Richiesta consiglio: storia importante senza sesso

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
preoccupata85
Messaggi: 1
Iscritto il: 8 gennaio 2019, 22:09

Richiesta consiglio: storia importante senza sesso

Messaggio da preoccupata85 » 8 gennaio 2019, 22:44

Complimenti per il forum. Ho bisogno di aiuto, sono molto preoccupata e triste.
Sto insieme da 7 anni ( ho appena compiuto 35 anni) al mio ragazzo coetaneo, 3 anni in meno.Per i primi 3 anni non abbiamo avuto nessun problema sessuale, ma da circa 3 anni e 1/2 sono insorti problemi di forti dolori miei che ci costringono a interrompere i rapporti sessuali. Quindi da 3 anni andiamo avanti per tentativi, ma non riusciamo ad avere rapporti completi. Ora sono molto giù di morale e io in particolare mi senro in standby perché il mio ragazzo dopo una consulenza psicologica ha voluto pensare sul.nostro rapporto perché non e' certo di riuscire a sopportare questa cosa, e più volte mi ha detto che è un grosso problema ma che forse possiamo provare a continuare magari convivendo, che può passarci sopra ma che si vedrà poi.Abbiamo in questi anni consultato due famosi sessuologi e ginecologi che hanno escluso problemi come vaginismo, vulvodinia e endometriosi, siamo stati anche da più di uno psicoterapeuta, ma il problema non si è mai risolto facendoci vivere 3 anni di insicurezza e tentativi inutili, oltre a invasive visite. Lui, un po' come me, ha dei dubbi sulla sostenibilità della relazione senza rapporti ma non sui sentimenti ancora forti.Visto Pero lo stato di tensione accumulatosi negli anni temiamo che possa non essere una buona idea andare a convivere perché ci farebbe sentire ancora di più l entità del problema (essendo tutti i giorni insieme. Io vorrei sapere realmente se per un uomo una situazione simile sia sostenibile a lungo termine ( con rapporti non completi). Vorrei opinioni sincere di uomini, perché il mio ragazzo dice che è un problema ma che forse possiamo continuare anche senza sesso, ma io temo che verosimilmente a breve si possa stufare, visto che è gia un anno che pensa e ripensa se questa situazione sia accettabile o no, e sono 3 anni e mezzo della mia vita che ho investito cercando di riuscire senza risultato. Inoltre il mio ragazzo. E ' molto attaccato a me anche psicologicamente e mi vuole molto bene e temo che non mi dica la cruda realtà per non farmi star male. Ci può essere una storia d amore a lungo termine senza sesso completo, partendo dal presupposto che in questo caso è una scelta obbligata per entrambi e non un'opzione? Cosa ne pensate?
La mia paura non è cambiare lo status quo, che peraltro non è per nulla sereno, ma molto sofferto e con tanti scontri, non è nemmeno restare sola. Io vorrei solo il meglio per entrambi e non voglio sentire sulla coscienza la rinuncia che soprattutto lui ma anche io stiamo facendo e forse dovremo fare per sempre. Ho chiesto ad amici e mi hanno detto che è una tortura per lui.. se devo fare un passo avanti deve andare bene al 80% , credo sia sbagliato fare questo passo con questi dubbi che ci attanagliano perché rischiamo di lasciarci dopo qualche mese e penso anche che se le cose vanno bene dovrebbero essere spontanee, senza problemi, discussioni, anni di riflessione e litigi.
Se viviamo questa assenza come un problema sarà cosi per sempre?
Come vedete questa situazione, considerando che dopo tutte le visite e terapie fatte ormai o la accettiamo cosi o ci lasciamo?
Per me la situazione è drammatica, perché ho investito tutto in questa storia e se A 32 anni avessi saputo che saremmo finiti cosi, con lui che dice che ha dubbi e riflette su di me per un anno, sarebbe stato meglio lasciarci prima.. io non dico che avendo investito 4 anni circa con questo problema dobbiamo andare avanti per forza, perché se così facendo faccio un errore e' sbagliato andare avanti, chiedo il vs aiuto a capire la gravità del problema e cosa ne pensate.
Voglio solo serenità per entrambi.
Grazie tante e saluti a tutti

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”