gelosia in amicizia

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
rosaspina
Messaggi: 7
Iscritto il: 25 settembre 2010, 19:03

gelosia in amicizia

Messaggio da rosaspina » 25 settembre 2010, 19:08

Come comportarsi se il ragazzo della propria migliore amica è geloso dell'amica, e tenta in tutti i modi di distruggere la loro amicizia, interferendo nel rapporto e condizionando la fidanzata psicologicamente

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 26 settembre 2010, 15:36

Ci sono dei motivi particolari per cui lui si comporta in questo modo?
In caso tu la influezi nel suo rapporto di coppia?
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

rosaspina
Messaggi: 7
Iscritto il: 25 settembre 2010, 19:03

Messaggio da rosaspina » 27 settembre 2010, 9:10

[quote="Antonietta Albano"]Ci sono dei motivi particolari per cui lui si comporta in questo modo?
In caso tu la influezi nel suo rapporto di coppia?[/quote]

Nei momenti di crisi lei si sfoga con me, ma fungo da equilibratore, la porto a ridimensionare un po' le cose, non la spingo a decisione drastiche. Non sono un'amica invadente, né ho mai cercato di allontanarla da lui.
Lei credo mi consideri un forte punto di riferimento, una sorta di guida. Forse è questo il problema. In me lei ricerca quei consigli che lei stessa saprebbe darsi, ma ai quali forse non ci arriva da sola, o cerca solo una conferma. Solitamente la mia opinione e la sua combaciano, però sono totalmente divergenti da quelle di lui.
Con me attorno la mia amica è più forte, sicura, più se stessa. Se io non ci sono lei è più come lui vuole che lei sia.
Mi sono tirata fuori da tutto questo nel momento in cui ho capito che lei si trova tra l'incudine e il martello; però la nostra amicizia è profonda ed importante, vorrei capire come poter far funzionare le cose. Però mi sa che debba essere lei soprattutto a saper gestire i due rapporti.

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 28 settembre 2010, 17:40

Credo proprio che tu abbia ragione.
La tua amica, inoltre, dovrebbe riflettere sul suo comportamento che,sembra, diversificarsi notevolmente in presenza del ragazzo.
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

rosaspina
Messaggi: 7
Iscritto il: 25 settembre 2010, 19:03

Messaggio da rosaspina » 28 settembre 2010, 20:12

E' come se fosse un burattino, ma lei si rende conto che da quando sta con lui non è più libera come prima, libera come ogni persona dovrebbe esserlo, ha "dovuto" rinunciare a tante cose, però non ne viene fuori, anche se vorrebbe perché così si sente oppressa, dice. E' ultra-dipendente da lui.
Penso abbia una buona dose di dipendenza anche nei miei confronti. E' bastato una cosa da niente perché interpretasse un mio atteggiamento come un torto nei suoi confronti, la sua reazione a mio parere è stata esagerata, e mi ha lasciata di sasso, non mi sarei aspettata tanto, soprattutto mi dà da pensare e da arrovellarmi qualcosa che lei mi ha detto riguardo il rapporto che ha con me. Magari, di quest'ultima cosa sarebbe possibile parlarne tramite chat o messaggi personali? Grazie

rosaspina
Messaggi: 7
Iscritto il: 25 settembre 2010, 19:03

Messaggio da rosaspina » 1 ottobre 2010, 8:40

Ho "litigato" con lei, il motivo scatenante è banale, almeno per me non dovrebbe essere motivo di litigio, però evidentemente per lei è importante. Abbiamo avuto modo di rivederci, non eravamo sole, ma non ci parliamo, rimaniamo entrambe mortificate dalla situazione ma non riusciamo ad avvicinarci. Perché questo blocco da parte di entrambe??

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”