Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

In questa sezione del forum puoi ottenere informazioni su tutto ciò che riguarda i disturbi del comportamento alimentare (DCA).
Rispondi
MaryMary*
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 agosto 2013, 6:22

Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da MaryMary* » 8 agosto 2013, 6:50

Buongiorno.. Come già si puó notare dall'orario in cui scrivo la mia preoccupazione..
Cercheró di non dilungarmi troppo!
Sono una ragazza di 20 anni, quando ero più piccola ero la classica cicciottella che non si faceva nessun problema col cubo..
Vivevo la mia vita tranquillamente..
Dopo la prima "cotta"(andata moolto male!) ho incominciato ad essere più attenta all'aspetto fisico, fino ad arrivare in modo sano al peso forma (1.65m x 55kg), mi fidanzo anche (ma guarda un po), e fin qui tutto bene..
In 5a superiore rimetto qualche kilo (62kg) anche a causa del nuovo ragazzo che avendo un caseificio.. Vabbe potete immaginare..
Ricordo ancora quell'orrenda sensazione di goffagine dovuta a quel peso.. Alla fine degli esami riprendo attività fisica e dieta.. Torno al peso forma.. Mi piaceva vedere il peso scendere e cosí incominciai ad aumentarla (2h di corsa al giono!) e a diminuire sempre di più i pasti (1 mela a pranzo di nascosto, 100g di vitello a cena, solo xk mi osservavano tutti..) ..
Scesi a 44 kili..
Dopo un po il ciclo scompare.
X costringermi a mangiare mi promettono addirittura un intervento di chirurgia plastica al seno (ci stavo davvero male..).. E di fatti x farlo salgo a 49 kili.. Okay!
Mi vedevo enorme.. Inizio il secondo anno di università ma il mio problema di scendere di peso si fa ancora piu prepotente!
Incomincia a diventare un'ossessione!
Sono costretta a vivere da sola vicino l'uni, un miracolo x me, nessuno poteva controllarmi.. Arrivo ad assumere al max 200 kcal al giorno, di sole verdure!
C'è sempre stata una cosa costante nella settimana: la domenica libera.. "Libera" all'inizio della dieta, molti anni fa.. Si è poi trasformata in abbuffate che iniziavano alle 00.00 della domenica e finivano alle 00.00 del lunedi.. E parlo di 8000-9000kcal.. Non descrivo tutte le sensazioni a riguardo, lo skifo che provavo verso me stessa.. Ma ero contenta xk avevo trovato un modo di "godermi" le skifezze e non ingrassare..
Pero sospendendo l'attività fisica non scendevo al di sotto dei 47kili..
Cosi ho deciso di iniziare la Dukan.. Meravigliosa, penso! Arrivo nonostante le abbuffate a 45,5-46 kili.. Mi stava bene (solo a me! Il mio raga m supplicava di ingrassare!)
Da qui le abbuffate sono diventate sempre meno controllate.. Fino ad arrivare a 2-3 a settimana!!!! 2 settimane fa sono salita a 54,5 kili x causa loro! Ho iniziato la dieta metabolica x 12 giorni.. Sembrava funzionasse, niente carbo=niente abbuffate!
Su.. Fino a domenica scorsa.. E ieri.. E stanotte!
Ho incominciato a preoccuparmi quando x la prima volta mi sono alzata dal letto, alle pre 5.30.. E ho ripreso a divorare latte e biscotti, nonostante l'immenso gonfiore addominale, i crampi, la nausea..
Devo mangiare, punto. Devo sentirmi male.. Riesco a finire (ad es ieri sera) pacchi di pan carrè, cn un barattolo di marmellata, 1/2 di Nutella, 1 pacco di biscotti, 1l di latte, 5 yogurt, 6 merendine e 10 cioccolattini.. E non volermi fermare!
Cerco di non farmi vedere da nessuno, ma anke se i miei sono in casa ormai la prendono come una cosa positiva, anzi mi istigano.. "Tanto io me lo posso permettere.." .. Certo.. Se poi mi faccio 1h di step al giorno con di nuovo 200-300kcal di sole proteine magre per compensare..
Sto male! Non riesco piu a controllarmi! Ho un'incessante paura di ingrassare, penso solo al cibo!!!! Sono ormai 2 anni e mezzo (nn so xk combacia con il mio fidanzamento con l'attuale ragazzo..)
Mi sento a disagio, non posso toccare neanke piu un aperitivo in un bar che mo scatta l'abbuffata..
Ho bisogno di un aiuto, ne ho un disperato bisogno..
Dei consigli di un esperto, e non persone che mi dicano "tranquilla da domani ritorni a dieta".. Ma io nn voglio stare a dieta a vita!!!! La gente mi ride in faccia quando dico che sto a dieta ma non sanno cosa c'è dietro.. Oppure in momenti di abbuffate mo dicono "beata te che mangi e non ingrassi", vorrei solo picchiarli a sangue :(((((
Aiuto.. :(
Ultima modifica di MaryMary* il 8 agosto 2013, 7:36, modificato 1 volta in totale.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da Davide49 » 8 agosto 2013, 7:25

