coppia e noia

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

coppia e noia

Messaggio da novembre » 23 giugno 2010, 20:08

In poche parole, credo di non saper stare in un rapporto di coppia. Quel famoso passaggio dall'innamoramento all'amore non sono in grado di farlo..
Col tempo mi annoio, o comunque la stabilità tipica della coppia consolidata è per me una calma piatta, senza stimoli e senza interesse. So anche star bene, mi fa anche piacere, ma la mia attenzione viene inevitabilmente catturata da persone che gravitano nel mio spazio e il pensiero è: "ma con lui starò meglio?". E' come se in assenza di emozioni forti, tipiche dei primi tempi, io non sapessi coglierne altre. Come aveva scritto la dott.ssa Arduino in una risposta.. non so rinnovare il rapporto e quindi cambio persona.

Con il mio attuale fidanzato, a differenza che in passato, sento che ci unisce un legame forte, tengo a lui, mi piace.. ma questo non mi impedisce di "distrarmi", anche se poi non trasformo mai il pensiero in azione.

Mi sento profondamente individualista ed egoista. Questa situazione, che si ripete con il solito copione, mi fa soffrire molto..

Insomma, volevo un pò parlare di questo, di come vivete voi i rapporti di coppia.. cosa pensate della noia del rapporto stabile? E' qualcosa che avvertite in maniera così forte e invalidante?

A voi :)
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 23 giugno 2010, 21:46

A me piacciono tantissimo le testimonianze come la tua. Non ne capisco nulla, e non so se sia negativa, nella causa o negli effetti, una situazione emotiva così, ma mi sembra segno di grande maturità affrontare in questo modo se stessi.
Credo che tanto attorno a noi ci faccia ancora pensare all'amore come un impegno di vita. Impegnarsi ad amare, o meglio, impegnarsi almeno a mantenere l'amore quando lo trovi: MA è possibile? è naturale? è giusto tutto ciò? ed è giusto per tutti? Dopotutto si dice tanto che non siamo tutti uguali.
Come al solito bisognerà trovare il giusto mezzo.
Io, che ne parlo già con le bimbe (dopo quello che è successo a me, mi premunisco :roll: ) consiglio loro di lasciarsi il più possibile libere e aperte per tanti anni della loro vita e confidare nel fatto che la natura stessa, con l'avvicinarsi di età più difficili, le porti a vedere nell'uomo, che, come altri, sarà frutto di scelta spontanea e disinteressata, il compagno per una fedele vecchiaia.
Cosa c'è dietro queste mie parole? Soprattutto il suggerimento coraggioso di cambiare tutti i fidanzati che sarà necessario :wink: , ma come difendersi dal rischio di perdere un tesoro per il luccichio di uno specchio?
Da romanzo: "segui il tuo cuore!"
Se ci tieni a lui fino ad arrivare a rompere uno specchio senza temere la sfortuna di un rimpianto, prova a forzare l'egoismo! Ma se di dubbi ne hai troppi, se la noia prende il sopravvento, allora io non ci trovo nulla di così grave nel guardarsi in quello specchio, anche per la vanità di un momento e poi vedere(vedersi in) cosa succede: tornare indietro con l'umiltà di chi ha tradito ma ama lo stesso, o continuare a lasciare fidanzati fino all'età di Liz Taylor, che non mi sembra se la possi poi peggio di altri. :D
Fu Verità!

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 23 giugno 2010, 22:40

personalmente ho invece sempre trovato e trovo sempre più noioso il copione sempre uguale dell'innamoramento/emozioni nuove/corteggiamento/seduzione reciporoca/conoscersi più o meno superficiale/mostrare la parte che si crede più bella di sè/indossare sempre il vestito della festa/ecc.
è un momento importante anche l'innamoramento, ma per me è davvero importante solo l'amore, quello che dura, sempre diverso, quello che resiste, che non teme le prove, che sfida la quotidianità e che osa dire "per sempre" o almeno ci crede e ci prova.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 24 giugno 2010, 9:20

sincerità ha scritto: ma come difendersi dal rischio di perdere un tesoro per il luccichio di uno specchio?
(...) Ma se di dubbi ne hai troppi, se la noia prende il sopravvento, allora io non ci trovo nulla di così grave nel guardarsi in quello specchio, anche per la vanità di un momento e poi vedere(vedersi in) cosa succede:
Penso che tu abbia centrato il punto. Lo specchio per vedere e per vedersi..
Sono consapevole di avere tra le mani un tesoro, e tutto sommato i momenti di noia non sono poi così terribili perchè ciò che ci lega è qualcosa di profondo ma, nonostante ciò, non so resistere al luccichio dello specchio. Come faccio a capire se si tratta solo di una luce che si riflette se non vado a vedere? A volte è sufficiente per rivalutare il mio tesoro, per ricaricare le pile di un rapporto stanco, per togliermi da una condizione di noia che mi avvolge non soltanto nella relazione di coppia..


