aiuto

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

zeus
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 agosto 2008, 17:30
Località: Roma

aiuto

Messaggio da zeus » 27 agosto 2008, 18:19

Ciao a tutti, vi racconto brevemente la mia storia.
9 anni insieme: io 30, lei 28.
Io lavoro da 3 anni mentre lei ha cominciato da pochi mesi.
Siamo una coppia in cui ognuno di noi gode dei suoi spazi e delle sue libertà.
Dopo tanto tempo insieme l'evoluzione logica credevo fosse la convivenza insieme e di questo si era parlato fino a qualche mese fa (tra l'altro l'abbiamo già sperimentata all'estero lo scorso l'anno per 6 mesi e d è stata fantastica per entrambi).
Qualche mese fa lei voleva andare a vivere insieme ma le ho detto che era meglio aspettare qualche mese giusto per permettere a lei di mettere qualche soldo da parte avendo cominciato a lavorare da poco (e anche io non è che abbia questi grandi risparmi).
Ora invece lei ha cambiato idea. Dice che le piacerebbe tanto vivere un po' di tempo insieme ad una sua amica, che non vuole avere il rimpianto a 40 anni di non aver fatto questa esperienza.
Nel frattempo ha cominciato ad uscire molto di più, le piace ogni tanto andarsi a prendere un'aperativo con le amiche dopo il lavoro e andare a mangiare fuori. Nulla di strano.
La vedo però molto cambiata. Ha quasi paura di crescere e di entrare nel mondo degli adulti, vuole a tutti i costi vivere gli ultimi scampoli di adolescenza, sembra non volersi prendere le proprie responsabilità.
Si è fatta You&Me con una sua amica e stanno ore e ore al telefono, come due quindicenni o due gemelle siamesi. Ha tanta voglia di uscire e divertirsi ma lei ha sempre goduto della sua libertà (ad es. quando io ho cominciato a lavorare lei passava le sue giornate all'univ.).
Oggi si è messa a piangere perchè ha paura di frenarmi: sa che io ho tanta voglia di andare a vivere insieme e afferma che per colpa sua io mi devo limitare (e questa cosa la fa stare male).
Così come si sente in colpa quando esce con le sua amiche e io rimango a casa (per mia scelta, perchè magari non mi va di uscire con i miei amici e sto bene a casa). Nel passato ero io che uscivo molto di più, poi man mano questa voglia (che ora lei ha di uscire) è diminuita (esco ma con minore frequenza).
Le ho chiesto se mi ama e si immagina una famiglia con me e lei ha risposto assolutamente sì ma non ora, tra 3 / 4 anni.
Spero sia un momento passeggero visto che anche io appena entrato nel mondo del lavoro ci ho messo qualche tempo ad ambientarmi (ero più distratto da altre cose). Lei ha affermato che facevo bene ad uscire e divertirmi con quella frequenza
Ora però sto tanto male.
Chissà se e quando lei si sentità pronta. Io non vorrei aspettare in eterno per poi rimanere con un pugno di mosche in mano.
Grazie a tutti per un consiglio

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 27 agosto 2008, 22:10

MMh...mi ricorda molto una storia che conosco...
C. e A. decidono di andare a vivere insieme, all'inizio ci sono un po' di difficoltà ma poi tutto ok...lui le chiede di sposarsi perché è innamoratissimo di lei, lei subito accetta ma poi si rende conto di non essere pronta. Comincia a uscire di più con le amiche mentre lui sta spesso a casa, e si sente in colpa..sembrano non condividere la stessa idea di coppia (in quel momento storico-temporale)..lei dice che vorrebbe sposarlo ma tra qualche anno, non subito, non si sente pronta...si sente soffocare...capisce che in quel momento non vogliono la stessa cosa, lei gli chiede di aspettare un po' di tempo ma lui non ce la fa, perché prende quella sua insicurezza come un no definitivo...e si lasciano.. però lei con un altro uomo, in futuro, non avrà problemi a decidere di sposarsi...forse perché era quello il momento giusto o forse perché era lui l'uomo giusto e non l'altro.....e vissero felici e contenti
Devi capire se per lei è davvero solo questione di tempo oppure sta procastinando perché...
Ps. io a 28 anni se avessi un uomo che amo non vedrei l'ora di andare ad abitare insieme (ma forse perché l'esperienza con le amiche l'ho già fatta e a 28 anni vorrei una cosa diversa..)

