Pagina 1 di 2

sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono...

Inviato: 4 ottobre 2013, 1:02
da Frà79
...i miei desideri? ho perso il contatto col mio ES, ho un SUPER-IO troppo rigido, mi è stato imposto da sempre. come faccio a rientrare in contatto con me stesso? come faccio a smontare il mio SUPER-IO? ci riuscirò con la psicoanalisi?

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 4 ottobre 2013, 10:45
da MaryNeedsHelp
Io credo che tutti i problemi psicologici possano essere potenzialmente risolti, tutto sta nella bravura dello specialista. Non ho ancora un'esperienza del genere, ho appena cominciato un percorso terapeutico per il mio problema. A volte ci credo, a volte no ma penso che in ogni caso qualcosa dovrà pur migliorare, è improbabile che peggiori se si viene seguiti da chi ha studiato per fare proprio questo! Tanto vale tentare. Non so quanti e quali tentativi tu abbia fatto e cosa hai fatto per modificare la tua situazione ma penso che oltre a capire i motivi per cui stai così, bisognerebbe fare qualcosa per modificare i tuoi schemi mentali, il modo in cui vedi le cose e agisci in risposta a queste (probabilmente hai già provato), cercare di aprire la mente il più possibile, sforzarsi di guardare il mondo dal maggior numero possibile di punti di vista. Tutto questo però non può essere fatto soltanto con le parole, per poter cambiare davvero ci vuole l'ESPERIENZA, sperimentare situazioni, azioni, sensazioni, perché così come determinate esperienze ci hanno portato a stare male, altre possono invertire la situazione. Credimi, la nostra mente non è poi così rigida, non è immutabile, può cambiare senza che tu te ne accorga, lentamente ma anche bruscamente. Tenderei ad andare sullo scientifico (studio biologia quindi mi interessa molto questo aspetto) ma non mi dilungo :)
Sono inoltre fortemente convinta che solo con i farmaci non si risolve niente, servono solo per calmare i sintomi ma non risolvono il problema. Sono utili solo se accoppiati alla terapia. E' come se tu volessi curare un qualsiasi danno fisico al tuo organismo con degli antidolorifici, questi non ti fanno sentire il dolore ma il danno c'è e peggiorerà se non lo curi.
Quindi, in conclusione, se ti trovi in una situazione statica, che ti sembra immutabile, la tua vita è sempre la stessa e non ti sta bene, prova a cambiare qualcosa, qualsiasi cosa, anche di quasi insignificante, anche se sembra che sia inutile o che non ti va di farlo, metti ordine in casa, cambia la disposizione dei mobili, prova un nuovo cibo, iscriviti in palestra, prova qualcosa di nuovo che può diventare un hobby, curati di più. A volte basta provare a fare qualcosa di nuovo, che credevamo non potesse suscitare in noi interesse, per scoprire che in realtà ci piace e ci fa sentire bene! Potresti capire cosa desideri davvero :D
Spero di esserti stata almeno un po' utile e soprattutto chiara :) ciao!

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 1:37
da Frà79
credo di dover rompere con la routine, è la mia gabbia, il mio problema non è l'umore bipolare, quanto l'ansia di tutto ciò che non è routine, perchè la routine mi uccide, non mi fà evolvere, ma non è facile per un ossessivo

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 9:26
da MaryNeedsHelp
Esatto, purtroppo si può rimanere intrappolati nella routine, non riuscire a staccarsene nonostante sappiamo che non ci fa vivere. Anche a me dà molta ansia qualsiasi cosa stravolga i miei programmi, anche se solo minimamente. Ho imparato ad essere più flessibile, ma bisogna sempre procedere a piccoli passi, per dare a noi stessi il tempo di adattarsi e di capire che spesso i cambiamenti, le piccole deviazioni dalla routine, non stravolgono il mondo, non è poi una catastrofe. Se impariamo ad adattarci ci sentiremo più padroni di noi stessi, delle situazioni e di conseguenza più sicuri di noi stessi e delle nostre capacità. Da quanto ci combatti? E quali tentativi hai fatto per uscirne? Hai amici o parenti che possono aiutarti?

