Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche esperi

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche esperi

Messaggio da carlojil » 15 settembre 2010, 17:03

Sono stato per circa 10 mesi con una donna 10 anni più grande di me, 2 figlie (11 e 15 anni).
5 mesi di pura amicizia anche se ero attratto da lei fin dal primo momento in cui l'ho conosciuta.
Sono sempre stato compbattuto prima perchè era impegnata (un compagno con cui stava da 3 anni) e per via della sua situazione.
Poi tornata single si vedera che tra noi c'era simpatia e feeling ma mi trattenevo per via del suo contesto
Poi dopo circa 5 mesi in cui vi vedavamo spesso come amici per parlare e andare a ballare muovendoci sempre in coppia e vedendo che da entrambe le parti c'era reciproca simpatia ci siamo baciati e d ali è nata nua bellissima storia d'amore anche se non vossuta alla luce del sole.
A inizio agosto, tornata da 1 settimana da fierie con filgiwe e amica, mi ha detto che voleva di più, una storia vissuta alla luce del giorno come fanno tutte le coppie. io sempre in soggezione per la sua situazione e per la paura di sbilanciarmi ufficialmente mi sono appellato alla sua sitazione, al fatto che vorrei in futuro in figlio.. tante "scuse" che ci hanno portato inevitabilmente alla chiusura.
Lei è una persona che vive il presente il resto si vedrà, ovviamente non cerca nu marito, un padre x le figlie ma solo una persona x lei, almeno per ora poi quall che potrù essere in futuro lo si vedrà... la vive in serenità...
all'inizio non ci credeva, diceva che queste cose funzionano solo nei film ma poi ha iniziato a crederci nonostante io le avessi sempre manifestato le mie perplessità..
ma nonostante le mie perplessità alla fine restavo sempre da lei... no riuscivo a staccarmi...

Ora lei da un paio di settimane ha una nuova amicizia ed io sto male.
La vive in serenità con lui anche se mi dice che no è facile voltare pagina, non vedermi l'ha aiutata così come questa nuova simpatia... ora credo che il vedermi non le creii piàdi tanti problemi, io la cerco come mai fatto in precedenza e l'avere questa nuova simpatia la aiuta a non pensarmi.
Mi ha detto che è meglio non continuare a rimanere legati altrimenti non saremo mai liberi, che il suo nuovo amico è in una situaizone simile alla sua e quindi è più "normale" e la vive con serenità...
Ho provato a riabbracciala, a baciarla ma lei ha resistito dicendo che così le facevo male e che se ci tenevo a lei dovevo trattenenrli, poi ci siamo salutati conun caloroso abbraccio....
Mi dice che x lei non è facile ma sa che io continuerei con le mie paranoie e condizionamenti e quindi che senso avrebbe continuare ? solo x stare male ? lei ha già sofferto e non vuole soffrire nuovamente sapendo che succederà !
Non riesco a voltare pagina e invece che corteggiare nuove ragazze penso a lei e vorrei tornassimo insieme anche se non sono certo essere in grado di non sentirmi più in soggezione.
Con lei ho sempre parlato chiaramente ma ora che non stiamo più insieme soffro, forse per l'amore andato, forse per la mia solitudine, forse per gelosia, non so ma la cerco come mai fatto prima d'ora...

Forse ho solo paura di restare solo, di prendermi dei 2 di pikke nei nuovi corteggiamenti, forse voglio tenermi stretto il ricordo di noi...

X certi versi credo sia la cosa giusta chiuderla così però... c'è quel però... e se fosse lei quella giusta...almeno in questo momento ?

Perderla perchè vorrei una "come lei" ma in un contersto "normale" e se non dovessi trovare un amore in un contesto normale ?
Vale la pena perderla, lasciare andare via, rinunciare a qualcosa che c'è per cercare una storia ipotetica ?

