Fine di una storia ed inizio di una nuova conoscenza

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Roberto1986
Messaggi: 2
Iscritto il: 26 agosto 2015, 16:56

Fine di una storia ed inizio di una nuova conoscenza

Messaggio da Roberto1986 » 28 agosto 2015, 14:54

Ciao a tutti,
sono nuovo del forum, anche se ho avuto diverse esperienze di terapia con 3 psicologi ( chiaramente negli anni ).

Ad oggi mi trovo in una situazione che non riesco a gestire e, soprattutto, non riesco a comprendere.

Cercherò di essere il più chiaro possibile.

Da circa un mese ho interrotto una relazione di convivenza che durava da oltre 3 anni. Sono stato io a predere la decisione per primo, la mia compagna non la voleva accettare ma dopo il periodo estivo passato separati ha fatto sue le mie motivazioni. Abbiamo quindi deciso che la nostra storia è finita.
Le motivazioni sono le troppe differenze tra di noi ( dalla quatidianità ai progetti futuri ). Il sentimento c'è, ma credo sia diventato più affetto che amore.

In questo lasso di tempo, mi sono avvicinato molto ad una persona per la quale ho sempre provato interesse. All'inizio ero contento e certo che era il modo giusto per superare la mia separazione, quindi mi sono lanciato in questa nuova cosa e ci ho riposto molte aspettative.

Troppe aspettative, in quanto non avevo considerato che anche lei è ancora estremamente presa da un ex. Ex che adesso la tratta male e la fa soffrire, ma al quale ovviamente lei pensa in continuazione.

Non ho intenzione di passare da una fidanzata ad un altra, così di punto in bianco. Ma vorrei che questa nuova relazione proseguisse in modo naturale e con reciproca soddisfazione.
Purtroppo non è cosi: sono sempre io a prendere l'iniziativa, mentre lei lo fa molto di rado. Ai miei messaggi o proposte di uscite le i risponde sempre con molto entusiasmo ed in maniera positiva. E quando stiamo insieme è tutto perfetto, e non abbiamo paura a dircelo.

Sembra una normale situazione di inizio frequentazione, ma io la subisco in maniera enorme. Il mio umore varia di molto in base a se ci siamo visti e se mi ha scritto. Quando non lo fa, ad esempio, sto male e sono in perenne attesa.
Provo a distrarmi con sport, amici, lavoro, ma è tutto inutile.

In tutto questo so che è una donna un pò all'antica, che vuole essere corteggiata e ci mette molto tempo per fare la prima mossa. Allo stesso tempo, però, sono certo che all'ex invece le scrive lei. Mentre è cosa che vorrei io.

Parlando e ragionando teoricamente, riesco a capire che è probabilemnte normale: ci piacciamo, ma lei ha per la testa un altro ( più di quanto io abbia in testa la mia ex ) e quindi è normale che non pensi a me tutto il giorno.
Ok, però il problema resta perchè io non so gestire questa situazione e non riesco ad essere naturale. Ad esempio, a volte non le scrivo anche se vorrei ed altre le scrivo quando so che non dovrei e commetto anche qualche errore.

Il supporto che chiedo non è sul come farla innamorare di me, questo sarebbe stupido e so che se verrà sarà nel tempo.
Vorrei invece qualcuno che mi aiutasse a capire il perchè subisco la situazione in questo modo e cosa posso fare per stare meglio io e per poi, di conseguenza, avere ( nel caso ) anche un rapporto più sano e chiaro con questa persone.

Molti mi consigliano di sparire o di dirle che sono confuso ed ho bisogno di tempo per me. Così da farlo sul serio e raggiungere uno stato mentale stabile che mi consenta poi di vivere meglio anche questo rapporto.
A volte penso che sia giusto, ma poi ho paura che così facendo non faccio altro che allontanarla da me. Oppure, ho paura che davanti ad un discorso del genere possa dirmi che in realtà lei si sta solo divertendo con me e che quindi tutto il resto è solo nella mia testa.

Mi auguro di aver dato modo a chi risponderà di capire al meglio la situazione.

Grazie in anticipo del supporto !

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Re: Fine di una storia ed inizio di una nuova conoscenza

Messaggio da Antonietta Albano » 14 settembre 2015, 13:19

Gentile Roberto,

... perchè io non so gestire questa situazione ?....


Forse è proprio questo il fulcro del disagio, che manifesta: ascoltarmi e capire di cosa ho bisogno!

L'esperienza terapeutica potrebbe essere presa in considerazione, almeno per cercare di focalizzarsi su questa difficoltà, che emerge e non perdersi dietro a "giochetti": capire, perché sto in questa "relazione"?


In bocca al lupo.
Di cuore

Antonietta
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”