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 9:38
da Davide49
MaryNeedsHelp ha scritto:
Sono inoltre fortemente convinta che solo con i farmaci non si risolve niente, servono solo per calmare i sintomi ma non risolvono il problema. Sono utili solo se accoppiati alla terapia. E' come se tu volessi curare un qualsiasi danno fisico al tuo organismo con degli antidolorifici, questi non ti fanno sentire il dolore ma il danno c'è e peggiorerà se non lo curi.
Quindi, in conclusione, se ti trovi in una situazione statica, che ti sembra immutabile, la tua vita è sempre la stessa e non ti sta bene, prova a cambiare qualcosa, qualsiasi cosa, anche di quasi insignificante, anche se sembra che sia inutile o che non ti va di farlo, metti ordine in casa, cambia la disposizione dei mobili, prova un nuovo cibo, iscriviti in palestra, prova qualcosa di nuovo che può diventare un hobby, curati di più. A volte basta provare a fare qualcosa di nuovo, che credevamo non potesse suscitare in noi interesse, per scoprire che in realtà ci piace e ci fa sentire bene! Potresti capire cosa desideri davvero :D
Spero di esserti stata almeno un po' utile
mi sembrano consigli utili e concreti.
ma mi chiedo: la psicanalisi può diventare una specie di mamma rassicurante? o una compagnia sicura, una specie di compagna di vita irrinuciabile e di cui innamorarsi?

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 13:03
da Frà79
Davide49 ha scritto:
MaryNeedsHelp ha scritto:
Sono inoltre fortemente convinta che solo con i farmaci non si risolve niente, servono solo per calmare i sintomi ma non risolvono il problema. Sono utili solo se accoppiati alla terapia. E' come se tu volessi curare un qualsiasi danno fisico al tuo organismo con degli antidolorifici, questi non ti fanno sentire il dolore ma il danno c'è e peggiorerà se non lo curi.
Quindi, in conclusione, se ti trovi in una situazione statica, che ti sembra immutabile, la tua vita è sempre la stessa e non ti sta bene, prova a cambiare qualcosa, qualsiasi cosa, anche di quasi insignificante, anche se sembra che sia inutile o che non ti va di farlo, metti ordine in casa, cambia la disposizione dei mobili, prova un nuovo cibo, iscriviti in palestra, prova qualcosa di nuovo che può diventare un hobby, curati di più. A volte basta provare a fare qualcosa di nuovo, che credevamo non potesse suscitare in noi interesse, per scoprire che in realtà ci piace e ci fa sentire bene! Potresti capire cosa desideri davvero :D
Spero di esserti stata almeno un po' utile
mi sembrano consigli utili e concreti.
ma mi chiedo: la psicanalisi può diventare una specie di mamma rassicurante? o una compagnia sicura, una specie di compagna di vita irrinuciabile e di cui innamorarsi?
no, lo-la psicoanalista è li per darti le basi per camminare con i tuoi piedi, ma prima possibile devi cominciare a farlo, io sono partito da un disturbo borderline e abbiamo pattuito che il nostro percorso sarebbe durato 2 anni.

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 13:25
da Davide49
Frà79 ha scritto:
Davide49 ha scritto:
MaryNeedsHelp ha scritto:
Sono inoltre fortemente convinta che solo con i farmaci non si risolve niente, servono solo per calmare i sintomi ma non risolvono il problema. Sono utili solo se accoppiati alla terapia. E' come se tu volessi curare un qualsiasi danno fisico al tuo organismo con degli antidolorifici, questi non ti fanno sentire il dolore ma il danno c'è e peggiorerà se non lo curi.
Quindi, in conclusione, se ti trovi in una situazione statica, che ti sembra immutabile, la tua vita è sempre la stessa e non ti sta bene, prova a cambiare qualcosa, qualsiasi cosa, anche di quasi insignificante, anche se sembra che sia inutile o che non ti va di farlo, metti ordine in casa, cambia la disposizione dei mobili, prova un nuovo cibo, iscriviti in palestra, prova qualcosa di nuovo che può diventare un hobby, curati di più. A volte basta provare a fare qualcosa di nuovo, che credevamo non potesse suscitare in noi interesse, per scoprire che in realtà ci piace e ci fa sentire bene! Potresti capire cosa desideri davvero :D
Spero di esserti stata almeno un po' utile
mi sembrano consigli utili e concreti.
ma mi chiedo: la psicanalisi può diventare una specie di mamma rassicurante? o una compagnia sicura, una specie di compagna di vita irrinuciabile e di cui innamorarsi?
no, lo-la psicoanalista è li per darti le basi per camminare con i tuoi piedi, ma prima possibile devi cominciare a farlo, io sono partito da un disturbo borderline e abbiamo pattuito che il nostro percorso sarebbe durato 2 anni.
certo. ma io dicevo la psicanalisi, non la psicanalista.