a parte dietologi e medico generico, hai mai contattato uno/a psicoterapeuta esperta di disturbi del comportamento alimentare?

MaryMary*
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 agosto 2013, 6:22

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da MaryMary* » 8 agosto 2013, 7:30

No, nessuno.. In casa non se ne fregano più di tanto, posso anche vomitare davanti a loro e ridermi in faccia dicendo "vabbe ja capita, che fa".. E io intanto sto sempre peggio..

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da Davide49 » 8 agosto 2013, 7:43

mi pare strano questo disinteresse. ma i tuoi sapevano, ad esempio, della scomparsa del ciclo?
quando si sta male bisogna farsi aiutare. rivolgiti al tuo medico di famiglia, forse attraverso lui i tuoi capiranno meglio.

MaryMary*
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 agosto 2013, 6:22

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da MaryMary* » 8 agosto 2013, 7:49

Certo sanno tutto.. Anzi, dopo 1 anno e mezzo il ginecologo ha provato a farmi 2 siringhe contemporaneamente di progesterone, ma niente!
Da qualche mese prendo la pillola x farlo venire apposta..
Oggi avevo la visita, ma non posso andare per via della pancia abnorme, non riuscirebbe a farmi l'ecografia..
In realtà non avrei neanche un medico di "fiducia" a cui rivolgermi.. E per fortuna frequento il corso di laurea in infermieristica e faccio tirocinio in ospedale!! Hahah

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da Davide49 » 8 agosto 2013, 8:04

non so cosa dirti, non sono competente in materia e di sicuro ne sai più tu di me.
ma credo che scorrendo il forum troverai cose che ti potranno essere utili.

MaryMary*
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 agosto 2013, 6:22

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da MaryMary* » 8 agosto 2013, 8:15

Grazie :)
Vedo che non sono poche le persone che hanno gli stessi miei comportamenti..
Non li auguro a nessuno, ci si sente in trappola e non so davvero come uscirne..
Più provo ad essere normale, più ci ricado terribilmente..
Forse è proprio questa la causa.. Non lo so, non so niente! Voglio solo guarire e invece continuo a peggiorare!

Aboutdesouffle
Messaggi: 1
Iscritto il: 11 agosto 2013, 23:32

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da Aboutdesouffle » 12 agosto 2013, 0:59

