una comune di alloggio autogestita?

In questa sezione del forum puoi ottenere informazioni su tutto ciò che riguarda i disturbi del comportamento alimentare (DCA).
Rispondi
eloise
Messaggi: 2
Iscritto il: 15 giugno 2010, 15:56
Località: MARCHE

una comune di alloggio autogestita?

Messaggio da eloise » 15 giugno 2010, 16:23

mi sono iscritta al sito in quanto anche io sono bulimica da molti anni e condivido la sfiducia generale nei confronti delle cliniche basate sulla psicologia cognitivo comportamenteale - una volta uscite da la si ripristina il circuito- soprattutto l'ambiente in cui si ritorna è il meno adatto a sostenere la volontà. Avendo il possibile uso di un agriturismo nel mezzo della campagna marchigiana e dotato di sufficiente spazio per varie attività (lavoro agricolo artigianale, artisitco -sport tra cui piscina, palestra, bike, persone competenti in studi fitoterapeutici, filosfia, psicologia) pensavo alla possibilità di istaurare una piccola comune per ragazze che non necessitano di asistenza medica continua, ma solamente di vivere in un ambiente che riavvii un certo senso del possibile attraverso la coordinazione e la collaborazione in un progetto pratico e sociale. Volevo sapere cosa ne pensavate e se l'esigenza di un posto del genere è effettivamente reale in quanto mi sto muovendo per cercare di capire le clausole normative necessarie - la comune che penso dunque non avrà personale interno ma solo interventi esterni di persone competenti su alcune pratiche che credo importanti per inquadrare il problema salutare e psicologico in generale - la penso inoltre come una spazio in cui le stesse persone che partecipano, discutino sulla regolamentazione e le attività da svolgere - senza mancare il rigore e il pieno rispetto delle norme e partizioni che si stabiliranno.
non so, mi piacerebbe un parere.

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 22 giugno 2010, 14:56

Io penso sia una bella idea.

Visto anche il tipo di progetto forse ti sarebbe utile prendere contatto con i gruppi AMA (Auto-Mutuo-Aiuto). Fanno anche formazione e potrebbero darti indicazioni preziose.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

Rispondi

Torna a “Anoressia, bulimia, problemi con il cibo”