depressione e paura

La depressione si sta sempre più diffondendo nella popolazione di tutte le fasce di età, dai bambini fino agli anziani. È il male oscuro da cui scappare o un messaggio da ascoltare e comprendere?

Moderatore: Dr.ssa Alessandra Aronica

atta_art
Messaggi: 28
Iscritto il: 14 febbraio 2007, 13:00
Località: Roma

depressione e paura

Messaggio da atta_art » 14 febbraio 2007, 16:02

Ciao a tutti...
è difficile raccontare tutto in poche righe...
in breve io sono una ragazza di 25 anni... la vita mi stava bene... mi piaceva tutto di quello che avevo e di cio che facevo... sono abbastanza carina, faccio il lavoro per cui ho studiato, sono fidanzata da 8 anni e non ho nessun problema familiare.
poi circa 2 mesi fa... da un giorno all'altro è scattato in me qualcosa di brutto... ho incominicato a fare brutti pensieri... a farmi domande esistenziali sulla vita, sulla morte... a queste domande non c'erano risposte e quindi continuavo a farmi altre domande ancora sempre piu pesanti.... è calato in me un velo... la tristezza improvvisa. tutti se ne sono accorti... perchè io di solito sono allegra e solare.
tutti hanno cercato di aiuarmi, di darmi una mano... ma non è servito a molto... ogni giorno ed ogni istante ho seri pensieri terrificanti... che pian piano si trasformano anche in altri pensieri... paura di invechiare, di ammalarmi, paura che i miei cari soffrano, paura del tempo e del passare degli anni...ogni secondo mi sembra bruciato. non capisco come fanno gli altri ad andare avanti senza pensarci.... ed ho paura di invecchiare perchè so che poi avrò ancora piu paura della morte.
In piu... ultimamente.... ho paura di una cosa che a me fa veramente rabbia...
non riesco piu a capire quali sentimenti provo per il mio ragazzo... non riesco a capire se lo amo, se lui mi ama... non so spiegare ma questo mi fa stare malissimo.... forse perchè vedevo in lui la salvezza... ma lui poverino non sa come aiutarmi...
quindi ora se non penso a una cosa penso all'altra...
questa cosa del mio ragazzo mi mette veramente tristezza... perchè io e lui siamo cresciuti insieme, non abbiamo mai litigato, e progettavamo il nostro mtrimonio.... io non ho mai avuto nessun dubbio... eravamo una coppia quasi invidiata...
ora che invece avrei bisogno di almeno questo punto di riferimento.... non so piu quello che provo....
lui cerca di essere carino e gentile... ma poi appena dice qulcosa che minimamente a me non va giu, crollo in un mare di lacrime....
è come se lo volessi perfetto, sempre accanto a me... pieno di coccole.
in questo periodo non seguo neanche i miei hobby e non apprezzo il mio lavoro....
secondo voi cosa posso fare? è normale che se una persona sta in depressione non sa come gestire i propri sentimenti? è normale non sapere piu cosa si vuole?
io ho paura..... non voglio perdere tutto quello che ho!

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Re: depressione e paura

Messaggio da novembre » 14 febbraio 2007, 19:03

atta_art ha scritto: da un giorno all'altro è scattato in me qualcosa di brutto
Secondo te a cosa è riconducibile questo cambiamento? Cosa è accaduto di particolare in quel periodo?
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

atta_art
Messaggi: 28
Iscritto il: 14 febbraio 2007, 13:00
Località: Roma

Messaggio da atta_art » 14 febbraio 2007, 19:44

niente di che...
pensa che stavo guardando un film .. (il gladiatore)..

Dr.ssa Aronica
Messaggi: 822
Iscritto il: 10 aprile 2006, 14:28

Messaggio da Dr.ssa Aronica » 14 febbraio 2007, 20:04

Salve atta_art,
mi spiace molto che lei stia passando un periodo di sconforto. Vediamo se posso aiutarla a dare un senso a questo suo malessere.
Sta insieme al suo ragazzo da sette anni, e la relazione è iniziata quando lei ne aveva 17, durante la sua adolescenza. Forse questa fase sta finendo, o è già finita, e forse il vostro rapporto è in qualche modo rimasto ancorato a un equilibrio passato: in effetti dalla sua mail sembra che ormai questo rapporto non la soddisfa più. Il suo ragazzo era la sua ancora di salvezza, ma ora l'ancora non le dà più sicurezza e lei si sente spersa, confusa, spaventatissima.
Più che naturale che lei si senta così! Lei sta vivendo, credo, una vera e propria crisi esistenziale, un momento di passaggio, che, nelle culture di una volta, era aiutato da appositi riti di iniziazione e quindi era facilitato.
Purtroppo non c'è un rimedio che la possa fare star bene subito, non c'è nessuno che le possa rispondere adeguatamente a tutte le domande e i dubbi che le vengono in mente. Solo lei, diventata una donna, saprà darsi delle risposte, senza bisogno di appoggiarsi a un partner, ma vivendo eventualmente con lui in un equilibrio paritario.
Per ora le auguro "Buon Cammino", mi faccia sapere, se lo desidera, come si è evoluta la sua situzione.
Dr.ssa Alessandra Aronica, psicologa e psicoterapeuta, moderatrice di questo forum

