non so più cosa fare

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
pfg82
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2008, 12:11

non so più cosa fare

Messaggio da pfg82 » 12 novembre 2009, 17:04

Salve a tutti, scrivo perchè ho bisogno di consigli in merito ad una situazione che non so più come gestire. Provo a spiegarvi tutto cercando di essere chiara e mi scuso se mi dilungo.

A fine maggio inizio a frequentare un ragazzo conosciuto mesi prima tramite amici in comune. Lui usciva da una storia a distanza di 8 anni, finita perchè lei lo ha lasciato, che lo ha fatto soffrire molto, io da una serie di delusioni sentimentali più o meno forti, ma che non mi hanno mai tolto la voglia di vivere una storia nuova.
Fin da subito ci dicemmo che ci saremmo frequentati con spensieratezza, senza farci troppe domande su cosa sarebbe accaduto in futuro, per non avere rimpianti. Io misi subito in chiaro che non mi interessava uscire con nessun altro, solo con lui. Lui mi rispose altrettanto.

Con il passare del tempo, abbiamo costruito un rapporto stimolante, fatto di complicità, intesa (spesso ci capivamo al volo) e di divertimento, anche se la nostra frequentazione non è mai stata assidua (non ci sentivamo tutti i giorni e ci vedevamo a volte solo una volta a settimana, altre è capitato che ci vedessimo per tutto il week end... insomma, non c'erano regole fisse).

Diciamo che questa situazione era voluta soprattutto da lui, io la accettavo perchè non volevo pressarlo, non volevo perderlo, ma mi sarebbe piaciuto sentirlo e vederlo più spesso di quanto in realtà facevamo. Sottolineo che spesso lui diceva che non stavamo insieme, ma che ci stavamo conoscendo, perchè lui, prima di fidanzarsi con una persona, voleva avere la certezza dei propri sentimenti.

Poi è venuto il mese di agosto ed entrambi abbiamo fatto vacanze separate, ognuno con il suo gruppo di amici. Finite le vacanze, riprendiamo a frequentarci, trascorriamo dei giorni in totale sintonia, addirittura ci vedevamo molto rispetto a prima... io ero felice, perchè sentivo che le cose stavano prendendo una piega diversa, più stabile... finchè una domenica, parlando del più e del meno lui mi dice che in vacanza alcune ragazze ci avevano provato con lui, ma che non aveva ceduto non perchè lui pensasse a me, ma perchè non gli andava e basta.
Mi fece molto male saperlo, perchè pensavo che quei mesi trascorsi con me avessero avuto un senso per lui, ed invece continuava a sottolineare che non stavamo insieme, così ebbi una reazione molto dura e lo mandai a quel paese... ma di lì a poco, bastarono alcune sue parole "rassicuranti" per farmi ritornare sui miei passi e per riprendere la "storia".

Non so se mi sono illusa io, sta di fatto che lui mi ha dato elementi per poter sperare in una relazione "ufficiale" con lui (a volte mi ha detto che sono l'unica ragazza con cui si confida perchè lo metto a suo agio e che sono l'unica persona a cui ha detto "ti voglio bene" da due anni a questa parte, che stava bene con me, che era attratto sia fisicamente che mentalmente da me). Ma passa qualche giorno e siamo di nuovo punto e a capo... finchè una sera di metà settembre ci vediamo e lui, seriamente mi dice che non possiamo continuare così, che non può "rubarmi del tempo" soltanto perchè gli piaccio, che abbiamo tempi diversi e che non sa cosa vuole davvero (che poi mi pare un frasario piuttosto ricorrente in molti uomini) ma che non vuole perdermi...
però poi subito dopo mi abbraccia, mi bacia, facciamo l'amore in modo molto più coinvolgente di prima e mi dice frasi come "io sto benissimo vicino a te, sono felice"!

Potete immaginare che queste ultime frasi non hanno fatto altro che alimentare in me la confusione e la speranza che, prima o poi, continuando, lui si sarebbe aperto di più e avrebbe avuto fiducia nella nostra storia.

Invece dopo quella sera non ci siamo più visti, lui non si è quasi più fatto vivo... io soffrivo da matti, e decisi di dare un taglio netto, gli chiesi di vederci per parlare, ma lui preferì farlo per telefono :S e così, gli dissi che era meglio tagliare tutto. Lui continuava a dirmi che non voleva perdermi e che ci teneva a me.

