Pagina 1 di 1

Tradimento mentale

Inviato: 5 ottobre 2010, 12:08
da EstyRoma
Salve,
sono una ragazza di 28 anni e da tre anni sto col mio attuale ragazzo, conosciuto in rete, che è stato il mio amico del cuore per un anno. Il nostro, a parte gli inizi e per causa delle mie incertezze, è sempre stato un rapporto giocoso e paritario, e lui per me c'è sempre, di qualsiasi cosa io abbia bisogno. Succede però che da luglio di quest'anno io pensi ossessivamente ad un altro, sposato e con figli e conoscenza comune, che vediamo anche piuttosto spesso per via della militanza in un movimento politico. Quest'uomo mi affascina non solo per il suo aspetto ma per le sue idee e il suo modo di essere, e succede che proprio ieri sera ci siamo messi a chattare e lui mi ha offerto il suo aiuto perché gli avevo confidato di essere in crisi. Alla fine gli ho chiesto di vederci da soli, ovviamente mantenendomi sempre sul vago riguardo l'oggetto della mia crisi interiore, ma se anche lui fosse attratto da me forse succederebbe qualcosa di cui di sicuro mi pentirei. So perché mi sta succedendo questo e ne avevo provato a parlare col mio ragazzo, dicendogli che mi mancavano le emozioni di un bacio inatteso o di piccoli gesti romantici, ma lui continua a scansarsi anche quando provo a fargli una carezza rispondendomi che non è un cane e che non si sente per niente romantico, che preferisce ridere e scherzare. Io sono d'accordo, ma questa mancanza delle attenzioni che vorrei e che ho provato a comunicargli in ogni modo mi sta distruggendo. E intanto la mia mente non riesce a staccarsi dal pensiero dell'altro, che tra l'altro ha anche la meravigliosa capacità di ascoltarmi quando parlo di cose per me importanti. Inizio a pensare che forse il tradimento mentale sia anche più grave di quello fisico, e sono tormentata dal senso di colpa. Non mi era mai accaduto niente di simile. Aiutatemi a districarmi da questo groviglio per favore! :x

Inviato: 5 ottobre 2010, 15:21
da Twilight
è solo mancanza di attenzioni o il tuo sentimento è scemato..? perchè trovo che tante volte si incolpi la mancanza di attenzioni o l'essere trascurati per non guardare il vero problema. magari perchè fa paura.
se in una coppia dopo così poco tempo vengono meno le attenzioni e i gesti d iaffetto significa che ci sono altri problemi, non è solo questione di carattere, perchè se una persona è fatta in un certo modo è così da subito, quindi si era consapevoli da subito.
trovo che il pensiero ossessivo e "sentimentale" per un'altra persona sia tradimento. e per la mia filosofia in questo ambito..io vedo tutto o bianco o nero...perchè l'amore è un clic, quello che viene dopo il clic è amore, quello che viene prima uò essere anche il bene più grande del mondo, ma gli manca il clic...poi sta a chi lo vive decidere se gli va bene o no.

Inviato: 5 ottobre 2010, 16:44
da EstyRoma
Sono d'accordo con te praticamente su tutto a parte il fatto che una persona sia così da subito. Il mio ragazzo all'inizio era pieno di attenzioni per me, ed anche dolce e romantico, ma dice che adesso non lo è più perché tanto quando è così sono io che lo tratto male. Questo non è vero al momento, lo è stato all'inizio della nostra relazione e a tratti ma non perché fosse dolce, anzi! Era per colpa appunto delle mie indecisioni anche a causa delle sue condizioni di salute (crisi epilettiche frequenti, che da anni grazie all'aiuto di mio padre, medico, sono quasi del tutto sparite), che mi hanno messo duramente alla prova. La mia reazione era quello di allontanarlo o di cercare pretesti per litigare, è vero e ho già chiesto scusa per questo a suo tempo, ma adesso mi sembra di essere arenata e ferma su un gradino e di non riuscire più a salire i successivi. Eppure quando lo vedo ho voglia di contatto fisico e di fare l'amore con lui, ma mi sento sempre in qualche modo respinta e questo mi ferisce profondamente. So che il pensiero ossessivo di un altro non dipende tanto dall'altro ma da questa situazione che sto vivendo, tra l'altro quest'anno ho vissuto un lutto e attualmente ho anche dei problemi familiari piuttosto seri. Non so davvero come uscire da questa situazione se non, per il momento, evitare il problema scansando situazioni potenzialmente pericolose. :?

