andare o no da uno psicologo?

La depressione si sta sempre più diffondendo nella popolazione di tutte le fasce di età, dai bambini fino agli anziani. È il male oscuro da cui scappare o un messaggio da ascoltare e comprendere?

Moderatore: Dr.ssa Alessandra Aronica

Rispondi
cranberries82
Messaggi: 5
Iscritto il: 14 luglio 2006, 17:02
Località: Padova

andare o no da uno psicologo?

Messaggio da cranberries82 » 18 luglio 2006, 15:44

per me è un'impresa scrivere qua...
cinque anni fa ho sofferto di depressione, ansia e attacchi di panico ho preso un sacco di pastiglie ma ho solo rinviato i miei problemi dato che ancora oggi ogni tanto periodicamente ho delle ricadute per fortuna più lievi rispetto alla prima volta, ma la mia vita è rimasta condizionata.
in questi anni mi sono creata delle paure e delle ansie che non riesco a superare, parlandone con un'amica mi ha consigliato di parlarne con uno psicologo...per me è una cosa impossibile non sono una ragazza molto estroversa e parlarne con una persona estranea credo mi sia impossibile.molte volte sono tentata di chiamare uno psicologo ma mi vergogno troppo è quello che mi blocca, ma poi questa persona mi aiuterà veramente a capire che cosa ho?tutte le paure che avevo quando stavo male adesso le evito, faccio finta di non averle ma so benissimo che continuo a prendermi in giro. non posso più fare finta di niente.
cranberries

Avatar utente
Orsetta
Messaggi: 316
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:40

Re: andare o no da uno psicologo?

Messaggio da Orsetta » 18 luglio 2006, 16:37

cranberries82 ha scritto:tutte le paure che avevo quando stavo male adesso le evito, faccio finta di non averle ma so benissimo che continuo a prendermi in giro. non posso più fare finta di niente.
ciao. già il fatto che tu riconosca che evitare il problema ma affrontarlo non è la soluzione, secondo me è una gran cosa :)
credo che la risposta alla domanda "ma poi questa persona mi aiuterà veramente a capire che cosa ho?" la potrai ottenere solo provando.
La fortuna sta nel trovare la persona giusta, perchè ricordiamoci che gli psicoterapeuti sono comunque delle persone, quindi magari non sempre compatibili col nostro modo di essere.
Magari all'inizio proverai un pò di imbarazzo ma se è un bravo professionista saprà certamente metterti a tuo agio; non credo che da quando metti piede in uno studio comincino a farti il terzo grado. Non lo so, perchè non ci sono mai stata...
se il problema è proprio il gesto di chiamare lo psicologo, se hai qualcuno di tua fiducia potresti farti fissare il primo appuntamento da un'altra persona, oppure se non può farlo nessuno al tuo posto, parti già con le idee chiare su cosa devi dire al telefono, se non ti senti sicura puoi anche scriverti degli appunti.... penso che una volta superato questo ostacolo del primo appuntamento ti ringrazierai per averlo fatto.

anche perchè...5 anni fa quando hai sofferto di depressione, ne sei uscita da sola?

