Tradimento durante depressione, ricominciare o rompere

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Miconfessoconfusa
Messaggi: 5
Iscritto il: 18 settembre 2013, 17:11

Tradimento durante depressione, ricominciare o rompere

Messaggio da Miconfessoconfusa » 18 settembre 2013, 19:03

Buonasera a tutti, sono nuova del forum e vorrei raccontarvi la mia storia, forse solo per sfogarmi, forse per avere dei consigli da persone estranee alla mia famiglia che magari hanno vissuto o vivono una situazione simile alla mia.
Da anni ho una storia con ragazzo pressoché coetanei, lui lavora (un po' in crisi), io studio, rapporto a distanza.
Agli occhi di tutti e anche ai miei eravamo perfetti, in sintonia da tutti i punti di vista.
Poco tempo fa mi confessa che mi ha tradita diverse volte (episodi singoli, non relazioni stabili), il classico sesso a pagamento, ma che da tempo ha smesso.
Dopo la sua confessione, si scopre che soffre di una forma di depressione grave (sfociata in tentativo di suicidio), viene sottoposto a ricovero e tuttora segue terapia farmacologica a casa.
Io gli sono stata accanto durante la degenza, ha accettato di curarsi grazie alla mia vicinanza, e tuttora ci sentiamo telefonicamente, ma mi rendo conto che non sto bene. Sono agitata, malinconica, perennemente con pensieri confusi, mi manca e allo stesso tempo ho paura di ciò che ci diciamo.
Mi sento tra due fuochi: da una parte la mia famiglia che mi guarda con aria interrogativa e che mi chiede perché io non ho ancora interrotto ogni rapporto, dall'altra lui che mi spergiura amore e accusa la sua malattia di averlo portato a tradirmi, perché nella sua analisi stava male ancora prima che ci mettessimo insieme. Io gli ho chiesto del tempo per capire, senza vederci, cosa provo, se sono in grado di ricominciare.
Se dovessi seguire il mio cuore continuerei a restare con lui, nascondendo nella parte più remota della mia mente quanto mi ha fatto, rimuovendolo quasi, perché non riesco a pensarlo con un'altra.
Razionalmente so che dovrei lasciarlo andare e dovrei concedermi la possibilità di riprendere in mano la mia vita senza vincoli.
In tutto questo l'unica certezza che ho è che ho una paura incredibile di prendere una decisione, perché non ho mai pensato che un'eventuale rottura della nostra storia potesse dipendere da me. Per lui era per sempre!
Come posso analizzare questa situazione? A volte penso che sono dipendente da lui,anzi ora che lo siamo uno per l'altro, adesso lui è come lo avrei sempre voluto, un uomo nuovo! Forse, semplicemente, sono così cieca da non rendermi conto che potrebbe farmi ancora del male. Inoltre, visto il suo equilibrio mentale così fragile in questa fase di rientro alla vita normale, non so come comportarmi nei suoi confronti. Forse dovrei intraprendere una terapia anch'io. Sento molta ostilità da parte di chi conosce la storia (mia madre in particolare) e quindi ho difficoltà ad aprirmi. Grazie per ogni commento

provosola
Messaggi: 15
Iscritto il: 25 agosto 2013, 21:27

Re: Tradimento durante depressione, ricominciare o rompere

Messaggio da provosola » 19 settembre 2013, 12:34

Ciao, ho vissuto una storia, a tratti, analoga. Tu stessa, dici che non stai bene. Questa, dovrebbe già essere la risposta a tutto. Solo questo, dovrebbe bastare a farti interrompere la storia. Dico "dovrebbe", perché so come ti senti. Tutti di dicono che lui ti ha fatto del male e continuerà a fartene, più o meno consapevolmente, però tu senti che qualcosa ti trattiene. C'è il senso di colpa, tra l'altro sei tu la vittima, c'è che quando lui sta bene ti fa sentire davvero amata, c'è quell'illusione che se lo volete, col vostro amore, prima o poi le cose andranno a posto e lui guarirà.
Fermami subito se sbaglio.
Quello che io vorrei dirti è che solo tu puoi trovare un appiglio per troncare una storia che non ti porterà mai ad una serenità stabile. Se lui ha problemi di questo tipo, la tua vicinanza sicuramente allevia il suo dolore, ma blocca la motivazione al suo cambiamento, che deve fare da solo. In questi casi, sarebbe bello mettersi in "stand-by", lasciarsi per un po', finché ognuno "guarisce" i propri problemi e poi rincontrarsi. Purtroppo la realtà è un'altra...

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Re: Tradimento durante depressione, ricominciare o rompere

Messaggio da Antonietta Albano » 10 novembre 2013, 17:53

Comprensibile che tu ti trova in una situazione a dir poco difficile...
razionalmente parlando sarebbe semplice e banale la risposta, ma non è così che funziona per trovare un equilibrio!
Tu vivi e hai vissuto la storia... tu stai male e sei sta bene o male in questa storia... tu continui a vivere emozioni impetuose e questo deve darti il permesso di prenderti del tempo; soffermarti a stare sulle tue emozioni e a comprendere... consapevolizzarti di tutto questo e, anche se a fatica, prendere una decisione.
Chi ti sta intorno ti vuole bene e agisce per il tuo bene... tu, però, hai bisogno di essere ascoltata e accolta nei tuoi bisogni.
Avresti bisogno di una relazione empatica: un professionista che ti dia il permesso di essere te stessa!!
Un abbraccio
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”