Qualche giorno dopo si è rifatto vivo, dedicandomi una canzone e dicendomi che io sono una persona molto importante per lui (spesso mi ha detto che è raro che esprima così esplicitamente i suoi sentimenti) e questo mi ha fatto ripiombare nella confusione. Io farei di tutto per lui perchè penso che forse ha solo bisogno di tempo... ah, dimenticavo: qualche giorno fa l'ho ricercato, gli ho inviato un sms in cui gli ho scritto che se ha bisogno di tempo, non lo forzerò... lui mi ha risposto dicendomi che qualche giorno prima mi aveva pensato e che sono speciale.
Che fare?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 12 novembre 2009, 18:30

...ecco perchè "diffido" di chi inizia storie dopo poco che ne ha finite altre importanti..e di chi dice proviamo e si vedrà..è un modo per mettere le mani avanti..ma uno dei due ne paga sempre le conseguenze..e alla fine è pure "colpa" sua perchè ha accettato i patti...è ovvio che si vive alla giornata, tutto si vive alla giornata, ma c'è una differenza..che sento e che non è facile spiegare...
poi finchè l'altro non si lamenta si può andare avanti a tempo indeterminato..

io non so cosa dirti pfg...sicuramente tu gli piaci, ma forse non abbastanza per volersi sentire impegnato con te in maniera "ufficiale" oppure gli piaci ma non è il momento giusto per lui..solo che ha preso la palla al balzo e non si è perso l'occasione per provare un'altra storia.
devi vedere cosa vuoi tu e come ti senti tu
se ti senti male in questa situazione e vuoi una storia per lo meno vera..che abbia la convinzione di viverla con un minimo di impegno e "ufficialità" anche senza fare progetti a lungo termine....e lui non vuole niente di questo...non so consigliarti di aspettarlo e continuare come state facendo...perchè per te sarebbe davvero logorante e ti segnerebbe...accumuleresti frustrazione e rancore forse...
se invece vuoi dargli il tempo e la possibilità...fallo, ma non aspettarti niente da lui. può darsi che capisca di volerti, come può darsi che incontri una persona, magari tra un po' di tempo, quando sarà pronto, che gli piacerà davvero e allora non sarà un vediamo come va frequentiamoci un po'...ci si metterà insieme..magari per lasciare dopo 3 mesi, ma ci si metterà insieme..

triste come cosa..ma non è rara..
ho un'amica molto simpatica e molto molto carina, anche lei non trova tutti questi ragazzi interessanti e speciali in giro, cmq all'inizio dell'anno conosce questo ragazzo, carino un tipo intelligente, uscito da una storia lunga che le dice usciamo, ma io non sono pronto per altre storie, e lei dice ok, proviamo, vediamo come va..escono prima ogni tanto, poi tutte le settimane, più volte alla settimana, lui la porta a casa sua..e lei alla fine gli dice che a quel punto vorrebbe almeno essere la sua ragazza, o per lo meno fare le cose in maniera più "seria" non fidanzamenti eh ma giusto il sapere di essere impegnati..ci siamo capiti, anche se non è l'etichetta a definire una relazione, ma ci siamo capiti...e lui le dice, dopo mesi di assidua frequentazione che lui glielo aveva detto, non vuole storie, però lei gli piace, ci sta bene insieme, è una persona speciale e bla bla bla..sempre le solite cose..che merita qui e li, che è bellissima e una serie di qualità...morale la frequentazione è finita, lei è rimasta delusa perchè lui poteva interrompere la cosa molto prima visto che sapeva benissimo, senza fare ricadere su di lei il fatto che lui la aveva avvertita...e lei era d'accordo ecc...dato che l'ha anche portata a casa dai suoi..magari potevano andare a letto insieme e morta li..sarebbe stato più onesto..beh cmq alla fine di tutto lui dopo 3 mesi si è trovato un'altra e ci si è messo insieme.

non riesco proprio a cambiare idea..le cose devono nascere dalla convinzione...dall'entusiasmo..che poi possono scemare frequentandosi, ma almeno all'inizio la scintilla deve esserci...il sogno che possa essere una storia valida..se non ce la si sente non lo si fa e basta.

in bocca al lupo!
Immagine

pfg82
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2008, 12:11

Messaggio da pfg82 » 12 novembre 2009, 18:52

Grazie della tua risposta, Twilight... in questi ultimi due mesi ho sofferto molto perchè questo ragazzo mi piace davvero molto e mi piacevano il feeling e la confidenza che si erano creati tra noi. Questa storia l'avevo iniziata conscia del fatto che lui avesse messo le mani avanti, ma credendo che le cose, con il passare del tempo, potessero evolvere in positivo. All'inizio io non ero totalmente presa, quindi il rapporto era alla pari... ma poi mi sono coinvolta sempre più, mentre lui è rimasto al punto di partenza. Ora sono più rassegnata, ho la forte sensazione, quasi convizione, che non andrà come spero io e che le sue affermazioni ("sei speciale", "ti voglio bene", "con te sto bene") siano state dette perchè dettate dall'entusiasmo momento e non da una profonda convinzione. Che tristezza davvero! :( :cry:

