Pagina 1 di 1

Secondo voi questa ragazza vuole davvero cambiare o si sta solo approfittando di me?

Inviato: 2 febbraio 2019, 7:01
da Albert
Salve volevo parlarvi di una situazione sentimentale che sto vivendo da qualche mese.
Lei è una bellissima ragazza dell'est con problemi dell'infanzia, di cui so davvero poco a parte il fatto che è stata adottata dopo essere stata tolta la custodia ai genitori e dopo aver passato episodi lievi di violenza prima e durante il soggiorno in orfanotrofio; i genitori oltre ad essere dei menefreghisti sembra fossero anche violenti, e in orfanotrofio (stiamo parlando della russia) era un posto molto rigido dove venivano usate anche le maniere "forti".
Riguardo me invece ho 29 anni sono un bel ragazzo, ma che non ha una situazione economicamente molto stabile,(ci tengo a dirlo per precisare sin da subito che non può trattarsi di uno sfruttamento di tipo monetario) sono molto sensibile ed emotivo e questo mi porta ad essere una persona anche molto empatica e con uno spiccato sesto senso sulle cose.
Comincia con l'elencarvi alcune sue sfaccettature caratteriali; lei sembra abbia un ossessione per la pulizia e l'ordine, è molto rigida, ed ha un costante bisogno di attenzioni, le sto sempre dietro, ma non appena mi distraggo un attimo per magari guardare qualcosa sul mio cellulare cerca sempre un modo per farmi fare qualcosa "tesoro prendi questo per favore, tesoro mi prenderesti quello" ecc ecc...
Una cosa che mi inquieta più di tutte è il suo bisogno di cambiare disposizione dei mobili e degli oggetti della casa, lo fa una volta almeno ogni 3/4 giorni o anche meno.
riguardo la sua capacità di comunicazione è una tipa molto riservata, introversa, non le piacciono i posti affollati ma tra la sua cerchia di conoscenti e in base ad alcune situazioni è molto solare, sempre con la battuta pronta ed è molto sveglia.
sono molto innamorato di questa ragazza, ma per quanto lei si sforzi di farmi regali o di uscirsene con frasi abbastanza scontate come "io ti amo" "non ti farei mai nulla di male" non posso fare a meno di notare quanto spesso sembrino forzate e fuori luogo e con il solo scopo di farmi sentire meglio.
Riguardo il suo passato sentimentale, ha avuto un paio di relazioni serie ma molte esperienze sessuali, tanto da prendersi l'etichetta di quella "facile", è una cosa che ho saputo sin da subito ma non mi è mai importato molto, almeno agli inizi, pur sapendo che probabilmente sarebbe stata una bella sfida stare insieme, a differenza di lei pur essendo più grande non ho avuto molte esperienze, almeno non quanto lei, sono un tipo tranquillo, non ho mai tradito, sempre stato fedele e in un certo senso riconosco di essere fin troppo romantico.
lei è stata tutto il periodo dell'adolescenza per molti anni con un ragazzo che poi ha tradito e lasciato, all'inizio mi disse che fù il suo primo ed ultimo tradimento, perché la fece stare male ed entrò diciamo in un "girone" fatto solo di piacere carnale e niente di sentimentalmente significativo... mai poi un giorno mi confidò che lo fece un altra volta con un ragazzo solo perché aveva "intuito" che lui la stesse tradendo :shock: , poi più tardi mi svela che in realtà lo faceva sopratutto perché era interessato a lui solo fisicamente e non lo amava.
un altro suo aspetto discutibile è che sa di avere uno strano modo di esprimersi e comunicare; cosa che le è stato detto anche da altre persone; come se lasciasse sempre fraintendere.
In effetti anche i suoi ex ragazzi sono diventati tipi ossessivamente possessivi e gelosi a tal punto da arrivare a pedinarla e a controllare le sue chat. Non nego che anch'io che sono sempre stato un tipo normalmente geloso, comincio a sorprendermi dei miei stessi comportamenti mi capita spesso di controllare il suo pc e le sue chat cosa che non avevo mai fatto prima d'ora, quando non sono con lei ho sempre un senso di inquietitudine che non riesco a spiegarmi.
