Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Kriki
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 giugno 2012, 2:19

Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da Kriki » 11 giugno 2012, 19:06

Ciao a tutti! Premetto che é la prima volta che scrivo in un forum e spero di essere nella sezione giusta! ad ogni modo scrivo per raccontarvi la mia storia e chiedere consigli. Mi scuso sin da ora se la storia sarà un pò lunga!!
Ho 24 anni e da quando ne ho 19 sono fidanzata con un ragazzo della mia stessa età. Le cose tra noi ultimamente non vanno molto bene, lui è cambiato e io non riesco più a capirlo. Non so nemmeno da che parte iniziare perchè questa situazione dura da talmente tanto tempo che non ricordo nemmeno quando sia iniziata! Credo però di aver toccato il fondo più o meno tre o quattro mesi fa. Nel giro di una settimana abbiamo litigato molte volte; ovviamente dal mio punto di vista la situazione è stata creata da lui e io poi mi sono arrabbiata mentre lui sostiene che sono solo e sempre io che voglio litigare. La prima litigata è scaturita penso da una incomprensione: da quando siamo insieme e fino a quelle litigate noi ci vedevamo tutte le sere a casa sua e quella sera io ero molto agitata perchè il giorno dopo avevo una importante presentazione in università di fronte a 200 persone circa.Sono una ragazza un pò timida e quella sera ero nervosa perchè dovevo perfezionare punti del mio discorso cosi arrivando a casa sua gli ho chiesto 10 minuti per finire questa relazione, cosi mentre io ero in camera sua lui è andato a mangiare ma quando è tornato io ancora stavo riguardando la relazione e si è infastidito, io ho sbuffato e lui mi ha detto: "se devi fare cosi ti porto a casa" e in men che non si dica senza aver detto niente ha preteso che raccogliessi tutto e mi ha portato a casa senza nemmeno parlarmi!mi ha fatta scendere dalla macchina ed è ripartito in fretta.in quella settimana io non l'ho voluto chiamare perchè mi aspettavo delle scuse ma non l'ha fatto, per me era importante, si trattava del mio lavoro e lui pretendeva che mi fermassi per dare importanza a lui(questo è accaduto di lunedi). Sabato pomeriggio mi arriva un suo messaggio lunghissimo dove diceva che era finito in ospedale per problemi di cuore (lui davvero ha problemi di cuore) e che l'avrebbero operato d'urgenza, i medici non sapevano se sarebbero riusciti a salvargli la vita e altre cose del genere. Il messaggio era molto lungo e io appena ho letto le prime righe mi sono sentita male e sono svenuta. Quando mi sono ripresa ho scoperto che era uno scherzo. La sera io ho urlato come una matta, pretendevo come minimo delle scuse perchè dal mio punto di vista mi aveva mancato di rispetto!Dopo aver specificato che sono svenuta mi risponde che non è colpa sua se sono una cretina e non leggo i messaggi fino in fondo (perchè i suoi amici lo avevano letto tutto!). Poi ha iniziato ad insultarmi, dicendo che ho una vita di merda e che non sono in grado di divertirmi. Io non credo di avere una vita di merda ma, essendo una persona molto razionale, ammetto che per me divertirsi non è andare in discoteca o cose del genere, esistono esperienze nella mia vita che mi hanno obbligata a crescere in fretta, non ho vissuto la mia adolescenza ma non ne faccio una colpa a lui, io sono fatta cosi prendere o lasciare!non posso tornare a "divertirmi" e prendere le cose alla leggera!primo perchè non è nel mio carattere e secondo perchè dopo aver vissuto certe esperienze non ho la libertà mentale necessaria.
Cosi dopo qualche giorno passato a riflettere su come avrei dovuto comportarmi sono arrivata alla conclusione che avremmo dovuto vederci di meno, mi sono detta che magari era solo un periodo di stress per entrambi e vederci tutti i giorni avrebbe creato problemi anche a noi come coppia ma mi rendevo anche perfettamente conto che iniziava a mancarmi di rispetto. Parlando con lui ho detto che era meglio vedersi solo di sabato sera e domenica per qualche mese perchè io non reggevo più questa situazione e che se le cose non miglioravano era meglio prendere strade diverse (il senso era di lasciarci). In realtà speravo che dicendo questa frase lui avrebbe capito che rischiava di perdermi e che sarebbe tornato a essere quello di un tempo. Ed eccomi qui, a distanza di tre mesi, le cose non solo non migliorano ma peggiorano!cerco comunicazione con lui e lui non vuole parlare con me ma poi scopro che va dai nostri amici a parlare di noi tirando l'acqua al suo mulino e non solo l'acqua dato che alcuni suoi amici mi