Ciao Mary, non sei sola. Non sono sola.
Ho 21 anni e, da quattro anni ormai, qualcosa dentro di me si è incrinato..degenerando completamente negli ultimi due anni.
Da ragazzina, rotondetta, non mi sono mai fatta problemi per il mio fisico. Ricordo però che da piccolina i miei lavoravano anche d'estate, così mia madre mi spediva sempre al mare con una sua collega (dietologa) e con sua figlia della mia stessa età. Ricordo con chiarezza il disagio e la rabbia che provavo quando lei non finiva il suo panino a mezzogiorno, mentre io l'avevo già divoravo in fretta e avrei finito anche il suo, ma me ne vergognavo.
Ora non so perchè ti scrivo questo, forse perchè io per prima me ne sono appena ricordata.
In questo momento sono a pancia in giù sul letto quando dovrei correre in bagno e disfarmi dell'abbuffata cominciata e poi fermata, e poi ripresa, e poi stoppata, e poi ripresa, alle due di oggi pomeriggio.
Sono alta 1.60, io.
Penso di aver pesato sempre intorno ai 48-50-52 chili. Per lo meno durante il periodo del liceo.
Ricordo che qualche volta mi era capitato di vomitare dopo un pasto eccessivo, ma sempre con lo spirito del "ho la nausea-quindi vomito-è normale" un po' come quando si ha il mal d'auto insomma. L'intenzione alla base era una cosa del genere.
Ricordo di essermi sorpresa di quanto fosse facile.
Ricordo di averlo proprio pensato.
L'ho poi trovata una buona soluzione soprattutto nei momenti di fame chimica, quando sfinita dal cibo avevo i crampi allo stomaco.
Ero arrivata a 55 chili, mi vedevo brutta, sola e tossica, così smisi di fumare. Tagliai i ponti con diverse vecchie conoscenze e mi concentrai sulla scuola, sui miei progetti, sugli esami.
Quell'ultimo anno ero serena in fondo, avevo persino conosciuto un ragazzo magnifico, dopo tanto tempo.
Uscivamo sempre assieme e quasi non mi accorsi di perdere peso, mi sentivo piena di vita. 50 chili di felicità e voglia di vivere.
Ricordo che dopo la maturità e dopo i vari viaggi con amici e compagne, partii con i miei genitori per la calabria. Eravamo ospiti da alcuni amici con la passione per la cucina, ereditata da anni di tradizioni famigliari.
Ricordo che in quei giorni feci della mia indole salutista e vegetaria un vero e proprio mantra, per evitare tutto ciò che poteva essere unto e grasso. Piano piano eliminai completamente i carboidrati dalla dieta e cominciai a vomitare i pasticcini in bagno, ma solo quelli. Sembra assurdo ma mi sentivo ancora bene, psicologicamente intendo.
Volevo tornare a casa da lui, ancora più bella e forte. Persi tre chili.
Rientrai a casa più rilassata e felice.
Poi a settembre cominciai l'università.
Mi trasferii in Svizzera.
Sola.
Ecco.
Quell'anno smisi progressivamente di mangiare.
Tutto perse sapore, mi sentivo esclusa durante le lezioni, fuori luogo, fuori posto.
Tornare in Italia era frustrante, avevo sempre l'impressione di essere a metà. Di non riuscire a fare nulla di tutto ciò che avrei voluto fare, vedere le persone che avrei voluto vedere. Le mie amiche si lamentavano, il mio ragazzo era dispiaciuto.
Usavo lui come alibi diverse volte, dicevo ai miei genitori che avrei mangiato con lui. Invece passavo l'ora del pranzo in macchina e poi lo raggiungevo. Ricordo ancora giornate a scuola dove l'unica cosa che mi teneva in piedi erano caffè, cicche e coca cola zero.
Arrivai all'estate che pesavo 40 chili.
La preoccupazione dei miei genitori e delle amiche mi diede uno scossone. In realtà mi infastidivano i loro commenti e le loro attenzioni. Così ripresi a mangiare. Lasciai il mio ragazzo perchè volevo stare in piedi da sola, e lì cominciarono le crisi.
Altro che stare in piedi, sono crollata.
Ho perso completamente il controllo di me stessa.
L'estate scorsa pesavo 48 chili (quasi tutti in abbuffate) mentre a settembre di quest'anno la mia bilancia ha toccato i 51, penso anche per tutto il cioccolato mangiato per compensare la voglia di innamorarmi, di distrarmi.
Il problema è fondamentalmente quando sono sola, perchè ad esempio se sono in università delle 8 del mattino a mezzanotte (e quest'anno è capitato spesso) io non riesco a toccare nulla. Anche quando ho fame e gli altri attorno a me mangiano. Io non ce la faccio proprio. In vacanza con le amiche non sgarro una virgola, mangio sano e senza cedere ai peccati di gola.
Non capisco cosa sia a scattare dentro di me, che quando entro in casa mangio e vomito per ore ed ore.
Vorrei riuscire a capirlo e trovare in me una risposta e la soluzione, perchè so che posso farlo.
Sono stanca di tutto questo.
Ecco.
E' la prima volta che ne parlo, forse la prima volta che mi fermo ad analizzare davvero tutta questa storia.
E' bello sapere che ci sei, Mary.

