Vorrei un'opinione, se è possibile anche lei dott.ssa

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
ragazzatriste
Messaggi: 14
Iscritto il: 16 aprile 2010, 21:05

Vorrei un'opinione, se è possibile anche lei dott.ssa

Messaggio da ragazzatriste » 17 aprile 2010, 19:24

Salve, sono una ragazza di 25anni. All'età di 21anni mi sono "innamorata" per la prima volta, una persona più grande di me di 9anni. Io ho trovato molto naturale rifergli i miei sentimenti, era al terzo appuntamento. Abitiamo a centinaia di km di distanza, ma ciò non mi ha mai scoraggiato. Io ho sempre creduto in "noi". Dopo un anno e tante difficoltà, per me è stato normalissimo che lui fosse il "primo". Lui nel frattempo sparisce per periodi più o meno lunghi ed io entro nello sconforto più totale, ponendomi una miriadi di domande. All'età di 23anni si riallacciano i rapporti, riusciamo anche ad incontrarci con una certa regolarità per pochi mesi. Poi come un fulmine a ciel sereno, sparisce per 6mesi senza dirmi nulla. Duranti questi mesi cerco di superare l'accaduto. Mi rassegno. Ritorna senza darmi alcuna spiegazione. Io l'allontano, ho molta rabbia. Ma lui ritorna. Trascorre più di un anno e nel frattempo mi chiede di rincontrarlo (io dovrei andare nella città in cui vive), mi rifiuto categoricamente. I miei sentimenti si contrappongono, entro nella più totale confusione. Oggi, dopo più di 4anni dalla nostra conoscenza, preso da un impeto di sincerità mi ha detto che sono la sua "prima esperienza" che non fosse in intimità di coppia. Noi stiamo molto bene insieme perché riusciamo a rimuovere ogni tipo di tabù, di limite, quasi come rivincita sulla nostra infanzia troppo rigida. Continua, dicendo che tutto ciò dovrà rimanere segreto perché nessuno chiederà mai di me, sono come un frutto della sua personalità della sua intimità. Segreto, non perché io non sia presentabile, ma perché abbiamo bisogno di uno spazio tutto nostro, l'ha definito "un mondo occulto". E si pone questa domanda retorica: "come fai, per una vita, a trovarti in una situazione del genere? Come fai ad avere costantemente accanto persone di mondi diversi (tu che rappresenti privatamente la mia trasgressione, loro che rappresentano i soggetti "pubblici" a cui quella trasgressione non è concessa)? Inconciliabile." Sull'amore dice che ama quello che io rappresento, quello che sono, come amare se stessi, una propria dimensione alternativa. Ma quest'uomo mi ha mai amato? Ed io perché mi sento così legata a lui, anche se non ci vediamo da 2anni? Ma questo è amore opp è altro? Grazie per avermi letto.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 20 aprile 2010, 12:19

scusa, ma da parte mia già non credo alle storie a distanza, che non ritengo storie, ma amicizie. la distanza poi distorce tutto.
forse sei rimasta fissata con questo appunto perchè è lontano, lo idealizzi ed è la tua prima esperienza. in realtà vi conoscete poco, vi siete visti pochissimo, e non sai come state insieme, perchè non state e non siete mai stati insieme davvero. per me non lo sono nemmeno quelli che si definiscono fidanzati e si vedono una volta al mese...
cmq se devo essere sincera quello che dice lui a me sembra una grandissima scusa. per tenerti buona x quando gli va, e perchè tu non avanzi altre pretese vista la segretezza.... sei sicura che nel frattempo lui non si sia trovato una fidanzata ufficiale o non si sia addirittura sposato?
stai attenta...
Immagine

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 20 aprile 2010, 13:09

E tu che idea ti sei fatta di tutta questa storia?
Tu per lui sei stata un "mondo occulto", lui invece che cosa rappresenta per te? Anche tu sei stata comunque "complice" di questa relazione nascosta, libera e senza tabù..

Non penso che quella di lui sia per forza una scusa, anzi.. vedo una lettura molto lucida e razionale da parte sua
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

ragazzatriste
Messaggi: 14
Iscritto il: 16 aprile 2010, 21:05

Messaggio da ragazzatriste » 20 aprile 2010, 22:47

Grazie mille per avermi risposto.
Probabilmente è così. Io sono una sua complice, in quanto è stata una mia libera scelta. Vivere tutto ciò, nella più assoluta segretezza mi faceva sentire "viva". Prima di allora non mi ero mai sentita in quel modo. Lui sì è molto razionale. Io meno. MI sento così confusa. Provo tanti sentimenti è tutti discordanti tra di loro.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 21 aprile 2010, 17:57

Forse anche tu continui a sentirti legata a come ti faceva sentire questa storia segreta, cioè viva. Ed è oer questo che in tanti anni non sei riuscita ad archiviarla e ad andare oltre . Pensi che ti saresti sentita così anche se la vostra relazione non fosse stata a distanza e clandestina?
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

ragazzatriste
Messaggi: 14
Iscritto il: 16 aprile 2010, 21:05

Messaggio da ragazzatriste » 22 aprile 2010, 15:30

Sarà questo il collante, l'assoluta segretezza.
Credo che se ci fossimo frequentati alla luce del sole, i rapporti sarebbero terminati diversi anni fa. Siamo caratterialmente incompatibili.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 22 aprile 2010, 19:04

Mi viene da pensare che ciò che ti manca non sia tanto lui quanto la situazione che si è creata nei diversi anni di clandestinità..

Hai avuto altre storie in questi anni?
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

ragazzatriste
Messaggi: 14
Iscritto il: 16 aprile 2010, 21:05

Messaggio da ragazzatriste » 23 aprile 2010, 15:43

In questi anni mi sono frequentata con altri ragazzi. Storie solo 2, la prima è durata pochi mesi, l'altra 1anno. La prima l'ha finita lui, la seconda io.

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”