crisi paurosa!

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

crisi paurosa!

Messaggio da Gemina » 3 settembre 2009, 16:47

Salve a tutti! mi sono decisa a scrivere in questo forum dopo 3 giorni di tormento (nausea e insonnia). Questa è la mia storia: sono stata lasciata l'anno scorso dopo quasi 5 anni, il mio ex si è subito rimesso con una ragazza e stanno insieme tutt'oggi. Io credo di averlo superato, anche se è stata dura. In quest'anno sono uscita con diversi ragazzi ma nessuno mi ha coinvolto oltre l'amicizia finchè non ho conosciuto S. che mi ha in qualche modo sbloccata. Devo dire che all'inizio non mi aveva detto molto...ma poi dopo qualche chiaccherata mi ha preso ed ho iniziato ad uscirci. Sono stata molto bene con lui e sembrava andare tutto bene finchè un giorno non ho conosciuto un ragazzo che in realtà dovevano presentarmi da tempo. Bè questo ragazzo è il mio ideale di uomo, bello, alto e studia medicina (mi sento un idiota a scrivere queste cose ma è quello che mi passa per la testa!) Con questo non è successo nulla, non mi ha degnata di uno sguardo e mi è sembrato anche un po' arrogante. Ho continuato ad uscire con S. e non mi è più tornato in mente l'altro ragazzo, tanto che ho iniziato a frequentare S. assiduamente e dal momento che c'è molta attrazione fisica ho avuto anche dei rapporti intimi con lui (premetto che se non mi piace qualcuno mi dà fastidio anche una carezza...). Sembrava andare tutto per il meglio e ora che le cose stavano prendendo la giusta piega mi sono bloccata! Non riesco più a stare con S. tranquillamente, perchè dentro di me penso che non mi piaccia veramente, perchè altrimenti non mi farei tutte queste paranoie, mi ci metterei insieme ad occhi chiusi sentendo farfalle nello stomaco tutto il giorno. Però non credo che sia solo questo, in realtà credo che il problema sia più complesso...non è l'unico ragazzo con cui sono uscita da quando mi sono lasciata con l'ex, ma è l'unico che è riuscito a farmi sentire bene di nuovo! per quanto riguarda l'uomo ideale...bè penso che sia una scusa...perchè non ci si può innamorare di qualcuno solo per averlo visto una volta, lui è solo ciò che io ritengo sia il meglio che si possa avere. Lo so...queste mie parole denotano una certa superficialità...ma sono da sempre combattuta tra una voce che mi dice quello che dovrei essere e una che mi dice che invece va bene quello che ho. E ora che faccio? non voglio far soffrire S. ma non voglio perderlo! in tutta questa storia sono sicura di una cosa...ad S. voglio bene e fino a qualche giorno fa baciarlo e stare insieme a lui era fantastico! ora perchè sono bloccata nei suoi confronti? mi direte...lascialo andare e non fargli del male...è quello che sto cercando di fare...ma mi tornano in mente le sue carezze, i brividi di quando mi tiene la mano...insomma se non me ne importasse più di tanto me ne farei una ragione e lo mollerei senza farmi problemi. Ieri sera sono uscita con un'amica per distrarmi e mentre le parlavo delle vacanze pensavo a S.
Eppure io avevo già iniziato a vedere un futuro con lui....veramente ci credo che possa tornare tutto come qualche giorno fa...è la cosa che desidero di più al mondo...essere felice con lui! e allora perchè non ce la faccio?perchè ogni piccolo segno che qualcosa non va mi fa scattare un allarme rosso?se penso di perderlo mi viene il magone...mentre se penso che le cose si possano aggiustare inizio a tranquillizzarmi...sto impazzendo :( grazie in anticipo a chi mi darà una mano

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

Messaggio da Gemina » 4 settembre 2009, 18:42

va bene....ho perso tutto. grazie lo stesso!

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 5 settembre 2009, 15:35

Non puoi esser sicura di aver perso, come prima non potevi essere sicura di quello che provavi.
Tante volte non si vuol dare consigli per timore di sbagliare nel mettersi nei panni di un altro, che non possiamo conoscere fino in fondo.
Io credo che anche per il nostro IO sia così. A volte, conscio, inconscio, non lo so, non sono una studiosa della materia, ma cmq..., qualcuno dentro di noi non sa che fare, perchè ancora non ci/si conosce.
Ma vuoi per una scelta buttata lì, vuoi per il destino che non aspetta più approfondite riflessioni, la realtà si compie. Al momento si soffre e si è sicuri di aver perso (guarda caso questa sicurezza viene più facile in negativo), ma chi può dirlo? Forse il nostro inconscio ci ha salvato. Forse pur nel dolore qualcosa ci ha donato, e quindi vale la pena aspettare fiduciosi e impegnati il futuro per scoprirlo.
Fu Verità!