Prima di questo fine settimana ero 44 chili, di domattina ho un po' paura.

MaryMary*
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 agosto 2013, 6:22

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da MaryMary* » 12 agosto 2013, 11:31

Ti capisco benissimo.. E forse l'unica cos positiva è trovare proprio qualcuno che sa cosa senti, le tue emozioni..
Ho passato una settimana orribile.. Da mercoledí ho avuto tremende abbuffate notturne, svegliandomi addirittura alle 5 del mattino pur di non farmi vedere.. Si, anch'io quando sono con le persone sono assolutamente una maniaca del cibo salutare.. (Ma se posso cerco di mangiare da sola!) Delle abbuffate me ne vergogno.. Tantissimo.. Aspetto che non ci sia nessuno in casa.. Peró non mi è mai capitato 5 giorni di fila.. Era come se proprio volessi farmi del male!! Più sentivo i dolori di stomaco, più continuavo.. Risultato? Io soffro di ritenzione idrica (causa pillola!), bhè ho 10kg in più da mercoledí, non posso più camminare xkè ho le gambe gonfissime e doloranti.. Non ne parliamo dei sensi di colpa! Io che faccio milioni di sacrifici x essere magra!
Mi sto distruggendo e forse so anche il perchè..
Mi sento frustrata, vorrei vivere senza pensieri, come una normale 20enne che esce, va al mare e si diverte.. E invece sto qui chiusa in casa, triste, sola.. Il mio ragazzo lavora perennemente e non gliene faccio una colpa.. Ma il solo pensiero che a settembre tornerò al tirocinio dell'università (sono capitata in un reparto a dir poco orribile, sto male tutti i giorni li! Facevo il conto dei giorni che mancavano x tornare a casa..) mi rende ancora più frustrata! E l'unico sfogo che ho è il cibo.. Ma non posso continuare cosí..
Mi faccio pena.
Quello che posso dirti e mi ripeto ogni giorno.. Sii forte, non far vincere le emozioni negative! Non meriti di stare male, non è giusto! Dobbiamo cercare di uscire.. Ma da sola non ci riesco, o almeno non ne sono più cosí convinta..

fegshgiu
Messaggi: 1
Iscritto il: 14 ottobre 2013, 1:32

Re: Ho bisogno di un aiuto, sono disperata! Vi prego..

Messaggio da fegshgiu » 14 ottobre 2013, 2:03

Ciao MaryMary,
leggendo i tuoi post mi sono ritrovata perfettamente nelle tue parole e per questo mi sono decisa ad iscrivermi a questo forum.. sono 6anni circa (ora ne ho 27)che mi trascino problemi come i tuoi se non peggio... ho alternato fasi di bulimia ad anoressia a bing eatig e sono tremendamente stufa di tutto e tutti,del fatto di volerne uscire e di non riuscirci nonostante dolore e malessere che si provano... ad oggi non vedo ancora soluzioni e nonostante varie terapie intraprese, antidepressivi, auto aiuto, etc... il mio comportamento malsano nei confronti del cibo non passa!!!!
vorrei poterci sentire, se può farti piacere, via skype o wazzup se li usi per starci vicino proprio in quei momenti tremendi di crisi in cui un diavolo malefico testatore ci spinge a forza verso il frigo o la dispensa nonostante i buoni propositi... nonostante sappiamo che con tutti quei chili di troppo che ci siamo procurate da sole facciamo ancora più danno a noi stesse.... vorrei che in quei momenti ci sia una persona che possa condividere le emozioni, capirci e cercare di cambiare quei cattivi pensieri proprio perché solo chi ci sta già passando può dire qualcosa di davvero significativo x provare a cambiare le cose....
posso sembrare invadente lo so ma ci vorrei provare....
spero tu colga la mia richiesta d'aiuto e rivolgo la stessa richiesta anche ad altre ragazze con il mio stesso problema. io sono alla frutta e vorrei provare ad uscirne.ma non da sola!un abbraccio forte a tutte voi

Rispondi

Torna a “Anoressia, bulimia, problemi con il cibo”