cranberries82
Messaggi: 5
Iscritto il: 14 luglio 2006, 17:02
Località: Padova

maledette pastiglie

Messaggio da cranberries82 » 18 luglio 2006, 17:23

no ho preso quelle maledette pastiglie che per circa un anno mi hanno intontita, poi gradualmente ho smesso e non avevo più niente, ma adesso voglio capire cosa mi è successo perchè le paure che avevo mi sono rimaste e non riesco più a godermi la vita come facevo prima. poi ho sempre paura che un giorno quela depressione mi possa tornare...ti posso assicurare che mi ricordo benissimo come mi sentivo.
sono passati cinque anni non sono pochi, ma solo adesso credo di sentirmi pronta a parlarne con qualcuno e capire e magari risolvere i miei problemi.
pensa che tutto è cominciato per un concerto...ero al festivalbar, c'era tanta gente ed improvvisamente mi sentivo soffocare, volevo scappare, il cuore mi batteva a mille.mi hanno portata fuori in un posto tranquillo x farmi riprendere, ma da quel giorno non riuscivo più ad uscire di casa mi veniva male al solo pensiero poi ho cominciato a non mangiare più, avevo mille paure delle malattie di morire...
ancora adesso a volte ho queste paure, mi spavento x un mal di testa non riesco ad entrare in una discoteca o in un luogo dove so che c'è tanta gente perchè ho paura di stare male...
poi ho periodi in cui non ho per niente fame e mi verrebbe da vomitare...
cranberries

Avatar utente
Orsetta
Messaggi: 316
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:40

Messaggio da Orsetta » 18 luglio 2006, 17:33

certamente quello che ti è successo al concerto deve essere la conseguenza di questioni interiori su cui hai bisogno di indagare; sono sempre scettica sull'uso di medicinali soprattutto se sei già tu stessa a ritenere che ci sono delle cose da chiarire (e così giovane poi!); ma credo che solo parlandone con uno specialista, piano piano, saliranno a galla tante cose che hai dentro.

Prima di quel famoso concerto la tua vita era OK?
ti ritenevi una persona "normale" con una vita "normale"?

Io non sono affatto una specialista quindi potrei anche dire delle fesserie :) ma se hai voglia di chiaccherare ti ascolto.

ciao :wink:

cranberries82
Messaggi: 5
Iscritto il: 14 luglio 2006, 17:02
Località: Padova

Messaggio da cranberries82 » 19 luglio 2006, 10:45

Ciao sono tornata...
prima di quel giorno io stavo benissimo mi divertivo alla grande forse anche troppo...non sapevo neanche cosa fosse stare male mi sentivo così bene. però forse qualcosa prima di quel concerto mi era successo...mi sentivo da qualche giorno agitata sarà anche perchè dovevo fare gli esami di maturità però era strano io prima di allora non ho mai avuto paura degli esami anzi di niente me ne sono sempre fregata un pò di tutto e di tutti.cmq qualcosa in me era cambiato perchè ho cominciato a essere molto più sensibile, i problemi delle persone che mi sono vicine li facevo miei, piangevo per niente e ancora adesso piango x niente, mi sembra di sentire a volte dentro di me troppo dolore ma non so da cosa dipenda, a volte mi sento invisibile sembra che nessuno mi capisca neanche la mia migliore amica che è come mia sorella...e non parliamo del mio ragazzo che proprio lui queste cose non sa nemmeno cosa siano!
grazie per la tua pazienza :D
mi trovo bene a chiaccherare con te
cranberries

Vidian
Messaggi: 37
Iscritto il: 31 marzo 2006, 9:34

Messaggio da Vidian » 19 luglio 2006, 11:37

Ciao e benvenuta! :D
Sai mi sono rivisto in certe tue parole, tipo quando hai paura di star male in ambienti pieni di persone, figurati che io da ragazzino dovevo prendere l'autobus tutte le mattine per andare a scuola ed era letteralmente un incubo, sentivo che stavo per vomitare e/o svenire e di attirare così l'attenzione degli altri, fare una figuraccia insomma, pensa che certe mattine non facevo neanche colazione pensando che non avrei avuto problemi di nausea (poi alla fine non cambiava niente).
Quando dovevo andare a piedi in qualche posto evitavo le strade affollate e prendevo solo stradine dove non passava nessuno, insomma non era normale ma a quei tempi avevo paura a parlarne...
Quindi se ti può consolare non sei l'unica ad avere queste paure, anzi siamo in tanti purtroppo...

Quanto alla scelta di frequentare o no un analista devi metterti anzitutto in condizioni di doverti completamente aprire a questa persona, altrimenti son soldi buttati, dì tutto quello che ti senti dentro senza tralasciare niente, in questo modo potrai essere aiutata molto più facilmente e alla svelta (dipende anche dalla forza di volontà, ovvio...).