Lei continuava ad avvisarmi i primi tempi di essere una persona cattiva, vendicativa, possessiva ed egoista ed io dicevo a lei e a me stesso che sarei riuscito a cambiarla, il mio era un sentimento così forte che non mi importava del suo passato però devo ammettere che più il tempo passa e più le cose sembrano diventare difficili.
quello che mi fa insospettire di lei sono parti della sua personalità che dimostra in semplici occasioni, è una tipa estremamente orgogliosa, forte e spesso questo la porta a negare di fronte all'evidenza ed ammettere troppo raramente i suoi sbagli, ed il suo egocentrismo sembra distorcere un senso di uguaglianza che dovrebbe esserci in una coppia, mi spiego meglio; se io mettiamo il caso leggessi un messaggio ricevuto da un suo amico in cui il contenuto è fatto di parole maliziose e con doppi sensi, lei sarebbe capace di rinfacciarmi il fatto che anch'io sono stato contattato da un amica anche nel caso non ci fossero affatto contenuti compromettenti in esso, e non c'è verso di farle capire che era solo un messaggio in amicizia, innocuo e senza contenuti compromettenti al contrario del suo....è come se non riuscisse a cogliere le differenze, ma a questo punto ho anche il dubbio che faccia finta di non capire, e che voglia solo raggirare la frittate in maniera molto sfacciata ed incoerente, poi è come se non volesse mai rassicurare, mai giustificarsi... Secondo voi da cosa deriva questo? ha paura di mostrare se stessa perché ha davvero qualcosa da nascondere e non è sincera, oppure è così orgogliosa che quando si sente accusata di qualcosa di cui magari non è colpevole, preferisce lasciarmi credere quello che mi pare piuttosto che dare delle spiegazione per un qualcosa che non ha fatto? non credete che questi siano sintomi di una scarsa empatia di cui lei stessa ammette di non avere?
Per questo certe cose mi fanno pensare: e se questo suo modo di ragionare e di essere la portasse ad avere rapporti extraconiugali, e lo fa senza sensi di colpa per delle sue convinzioni? Non so se riuscite a comprendermi...
questo mi porta anche dopo 4 mesi di relazione a non fidarmi, ogni volta è come se qualcosa mi dicesse che mi mente e che mi sta tradendo, non solo quando va fuori città per studio ma anche quando la lascio a casa sua, ho il timore persino che sia capace di farmele sotto il naso queste cose...e probabilmente nonostante io sia un tipo molto vigile: potrebbe riuscirci semplicemente perché pur di restare con lei, alla fine accetterei qualsiasi sua scusa e purtroppo le ho dimostrato troppe volte di non essere capace di lasciarla.
lei dice che soffre del fatto che io dubiti ancora di lei, perché non riesce a conquistare la mia fiducia nonostante si impegni...e che molta gente continui a pensare male di lei.
magari voi direte che la risposta la potrò conoscere solo io ma comunque questa domanda voglio farvela: è probabile che tutto questo sia dovuto dal suo carattere molto freddo e rigido, oppure credete che in realtà non sia innamorata di me e che mi possa tradire o mi sta tradendo senza difficoltà? magari la faccio stare bene perchè questo lato di me molto buono e sensibile la fa sentire meglio, e nonostante molti lati negativi del suo carattere continuino a saltar fuori è felice di aver trovato qualcuno che a differenze dei suoi ex è molto comprensiva e buona e che la riempie di attenzioni, e questo la sta facendo maturare e redimere dal suo passato oscuro ma non vorrei che allo stesso tempo in una sorta di bipolarismo approfitti della mia bontà, o che comunque le interessi solo che le voci sul suo conto spariscano e nel frattempo nascondi per bene tutte le sue relazioni extraconiugali...lo so sembrerò molto negativo e paranoico, e ammetto che anch'io nonostante tutto ho dei lati negativi che a fatica riesco a controllare.
Ora che vi ho fatto più o meno un quadro completo della situazione: che ne pensate?
come dovrei comportarmi?
sono aperto a qualsiasi tipo di domanda, anche più intima, vi chiedo scusa se magari non ho saputo esprimermi in maniera abbastanza esaustiva ma sono molto confuso e giù di morale, e in questo stato mi è difficile esprimermi..
grazie mille aspetto una vostra risposta con ansia.