La mamma del mio compagno, non so più che fare, aiuto!

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
MonicaS
Messaggi: 4
Iscritto il: 31 luglio 2009, 20:35

La mamma del mio compagno, non so più che fare, aiuto!

Messaggio da MonicaS » 31 luglio 2009, 20:46

Salve, sono quasi 2 anni che io e il mio compagno conviviamo, tra noi due non c'è nessun problema, siamo felici e ci amiamo dal primo momento che ci siamo conosciuti. Ma il mio problema è con sua madre, dal primo momento che l'ho conosciuta mi ha dato l'impressione che non mi sopportasse. Credevo era solo la mia impressione ma con il passare del tempo mi ha dato molte conferme. Oramai basta una sua chiamata per farmi innervosire e far nascere discussioni tra me e il mio compagno! Io cerco di trovare una via di uscita a questo problema, ma non riesco a farmi capire, nell'ultima discussione, il mio ragazzo credeva che volevo allontanarlo dalla sua famiglia!!! Ma non è così, si è vero che non sopporto stare a contatto con sua madre ma non pretendo che lui non ci sia in contatto!!! Io non so più che fare, so solo che oramai quando suona il suo cellulare io vado in panico e ho fitte allo stomaco!!! Aiutatemi, non so come spiegare la situazione, ma spero che riusciate a capire ed aiutarmi! :cry: non ce la faccio più non posso rompere la nostra relazione per colpa di lei!!!

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 1 agosto 2009, 9:11

Purtroppo è il tuo ragazzo che deve ripristinare la situazione.se non lo fa vuol dire che non ci tiene a te o che non ha le palle,. il che poi è la stessa cosa.chi ti ama non ti vuole vedere soffrire ma cerca di comprenderti
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Avatar utente
dama
Messaggi: 70
Iscritto il: 24 agosto 2008, 16:09

Messaggio da dama » 1 agosto 2009, 12:57

io vivo esattamente la situazione opposta. Mio marito odia mia madre, sono 10 anni che mi rovina la vita, il nostro rapporto si è deteriorato per questo e raccogliere i cocci oggi è difficilissimo...

La cosa ha assunto sfumature molto vicine alla paranoia e io non credo di non avere le palle per gestire mia madre visto che la sento al telefono una media di 1 volta al mese e ci vediamo 1 volta ogni 3 /4 mesi (questo anche grazie a lui).

Fatevi aiutare da un consulente di coppia prima che sia troopo tardi.

In bocca al lupo.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 1 agosto 2009, 15:54

Bisogna capire perché non si sopportano, comprendere che ci possono essere delle incompatibilitàò caratteriali di fondo non risolvibili e cercare di trovare un compromesso.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

MonicaS
Messaggi: 4
Iscritto il: 31 luglio 2009, 20:35

Messaggio da MonicaS » 1 agosto 2009, 16:34

Fortunatamente, lei abita lontano da noi! Per il problema che non ci sopportiamo io posso riportare solo le sensazioni da parte mia. Che sarebbero, non sopporto il suo impicciarsi troppo nella nostra vita, anche perchè critica ogni cosa, facendo capire chiaramente l'invidia nei nostri confronti; Per me ha anche dei problemi di superiorità ogni volta che ci vediamo mi scruta e sogghigna con sua figlia (mi sembra di tornare ai tempi di scuola) il problema che di fronte ho una donna di 50 anni e non una ragazzina di 15 anni, e questo mi fa molto irritare, perchè vorrei dirgli tante cose ma non mi permetto, xkè ha una certa età ed io ho rispetto. >Non sopporto il suo modo di opprimere il figlio, costringendolo a fare le cose con delle scuse gigantesche, del tipo che ci ha fatto fare quasi 500km per correre da lei xkè diceva che il nonno "del mio compagno" era in ospedale e provabilmente non ce l'avrebbe fatta. Invece arrivati li era tutta una scusa, il nonno era andato in ospedale solo per un live malore, dato dal caldo. Ci siamo distrutti perchè due ggiorni dopo avevamo il matrimonio di mia sorella!!! Vi rendete conto la malvagità di quella donna, voleva rovinarci a tutti costi la festa! Accusa suo figlio di tenere di più alla mia famiglia che a lei, questo non è del tutto vero, perchè i suoi genitori sono i suoi genitori, però un po' di verità c'è, visto che lei ha sempre delle scuse pronte quando gli si viene chiesto aiuto, invece i miei genitori avendo una situazione peggiore della sua si fanno in 4 pur di aiutarci!!! Potrebbero mettere anche loro delle scuse davanti, ma non lo fanno perchè ci amano ed hanno accolto il mio compagno come un figlio! Per Quanto riguarda il mio compagno lui è succube della mamma sin da piccolo, lui ha questa grande paura, messa quasi sicuramente da lei, di restare senza la sua famiglia! E avendo visto con i miei occhi la sua cattiveria credo ne sarebbe capace visto che suo marito in quella famiglia, aimè conta meno dello zerbino di casa, lo tratta come un cagnolino, mi dispiace tantissimo per lui! :cry: credo di essere in una situazione senza via di uscita!!!