Vorrei fosse possible dire :ok, volto pagina e se tra 1 anno penso ancora a lei ritorno a cercarla nella speranza che possa rinascere una nuova storia, avere una seconda possibilità ma so che non andrà così, se c'è ancora una speranza che funzioni devo agire ora oppure devo solo mettermi il cuore in pace...
X certi versi vorrei uscire con altre e fare altre esperienze ma una speciale non è facile trovarla... io per trovare lei ci ho messo 5 anni...

Ho giù sbagliato tante volte e ho paura di "perdere il treno"....

Help me!!!!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 15 settembre 2010, 21:00

ma hai 33 anni non 330!
perdere il treno, restare solo per il resto dei tuoi giorni...sono concetti che proprio non esistono a 33 anni dai...è assurdo...anche perchè tu, da uomo, hai anche un ampio bacino di donne da cui attingere..dai 25 anni in su direi..quindi..non vedo perchè ti preoccupi per questo.
questa donna mi lascia perplessa, perchè ha due figlie, presuppongo che le abbia avute con un marito e un uomo solo, poi si è lasciata col marito, poi ha trovato il compagno e si è lasciata col compagno, l'hai lasciata tu dopo le vacanze...e potrà poi essere un mese o 2, e ha già una nuova "amicizia" mah...mi sembra faccia le cose con un po' di facilità..potrà anche dire che ci sta male, ma intanto esce già con un altro.
cmq se tu vuoi costruirti una famiglia tua non puoi restare con lei, questo è certo. ha 43 anni, o fai un figlio immediatamente, o ciccia! quindi al di là del fatto che lei ne abbia già 2 (e non capisco perchè se lei è separata dobbiate stare nell'ombra...basta non coinvolgere i figli finchè non si è sicuri,ma per il resto..) se tu vuoi una famiglia non è con lei che la potrai avere..non tua.
Immagine

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Messaggio da carlojil » 16 settembre 2010, 8:53

ero io che volevo stare nell'ombra...
lei mi ha chiesto se per me era cambiato qualcosa se volessi viverla alla luce del giorno ma io sono rimasto della mia idea...

Lei ha sempre avuto diveris ammiratori ma in questi mesi ha sempre preferito stare con me nonostante la situazione...
volendo lei una storia alla luce del sole senza vedermi combattuto e sereno a tratti ha preferito chiudere...
poi il fatto che abbia trovato una nuova sipatia le ha reso la cosa piàù facile
in tutti quesit mesi ero io a viverla ocl freno a mano a lasciarla e riprenderla e lei era sempre li ....
ammetto solo ora che i suoi messaggi passati, il sapere che c'era e l'averla rivista la scorsa settimana mi rendono felice, mi fanno stare con i piedi per aria...
ammetto ora che avrei potuto viverla senza condizionamenti finchè sarebbe durata
ho sempre forzato io le cose ed ora che sta conun altro impazzisco all'idea che tutto questo sia cambiaot del fatto che con facilità (come si possa pensare) oppure facendo la cosa giusta per entrambi preferisca andare avanti...
lei vive le simpatie in maniera serena senza condizionameni perchè ha già avuto un matrimonio e dei filgi e cerca solo una persona che le dedichi tempo e affetto con cui stare bene senza pensare a cosa sarà domani... vedeva me invece condizionato da questo e ha fatto la cosa giusta...

però perchè lei è in grado di cambiarmi la giornata, ne è sempre stata capace se lei c'è io mi illumino se manca mi spengo... e questo in tutti questi mesi era una cosa reciproca anche se io no lo ammettevo a differenza sua....
ora che lo ammetto anche perchè l'ho persa e sta andando avanti mi chiedo smeplicemente se sia più giusto pe rentrambi chiederle l'ennesima chance oppure concentrarmi su nuove amicizie esperienze e tenere stretti i bei ricordi e imparare dagli sbagli....

