lui mi ama?

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Me
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 agosto 2009, 14:50

lui mi ama?

Messaggio da Me » 4 agosto 2009, 15:00

Ciao avrei bisogno di un vostro parere, è da un anno e mezzo che sono con un ragazzo, ma aimè anche se lui dice di amarmi, io non riesco a capire se mi ama davvero o sta con me per altro...Come si fa a capire? sono io che sono tonta,ma io non vedo dimostrazioni....cosè la birra che mi offre al pub? il fatto che il week end mi fa andare da lui nella sua città?o le paroline dolci che mi dice? Sono disorientata..... :?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 4 agosto 2009, 15:37

come mai hai questi dubbi?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Me
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 agosto 2009, 14:50

Messaggio da Me » 4 agosto 2009, 15:50

Lala ha scritto:come mai hai questi dubbi?
Forse perchè più che a parole non mi fa capire...i primi tempi parlava di convivenza, ora che io sono un attimo confusa e distaccata non parla più in plurale sulle cose......ormai è un se verrai a vivere a casa mia...Devo comprare i mobili...."ok lui ci mette il portafogli"...
A parere mio sono molto confusa....Sono talmente poco fiduciosa nella razza maschile in generale....
Mi ero innamorata in passato di un altro in un altra storia ma ero proprio con due bei prosciuttoni sugli occhi che anche alle bugie faccia a faccia ci credevo ma avevo 16 anni...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 4 agosto 2009, 16:07

Cioè non parla più di vivere insieme?Parlane tu.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Me
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 agosto 2009, 14:50

Messaggio da Me » 4 agosto 2009, 16:21

Lala ha scritto:Cioè non parla più di vivere insieme?Parlane tu.
Si.Forse sentendomi un pò più distantina e facendo capire a lui che nulla è per sempre che non si sa se ci andrò a convivere chi lo sa i casi della vita, si è chiuso forse in se stesso....ma la colpa è dei litigi e del suo carattere nervoso che mi ha fatto riflettere su una possibile convivenza, per lui è tutto difficile, pure respirare per lui è difficile,organizzarsi una giornata è un dramma.....figurati quando sua mamma ogni tanto decide di pranzare alle 18.30 di sera gli sale il nervoso....Vorrei aiutarlo a modificare questo carattere, ma lui dice che se ci nasci te lo puoi solo tenere......Non so quante volte mi abbia dato ragione nelle cose anche che riguardino altri, salvaguardia la tua ragazza non i colleghi e gli amici....

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 4 agosto 2009, 21:08

Io penso che l'amore, se c'è, lo si debba sentire addosso.
Se una persona ti ama, te ne accorgi. Da come ti guarda, da come ti parla, dai riguardi che ti usa, dalle premure con cui ti circonda, dalla rabbia che gli prende quando qualcuno ti fa un torto.
Sono solo dei piccoli esempi, ma è per dire che non servono scene plateali per dimostrare amore. Se c'è, lo si nota con molto poco.
Probabilmente sei così spaventata dalla razza maschile (come tu dici) da essere un pò refrattaria a credergli.

Me
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 agosto 2009, 14:50

Messaggio da Me » 4 agosto 2009, 21:28

sarina85 ha scritto:Io penso che l'amore, se c'è, lo si debba sentire addosso.
Se una persona ti ama, te ne accorgi. Da come ti guarda, da come ti parla, dai riguardi che ti usa, dalle premure con cui ti circonda, dalla rabbia che gli prende quando qualcuno ti fa un torto.
Sono solo dei piccoli esempi, ma è per dire che non servono scene plateali per dimostrare amore. Se c'è, lo si nota con molto poco.
Probabilmente sei così spaventata dalla razza maschile (come tu dici) da essere un pò refrattaria a credergli.
Probabile che sono molto refrattaria e molto schiva verso gli uomini da non credergli....quindi cerco di mantenere i piedi ben saldi per terra senza farmi coinvolgere troppo,all'inizio della storia però non era cosi,tutto è arrivato dopo le litigate e il suo nervosimo,che evidentemente all'inizio della storia non poteva tirare fuori se no sarei scappata subito ...Se litighiamo stiamo ore senza sentirci poi è sempre lui che alla fine si fa sentire, fosse per me il mio orgoglio andrebbe avanti per almeno una giornata intera,magari anche questo è una piccola sua dimostrazione,ultimamente non litighiamo più spesso,forse dopo un anno ci stiamo capendo,ma io non lo sento innamorato......

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 4 agosto 2009, 22:15

Le sensaz<ioni in amore sono tutto secondo me.Non lo so, ma io ho questa cosa particolare, un po' con chiunque devo dire:una forte empatia per cui anche se uno non parla so a cosa sta pensando
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Avatar utente
dama
Messaggi: 70
Iscritto il: 24 agosto 2008, 16:09

Messaggio da dama » 4 agosto 2009, 22:20

ma tu lo ami invece?...non sarà che stai cercando un motivo per allontanarti tu da lui, senza doverti sobbarcare l'onere della dolorosa decisione?

Scusa, è solo un' ipotesi naturalmente...ma alle volte per timore di ferire gli altri, senza volerlo, mettiamo in atto strani comportamenti e ci convinciamo delle cose più strambe...un po' come chi spera inconsciamente di essere tradito, per mollare il partner :wink:

Me
Messaggi: 8
Iscritto il: 4 agosto 2009, 14:50

Messaggio da Me » 5 agosto 2009, 11:28

dama ha scritto:ma tu lo ami invece?...non sarà che stai cercando un motivo per allontanarti tu da lui, senza doverti sobbarcare l'onere della dolorosa decisione?

Scusa, è solo un' ipotesi naturalmente...ma alle volte per timore di ferire gli altri, senza volerlo, mettiamo in atto strani comportamenti e ci convinciamo delle cose più strambe...un po' come chi spera inconsciamente di essere tradito, per mollare il partner :wink:
Si ti capisco, mi è scesa un pò da quando ho scoperto che ha un carattere nervoso,agli inizi ero più presa perchè mi dava molta più dolcezza, però quando non litighiamo io con lui ci sto davvero bene,non riuscirei a vedere la vita senza lui al mio fianco...

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 9 agosto 2009, 13:54

Che tu sia cofusa è molto evidente...

Io ti consiglio di RILASSARTI e di vivere serenamente ogni attimo che passi con lui, senza "ma" nè "perchè"!
Comprendo i tuoi disappunti, che appartengono a tanti di noi...
ma per vivere bisogna RISCHIARE... chi nn rischia nn vive!!

Un abbraccio
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 16 agosto 2009, 16:01

sono d'accordo dottoressa, però certe cose si sentono proprio..e pesano. evidentemente questa ragazza percepisce un distacco, che dalle paroline dolci o da qualche regalo non è colmato. perchè non è un distacco di quel tipo.
però certamente non può fare altro che vivere senza cercare troppe ipotesi, e vedere cosa succede..in fondo penso che se si vuota la mente da tutte le possibili ipotesi..alla fine la verità la si sa e la si coglie.
sia che sia lei a non amarlo più come prima, sia che sia lui a non amarla più.
Immagine

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 16 agosto 2009, 20:22

Resta comunque a lei la scelta...
Nessuno meglio di noi stessi è in grado di sperimentare certe emozioni e di percepire certe "avvisaglie".. quindi, vanno bene i nostri confronti, ma mai ci potremmo sostituire a qualcuno.
L'unica cosa che possiamo fare è di invitarla a riflettere su ciò che realmente desidera e che la farebbe stare meglio e su ciò che, invece, realmente ha e che nn la rende serena!!

Un abbraccio anche a te..
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”