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 1 agosto 2009, 21:02

Che brutta situazione Monica, mi spiace molto per te.
Il problema principale credo che sia la "sudditanza" del figlio verso la madre. Lui ora sta con te, e fermo restando l'amore per la sua famiglia, deve evitare che sua madre si metta a sindacare nella vostra vita insieme o che addirittura ti derida con sua sorella. Hai ragione, non hanno 15 anni, ma si comportano come due bambine antipatiche.
E' chiaro che se potesse questa donna ti allontanerebbe da suo figlio, ma lo farebbe con qualunque altra fidanzata. Non vuole altre donne al fianco del suo "bambino".

MonicaS
Messaggi: 4
Iscritto il: 31 luglio 2009, 20:35

Messaggio da MonicaS » 3 agosto 2009, 13:11

Infatti, è la stessissima cosa che penso sabrina85. é per questo che io voglio trovare una soluzione, ma dopo averle provate tutte, davvero non so più che fare e spero di trovare una risposta qui! Magari uno psicologo avrà già aiutato una coppia nella mia situazione e saprà darmi qualche aiuto o indicarmi la strada giusta!!! :cry:

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 agosto 2009, 13:40

Ma ci hai parlato con questa donna?

Perché non agisci d'astuzia?chiamala, chiedile consiglil, come fosse un'amica, includila nella tua vita.vedrai che se ti prenderà in simpatia la finirà.prima di passare alle cattive, devi provare con tutta te stessa a usare le buone, e crederci. In fondo lei è solo una persona estremamente insicura e l'insicurezza si cura con l'amore e la pazienza.Non vedo altre alternative.dovrai stringere i denti, ma ne sarà valsa la pena e chissà che anche il tuo compagno non capisca e cambi, crescendo e diventando uomo
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

MonicaS
Messaggi: 4
Iscritto il: 31 luglio 2009, 20:35

Messaggio da MonicaS » 3 agosto 2009, 13:56

Si, inizialmente ho provato anche questa strada, ci si sentiva sempre al telefono, parlava più tempo con me che con suo figlio. Mi sembrava quasi che finalmente tutto andava bene, ma sarà durato quasi una o due settimane. Fino a quando per 3/4 gg non ci siamo sentiti per vari problemi! E lei è tipo impazzita al telefono quando poi la domenica l'abbiamo chiamata, si è scagliata contro il figlio non ti fai sentire oramai t sei fatto la tua vita e t sei dimenticato di me tua sorella chiama tutti i gg e via dicendo cattiverie varie che non sto a riportare! Poi ci siamo risentite ed ha chiesto scusa, ma al minimo cambiamento della nostra vita lei si infuria e ci tratta male, io ho sopportato tutta questa storia per un anno e mezzo. Fino a quando a Natale scorso mi ha trattata così male, umiliando e mettendo a vero disagio me e la mia famiglia. Si doveva passare il capodanno tutti assieme era tutto pronto quando due gg prima impazzisce di nuovo! Io avevo avuto la febbre a 39 e non siamo andati a pranzo da lei e di nuovo la storia, dicendomi che io avevo allontanato suo figlio, che oramai ci preoccupiamo solo della mia famiglia ect ect Li abbiamo degenerato e ho visto il primo scatto del mio compagno, che gli ha detto di andarsene perchè stava esagerando e li non t dico ke scenata ke ha fatto!!! E da questo episodio io non so più come comportarmi! Per lei 3gg dopo non era successo nulla, ma io mi sono sentita davvero male, perchè ho dovuto scavare e trovare il coraggio di raccontare ai miei genitori tutto e tornare a casa con loro per passare il capodanno :oops: situazioni imbarazzanti e umilianti, per capricci di una bambina di 50 anni! Mai vissute delle situazioni così!

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 3 agosto 2009, 14:35

siccome è una ragazzina va trattata da ragazzina.sgridala in accordo col tuo compagno.mettilo alle strette:o ci pensi tu o ci penso io.
Io l'ho fatto con i miei zii che avevano esagerato veramente tanto in un periodo.sono tornati con la coda tra le gambe
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 4 agosto 2009, 13:20

Credo che in qsto momento sia davvero importante recuperare la vostra "relazione" di coppia (rivolgetevi ad un professionista esperto in qsto campo... se hai bisogno di informazioni più approfondite mi scrivi privatamentee ti lascio qlc nominativo nella tua zona!) e, di conseguenza, capire come è possibile "agire" con lasuocera... visto che tuo marito ha con lei dei sospesi arcaici!!
Un grosso in bocca al lupo
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”