enemyofthesun
Messaggi: 363
Iscritto il: 9 aprile 2005, 13:15
Località: Lecco

Depressione

Messaggio da enemyofthesun » 15 febbraio 2007, 0:14

Non sono certo un esperto, ma vorrei fare una domanda a chi ne sa più di me, lanciando un'ipotesi magari avventata, ma forse possibile.
Dato che conosco la storia di atta, e non riusciamo a spiegarci questo improvviso cambiamento che l'ha fatta sprofondare nella depressione (anche se la dottoressa ha espresso una sua possibile interpretazione nel suo post), io e altre persone ci chiedevamo: è possibile che sia intervenuto un qualche meccanismo biologico che abbia alterato la stabilità dei recettori nervosi?
Insomma, serotonina e dintorni...
Non voglio ovviamente addentrarmi in questi discorsi psichiatrici/neurologici :wink:

Cioè, può essere di natura organica e non psicologica, casomai esista realmente questa differenziazione?
Una malattia in genere insorge e scombina gli equilibri del nostro corpo...non può essere successo così?
Poi, a quel che ne so, succede pure che tutto si scombini anche per stimoli esterni...
Sicuramente la mia depressione è riconducibile alla mia situazione di vita esteriore e interiore, che non mi fa vedere le cose in una maniera probabilmente obbiettiva...
I'm only happy when it rains...

Dr.ssa Aronica
Messaggi: 822
Iscritto il: 10 aprile 2006, 14:28

Messaggio da Dr.ssa Aronica » 15 febbraio 2007, 16:39

Salve enemyofthesun,
le ho risposto nel new topic "importante!" dal titolo: Depressione: causalità lineare o multifattorialità?
Dr.ssa Alessandra Aronica, psicologa e psicoterapeuta, moderatrice di questo forum

atta_art
Messaggi: 28
Iscritto il: 14 febbraio 2007, 13:00
Località: Roma

Messaggio da atta_art » 15 febbraio 2007, 17:46

Grazie Dottoressa per i suio consigli.
Sicuramente la mia adolescenza è finita... (anche se in questo periodo mi sento una ragazzina di 14 anni)... e non so se il nostro rapporto è legato ancora con un equilibrio passato...
vede, noi siamo una coppia abbastanza stabile, e fino a 2 mesi fa progettavamo il matrimonio, dei figli... e un'attività insieme...
siamo andati sempre daccordo....
tutte queste paure ed incertezze le sto avendo solo da quando soffro di depressione... io mi ricordo com'ero prima e dei sentimenti che provavo.... e sinceramente riesco + a credere a quella che ero una volta rispetto a quella che sono ora... perchè quella che sono adesso non sono io... non so se mi spiego.
ma io fino a 2 mesi fa... quando stavo benone.... non ho mai pensato o dubitato sulla nostra storia....mai mai! non ho mai guardato neanche altri ragazzi... amavo quello che avevo... lo adoravo e quindi me lo tenevo stretto.
ora non dico che non lo amo +, è che veramente non so + cosa pensare... cosa provare.... io lo cerco sempre e vorrei stare con lui sempre...però mi faccio anche 1000 domande....
non so se riuscite a mettermi nei miei panni....
una ragazza felice con un amore da favola che da un giorno all'alrto si ritrova depressa e triste... e dopo gli vengono anche tanti dubbi sulla propria storia d'amore.
io ora vorrei da lui cose che non ho mai desiderato e chiesto... lati del suo carattere che non esistono neanche.. ma io prima nn ne ho mai sentito la necessità.
ringrazio enemy per la domanda... perchè mi sono venuti anche a me quei suoi stessi dubbi.
lui dice che gli dispiace.. che non sa come fare... che mi aspetterà e che mi starà vicino... ma è anche giu perchè dopo che gli ho detto questi miei sentimenti sballati.. lui è convinto che la depressione mi sia venuta per causa del nostro rapporto, per causa sua.
ma secondo voi è possibile?
sono cosi stupida di potermi illudere per 8 anni di amare alla follia una persona ? io credo di no! come dicevo mi fido piu dell'altra io.. quella serena e che ama.
poi se non penso alla nostra storia penso alle cose tristi della mia depressione.
io ho veramente paura.... una paura terribile...

GIOVI
Messaggi: 20
Iscritto il: 4 febbraio 2007, 11:48

Messaggio da GIOVI » 15 febbraio 2007, 20:53

Cara atta, vedo se posso darti un consiglio io.

