Convivenza che non arriva

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
Butterfly87
Messaggi: 2
Iscritto il: 19 marzo 2018, 12:14

Convivenza che non arriva

Messaggio da Butterfly87 » 19 marzo 2018, 12:35

Buongiorno,
scrivo su questo forum per un "problema" che mi affligge ormai da un po' di tempo. Sono fidanzata da quasi 10 anni. Io ho 28 anni e lui 30. Come scritto nel titolo, il problema è la convivenza. Lui ho un buonissimo lavoro, fisso, io ho un part-time. Purtroppo non so come andrà inl futuro. Si parla di un aumento di stipendio entro fine anno, ma non so se davvero sarà così. In ogni caso, è ormai da un annetto che si parla di convivenza, ma il passo non si fa mai. Lui dice di voler aspettare che si liberi un appartamento del padre che per adesso è in affitto, così da non dover pagare affitto e ridimensionare un po' le spese. Io sono d'accordo ma questa casa si libererà solo tra un anno e mezzo (forse). Io sarei disposta a cercare altro e pagare anche un affitto, ma lui non vuole. Non so... non sembra aver fretta, anzi secondo me spera che le cose si allunghino ancora per rimanere a casa con i genitori. Lui dice anche di voler attendere che io trovi un lavoro migliore, fisso, così da stare entrambi bene economicamente. Io me lo auguro con tutto il cuore, ma davvero non posso sapere come andrà da qui ad un anno. Poi insomma, le condizioni lavorative degli ultimi anni sono davvero precarie! Io guadagno 550€ al mese e non potrei permettermi di andare a vivere da sola. So solo che se avessi avuto un lavoro come il suo, da anni che me ne sarei andata di casa! Non so... ho paura che lui non voglia crescere, ho paura di aspettare altri anni e poi trovarmi con un pugno di mosche. A volte succede che alcuni suoi amici della scuola hanno figli o si sposino. E lui si stupisce... hai 30 anni, mica 12! E' normale a questa età cominciare a farsi una famiglia o ad andare a vivere da soli, indipendenti dai genitori! Boh... per lui sembra andare bene questa situazione... io sinceramente mi sono stancata di fare la fidanzata che aspetta che venga a prendermi a casa! Non siamo più diciottenni! Voi cosa ne pensate? Sono esagerata io? Grazie a chiunque risponderà!

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”