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 16 settembre 2009, 10:53

A parte il fatto che nella vita bisogna SAPER PERDERE... non possiamo dire che tu abbia perso. Ti sento molto confusa. Innanzitutto non conosco a tua età e il periodo che sta attraversando...
vorrei, per questo, dirti che c'è tempo per tutto: c'è tempo per gioire, per piangere, per arrabbiarsi... datti tempo.
in qsto momento hai bisogno di stare un po' da sola e capire che cosa davvero ti manca; che cosa ti fa stare bene e che cosa desideri realmente.

Bisogna cercare di non rimanere troppo sull'idealizzazione, perchè potrebbe farci distogliere lo sguardo dalla realtà ed impedirci anche nuove e perchè no... interessanti esperienze.
Un abbraccio :oops:
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

Messaggio da Gemina » 22 settembre 2009, 18:09

grazie dell'aiuto...volevo sapere se il tutto questo può avere a che fare con il disturbo doc da relazione e come fare per scoprirlo...
quando mi sono bloccata con S. ho iniziato a farmi 1000 paranoie come...se non mi viene voglia di chiamarlo allora non mi piace, se ho voglia di andare a dormire e non rimanere fuori fino a tardi con lui allora non mi piace...(erano le 2 di notte!)...insomma qualcuno ne sa qualcosa?

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 22 settembre 2009, 19:20

Se stai vivendo questo periodo di confusione e di disagio, prova a parlarne con uno psicologo... ti aiuterebbe a fare chiarezza.
Un abbraccio
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

Messaggio da Gemina » 23 ottobre 2009, 10:17

Dott.ssa, le cose si sono evolute...sono sulle montagne russe da 2 mesi ormai...ho voglia di vederlo, baciarlo...con lui sto bene...a volte...altre invece non riesco a godermi il momento perchè peso tutte le mie sensazioni...quando vedo un suo sms sul cellulare mi chiedo inconsciamente l'effetto che mi dà...vedo le foto con la sua ex e mi chiedo se mi dà fastidio o meno...cerco di capire se sto bene con lui oppure sto fingendo...
L'altro giorno mi ha detto "ti amo"..ero felice, avrei voluto rispondere anch'io..ma mi sentivo insicura..e se poi non è vero?
il bello è che questa cosa ormai mi occupa totalmente i pensieri...24 ore su 24...insomma che mi succede?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 23 ottobre 2009, 17:23

non è che magari non sei pronta per stare con nessuno...? sei stata lasciata dal ragazzo dopo 5 anni, e nell'anno successivo sei uscita con diversi ragazzi e poi ne hai trovati 2 che ti sono piaciuti..io a volte mi chiedo come fanno le altre persone a trovare così tanta gente interessante anche solo dopo 6 mesi che si sono lasciati..non so...non siamo tutti uguali e ognuno ha indubbiamente i suoi tempi..però a volte penso che la forza trainante per tanti è il non volere stare da soli..avere paura di farlo...
non ti sei mai chiesta se sei davvero pronta per una relazione? dopo una storia lunga, almeno vale per me, si ha voglia e bisogno di rigenerarsi, di ritrovarsi...io non penso possa succedere in poco tempo..proporzionalmente alla durata della storia terminata...penso che ci si debba concedere tempo senza avere fretta di ricominciare al più presto...
e me lo chiedo sempre come cavolo fanno tante persone (non mi riferisco a te) a terminare delle storie importanti, essere distrutte dal dolore per il pensiero di aver perso la donna o l'uomo della vita, e poi dopo 6 mesi filare già con qualcun altro che diventa la nuova persona della vita...o sono fortunati loro, o sono "sfortunata" io oppure devono esserci altri motivi...

prenditi un po' di tempo da sola no?! senza uscire con tot ragazzi...fai cosa che ti piacciono...mettiti insieme a te stessa.. :)
Immagine