(nessun giudizio morale, perfavore, so che "non si fa", ne sono consapevole. Ho bisogno di scavare un pò più a fondo e andare oltre rispetto e correttezza)
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: coppia e noia

Messaggio da Davide49 » 24 giugno 2010, 13:39

novembre ha scritto: cosa pensate della noia del rapporto stabile?
se c'è una cosa che per me è l'esatto opposto della noia, è il rapporto stabile, profondo, duraturo. ho conosciuto coppie che dopo 30 o 40 anni si desiderano e si amano. arrivarci, per me questa è grande sessualità, è grande amore. e credo che per arrivare a realizzare una cosa così grande, a realizzarsi così fortemente nella coppia, credo che ci voglia tanta tanta tanta capacità di donarsi, e di perdonarsi.

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 24 giugno 2010, 14:35

Davide siamo tutti convinti della bontà di quello che hai scritto qui, ma non tutti riescono, o non tutti sono buoni... :D

Mentre, per imparare: Novembre, hai provato ad affrontare l'argomento con il tuo attuale compagno? Mi pare, per esperienza, che con gli uomini sia più difficile (addirittura pericoloso) trattare certe questioni che pure sono radicate nel profondo-psiche di tutti, ma si potrebbe prendere la cosa "alla larga" :wink: e poi, cmq, sarebbe un bel modo per testare "il principe azzurro", altro che draghi da uccidere e torri da scalare, a volte se solo fossero più capaci di sfidare l'arcano interiore...
Fu Verità!

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 24 giugno 2010, 15:16

sincerità ha scritto: ma non tutti riescono, o non tutti sono buoni...
neanch'io sono buono.
neanch'io ci sono riuscito.
proprio per questo ho dovuto battere la testa contro il muro, e mica una volta sola, per capire cosa è l'amore, a 55 anni.
e davanti all'amore, a 55 anni si è ancora dei principianti

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 24 giugno 2010, 18:35

Mi dispiace sinceramente per te Davide, come per altri qui, ma si tratta di situazioni più complesse che devono servire come monito, ma non possono spaventare chi cerca l'amore o se stesso.

Sì, ci sono persone (non solo uomini: come al solito, pardon, mi sono fatta prendere la mano dal femminismo :oops: ) che non hanno proprio la forza di vedere nell'altro qualcosa di diverso da ciò che si aspettano, da ciò che sentono loro. Quindi, in casi come questi, si rischia di spaccarsi la testa.

Ma ci sono persone che non riescono a farsi frenare dal rischio, perchè in loro il freno non c'è; lo si può mettere, come ai cavalli, per domarli, ma qui si cerca di capire se non ci sia una strada diversa da poter percorrere.
Fu Verità!

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 24 giugno 2010, 19:06

sincerità ha scritto:
Mentre, per imparare: Novembre, hai provato ad affrontare l'argomento con il tuo attuale compagno? Mi pare, per esperienza, che con gli uomini sia più difficile (addirittura pericoloso) trattare certe questioni che pure sono radicate nel profondo-psiche di tutti, ma si potrebbe prendere la cosa "alla larga" :wink: e poi, cmq, sarebbe un bel modo per testare "il principe azzurro", altro che draghi da uccidere e torri da scalare, a volte se solo fossero più capaci di sfidare l'arcano interiore...
Molto alla lontana, nel senso che sa di queste mie "crisi", anche perchè sarebbe impossibile non accorgersene. Se c'è una cosa che non riesco a fare è portare avanti due rapporti contemporaneamente: quando c'è un luccichio, il rapporto stabile finisce inevitabilmente sullo sfondo.
ho conosciuto coppie che dopo 30 o 40 anni si desiderano e si amano
Io no, mai. E sinceramente, guardandomi attorno, non trovo grandi esempi di coppie e matrimoni. Però vedo tante persone che sono in grado di stare in questa lunga quotidianità, che per me è noiosa, ma per loro è, appunto, il quotidiano.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 24 giugno 2010, 19:32

[quote="sincerità"] ma non possono spaventare chi cerca l'amore o se stesso.
quote]

appunto

grazia
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 aprile 2006, 23:17

Messaggio da grazia » 24 giugno 2010, 21:32

...innamoramento/amore...aggiungerei un'altra parola altresì importante...progettualità...una volta una signora a suo dire felice dopo 40 anni matrimonio è stata fatta la domanda:- come far riuscire sopravvivere un amore e un matrimonio per tanto tempo....la risposta:- progetti....bisogna saper progettare e sognare da giovani e da vecchi...e farlo sempre insieme. Viviamo in un'era di forte individualismo e relativismo...nn ci basta quello che abbiamo...sempre inappagati e alla ricerca di altro. Abbiamo raggiunto mete che in tempi non molto lontani altri si sarebbero sognati, il diffuso benessere, le innovazioni tecnologiche, viviamo sino a 100 anni...eppure mai come oggi soffriamo di disturbi nervosi, di angosce, ansia, attacchi di panico....non abbiamo forse troppo e quindi non abbiamo più nulla da conquistare e raggiungere...e...pensiamo che oltre la siepe ci sia la panacea per questi nostri mali dell'età moderna. Molte volte bisogna ascoltare i nostri vecchi...gente che ha vissuto la guerra mondiale dove il vero problema era quello di sopravvivere alla fame e alle bombe. Direte che sono discorsi retorici...forse...ma è anche vero che il tradimento è sempre esistito...mi raccontò un giorno una anziana signora:- ...anche ai nostri tempi dietro ai pagliai se succedevano di tutti colori...Allora, sorridiamo a ciò che siamo, senza chiederci il perchè e il per come di ogni nostra azione...siamo ciò che siamo. Forse la tua spinta a non fermarti alla persona che hai accanto un giorno si esaurirà, perchè ti sarai stancata di correre dietro a dei fuochi fatui...oppure troverai quello che riuscirà a metterti la zavorra. Oggi fai quello che più ti piace...perchè hai bisogno di questo...ognuno deve ascoltare ciò di cui ha bisogno.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 24 giugno 2010, 23:01