guardano male ogni volta che ci vediamo. Io che di solito tendo a risolvere i problemi con il diretto interessato mi ritrovo a sfogarmi con una mia amica che fa da tramite perchè lui non vuole assolutamente parlare con me (sa benissimo che andiamo a litigare!). il mio ragazzo sostiene che il problema l'ho creato io e che quindi sono solo io che devo risolverlo!Per contro io sostengo che la croce si fa in due e che può anche essere vero che sono stata io a decidere di vederlo solo nel weekend ma per un problema che ha creato lui!Capisco che è un periodo di grande stress per lui (sta cercando di chiudere un mutuo per una attività che ha aperto da tre anni)ed è anche per questo che cerco di risolvere la situazione ma se non si rende conto che può perdermi, alla fine mi perde davvero! Alla mia amica dice che gli dispiace non vedermi in settimana (a me non ha detto niente) cosi una sera gli ho detto se ci potevamo vedere di mercoledi e lui mi ha detto: non so perchè forse vedo un mio amico, viene a casa mia a giocare a playstation" . io penso che se ti rendi conto che la tua situazione sentimentale è a rischio tenti il tutto e per tutto per far funzionare le cose. è da due settimane che gli propongo di vederci il mercoledi, la prima settimana mi ha detto si e la seconda ha spostato il giorno ma io ho detto no perchè mi sento trattata come uno zerbino (entrambi siamo molto orgogliosi e sebbene io in questo ultimo periodo abbia abbassato di molto il mio orgoglio nel tentativo di andargli incontro, capisco che i miei sforzi non vengono ricambiati per cui mi rifiuto di andare oltre). mi fa sempre sapere all'ultimo minuto se c'è per la sera stessa in cui ci dobbiamo vedere e di fare il cagnolino ogni volta che dice si perchè io ho voglia di vederlo non esiste proprio!
se penso a come eravamo quasi 5 anni fa mi piange il cuore pensare che presto dovrò prendere la decisione di lasciarlo (perchè in fondo io penso che lui stia aspettando solo questo), i nostri amici in comune dicono che si vede che cerco di fare di tutto per avvicinarmi ma che a lui non importa. ho cercato di chiedergli se mi ama ancora e lui dice di si ma io non gli credo più di tanto, per me più che le parole sono importanti i fatti! da quando siamo in questa situazione abbiamo provato una sola volta a parlarne e lui si è messo ad urlarmi in faccia " fottiti" e " vaffanculo" in mezzo al locale (fortunatamente vuoto) poi mi ha chiesto scusa ma a me non importano molto le sue scuse, ci doveva pensare prima di fare o dire certe cose!
specifico solamente che lui (anche se non me lo ha mai detto) soffre di un complesso di inferiorità nei miei confronti per non aver studiato in più non va d'accordo con la mia famiglia (mia madre soprattutto, che è anche la causa di molti miei problemi) e per quanto io dia ragione a lui a volte lui tende ad offenderla per niente ed è più di un anno che non vuole vedere i miei genitori. inoltre molte volte di sabato sera e anche di domenica stiamo a casa perchè lui dice che deve finire di pagare il mutuo e vuole risparmiare, a me va bene, è un sacrificio che faccio per lui nonostante a me non venga in tasca niente, lo fa per realizzare se stesso e posso capirlo ma mi aspettavo che sarebbe venuto incontro anche a me. io adoro viaggiare e in tutti questi anni non abbiamo mai fatto vacanze insieme (da soli), vuoi per coincidenze o per altri motivi che non sto nemmeno a spiegare. si lamenta dicendo che viaggiare costa troppo ma quest'anno lui andrà in vacanza 10 giorni con i nostri amici e io non potrò andarci perchè non lavorando costa troppo.
vorrei capire cosa pensano persone che sono esterne a questa storia, voi cosa fareste al mio posto? dopo 5 anni passati con una persona, con dei progetti futuri insieme, dopo aver tentato di tutto, vederlo cambiare e pensare: "magari è un periodo" e sapere già che forse non è cosi. la verità è che ho paura di pentirmi della scelta che faccio, ho paura di lasciarlo e rimanere una vita con rimorsi ma ho paura anche di stare con una persona che non mi rende felice. io non so cosa devo fare ma sento che non reggerò ancora per molto questa situazione. essendo molto riflessiva come persona ho paura che un giorno il mio vaso sarà troppo pieno e la minima goccia lo farà traboccare, lo lascerò per delle sciocchezze se continua cosi. in più ho creato terra bruciata intorno a me e non ho nessuna amica con cui poter uscire nel caso ci lasciassimo, ho paura di entrare in depressione o forse ho solo paura della solitudine. cosa ne pensate?? grazie per aver letto la mia storia!