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 17:43
da Frà79
l'analisi è una capacità innata nell'essere umano, si va in analisi solo quando si perde la capacità di autoanalisi, è normale che ti accompagnerà per tutta la vita!!

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 17:46
da blackbird
Io penso che la psicanalisi ti apra importanti porte.
Una di queste si estrinseca attraverso il transfert, verso l'analista.
E penso che questa porta sia la via più crudele che esista al mondo.
Se riusciamo a passarci in mezzo indenni siamo fortunati prima di tutto..ma, a mio avviso, non è detto che ci sia qualcosa oltre..

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 7 ottobre 2013, 20:22
da Frà79
oltre c'è il controtransfert ;) non sai cosa ti perdi :D

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 8 ottobre 2013, 15:47
da Dionisia
Oh mamma, mi fate venire voglia di sottopormi a una psicoanalisi, peccato che costa parecchio. Evidentemente voi siete benestanti. :)

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 8 ottobre 2013, 17:54
da Frà79
Dionisia ha scritto:Oh mamma, mi fate venire voglia di sottopormi a una psicoanalisi, peccato che costa parecchio. Evidentemente voi siete benestanti. :)
no, la faccio in un centro psicoanalitico ONLUS, pago 50 € al mese

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 18 ottobre 2013, 20:16
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:Esatto, purtroppo si può rimanere intrappolati nella routine, non riuscire a staccarsene nonostante sappiamo che non ci fa vivere. Anche a me dà molta ansia qualsiasi cosa stravolga i miei programmi, anche se solo minimamente. Ho imparato ad essere più flessibile, ma bisogna sempre procedere a piccoli passi, per dare a noi stessi il tempo di adattarsi e di capire che spesso i cambiamenti, le piccole deviazioni dalla routine, non stravolgono il mondo, non è poi una catastrofe. Se impariamo ad adattarci ci sentiremo più padroni di noi stessi, delle situazioni e di conseguenza più sicuri di noi stessi e delle nostre capacità. Da quanto ci combatti? E quali tentativi hai fatto per uscirne? Hai amici o parenti che possono aiutarti?
ci combatto da dieci anni, solo la mia ragazza mi aiuta, i miei si limitano a mantenermi, visto che non ho lavoro e non riesco a lavorare, per il resto fanno solo danni.

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 19 ottobre 2013, 8:10
da MaryNeedsHelp
Per fortuna almeno c'è lei! Magari hai pensato di farti aiutare a trovare degli amici? Almeno per cercare di uscire dalla prigione della solitudine. Quando si sta troppo tempo da soli si finisce per rimuginare troppo e si sprofonda inevitabilmente nella depressione. Quando si sta con gli altri si ha la possibilità, oltre che di confrontarsi, anche di distrarsi dai brutti pensieri, di allontanarsi dalle paure e magari ci si rende conto che era proprio questo che ci mancava!

Re: sono un ossessivo compulsivo di personalità, quali sono.

Inviato: 19 ottobre 2013, 12:30
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:Per fortuna almeno c'è lei! Magari hai pensato di farti aiutare a trovare degli amici? Almeno per cercare di uscire dalla prigione della solitudine. Quando si sta troppo tempo da soli si finisce per rimuginare troppo e si sprofonda inevitabilmente nella depressione. Quando si sta con gli altri si ha la possibilità, oltre che di confrontarsi, anche di distrarsi dai brutti pensieri, di allontanarsi dalle paure e magari ci si rende conto che era proprio questo che ci mancava!
è una buona idea, ma io e lei abitiamo lontani, dovrò trovare un'altra soluzione