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

Messaggio da Gemina » 24 ottobre 2009, 10:21

...grazie della risposta...vedi io penso le stesse cose, non avevo intenzione di rimettermi in gioco...e fin dall'inizio mi sono trattenuta nel farlo! anzi anche ora mi trattengo perchè non riesco ancora a considerarmi impegnata! ma lui mi piace...ho provato a prendermi del tempo..qualche giorno e poi ci siamo rivisti in amicizia ed abbiamo passato un bel pomeriggio! lo so...forse dovevo rimanere ferma nella mia decisione...ma non ci riesco, c'è qualcosa che mi blocca!c'è qualcosa che mi dice di stare con lui...davvero non lo so, so solo che un mese fa sono stata in preda all'ansia giorno e notte per decidere di darci un taglio...possibile che mi sia così difficile guardarmi dentro e scegliere il bene per me?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 24 ottobre 2009, 14:53

non so che dirti...la cosa che mi sembra strana è che non ti sento molto convinta..ti piace, ma sei angosciata..a me capitava quando ero sicura che l'altra persona fosse interessata, ma in realtà sapevo che io non ero interessata quanto lui..quindi mi sentivo in colpa e angosciata, anche se mi piaceva passarci tempo insieme ecc ecc..
il punto non è che non devi o non vuoi metterti in gioco..cioè..per esempio io sento proprio la necessità di non avere legami..non mi interessa..forse incontrando le stesse persone in un momento diverso le avrei trovate più interessanti..non so..ma adesso no..non è il momento..sto bene da sola...
forse tu non sei pronta per una relazione, perchè ti partono tutti questi giri mentali che ti creano ansia, ma non stai bene da sola...allora ci sarebbe da capire perchè non stai bene da sola.
io so che piuttosto che essere angosciata sul fatto che una persona presa da me mi piaccia veramente o no...me ne sto sola...perchè io in prima persona non vorrei stare con uno che un giorno vuole stare con me e quello dopo non lo sa...mi sentirei da schifo..sarebbe un peso in meno troncare..ma siamo tutti diversi..sicchè..
Immagine

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

Messaggio da Gemina » 24 ottobre 2009, 16:18

ma angoscia per te cosa vuol dire? perchè io ho perso 4 kg, dormo poco e mi sveglio 4-5 volte a notte, ci penso tutto il giorno e non riesco a studiare...in più il solo motivo per cui lo vorrei lasciare è per vedere se mi manca o se la mia è solo ostinazione...

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 24 ottobre 2009, 20:08

va beh, sul sonno non faccio testo perchè per me svegliarmi 4 o 5 volte a notte è la norma purtroppo..
però pensieri insistenti..senso di colpa quando non ci si sente presi, e quando si sta bene analizzare se è vero o no.
per quanto mi riguarda...quando sono presa davvero non me lo chiedo proprio se sono presa o no. se non lo sono mi faccio domande. mi è capitato di stare con una persona che era molto innamorata di me e io avevo dubbi, prima di mettermi con lui mi sono angosciata per dei mesi perchè non capivo, poi ho rischiato e mi sono angosciata uguale..e poi ho perso la testa per un altro dopo quasi un anno, anzi...più di un anno da quando era iniziata la mia angoscia originaria, e l'ho lasciato dopo un mese...perchè non avevo il minimo dubbio che l'altro mi faceva impazzire..perchè in realtà non sono mai stata presa davvero del primo..sebbene gli volessi tanto bene e stessi benissimo in sua compagnia. ma pensarci sempre...non dormire bene..sentirsi in ansia...intendo quello per angoscia.
Immagine

Gemina
Messaggi: 26
Iscritto il: 12 ottobre 2007, 21:07

Messaggio da Gemina » 25 ottobre 2009, 10:24

ma scusa hai vissuto con ansia costante e la consapevolezza di non amarlo per un anno?io non ci sarei riuscita...già mi pongo molti problemi ora perchè penso di prenderlo in giro...e non ho neanche il coraggio di ufficializzare la nostra relazione!io ho paura di perdere la testa per un altro...non necessariamente il tipo di cui parlavo sopra...è strano, è come se sapessi che sto sbagliando ma non riuscissi a farne a meno...grazie cmq!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 25 ottobre 2009, 13:13

forse mi sono spiegata male...ovviamente se fossi stata sicura nemmeno mi ci sarei messa insieme...non lo avrei mai preso in giro, io non sono così..! l'ho capito quando poi ho perso la testa per un altro...cmq a posteriori posso dire così..al momento no chiaramente, però ero stupida a non capirlo...nel momento in cui ci si fanno troppe domande si ha già la risposta....
quindi pensaci..
Immagine

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 25 ottobre 2009, 14:00

Sento davvero tanta confusione...
Se una persona ci piace o no, viviamo ciò che sentiamo... nn ci poniamo tante domande.
Fose ai bisogno di fare chiarezza in te stessa e tutto qsto nn è in relazione al tuo attuale compagno, ma solo al tuo essere esistenziale.
:oops:
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”