Anche io come te sono caduto in depressione di colpo, in un minuto, mentre guardavo (guarda caso) anche io un bel film... di colpo il mio matrimonio da poco celebrato (insieme ad altre cose) è diventato assolutamente insignificante e vuoto; mentre fino a poco prima era assolutamente uno degli scopi della mia vita....beh insomma sono passato dallo stare normalmente bene (anzi... ero anche soddisfatto, anche del lavoro) ad essere una persona "diversa" con pensieri assolutamente "non miei"...beh...io sono andato dal mio psichiatra che mi ha seguito anni addietro per problemi di ansia e mi ha prescritto un antidepressivo (efexor per la precisione) che sto prendendo da 20 gg e le cose sono DECISAMENTE migliorate...non sono al 100%, ma quello che ho passato era tutta un'altra cosa. Adesso il 1 marzo comincio la psicoterapia per la 1 volta, ci vado con felicità e con la speranza di capire cosa mi possa aver generato quel brutto crollo...ma senza il farmaco sarei stato da cani... se vuoi un consiglio, fatti vedere da uno specialista...e non perdere tempo

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 15 febbraio 2007, 21:33

Ma se fosse solo un cambiamento?sei cambiata,repentinamente,e ora devi fare i conti con un nuovo equilibrio da trovare
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

atta_art
Messaggi: 28
Iscritto il: 14 febbraio 2007, 13:00
Località: Roma

Messaggio da atta_art » 16 febbraio 2007, 10:48

Caro giovi... ti ringrazio per il consiglio...io in effetti sto seguendo un psicoanalisi da 5 sedute... e ci vado senza alcun tipo di paura... anzi... mi fa piacere andare.... vorrei andare sempre a dire la verità ;)
per quanto riguarda lo psichiatra... i primi di febbraio sono andata... ma ho avuto un'esperienza bruttissima ed ora mi è venuta un po paura.

cara lala... non so se è un cambiamento... sta di fatto che se anche fosse così... questo cambiamento è venuto senza la mmia volontà.... io mi ricordo com'ero.... e mi piaceva.
i miei pensieri di depressione non sono riguardanti il mio ragazzo.... ma sto malissimo se penso ai pensieri che mi vengono sulla nostra storia.
io non voglio fare i conti con un nuovo equilibrio... voglio ritrovare il mio.... mi piaceva tanto....
veramente non so che fare... sono disperata!

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 16 febbraio 2007, 13:49

Io so chenella vita si cresce, si cambia,le esigenze cambiano.La tua vita di prima era certamente rassicurante ma forse c'è qualcosa dentri di te che spinge e non puoi violentarti "per tormnare come prima".l'unica cosa che puoi fare è capire perché sei cambiata (ad es."sto crescendo") e assecondare questo cambiamento per ritrovare il sorriso.L'essere umano non è immobile ma in continua trasformazione
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

atta_art
Messaggi: 28
Iscritto il: 14 febbraio 2007, 13:00
Località: Roma

Messaggio da atta_art » 16 febbraio 2007, 13:57

si lala... ma io non voglio violentarmi per tornare quella di prima.... in realtà è invece come se ora subbissi una violenza per non essere me stessa.
io non sono io così.....
non mi sento me stessa.!

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 16 febbraio 2007, 14:00

quello che mi sorprende è che ti sia capitato di punto in bianco.Tutti cambiamo nell'adolescenza,sconvolgiamo noi stessi, le nostre basi.ed è una cosa salutare.Forse ti è esploso dentro adesso questo meccanismo,se prima non era accadutro.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

atta_art
Messaggi: 28
Iscritto il: 14 febbraio 2007, 13:00
Località: Roma

Messaggio da atta_art » 16 febbraio 2007, 15:27

non so...secondo me.... ho qualcosa di molto piu strano del semplice crescere e maturare.
è una cosa brutta, che mi fa stare male... sono triste.. sempre.
ho paura di tutto e penso sempre a cose negative, a malattie, a sofferenze, alla morte.

non so.

GIOVI
Messaggi: 20
Iscritto il: 4 febbraio 2007, 11:48

Messaggio da GIOVI » 16 febbraio 2007, 23:53

ti ripeto il mio consiglio, abbina un buon antidepressivo alla psicoterapia!! fatti consigliare da un buon psichiatra (a milano ce ne sono tanti, ma anche a roma ce ne saranno)...e ricorda che all'inizio il farmaco ci mette un po ad agire e che all'inizio sembra che le cose addirittura peggiorino, ma tempo due settimane e vedrai che starai meglio e sarai in grado di lavorare su te stessa con più calma e serenità...fidati!
Ultima modifica di GIOVI il 17 febbraio 2007, 1:31, modificato 1 volta in totale.

Rispondi

Torna a “Depressione”