Non mi lascia a casa sua da sola

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Ladubbiosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 giugno 2017, 12:56

Non mi lascia a casa sua da sola

Messaggio da Ladubbiosa » 20 giugno 2017, 13:11

Premetto che questo non è un mio problema psicologico, ma una cosa che mi è successa e su cui vorrei un parere.
Sto con un ragazzo da più di un anno e mezzo, siamo abbastanza affiatati, tutto va bene da ogni punto di vista, abbiamo sulla ventina di anni.
Tempo fa, poiché era una soluzione "praticamente comoda" per la giornata, gli ho proposto di lasciarmi a casa sua da sola, a studiare, mentre lui era fuori casa per tutto il pomeriggio. Con la più naturale convinzione che non avrebbe dovuto esserci nessun problema. Lui si ostinava a dirmi di no, che non gli andava a genio lasciare persone in casa mente lui non c'era, e io insistevo non capendone il motivo e pretendendo almeno una spiegazione, perché dal mio pdv, se lui si fidava del fatto che 1) non lo derubassi 2) non ficcanasassi nelle sue cose e 3) trattassi bene la casa, non doveva avere motivi per essere contrario. Dopo aver anche un po' litigato, è venuto fuori che per lui è un "passo troppo grande" nella relazione, e che non è ora, perché sarebbe come darmi le chiavi di tutto ciò che possiede e già una volta si è fidato tanto di una persona (in quel caso, però, sul piano emotivo, era la sua prima ragazza) e questa fiducia è stata tradita (sempre in senso emotivo). Ora, io dopo un trauma con un'ex capisco il risentimento a lasciarsi andare "col cuore" ma non capisco proprio il problema a lasciarmi da sola nel posto in cui vive per qualche ora. Non capisco questa sorta di trasposizione di sé stesso sulla sua casa, o di possessività verso la sua casa.
Vorrei sapere se per caso è normale lui, se sono io che sono strana a non aver problemi a lasciare la mia casa a qualsiasi persona di cui mi fido sul piano "materiale", e soprattutto se qualcuno mi sa spiegare cosa possa portare a un ragionamento come quello del mio ragazzo. A me la cosa dà molto fastidio perché mi sento come una ladra, anche se so che per lui non è quello il punto.

Ladubbiosa
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 giugno 2017, 12:56

Re: Non mi lascia a casa sua da sola

Messaggio da Ladubbiosa » 20 giugno 2017, 13:15

Aggiungo che questo ragazzo è uno che dopo pochi mesi di conoscenza ha proposto una vacanzina assieme, che mi ha lasciato la sua macchina per fare un viaggio in autostrada, e che non avrebbe problemi anche ad andare a convivere, anche adesso, in nome del fatto che sarebbe comodo per tutti e due (e ovviamente in quel caso sono io a dire che sarebbe un passo troppo precoce).

alessini
Messaggi: 9
Iscritto il: 20 agosto 2017, 4:32

Re: Non mi lascia a casa sua da sola

Messaggio da alessini » 20 agosto 2017, 16:04

e se poi danneggi la casa chi paga, io a 30 anni lo feci e mi ritrovai con 40 mila euro di danni

Avatar utente
InnerEye
Messaggi: 14
Iscritto il: 16 dicembre 2016, 20:16

Re: Non mi lascia a casa sua da sola

Messaggio da InnerEye » 25 agosto 2017, 17:25

Cara Ladubbiosa,
La casa non è solo qualcosa di materiale ;).
E' un luogo in cui si vive, si sogna, si accumulano le esperienze e i ricordi, è un luogo in cui si ritrova il proprio spazio, il che a volte significa stare un po' da soli. La distinzione che fai tu tra fiducia sul piano 'materiale' e fiducia sul piano 'sentimentale' potrebbe non valere per lui.
Pensa cosa significa avere una persona che ci aspetta in casa.
A volte si torna stanchi, senza aver voglia di vedere nessuno, col desiderio di togliersi le scarpe e rimbambirsi davanti alla tv.
Mostrare questo ad un'altra persona è molto intimo, è un passo che ancora lui non si sente di fare evidentemente.
Direi di lasciar perdere il 'pratico comodo' e di rispettare i suoi spazi. Forse un giorno sarà lui ad invitarti a restare.
Pensala così: state uscendo e vi state frequentando, siamo ancora nella fase in cui lui si pettina e si rade per vederti e quando non può dare il meglio di sé se ne sta a casa e non si fa vedere da te. Anche questa è una bella fase, goditela ;)

Auguri ;)
Attiva il Venerdì mattina
Se vuoi parlare con me anche in altri momenti, inviami pure un messaggio privato :D

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”