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 16 settembre 2010, 10:38

... ora che nn c'è ti manca!
In questo momento potremmo "consigliarti" qualsiasi cosa, ma non avrebbe senso. Il senso è quello di rendersi consapevole del fatto che lei, per tanti motivi (più grande; responsabilità genitoriale;desiderio di non impegno etc..) non sembrerebbe la tua compagna ricercata.. sei tu che, implicitamente,lo sottolinei.. sei stato molto titubante sin dall'inizio. L'aver avuto la sicurezza che lei ci fosse, ti permetteva di continuare, ma adesso che c'è un altro e la sua fermezza a non modificare la sua situazione ti manda, giustamente, in crisi perchè subentra l'abbandono, la solitudine, etc..
Hai solo bisogno di tempo. Sarà proprio il tempo che ti farà capire anche il suo corretto comportamento a nn tornare più indietro, perchè ha capito le tue reali difficoltà.
Spero di essere stata chiara..
Un caro saluto
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Messaggio da carlojil » 16 settembre 2010, 11:11

non mi fossi fatto problemi e paranoie, l'avessi vissuta in serenità, affrontando le difficoltà di volta in volta saremmo ancora insieme...
una cosa che mi lascia pensare, è che io questi complessi me li faccio sempre, indipendentemente dal contesto, come se cercassi una scusa per non buttarmi, "scappare" per poi lamenarmi

caratterialmente sembra "fatta su misura x me"
un feeling e intesa simili erano anni che non mi capitavano... mi bastava un sms o sapere di vederla x sentirmi illuminato... e ancora adesso è così... quando la vedo è come se ci fosse solo lei nella stanza o nel locale...

Forse dovrei voltare pagina e cercare un contesto più consono e vedere che un'altra "fatta su misura x me" esiste e la troverò...

spero solo non si tratti dell'ennesimo errore dovuto ai miei complessi/paure

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 16 settembre 2010, 11:37

Potrebbe essere l'occasione giusta per iniziare a guardarsi dentro seriamente,no? Il fatto che tu ti ponga qsti dubbi è già un buon passo.........
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Messaggio da carlojil » 16 settembre 2010, 19:57

direi che sarebbe ora e questa volta farlo senza dimenticarsi strada facendo quello che realmento ho "dentro di me"

Questa è stata una storia speciale, la + speciale... mi sento più sereno e con le idee già più chiare... mi sento cresciuto ... un buon inizio !

GRAZIE x la disponibilità!

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Messaggio da carlojil » 20 settembre 2010, 10:45

sabato sera l'ho vista insieme al suo nuovo "amico".
Li ho visti bene, sorridenti, affiatati, due piccioncini come eravano noi tempo fa.
quasi, visto che noi non vivevamo alla luce del sole la nostra storia... motivo principale della rottura.
Vederli insieme mi ha fatto male, cranpi allo stomaco e mal di cuore...
Credo che tutte le insicurezza e le paure sono nulla rispetto a quello che provo ora e se potessi tornare indietro pur di non perderla la vivrei alla luce del sole....
Piotrei dire che ha avuto poco tatto ma lei di queste manifestazione affettive ne ha bisogno e mo lo ha sempre detto...
oramai è tardi... spero solo di voltare pagina in fretta e iniziare a cercare e trovare con serenità una nuova donna con la quale iniziare una nuova simpatia senza condizionamenti su quello che sarà perchè del futuro no vè certezza.....

spero di avere imparato la lezione.

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Messaggio da carlojil » 9 dicembre 2010, 13:19

metà agosto è ormai passato da un pezzo ma io continuo a pensare a lei.
a volte va tutto bene, sto bene, altre sono giù di tono e non so se quel vuoto che sento sia riferito a lei o soltanto alla mia situazione da single insoddisfatto.

se avessi una nuova simpatia sarebbe tutto più semplice.
ho tentato, ma una mi vede solo come amico, con un altra non è nata la simpatia e dopo qualche aperitivo e qualche telefonata la cosa è sfumata.
x carattere sono chiuso e faccio fatica a socializzare senza ansia e questo la gente lo vede.
molto probabilmente il non avere nessuna nuova conoscenza all'orizzonte, fare fatica a farle, il periodo natalizio, ecc.. rende tutto più difficile. volgio credere sia così.

però lei che la vedo tutti i giovedì ad un corso mi manca, come persona, la sua simpatia, il suo modo di fare, l'interagire, il ridere e lo scherzare, il sesso è secondario. sono ancora cotto, forse più di prima o almeno ora lo ammetto.