Inviato: 9 ottobre 2010, 22:04
da Twilight
mah....
tu allontanavi il tuo ragazzo perchè ha dei problemi di salute....vedi...non so, io so di avere una concezione binaria di questa frangia di vita, i sentimenti, ma una persona che è innamorata di un'altra persona...può avere paura, certamente, della malattia, ma piuttosto che allontanarla credo che la dovrebbe avvicinare. in caso contrario si usa la malattia come "scusa" per allontanare l'altra persona.
poi la voglia di contatto fisico può esistere lo stesso.
ho 2 esempi da farti:
una mia amica d'infanzia, orfana di madre, perchè la madre è morta dopo 40 giorni dal parto perchè era malata di cuore. a 11 anni, durante un controllo per partecipare ai giochi della gioventù scopre di essere malata di cuore anche lei, di dover prendere le medicine per il cuore a 11 anni e per tutta la sua vita, di non poter fare più sport a livello agonistico, di non poter più vivere emozioni troppo forti (parola dei cardiologi, detta proprio così), di essere a rischio in caso di parto, che se proprio deve farlo non lo può fare naturalmente ma programmato, col rischio di mettere al mondo figli malati. malattia rara, studiata da un'università importante del nord in questa branca della medicina, studiata su di lei intendo.
a 17 anni incontra un ragazzo di 5 anni più vecchio, quindi giovane pure lui, si mettono insieme, e lei a un certo punto glielo deve dire, lui può darsi alla fuga, del resto ha 22 anni, chi glielo fa fare di stare con una malata di cuore? ma lui lo ha accettato e si è stretto ancora di più vicino a lei, sostenendola, non mettendola a distanza. questione di carattere? non lo so..ma non penso..
secondo esempio arriva da un parente. fidanzato con una ragazza che ha una malattia autoimmune abbastanza grave, da curare a vita ovviamente, rischi grandissimi per la salute, per il sistema circolatorio ecc. dopo 7 anni lui la molla e mi viene a dire, dopo 7 anni, che non se la sentiva di stare con una malata. che ha preferito allontanarsi. e perchè? perchè in fondo non ne era più innamorato.
io capisco che ognuno ha il diritto di scegliere di avere al proprio fianco un normodotato, per carità, ma credo anche che quando ti innamori di una persona ti innamori di com'è e vuoi affrontare i problemi della vita con lei, sostenerla se è il caso.
se non ti senti di farlo un motivo c'è

allora visto che tu hai messo le distanze e hai posto resistenze che una persona tendenzialmente non fa per una malattia che si può curare e tenere sotto controllo.
visto che adesso sei pure ossessionata da un'altra persona e pensi solo a quella...
non so...vedi tu se tutto questo è dovuto solo al fatto che lui non ti presta abbastanza attenzione quando tu senti attrazione fisica..non so...fatti un esame di coscienza, tu sai la risposta, devi solo tirarla fuori.

ma ti chiedo se puoi biasimare una persona che è stata tenuta a debita distanza per un problema di salute di cui non ha responsabilità e che adesso tiene a debita distanza te...io penso che si sarà sentito umiliato a suo tempo..e aveva ragione. discriminato per una cosa per cui non ha responsabilità e che di certo non ha voluto.

insomma rifletti...

Inviato: 14 ottobre 2010, 12:18
da EstyRoma
Quello che dici è verissimo, io da amica gli sono sempre stata vicina nella malattia e quando uscivamo con gli amici e lui si sentiva male lo riaccompagnavo a casa, e quando era ricoverato in ospedale andavo tutti i giorni a trovarlo, lasciandogli una miriade di libri da leggere in mia assenza perché non si annoiasse. Io e un altro amico eravamo gli unici amici che andavano a trovarlo in ospedale, oltre alla sua famiglia naturalmente. Forse il problema che ho adesso (e quello che ho avuto anche in passato con lui) viene proprio da dentro di me, e come dici tu sto cercando scuse fin dall'inizio della nostra relazione intima per allontanarlo perché non so neanch'io quello che voglio, e non è facile capirlo dal momento che sono sempre attratta da lui e soprattutto che da anni ormai STA BENE! Però a casa è sempre scontroso, nervoso, non vuole essere accarezzato ed evita come la peste il contatto fisico con me, che a me manca come l'aria, così come mi mancano certe attenzioni. Domani pomeriggio parteciperò ad un seminario sulla Coppia Oltre da sola, perché lui non vuole neanche sentirne parlare (non crede nella psicologia e non capisce che per me è davvero importante). Sicuramente l'ossessione per un altro è una conseguenza di questo stato di cose e non la causa, e questo lo riconosco, ma lo stesso non riesco a togliermelo dalla testa. Ci siamo visti l'altra sera di sfuggita da soli, giusto per un'oretta in cui abbiamo parlato e mi sono tolta questo macigno dal cuore, confessandogli la mia attrazione non solo fisica (che lui già aveva intuito grazie alle conversazioni dei giorni precedenti). La notizia bella/brutta è che lui ricambia e adesso cerca sempre di vedermi o almeno di sentirmi, ma io sono bloccata in questa situazione perché non voglio mancare di rispetto al mio uomo tradendolo e so benissimo che se mai inizierò una relazione con quest'uomo sposato l'unica a soffrire sarò io. La mia mente razionale sa tutto e ha già previsto tutto ma il cuore mi batteva fortissimo quella sera, e le mie reazioni corporee/emotive non posso controllarle. E' vero che il corpo non mente, ma chi ascoltare in questa situazione, la testa o il cuore? :?

Inviato: 1 novembre 2010, 17:35
da Antonietta Albano
..il cuore ha sempre la priorità, ma in certi casi è davvero necessario che la ragione ci metta lo zampino!
La cosa principale è che tu faccia chiarezza in te: comprendi cosa veramente vuoi!
Certo è che se mancano tutte qste attenzioni... prima o poi le ricerchi in chi qualche speranza ti dà!
L'uomo sposato è affascinante per una serie di motivi che hai elencato, ma è anche la novità ed è anche l'incertezza!!
Solo tu puoi capire che cosa seguir in qsto momento... fidati di te: del tuo cuore e della tua ragione!
Un grosso in bocca al lupo!!