grazia ha scritto:...innamoramento/amore...aggiungerei un'altra parola altresì importante...progettualità...una volta una signora a suo dire felice dopo 40 anni matrimonio è stata fatta la domanda:- come far riuscire sopravvivere un amore e un matrimonio per tanto tempo....la risposta:- progetti....bisogna saper progettare e sognare da giovani e da vecchi...e farlo sempre insieme. Viviamo in un'era di forte individualismo e relativismo...nn ci basta quello che abbiamo...sempre inappagati e alla ricerca di altro. Abbiamo raggiunto mete che in tempi non molto lontani altri si sarebbero sognati, il diffuso benessere, le innovazioni tecnologiche, viviamo sino a 100 anni...eppure mai come oggi soffriamo di disturbi nervosi, di angosce, ansia, attacchi di panico....non abbiamo forse troppo e quindi non abbiamo più nulla da conquistare e raggiungere...e...pensiamo che oltre la siepe ci sia la panacea per questi nostri mali dell'età moderna. Molte volte bisogna ascoltare i nostri vecchi...gente che ha vissuto la guerra mondiale dove il vero problema era quello di sopravvivere alla fame e alle bombe. Direte che sono discorsi retorici...forse...ma è anche vero che il tradimento è sempre esistito...mi raccontò un giorno una anziana signora:- ...anche ai nostri tempi dietro ai pagliai se succedevano di tutti colori...Allora, sorridiamo a ciò che siamo, senza chiederci il perchè e il per come di ogni nostra azione...siamo ciò che siamo. Forse la tua spinta a non fermarti alla persona che hai accanto un giorno si esaurirà, perchè ti sarai stancata di correre dietro a dei fuochi fatui...oppure troverai quello che riuscirà a metterti la zavorra. Oggi fai quello che più ti piace...perchè hai bisogno di questo...ognuno deve ascoltare ciò di cui ha bisogno.
Grazie per lo spunto! :)
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 24 giugno 2010, 23:19

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi”. [Marcel Proust]

:)

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 25 giugno 2010, 0:45

ciao novembre
tocchi un argomento che nelle storie che ho avuto ho vissuto in prima persona. con il mio fidanzato storico non è successo così presto, con quello di prima sì...ma sinceramente io quando ho iniziato a guardarmi intorno...ero sempre indirizzata al dissolvimento del sentimento...
non dico che sia così anche per te, però c'è differenza tra noia e guardarsi intorno e l'abitudine che ti dà anche serenità e stabilità. se i tuoi pensieri diventano ricorrenti e minano la serenità con cui affronti il rapporto, forse c'è qualcosa più della noia normale o dei volersi sentire corteggiate. che tra l'altro la vanità che fa provare piacere nel piacere forse è anche diversa dal guardarsi in giro e chiedersi se si starebbe meglio con altri.
a me il detto della strada vecchia e di quella nuova ha sempre fatto letteralmente schifo...perchè quando ho,anche con fatica immane, cambiato la strada vecchia per via di dubbi, o anche noia e "luccichii di specchi" ho sempre fatto bene sinceramente..anche se le persone che ho lasciato erano valide..anche se mi conoscevano bene..e se avevo un legame speciale...le due storie più importanti sono cmq state una con il mio migliore amico e l'altra durata 10 anni..che volenti o nolenti legano 2 persone e le fanno entrare in profondo contatto.
io però alla fine ho dato retta all'istinto. sarà perchè non riesco a vivere una relazione? non lo so forse..e allora si vede che devo star sola :)...tu non la sai vivere? non lo so...ma forse potrebbe essere che pur avendo un legame profondo con questa persona, pur avendo un tesoro...non è IL tesoro, cioè non è la persona giusta per te, perchè magari tu non sarai capace di rinnovare il rapporto, ma allora ti ci vuole qualcuno che lo sappia fare, e probabilmente non è lui dato che ti senti così. analizzarsi è bene, ma talvolta la risposta è la più semplice.
Immagine

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 25 giugno 2010, 9:14

questo video riassume un pò tutto!

http://www.youtube.com/watch?v=2FzR63BXGdk
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”