Ho bisogno di consigli.

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Sonotriste
Messaggi: 1
Iscritto il: 16 ottobre 2017, 13:45

Ho bisogno di consigli.

Messaggio da Sonotriste » 16 ottobre 2017, 14:10

Salve a tutti. Mi sono appena iscritta su questo forum per avere consigli su una situazione che ormai è diventata logorante...per me, mio marito e mia figlia. Sono sposata da 10 anni, dopo 2 di convivenza. Quando ho conosciuto mio marito (militare) ho premuto quasi subito per andare a convivere poiché lui era stato trasferito a 1000 km . Io mi ero appena laureata e dal sud mi sono trasferita al nord credendo di trovare facilmente lavoro. Con una laurea in lettere e in un piccolo paese al confine svizzero mi capitavano solo lavori da barista, cameriera, lavapiatti...così in attesa di qualcosa di meglio (che non è mai arrivata) ho trascorso i miei giorni da casalinga. Dopo un anno e mezzo sorge in me il desiderio di maternità. Mio marito era contrario, avendo noi 27 anni e un solo stipendio. Comunque dopo un mese di " insistenze" da parte mia lui asseconda questo mio desiderio. Arrivata al terzo mese di gravidanza dentro di me ho iniziato a pensare che mia figlia doveva nascere in una famiglia a tutti gli effetti. Così inizio a parlare di matrimonio. Stessa situazione, all' inizio lui era contrario poi ha ceduto. Passano gli anni. Dal 2007 arriviamo al 2017. Gennaio. Cosa viene fuori? Che in tutti questi anni gli è pesato il fatto di aver sposato una donna che non era vergine ( e sapeva benissimo che non lo ero) e di essersi sentito "imposto"un matrimonio ma anche un figlio... il giorno in cui (nel marzo 2007) gli dissi che ero incinta ricordo il suo volto...un misto tra terrore, delusione...non dimenticherò mai come mi sono sentita sola e delusa...non lo avevo di certo violentato! I miei sbagli sono stati quelli di insistere. E lo riconosco. Ma lui ha accettato...e ha convissuto per 10 anni con tutto ciò dentro! Nostra figlia l' ha sentita sempre come un qualcosa di imposto, non ha mai mostrato affetto verso di lei in questi 10 anni. Ora che tutto è venuto fuori , siamo in crisi e lui parla di separazione. Dice che non c' è più nulla da recupetare e che ha fatto una vita che non voleva. Consigli?

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”