uno sfogo e in cerca di un consiglio

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
lele_nuni
Messaggi: 1
Iscritto il: 4 luglio 2013, 10:49

uno sfogo e in cerca di un consiglio

Messaggio da lele_nuni » 4 luglio 2013, 11:04

buongiorno,mi chiamo raffaele,leggendo qua nei vari forum se potevo trovare qualche spunto sul problema di coppia
che in questo momento sta mettemdo a dura prova, e sta portando allo sfascio il nostro rapporto.
siamo sposati da 9 anni e stiamo insieme da quasi 11,vado subito al problema per non farla troppo lunga.
ho fatto una richiesta un po particolare a mia moglie,ho chiesto a lei di realizzare una mia fantasia sessuale,gli ho
parlato che mi sarebbe piaciuto giocare con un'altra coppia,praticamente di provare un esperienza scambista.
la prima risposta e stata un no secco con una mega litigata solo per aver avuto questo pensiero e di averglielo chiesto
facendomi sentire praticamente una merda,da quel no secco e venuto fuori un vespaio allucinante...
se mi avesse detto forse,parliamone,non ti dico ne si ne no,cercando anche un po' di capirmi forse tante cose sarebbero rimaste
sepolte nel dimenticatoio.
gia perche' la prima cosa che mi e' saltata in mente quando lei mi ha detto no,questa e' una cosa che va' fuori dai miei
schemi,dalla mia normalita' e non ti darei mai niente che sia cosi sacrificante per me,che cambierebbe per sempre il nostro rapporto.
e stato un attimo tiragli fuori che forse qualcosa di sacrificante per lei l'avevo gia fatto io e che ha cambiato per sempre la mia e la nostra vita.
si 2 figli piu'uno perso ad inizio gravidanza,quando abbiamo perso il primo lei ne ha sofferto parecchio,
io idem,ma non abbiamo mai parlato di questo,siamo rimasti chiusi ognuno nel suo dolore,poi lei sfiga vuole che nel frattempo 2
sue amiche rimangono incinte,e non potrei mai dimenticarmi che mentre piangeva "non mi sento piu' una donna normale,cosa non va' in me'..."perche'
non riusciva a rimanere incinta...nello stesso momento avevo cercato di fargli capire che era meglio prendersi una pausa
anche perche' io di saper di perderla per sempre per via di una gravidanza che potesse sfociare in un dramma ne avrei
fatto a meno.morso dal senso d'amore nei suoi confronti,una sera mentre la vidi piangere seduda sul wc con la testa piegata appoggiata alla lavatrice
che guardava l'assorbente sporco,perche gli erano venute e non era rimasta incinta,in quel momento ho messo da parte me stesso
le mie paure le mie convinzioni e da li a 2 mesi era incinta,e dopo 23 mesi nasceva il secondo.
ora che la mia richiesta sia fuori morale,o nella normalita',o altro non cerco un giudizio sulla mia richiesta,credo che sia stata lecita,
credo che sia tutto lecito chiedersi le cose a vicenda se si ama davvero,almeno parlarne,dopo che lei ha realizzato la sua massima aspirazione
non mi ha mai chiesto se ero felice o se c'era qualcosa che potesse fare per rendermi felice,lei era arrivata al top nel rapporto,aveva tutto quello
che sognava,un marito fedele,che l'amasse che non gli facesse mancare attenzioni,che non avesse segreti,che vivesse per lei,i figli una casa,tutto
perfetto,ok.... e io cavolo esisto anch'io,non sono uno che fa' le cose per averle in cambio,pero' guardare anche un po' nella mia di direzione,..
dal tronte non ti ho fatto mai mancare niente,abbiamo una forte intesa sessuale,sai che sono una persona che nella vita' ha fatto di tutto,
e lei"di tutte le cose che potevi chiedermi hai chiesto quella che non mi sarei mai voluta sentir chiedere...."
dopo varie discussioni ha cercato di venirmi incontro,abbiamo frequentato qualche prive,ma non abbiamo mai fatto nulla fino ad un anno e mezzo fa'
premetto che avevamo gia' stabilito che non si arrivava allo scambio completo
"diciamo che nella mediazione a cercato di venirmi incontro mettendo lei delle limitazioni"
che sono state bene accette,anche se in 11 anni nelle mie cose o cose chieste a lei non c'e' mai stata una cosa data per come l'ho chiesta,sempre mettendo paletti
o facendo sempre in modo che la cosa gli si accomodasse.ma partendo dal fatto che io mi sia esposto,che ti abbia fatto questa richiesta,lo fatta
a te non ad un'altra persona,mi sono esposto non per vigliaccheria o per coscienza,altri tradisco,fanno le cose di nascosto,io non ho segreti per te,
ti ho chiesto quesa cosa perche'voglio condividere ogni attimo della mia vita con te,e sei tu la protagonista di ogni mio sogno,io non mi vedo mai da solo nelle
cose e se dovessi fare le cose da solo le vivrei male perche' tu non ne faresti parte...
dopo di che una anno e mezzo fa' e capitato che in un prive con una coppia vicina,con le 2 regole date a lei,
perche' non gli e' mai interessato o cercato di capire come erano le regole del gioco e le regole tra di noi,a preso ed e partita a capofitto,
io ci sono rimasto sorpreso nel vederla partire cosi convinta,ho provato a chiedergli che stava facendo ,ma ha ignorato il segnale di richiamo,
dopo di che lei stava facendo sesso orale all'altro,e di consegueza io lo stavo ricevendo dall'altra,il tutto e durato 5,8 minuti,poi ci siamo ripresi,io
ho sempre mantenuto il contatto fisico con lei,finita li,dopo il caos.....il caos perche' io non l'ho fermata,perche' lei si aspettava che io la
fermassi....ma ti sempra logico che se parti a darmi una cosa ti fermo mentre me la dai?? e come se mentre facciamo un figlio che era la cosa che desideravi
di piu' al mondo tu mi fermassi nel momento x.... ma dai,ora mi viene a dire che per lei sta diventando un problema fare sesso orale con me
perche' ha visto quella che lo faceva a me' ed ha questa immagine fissa in testa ogni volta che facciamo l'amore.....e che si sente raffredata dopo
quella esperienza...
so' di aver probabilmente minato il nostro matrimonio,non credo di essere un egoista,o un'opportunista se si lo voglio sapere..."non aveva una pistola puntata alla tempia,
e non era costretta a fare o a darmi niente di piu' di quello che voleva fare e darmi"questo ci tengo a precisarlo.
scusate se sono stato lungo ma volevo dare un quadro un po generale...... e magari sfogarmi un attimo.....
raffaele

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Re: uno sfogo e in cerca di un consiglio

Messaggio da Antonietta Albano » 21 luglio 2013, 17:12

Caro Raffaele,
una storia tanto intensa quanto contorta... mi viene alla mente che entrambi vi siete "ritrovati" a vivere una esperienza non del tutto desiderata. Chiaro che il vostro rapporto sia sofferente e sarebbe costruttivo capire le dinamiche con cui lo fate "sopravvivere", per comprendere come meglio procedere. Avete pensato ad un incontro con un professionista che si occupa di coppie e di sessualità? Entrambe le tematiche potrebbero essere affrontate con una psicoterapia di coppia/sessuale.
Comprendi che si tratta di una sistuazione complessa e non sarebbe professionale nessuna presa di posizione in questo caso, men che meno un "giudizio" al riguardo.
Per qualsiasi chiarimento, rimango a tua disposizione.
Un caro saluto
Antonietta :oops:
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”