Kriki
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 giugno 2012, 2:19

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da Kriki » 13 giugno 2012, 2:02

Grazie per il tuo messaggio.Hai ragione la sintesi non e' mai stata il mio forte!! :D Apprezzo la tua sincerità, forse proprio perché mi accorgo di valere qualcosa che sto maturando l'idea di lasciarlo!so che sembrano frasi di circostanza ma ti assicuro che fino all'anno scorso non mi avrebbe mai trattata in questo modo!E' triste vedere una persona a cui tieni davvero, cambiare cosi tanto fino a non riconoscerla! Ti ringrazio ancora per avermi risposto! :)

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da gufo » 13 giugno 2012, 5:52

Dato ciò che racconti mi sembra normale che tu possa pensare a lasciarlo.
Anche sarebbe interessante sentire l'altra campana prima di giudicare.
Ma comunque sia sei stata tu a volerti giocare la carta del "o cambi o ci lasciamo" ora sta a te decidere cosa fare, lui una mezza risposta te l'ha data allontanandosi.

Kriki
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 giugno 2012, 2:19

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da Kriki » 13 giugno 2012, 11:50

Hai ragione! Anche io vorrei sentire l'altra campana e credo che non sarei nemmeno qui a parlarne con voi se lui comunicasse con me! :( Comunque come dice anche amore mi ha offesa e mancato di rispetto in piu occasioni. Indipendentemente dal motivo e' sbagliato!!
Grazie mille anche a te per avermi risposto! Mi siete davvero d'aiuto!grazie!

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da gufo » 14 giugno 2012, 5:58

Finire una storia così.... non so.
Tu non hai torto.
Ma anche dal suo punto di vista, visto che la decisione iniziale di allontanarsi è solo stata la tua è comprensibile(okok difendo la categoria).
Io fossi in te, se ci tieni, a questo punto lo metterei davanti da un altra scelta; una discussine civile(da entramo le parti) senza lasciarsi andare a facili insulti(che partono facilmente quando ci si sente feriti anch quando non lo si vorrebbe) o lasciarsi.
(E' nella norma far partire insulti e dire cose che in fondo non si pensano quando ci si sente feriti e si vuol ferire l'altro allo stesso modo... e si finisce sempre col farsi del male inutile ed in qualche modo falso)

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da gufo » 14 giugno 2012, 10:19

Forse dovrei rileggereil primo post, non ricordo di aver letto che l'ha insultata davanti gli amici.
Amore gli insulti fatti a mente fredda come dici tu sono indice di mancanza di rispetto, certo.
Ma gli insulti fatti li per li quando il sangue ti va alla testa e sei poco lucido sono solo indice di rabbia ed una sorta di autodifesa e nulla di più.
Non mi dire che non hai mai offeso nessuno solo perchè in quel momento eri "esasperata" o non sapevi più che dire o fare.... ci si ritrova tutti prima o poi a dire cose pesanti in risposta a chi ci fa del male per ritrovarsi in seguito con il rimorso di aver detto cose che non si pensavano.
(Sei fissata su sta cosa della violenza!!!)
Comunque certo che gli insulti possono provocae ferite profonde e pure certi comportamenti, ma vale per entrambi le parti.
Il fatto che lui cerchi di portare gli amici dalla sua parte è normale, volente o nolente lo fa o lo vorrebbe fare anche lei, lo farebbe chiunque.
E' un normalissimo comportamento per chi fa parte di un gruppo, nulla di strano.

