cosa mi succede????

La depressione si sta sempre più diffondendo nella popolazione di tutte le fasce di età, dai bambini fino agli anziani. È il male oscuro da cui scappare o un messaggio da ascoltare e comprendere?

Moderatore: Dr.ssa Alessandra Aronica

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 marzo 2008, 20:01

eh ma mentre ci stai dentro e combatti non te ne accorgi di sicuro..deve decantare un po'..ora dici che convivi da 2 anni giusto? e che sei in crisi da uno giusto?
non saprei che altro dirti..
io so che non mi interessa avere figli per esempio, non posso escluderlo con certezza,ma se resto come sono non mi importa,e se dovessi trovare una persona eventualmente che non vuole o non può averne per me non penso sarebbe proprio un dramma tale da mettere in discussione la storia. tra l'altro per problemi di salute è anche meglio che io ne faccia il meno possibile,,ma per me è ok.. come mai a te non interessava per nulla,sapendolo, e adesso ti interessa così tanto da pensare che questa sia la causa del tuo malessere?!
pensi che fare un figlio risolverebbe tutti i tuoi problemi? magari avresti altro da progettare?
Immagine

ciccia
Messaggi: 57
Iscritto il: 25 gennaio 2008, 20:53

Messaggio da ciccia » 8 marzo 2008, 11:15

sinceramente credo che 4anni fa l'idea di un figlio non mi sfiorasse nemmeno.Del resto a 24 anni mi sembra anche abbastanza normale.Ma non è che adesso,il desiderio di averlo ,l'abbia deciso io.E' arrivato da solo,mi è cresciuto dentro senza rendermene conto.Ma il fatto che il figlio sia la causa del malessere è solo un ipotesi.Magari il motivo è un altro che ancora non riesco ad individuare.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 8 marzo 2008, 14:44

io ho incontrato due categorie di donne..la prima che sa da sempre che vorrà un figlio,non si sa bene con chi,ma che lo sogna,anche se non ha istinto materno a 20 anni, la seconda,a cui appartengo io, che se ne frega,che il pensiero di non fare figli non la tange per niente,e nemmeno quello di non poterli fare...
la pensavo così a 20 e la penso così a 32..e ho avuto una storia di 10 anni che anche quando andava bene non mi ha mai fatto desiderare un figlio...è questione di filosofia di vita..
se tu ti sei sempre immaginata con dei figli nella tua vita,al di là del desiderio impellente che ti è sorto, allora lo sapevi da subito che questa persona non avrebbe potuto offrirti quello che desideravi dalla vita...per questo dico che magari è un po' una "scusa".. ma lungi da me volerti giudicare in qualche modo o cose simili..faccio solo i miei ragionamenti.a volte abbiamo bisogno di un capro espiatorio se non esiste una causa definita..
poi c'è il discorso che ti ho scritto prima sul fattore situazione e sfida...obiettivo finale..una volta raggiunto l'obiettivo questo perde di interesse perchè il motivo di interesse era l'iter per raggiungerlo e il dimostrarsi di poterlo raggiungere...molto femminile come cosa..
però sono tutte supposizioni..
magari è la routine che non ti va giù e avevi aspettative diverse per questa convivenza...
oppure sei in una fase depressiva tu e il resto ne va di mezzo..

ci sono cose che ti piace ancora fare e per cui provi molto entusiasmo???!!!
per esempio io sono stata malissimo con crisi di pianto quotidiane,umore depresso,ansia e attacchi di ansia nell'ultimo periodo,a dire il vero nell'ultimo anno e mezzo col mio ex, ma capivo che era legato alla mia incapacità di decidere e quindi a lui perchè quando ero sola,inteso con amiche da altre parti,o mentre facevo cose che mi piacciono,ero piena di vita,un'altra persona! entusiasta e piena di luce...poi quando tornavo alla mia vita di sempre affogavo nella tristezza e nella paralisi interiore..

vedi un poì se ti è utile sapere questo :)
Immagine

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Messaggio da Eddd » 9 marzo 2008, 10:45

Ciccia io penso e suppongo (non posso mica sapere come stanno le cose con certezza :)) che sia il pensiero che tu ti sia dovuta in qualche modo accontentare necessariamente di un uomo così (che non può avere figli, che deve aspettare il divorzio e così via) che ti fa star male, hai dovuto lottare ma pensi che tutto sommato quello che hai ottenuto sia poco e perciò sei insoddisfatta e frustrata.
Di fronte ad altre difficoltà da affrontare per avere un bambino ti senti demotivata, pensando che le alternative disponibili siano troppo lontane da quello che davvero vuoi in confronto alla fatica che devi affrontare.
D'altra parte hai parlato delle diverse delusioni che hai avuto in campo sentimentale e perciò ora ti sembra di non avere più possibilità.
Secondo me è qualcosa del genere che ti disturba (e tutto questo purtroppo è quasi sempre legato alla percezione del proprio valore come persona).
Però è soltanto una mia idea non so se ho compreso bene la tua situazione.
Ciccia, un abbraccio, ciao...

ciccia
Messaggi: 57
Iscritto il: 25 gennaio 2008, 20:53

Messaggio da ciccia » 10 marzo 2008, 18:07

per twilight:mi sono vista con dei figli quando ero una ragazzina ma per un certo periodo ho dovuto ravvedermi perchè ero in vena di divertirmi e i bimbi assorbono tutto il tuo tempo e le tue forze e io in quel momento non ero disposta.e' stato il periodo in cui ho conosciuto lui e ho perso la testa a tal punto che ho creduto che ciò che eravamo noi due niente mai avrebbe potuto turbare,neanche la mancanza di un figlio.Purtroppo sono quelle false convinzioni che si hanno all'inizio quando si è accecati dall'enfasi..Poi ci si sveglia...e ci si rende conto che servono cose concrete.Al momento non c'è niente che mi da entusiasmo,nemmeno i miei amici,anzi a volte mi invento misere scuse per non uscire.
per Eddd:non ho mai avuto grande autostima ma non mi sento nemmeno di dire che mi stò accontentando.Sicuramente devo fare un esame di coscienza per capire l'origine di questo malessere.Forse mi manca proprio il coraggio di guardarmi dentro.un abbraccio a tutti

Rispondi

Torna a “Depressione”