Pagina 1 di 1

Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 14 settembre 2013, 16:38
da vicki87
Salve a tutti sono una ragazza di 25 anni....Da un po di tempo sono cambiata e non comprendo neanche io il motivo...penso che forse ho un'inizio di depressione..mi piacerebbe parlare con uno psicologo ma senza che i miei lo sappiano, non voglio pesare su di loro nè farli preoccupare...ma purtroppo essendo studentessa sono ancora a carico dei miei e non posso permettermi tali spese...mi ritrovo perciò a scrivere su questo forum nella speranza che sfogandomi un pò scatti qualcosa che mi faccia stare meglio..
Sostanzialmente il problema è che non ho fiducia in me stessa, nelle mie capacità, mi sento spesso una fallita che non concluderà nulla nella vita,e spesso mi ritrovo anche a piangere senza motivo..inoltre non c'è niente che riesca a distrarmi, a farmi svagare, o che mi susciti qualche sensazione positiva, sono come apatica...Frequento ingegneria, mi mancano 6 materie alla laurea, ma mi sembrano scogli insormontabili.....Ad un certo punto del percorso ho forse capito che non è ciò che vorrei fare per tutta la vita...a dire la verità non so neanche io cosa vorrei fare...e così mi ritrovo già fuori corso di 4 anni e ancora in alto mare...oltretutto i miei ex colleghi giustamente sono andati avanti e così mi ritrovo sola anche nello studio....Dico anche, perchè anche fuori dall'università sono sola....non ho amici in pratica, ne avevo 2 ma con i quali ho chiuso i rapporti per tutta una serie di circostanze....forse sono anche io che non so coltivarle le amicizie, non sono una tipa molto socievole o che fa amicizia facilmente....sono un pò sulle mie, e ho anche paura ad aprirmi con gli altri perchè mi sento incompresa e penso che non mi capiscano, o che comunque non rispettino i miei tempi....non mi sono mai trovata bene in gruppo! sono un tipo da "pochi ma buoni", sempre che trovassi qualcuno con cui sto bene veramente....
Ho un ragazzo, da 3 anni ormai...Lui è l'unica persona che vedo regolarmente oltre ai miei familiari, perchè di fatto sto sempre a casa...Prima andavo in palestra, purtroppo adesso a causa di dolori al collo,nausea e vertigini, non ancora accertate di che causa, ho sospeso....Cmq anche quando frequentavo la palestra non sono mai riuscita a fare amicizie...in sostanza mi ritrovo sola, a "studiare" qualcosa che non mi piace,senza obiettivi, e ogni giorno che passa la situazione peggiora e mi chiedo quando mi sbloccherò da questa situazione...mi sento anche un peso per mio padre che faticosamente continua a pagarmi l'università, e spera che mi laurei....è una situazione a cui non ero abituata, a scuola ero la più brava dell'isitututo e vedevo quanto i miei erano soddisfatti....adesso invece è tutto diverso, mi sembra di deluderli, e mi sento di non meritare niente spesse volte....inoltre quando mi decido a studiare per un'esame man mano che si avvicina la data mi viene un'ansia allucinante! Non ci dormo la notte anche un mese prima dell'esame e noto che la cosa si va aggravando...mi vengono attacchi di panico veri e propri con tachicardia sensazione di svenimento e sudorazione fredda...ed inoltre il non dormire mi rende agitata e costantemente nervosa con chiunque mi ritrovi di fronte...
Vorrei tanto poter risolvere questo problema e almeno laurearmi x i miei...ma chissà quando e se avverrà mai questa cosa....ed inoltre chi ci sarà alla mia laurea dato che mi sono fatta terra bruciata intorno??? Mi sento delusa di me stessa...

Re: Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 17 settembre 2013, 4:47
da Frà79
In realtà tu non ti senti delusa di te stessa, tu senti di star deludendo i tuoi genitori, perchè loro vogliono che tu ti laurei in ingegneria, tu l'hai detto tu stessa che non sai se è quello che vuoi, secondo me ti stai sforzando di continuare un percorso solo perchè l'hai intrapreso e non vuoi deludere gli altri, è tipico delle persone ansiose mettere gli altri prima di se stessi e i risultati poi sono dei fallimenti, cmq già soffrire di attacchi di panico e ansia è un buon motivo per andare da uno psichiatra, poi ti dirà lui, anzi, deciderete insieme quale psicoterapia affrontare, intanto fatti fare un'impegnativa dal tuo medico di base e prenota una visita presso il CPS o CSM della tua zona, in bocca al lupo!