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 12 novembre 2009, 19:49

beh...io credo che le cose quando si inizia una storia si capiscano abbastanza in fretta..se dopo un mese o 2 che ti frequenti non c'è lo slancio..o non ti convinci..è possibile che non accada nemmeno dopo..
sono sensazioni ingovernabili..
infatti tu hai subito mi sembra abbastanza presto una evoluzione e lui forse no...
magari lui, anzi certamente te le ha dette credendoci quelle cose, solo che bisogna capire perchè. l'ex della mia amica ci credeva di certo, lei è bella, ed è vero, è una ragazza simpatica e talentuosa, ed è vero, è speciale, però lui glielo ha detto perchè è vero ma non in quel senso che vorremmo, diciamo anche un po' per consolarla...gli uomini consolano in modo strano, cioè farebbero meglio a cucirsi la bocca.
di solito la formula è tu sei una persona fantastica, sei speciale, ci sto benissimo con te, sei bellissima, ma meriti di meglio, io non posso ferirti/farti perdere tempo/approfittare o qualcosa del genere..
ma a volte la usano anche le donne eh...
è una formula crudele...anche se si pensano queste cose a volte forse sarebbe meglio non dirle per non creare false speranze.
ma poi magari lui capisce che vuole stare con te sai. solo che io ti consiglio di non avere aspettative di nessun genere...così non puoi rimanere delusa....per quello che è successo..non ne devi avere. cerca di stare bene e di fare qualcosa che non ti faccia del male. metti sulla bilancia..vedi se ti fa più male rinunciare o resistere..io ti direi che dopo un tot di tempo è più giusto per noi stesse rinunciare che non incaponirsi...
Immagine

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 12 novembre 2009, 22:22

Io penso che a lui interessi tenerti in bilico, fare in modo che tu per lui ci sia...ma ai suoi tempi, quando ne ha voglia.
Se fossi davvero importante per lui te lo dimostrerebbe con i fatti, perchè le parole volano, non valgono nulla se non sono supportate da qualcosa di più concreto. Probabilmente ha ancora in testa la sua ex, oppure con te non ha trovato quella sintonia che desidererebbe trovare per un'eventuale vera storia.
Dicendoti che per lui sei importante fà in modo che tu gli resti attaccata, senza però precludersi di incontrare altre persone (pur dicendoti il contrario) tenendo magari il piede in due staffe.
E' il classico modo di fare di chi si tiene sempre la "scorta" sotto l'ala, nel caso in cui resti da solo :roll:
Fossi in te, lo lascerei nel suo brodo e guarderei altrove :wink:

pfg82
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2008, 12:11

Messaggio da pfg82 » 16 novembre 2009, 12:11

Io sto facendo come mi avete consigliato... mi sto facendo i fatti miei... ma continuo a sognarlo :( e quando mi sveglio sono ancora più triste di prima

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 16 novembre 2009, 15:40

I primi tempi saranno inevitabilmente complicati.
Ma poi pian piano le cose miglioreranno e comincerai a chiederti come hai fatto a soffrire per uno che non ti ha mai meritato :wink:

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 21 novembre 2009, 18:46

Certo, non è semplice gestire un' "attrazione" ed una "repulsione" contemporaneamente!
Ognuno di noi, qui, fornisce il suo contributo sulla base delle sue esperienze; dei suoi vissuti; delle sue conoscenze... ma l'unica persona che può, realmente, decidere sei tu, perchè sei tu che SENTI!!
Sei tu che lo vivi al momento e sei tu che percepisci che emozioni ti fa provare.
Prova a stare un po' da sola con te stessa e valuta i tuoi bisogni, di conseguenza!
Un grosso abbraccio
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

pfg82
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2008, 12:11

Messaggio da pfg82 » 21 novembre 2009, 20:16

Grazie Dottoressa.
Ieri purtroppo ho appreso una notizia che mi ha dato la botta finale, per quanto avessi purtroppo già da un po' una fortissima sensazione che questo ragazzo frequentasse un'altra: un'amica in comune mi ha detto che ha parlato con lui e lui le ha riferito che si è messo con un'altra ragazza. Ne ho avuto conferma da lui. A questo è servito il tempo di cui diceva di aver bisogno... per frequentare un'altra senza nemmeno avvisarmi (credo che ne avevo il diritto di saperlo, visto che fino a 10 giorni fa lui mi ha detto che pensava a me e che ero speciale e sapeva quanto ci tenessi). Invece mi ha addirittura detto che non doveva rendermi conto di nulla. Sono davvero schifata.

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 22 novembre 2009, 10:08

Da oggi ti auguro di poter dare un "volto" nuovo alla tua vita sentimentale.
In bocca al lupo!
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

pfg82
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2008, 12:11

è difficilissimo

Messaggio da pfg82 » 7 dicembre 2009, 20:08

io non riesco a non pensare a lui :cry: mi sto logorando! sto cercando di distrarmi, di uscire, di tenermi impegnata... ma nei pensieri c'è sempre lui... e poi penso a loro due insieme e a cosa avrà questa più di me :(
:( :(

pfg82
Messaggi: 7
Iscritto il: 2 giugno 2008, 12:11

Messaggio da pfg82 » 7 dicembre 2009, 21:16

Un'altra cosa che mi tormenta è che tempo fa ci scattarono una foto insieme... è l'unica che abbiamo e io voglio averla.. non per guardarla incessantemente, ma per dare un volto ai miei ricordi quando verrà il momento in cui questi non mi faranno più male.

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 11 dicembre 2009, 18:45

Cerca di distrarti con ciò che più ti piace: fallo per te.
Meglio non possederla una foto...
Un forte abbraccio!
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”