lei da 3 mesi si frequanta con un suo "pari", è serena perchè vive alla luce del sole un rapporto con la "R" maiuscola. ciò che io non sono stato in grado di darle a causa delle mie paure, paure che ho in generale ogni volta che mi devo impegnare.
non so se sia innamorata, però sta bene e si trova bene ed io sono solo un ricordo lontano.

se fosse possibile tornerei indietro dandole tutto ciò che mi ha sempre chiesto, tra noi c'era qualcosa di vero, non so se fosse amore o solo innamoramento, però era il meglio che io abbia mai avuto.

non so che fare... pensare a lei e ai ricordi mi fa stare bene, ma so che questo non mi aiuterà di certo a superare il momento.

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Messaggio da carlojil » 18 gennaio 2011, 13:07

sono passati 6 mesi ma "la sento ancora"
mi fa ancora effetto
penso ancora a lei che oramai ha voltato pagina.

ora esco da poco con una mia coetanea, carina, simpatica, c'è simpatia, ma no è la stessa cosa in termini di sensazioni e stare bene insieme.

MI sto guardando in giro, ragazze carine ce ne sono, ma sembra che abbiamo tutte un neo... quella "troppo" per me, quella che sembra inaffidabile, quella che fa la simpatica ma è da poco separata ed è troppo brillante x me... e così via...

La testa mi dice che è giusta la scelta fatta ma tutto il resto tornerebbe indietro...

forse semplicemente non è così facile trovar euna persona con cui stare bene in tutti i sensi ...

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Re: Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche es

Messaggio da carlojil » 7 febbraio 2011, 15:11

Da 1 mese esco con una nuova ragazza...
carina, simpatica, affidabile e pazza di me.
il problema è che non sento "quall'atmosfera" che almeno agli inizi dovrebbe esserci... e sopratutto quando sto con lei penso alla 43-enne della quale sono ancora innamorato...
La vedo tutti i giovedì ad un corso e mi fa impazzire anche senza fare nulla...
pensavo che il tempo e una nuova ragazza fossero sufficienti ma sbagliavo...

Fisicamente e mentalmente sono pazzo di lei, vorrei passare il mio tempo solo con lei, anche solo per parlare, sapere quali siano i problemi che la preoccupano, le sue giornate e tutto il resto...
Ogni parte di me vorrei abbracciarla teneramente e sfiorarle il viso, ma trattengo questo stimolo e cerco di reprimerlo...
Sono cotto come mai prima... con lei ancora oggi sento le farfalle nello stomaco e cambierei i miei programmi per correre da lei se solo fosse possibile...

Non passa giorno che non pensi a lei... e non so cosa fare ....

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Re: Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche es

Messaggio da carlojil » 3 luglio 2013, 14:27

è passato molto tempo ma mi ritrovo nella medesima situazione e con la medesima persona ...
ora lei ha 47 anni ed io 36 .. .entrambi abbiamo avuto altre esperienze ma qlc ci ha fatto ritornare insieme ...

rispetto al 2010 io mi faccio meno problemi ma in pubblico tendo a fare l'amico...

non ci siamo mai allontanati e da aprile 2012 ci siamo riavvicinati per iniziare a frequentarci da gennaio 2013.
Io mi senti più grande rispetto al 2010 ma sono ancora "legato" sentimentalmente ...
ora vado spesso a casa sua x una pizza o un gelato anche con le sue figlie alle quali sto simpatico.
Vedendoci sempre insieme le chiedono se siamo solo amici o se stiamo insieme e lei deve dire che siamo amici.
Lei parla alle sue figlie apertamente, loro notano che è più serena da quanto ci sono io e le chiedono se ci sono anch'io per la pizza settimanale, se quando esce esce con me e se in vacanza x caso vado con loro ...
Lei lascia intendere che vorrebbe di più ma rispetta le mie idee di famiglia tradizionale...
Lei a me invece dice che mi vuole come compagno e che se non prendo una decisione lo farà lei per entrambi ...
con lei sto bene, mi sento bene, più allegro e socievole, mi sembra di avere una vita "piena" ma a volte sento che manca qlc ... però non riesco a staccarmi da lei ...forse non voglio farlo, oppure ho paura di stare male di sentire la sua mancanza, di restare solo e ritornare ad avere una vita vuota ...