Certo, parli con uno sconosciuto... ma è pur sempre una persona specializzata in queste cose, non è uno qualsiasi, lascia stare il ragazzo che non ti capisce o l'amica che ti guarda come se fossi un marziano, buon per loro se non sanno cosa sia la depressione, ma tu pensa a guarire senza pensare agli altri.

Io ho cominciato una terapia quasi 4 mesi fa dopo anni e anni di malessere, ci ho pensato molto prima di decidermi a farmi curare, ma adesso sento che finalmente qualcosa dentro di me si sta smuovendo, vedo le cose in maniera differente rispetto a prima, più positiva se vogliamo...
Persino chi mi sta intorno mi vede meglio :D
Ma siamo solo agli inizi, non devo far altro che aver pazienza e tanta voglia di cambiare in meglio.

Quindi il mio consiglio è quello di provare, l'importante è che tu riesca a trovare una persona con la quale nasca feeling e confidenza, non è facile lo so, ma con tutto il cuore ti dico di provare.
Meglio spendere qualche soldo per stare meglio piuttosto che passare una vita con la depressione e mille paure.
Un abbraccio.

cranberries82
Messaggi: 5
Iscritto il: 14 luglio 2006, 17:02
Località: Padova

grazie

Messaggio da cranberries82 » 19 luglio 2006, 16:31

grazie vidian
riesco a parlare liberamente con chi ha passato le mie stesse cose, finalmente parlo con qualcuno che non mi tratta come un'alieno e credo che sia arrivata l'ora di scoprire ciò che mi è successo andando da uno psicologo.buona giornata :D
cranberries

Vidian
Messaggi: 37
Iscritto il: 31 marzo 2006, 9:34

Messaggio da Vidian » 19 luglio 2006, 16:39

Ecco! :D
Vedrai che i risultati ariveranno e potrai finalmente tornare ad essere tranquilla e serena.
Un augurio di tutto cuore!!

Cyara
Messaggi: 76
Iscritto il: 19 giugno 2006, 8:04

Messaggio da Cyara » 20 luglio 2006, 12:36

Ciao cranberries.... io credo ke potresti provare a parlare con qualcuno, qualche buon esperto.
Lo so che è difficile, ma devi cercare di aprirti perchè tenersi tutto dentro è peggio....magari potresti scrivere le tue sensazioni e farle leggere ad uno psicologo....tentar non nuoce :?

erny
Messaggi: 29
Iscritto il: 13 luglio 2006, 17:04

Messaggio da erny » 20 luglio 2006, 19:33

Solo un semplice consiglio; VACCI.
Parsonalmente avevo molti problemi simili ai tui, ma nel 96 ho deciso di farmi aiutare da uno psicologo, ho fatto psicoterapia per 3 anni e sono letteralmete rinato dentro.
Un saluto :wink:

Dr.ssa Aronica
Messaggi: 822
Iscritto il: 10 aprile 2006, 14:28

Messaggio da Dr.ssa Aronica » 31 luglio 2006, 14:06

Salve Cyara,
la sofferenza psicologica si può certemente attenuare con i farmaci, ma non guarisce. è come se lei curasse una febbre con un'aspirina, che certamente abbassa la febbre ma non sempre guarisce dalla malattia che si può celare dietro ad essa. Per questo, in caso di problemi psicologici, è utile abbinare agli psicofarmaci una psicoterapia. In tanti le hanno già scritto dicendole di provare a intraprendere questa strada. Come le hanno già detto, all'inizio lei si potrà sentire in imbarazzo, ma questo succede a tutti nelle prime sedute di psicoterapia!!!
Le auguro un buon cammino, mi faccia sapere, se vuole, com'è andata.
Alessanda Aronica
Dr.ssa Alessandra Aronica, psicologa e psicoterapeuta, moderatrice di questo forum

Rispondi

Torna a “Depressione”