Re: Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 17 settembre 2013, 18:27
da vicki87
In realtà loro mi hanno lasciata libera di scegliere, però io sapevo che ci speravano che facessi ingegneria....tutti ci speravano, anche i miei prof delle superiori, dato che sono sempre stata brava a scuola....forse mi sono fatta condizionare da loro e alla fine ho ceduto...l'inizio non è stato così terribile, ma arrivati alle materie più specifiche, ancora oggi mi chiedo se è quello che voglio realmente....ormai sono in una situazione per cui non posso ritirarmi, mi mancano 6 materie...negli ultimi 2 anni sono riuscita a dare solo 2 materie e con molto sforzo....ne stavo preparando un'altra ma alla fine ho deciso di non presentarmi, forse anche per paura....ho il terrore di essere bocciata,purtroppo a ingegneria le materie sono tostissime e questa non è un'eventualità neanche troppo remota...oltretutto mi sento giù di morale per questi problemi al collo che durano da mesi e non se ne capisce il motivo...Potrebbero essere somatizzazioni del mio stato ansioso/depresso?? I controlli che ho fatto finora sono risultati tutti negativi...
Sono stata dalla mia dottoressa, la quale si è accorta del mio stato di malessere però per adesso mi ha dato solo dei test su ansia e depressione da riportarle ed iniziare a parlarne....mi ha detto che vorrebbe evitare di darmi dei farmaci per adesso...
Il csm non so neanche cosa sia purtroppo, avevo pensato di rivolgermi al consultorio della mia zona dove so che c'è una psicologa perchè altrimenti non saprei dove andare...Dalla psicologa del consultorio potrei parlare di questi miei problemi? o si occupano solo di problemi legati alla sessualità?? e sarebbe gratuito o a pagamento?

Re: Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 17 settembre 2013, 19:50
da Frà79
come prima cosa ti consiglio di sospendere momentaneamente lo studio, rischi grosso!! esperienza personale
i dolori e le tensioni che senti sono somatizzazioni dell'ansia, se arrivi a somatizzarla vuol dire che ne hai talmente tanta che il tuo corpo quella oltre soglia è costretto a somatizzarla
se sei solo ansiosa o anche depressa non lo so, ma ansia e depressione vanno quasi sempre a braccetto
facci caso se hai sbalzi d'umore, le ultime ricerche hanno evidenziato come la depressione ciclotimica o bipolare sia molto più diffusa della depressione unipolare
i CSM sono dei centri di salute mentale, dove operano psichiatri e psicoterapeuti, idem i CPS (centro psico sociale) che però fanno anche psicoterapia di gruppo ed altre attività che i CSM non fanno
al consultorio familiare la psicologa può farti solo consulenza, non psicoterapia e tu hai bisogno della psicoterapia

il mio invito caloroso è di tamponare subito i sintomi con i farmaci, potresti avere conseguenze che neanche immagini, tipo psicosi e contemporaneamente cominciare una psicoterapia, ne esistono oltre 200 tipi, le più comuni sono la psicoanalisi e la cognitivo-comportamentale, se ti viene da pensare spesso al passato scegli la psicoanalisi, risolve i problemi alla radice, dura circa 2 anni, la cognitivo comportamentale agisce solo sui sintomi, in teoria la durata dovrebbe essere inferiore, ma in pratica è superiore.

Re: Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 18 settembre 2013, 11:40
da vicki87
Come faccio a sospendere temporaneamente lo studio?? Non dovrei invece cercare di affrontare le mie paure e vincerle? Voglio ritornare ad essere normale come qualche anno fa....attualmente vedo tutto nero e in salita, ma ho solo 26 anni, mi chiedo è questa la vita??? alla mia età dovrei divertirmi ed essere serena perchè in fin dei conti non ho responsabilità ancora! Non voglio passare le giornate a commiserarmi, devo uscirne, non so come ma devo farcela. Non voglio che vada a rotoli anche il rapporto con il mio fidanzato, a volte quando gli parlo dei miei problemi poi penso che sono un pò pesante e prima o poi si stancherà...Ho 26 anni e vivo come una di 50! non so divertirmi e prendere la vita con leggerezza, ogni cosa è un problema per me...devo sveglarmi e vivere!! Questo è il mio pensiero del giorno.

Re: Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 18 settembre 2013, 12:34
da Frà79
vicki87 ha scritto:Come faccio a sospendere temporaneamente lo studio?? Non dovrei invece cercare di affrontare le mie paure e vincerle? Voglio ritornare ad essere normale come qualche anno fa....attualmente vedo tutto nero e in salita, ma ho solo 26 anni, mi chiedo è questa la vita??? alla mia età dovrei divertirmi ed essere serena perchè in fin dei conti non ho responsabilità ancora! Non voglio passare le giornate a commiserarmi, devo uscirne, non so come ma devo farcela. Non voglio che vada a rotoli anche il rapporto con il mio fidanzato, a volte quando gli parlo dei miei problemi poi penso che sono un pò pesante e prima o poi si stancherà...Ho 26 anni e vivo come una di 50! non so divertirmi e prendere la vita con leggerezza, ogni cosa è un problema per me...devo sveglarmi e vivere!! Questo è il mio pensiero del giorno.
tu ti chiedi troppo, visto il periodo

ne pagherai le conseguenze

Re: Stato di malessere generale o inizio di depressione?

Inviato: 10 ottobre 2013, 10:54
da Dr.ssa Aronica
Salve viki87,
a mio guidizio lei è ancora troppo giovane per gli psicofarmaci, inoltre i suoi sintomi richiedeono prima di tutto di essere compresi, non soffocati dai farmaci. Prima di decidere qualsiasi cambiamento nella sua vita le consiglierei di intraprendre un percorso psisoterapeutico, non di tipo cognitivo-comportamentale, ma del profondo, che la aiuti a capire meglio se stessa, le sue vere esigenze e soprattutto a modificare il suo atteggiamento direi "un po' sulle difensive" nei confronti degli altri. Certamente i suoi genitori, se lei comunicherà loro i suoi stati d'animo e le sue difficoltà e incertezze, le saranno vicini con affetto e la aiuteranno economicamente in tal senso.
Ci faccia sapere, se lo desidera, cosa ne pensa.