la mia testa dice di staccarmi per cercare un contesto più tradizionale e farmi una mia famiglia, però ho paura di sbagliare e pentirmene ... e dentro di me ho voglia di isolarmi no so perchè, forse solo per scappare e non prendere una decisione ne decidere di impegnarmi. ...
forse dovrei solo buttarmi, se poi si tratta di una storia senza futuro lo scopriremmo presto ... e se soffrissimo saremmo consapevoli che ci abbiamo provato veramente e senza rimorso ...

ho mille dubbi e la voglia di scappare ... quella voglia che mi circonda da sempre e in tutti i settori della vita ...
la mia psicologa dice che sono "incatenato" ed è un peccato perchè ho molto da dare... sono una persona molto sensibile e con molte potenzialità ....

che cosa devo fare ?

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche es

Messaggio da Davide49 » 3 luglio 2013, 18:43

chi si risente! bentornato.
purtroppo è un momento di pochissima vitalità del forum,
fa piacere risentire "vecchie" voci, anche se dispiace che il tempo passi e i problemi restino.
ma io penso anche che a poco a poco le cose dentro di noi cambino, e che questo cambiare sia spesso un progressivo emergere del nostro Sé più profondo.

carlojil
Messaggi: 121
Iscritto il: 7 febbraio 2007, 11:31

Re: Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche es

Messaggio da carlojil » 27 agosto 2013, 16:16

Buogiorno a tutti,

è successo ancora... dopo 8 mesi di relazione con una donna 10 anni più grande di me. che ho inseguito per 2 anni dopo una prima frequentazione crollata a causa mia, Lei, per certi versi l'amore della mia vita dalla quale non so stare lontano ma nello stesso tempo con la quale non riesco a impegnarmi e viverla serenamente e ufficialmente... dopo mesi stupendi dove avevo paura id fare passi avanti la storia è finita ... lei si è stancata perchè tanto io non farò mai dei passi avanti ... lei che mi ha detto che potrei essere l'uomo della sua vita perchè mi ama, sta bene con me e nessuno l'ha mai tratta come la tratto io ...
ed io che no riesco a starle lontano, che mi "illumino" grazie ai suoi sorrisi e alla sua simpatia, che sposta le mie attenzioni su di lei preferendo trascorrere il tempo con lei che con i miei coetanei ... ma che però non so vivere come una storia vera ...
forse ho paura di essere felice
forse dei pregiudizi
forse di deludere i miei
forse non sono capace di vivere una storia anche con una coetanea
o semplicemente non sono capace di buttarmi e vivere la vita ... come se avessi paura "del tempo che passa" e del fatto che scegliere e impegnarsi con una persona significa "escludere" altri percorsi ... a volte vivo come se "fosse per sempre" ma se smetto di pensare e mi lascio andare sono me stesso come mai in passato....
ora la storia è finita, la cerco, la penso ma non sono capace di dirle che la voglio e che proverei a superare le difficoltà ...
anche se in 3 anni ho avuto 2 chance le le ho buttate entrambe ...

secondo voi cosa ho ? paura di essere felice? paura di vivere? di prendere degli impegni ? in generale ho "paura" anche nel quotidiano... come se fossi inconcludente ....

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Lei 43 anni 2 figli 1 divorzio - io 33 single e poche es

Messaggio da Davide49 » 27 agosto 2013, 18:27

ciao carlo. solo una cosa tecnica.
ti consiglio di portare avanti la tua discussione qui, dove ci sono anche i msg precedenti, togliendo il doppione di questo tuo ultimo messaggio che hai postato anche nell'altro forum (forum auto aiuto). così chi ti legge e risponde ha un quadro più ampio dei tuoi interventi. ciao

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”