Kriki
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 giugno 2012, 2:19

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da Kriki » 14 giugno 2012, 17:30

Gufo certo che ci tengo!ma non vuole parlarne con me!come faccio??una delle poche volte in cui ha voluto comunicare mi ha detto che se voglio lo lascio io perchè lui con me non ha problemi. Lui crede che sia una lotta dal quale uscire per forza vincitore!ancora non sa che se ci lasciamo ha perso anche lui! Dice che non ha problemi ma che non è disposto a cambiare e ad avvicinarsi per me (pensa già di fare tanto proponendomi weekend e poi dicendo all'ultimo minuto che non sta bene).
Non ho capito che categoria difendi.gli uomini? Per me non ci sono problemi anche se dal mio punto di vista non esistono categorie da difendere, ci sono state molte situazioni in cui ho sbagliato e ho chiesto scusa, non mi nascondo dietro a un dito, so che noi donne siamo complicate e che per gli uomini è difficile capirci! :lol:
ti assicuro che sono molto razionale e con la mia amica cercavo di sfogarmi, non di "tirarla dalla mia parte" anche perchè lei a volte da ragione a lui e io non mi arrabbio, le dico semplicemente che magari ha capito qualcosa in più di me della situazione. Penso solo che persone, come il mio ragazzo, che hanno bisogno di appoggiarsi sempre a qualcuno siano in realtà deboli, che bisogno c'è di avere il consenso di altre persone?

Amore non mi ha mai insultata davanti agli amici (quando mi ha detto fottiti eravamo nel locale ma da soli) e va beh che è cambiato ma le mani addosso non me le ha mai messe e se solo ci prova lo denuncio! (ho ancora un briciolo di amor proprio ahah :D ) però devo ammettere che le tue parole mi hanno colpita, forse era proprio ciò di cui avevo bisogno. in realtà penso già di sapere quello che devo fare ma mi manca il coraggio.... :(

Comunque vi ringrazio di cuore perchè mi piace avere un riscontro con persone che non la pensano uguale a me, mi aiuta a crescere mentalmente!i vostri consigli sono preziosi anche se non vi conosco! e non litigate!!! :wink:

Kriki
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 giugno 2012, 2:19

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da Kriki » 14 giugno 2012, 18:44

Gli amici l'hanno letto tutto perchè l'ha mandato anche a loro non solo a me!comunque nemmeno nella mia famiglia i miei genitori si sono mai trattati a pesci in faccia!Concordo con te soprattutto perchè per me al primo posto in una relazione di coppia ci sta il rispetto, oltre a fiducia fedeltà e una serie di altre cose che oggi è difficile trovare!

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da gufo » 14 giugno 2012, 19:03

:shock: Io non sto litigando con nessuno a dire il vero. :shock:
A ecco allora ricordavo bene non lo ha fatto davanti agli amici.

Amore appunto altri tempi, ora io non posso ovviamente sapere il rapporto tra i tuoi genitori com'è o com'è stato, magari non hanno mai raggiunto certi limiti, ma possibile pure che siano volate parole ma non davanti a te (E' solo una possibilita' non ti incazzare :) ).

Kriki be se lui non vuole in nessun modo venirti incontro, amen. Come hai detto tu sai già cosa fare o cedi e ti adatti tu o lo lasci.(io sceglierei la seconda)

Ma poi amore, non eri tu che dicevi riferito all'uomo di oggi paragonandolo a quello di una volta che quello di oggi doveva diventare più duro e meno fragile? (amore sto scherzando con quest'ultima frase non ti incazzare)

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da gufo » 14 giugno 2012, 21:33

amore. ha scritto:gufo, in quest'ultima tua frase non c'è nulla di male, è solo una delle più stupide che hai scritto finora ! :lol: :lol: :lol:
Bello sapere che ne ho scritte altre stupide. :shock: :lol: (meglio specificare che sto scherzando vero?)

Kriki
Messaggi: 14
Iscritto il: 11 giugno 2012, 2:19

Re: Chiedo consiglio: il mio ragazzo è cambiato!

Messaggio da Kriki » 14 giugno 2012, 21:46

Ahah mi fate morire dal ridere! :D

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”