Non mi sento capita dal mio lui

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
xkè_Si
Messaggi: 5
Iscritto il: 18 marzo 2013, 11:06

Non mi sento capita dal mio lui

Messaggio da xkè_Si » 18 marzo 2013, 12:00

Ciao a tutti,
sono nuova del forum e del sito in generale ma mi sembra questa la sezione giusta per parlare del mio problema.
Sono una ragazza di 28 anni che convive da 3 con un ragazzo che amo profondamente ma che è il mio opposto in tutto, dal modo di pensare agli hobby e questo crea continuamente tensioni e incoprensioni.
Accetto questa nostra diversità che mi ha fatto crescere e migliorare su molti fronti, ma in questa particolare circostanza proprio non ci troviamo; il punto è che tempo fà agli albori della nostra storia lui si era da poco lasciato molto male con la sua precedente ragazza che, da quello che ho capito l'ha molto ferito, il problema è che questa ragazza nonostante tutto si è rifiutata di perdere i contatti con lui continuando a cercarlo tramite sms ecc.. questa cosa chiaramente l'ho scoperta dopo qualche mese di relazione e sentendomi sicura del mio lui non mi sono scomposta, (anche perchè lui diceva d'ignorare i suo sms e tentativi di contatto) ma dopo ancora qualche mese la situazione và a peggiorare e lei inizia a prendersi quelle che io definisco "troppe libertà" (premetto che lei era a conoscenza della relazione tra me e il mio ragazzo) al che inizio a discuterne con lui perchè ai miei occhi la vedevo come una mancanza di rispetto e trovavo anche strano che lei continuasse nonostante l'indifferenza di lui, quindi mi venne il dubbio che forse lui non era così indifferente e che effettivamente le rispondeva a questi messaggi, feci passare del tempo e alla fine ebbi la conferma di questa cosa perchè si è tradito più volte durante alcune chiaccherate con amici sui rapporti con gli ex.... (quindi non è nemmeno molto furbo) stanca della situazione e con la nostra convivenza alle porte decisi di prendere il toro per le corna e contattai la sua ex per vederci chiaro perchè nonostante le continue discussioni col mio ragazzo lui continuava a contraddirsi, lei rimase molto disturbata dal mio tentativo e restava sulla difensiva, ma alla fine mi ha detto tutto quello che avevo bisogno di sapere per inquadrare la situazione, due i punti essenziali che sono usciti fuori direttamente da lei: (1) non si consideravano amici ma rimanevano in contatto per rispetto (rispetto di cosa poi ancora non l'ho capito) (2) lui le aveva risposto ai messaggi....risultato: io incazzata nera. Presi lui per le orecchie (metaforicamente parlando) e iniziai a rovesciarli addosso la cosa completamente infuriata, e l'unica reazione da parte sua sono urla e ribaltamento della frittata a mio sfavore con accuse su altre cose che non centravano nulla con la situazione. Mi rimase un rancore profondo verso tutti e due che mi porto ancora dentro perchè se prima mi sentivo confusa ora mi sento ferita e presa in giro, io accetto l'amicizia con gli ex, ma ci vuole rispetto anche per l'altra persona, non ci si comporta così secondo la mia etica e non riesco proprio a farlo capire al mio lui perchè sono 2 anni che periodicamente cerco di risolvere questa situazione perchè per me non è risolta ma le uniche reazioni che ottengo da lui sono rabbia con conseguente accusa nei miei confronti di gelosia insensata (che poi gelosia non è) oppure ridicolizza la cosa come se fossero cavolate! Ora non sò proprio che pesci pigliare perchè loro si sentono ancora e quindi non si può dire una situazione chiusa e mi fà arrabbiare che lui non cerchi minimamente di capirmi. Che cavolo posso fare? Sono io che sbaglio tutto?

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”