dolcecristallo
Messaggi: 128
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 22:04

Messaggio da dolcecristallo » 27 agosto 2008, 23:21

anche io ho passato un periodo cosi, in realta nn volevo piu stare col mio ragazzo... preferivo la mia amica.... insomma.. nn lo amavo piu. nn e per scoraggiarti ma parlale chiaro...

zeus
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 agosto 2008, 17:30
Località: Roma

Messaggio da zeus » 28 agosto 2008, 10:20

Le ho detto chiaramente più volte che se non mi ama più o non sta bene con me basta che me lo dica e mi farò da parte ma lei ha risposto che mi ama e vuole stare con me.
Rimane il fatto che i suoi comportamenti contrastano con le sue parole. Probabilmente mi ama ma non è pronta a far crescere ulteriormente la storia. Le fa comodo che rimanga una relazione tra adolescenti che si vedono solo il sabato.
Le ho chiesto di riflettere bene su quello che vuole dalla vita, quali sono i suoi obiettivi, cosa vuole veramente e una volta capito di essere determinata nel raggiungerlo.
Le ho anche detto che se una ragazza sta bene con il proprio compagno dovrebbe fare i salti di gioia per andare a vivere con lui, anche perchè manterrebbe la sua libertà e continuerebbe a vedere le sue amiche. Le ho ribadito che non voglio assolutamente che venga a vivere con me per farmi un piacere perchè ritengo di meritarmi una donna che mi dia il 100% e che se vuole è assolutamente libera di andare a vivere con le sue amiche anche se io chiaramente non farò i salti di gioia.
Il ogni coppia è importante non tenersi le cose dentro ma parlare e spiegarsi. Io lo sto facendo

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 28 agosto 2008, 12:32

siete molto giovani....non penso ci sia fretta.
28 anni è presto per pensare di avere una famiglia e tutte quante le responsabilità che essa comporta...bisogna che una persona si senta veramente pronta, e lì dipende dal carattere e dagli obiettivi che uno ha nella vita.
forse la tua lei desidera solo provare a vivere prima "da sola" indipendentemente da te. è una ottima esperianza per "svegliarsi" ed uscire dal guscio e per capire cosa comporta avere una casa. è un passo.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

zeus
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 agosto 2008, 17:30
Località: Roma

Messaggio da zeus » 28 agosto 2008, 14:30

Ciao "Vale", quello che tu dici ha una sua logica però non vorrei che passassero anni prima di andare a convivere insieme.
Stiamo insieme da 9 anni, è vero eravamo molto giovani quando ci siamo messi insieme ma non sono per i fidanzamenti di 15 anni, o meglio non ci credo molto.
Un rapporto deve avere una crescita e perchè ciò avvenga è necessario che ogni volta subentri un obiettivo nuovo. La coppia ha continuamente bisogno di prove per rinnovarsi, trovare nuovi equilibri e rinvigorirsi. Se rimane statica lentamente si spegne.
Man mano che passa il tempo gli spazi a nostra disposizione, lavorando entrambi, si stanno riducendo sempre di più. Sarebbe bello (per me) anche passare una sera insieme a casa solo a guardare la tv o semplicemente a cucinare e chiacchierare.
Forse essendo un più piccola di me ha bisogno di un po' di tempo per capire che la vita non è fatta solo di uscite e divertimenti ma anche di altre cose (io ci ho messo un po' a capirlo).

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 28 agosto 2008, 14:34

proprio perchè è un grande passo forse lei ha bisogno di piccoli passi per arrivarci e uno potrebbe essere vivere da sola(o con l'amica). lei si sta evolvendo se ha già in mente questa cosa(ovviamente dovrà pure realizzarla...) sta crescendo a modo suo e come desidera lei, sta seguendo le sue personali fasi di maturazione( che penso tu abbia dunque già passato...hai già vissuto senza la tua famiglia?).
la sua crescita coinvolge anche al coppia e sta anche a te stare al passo.
tu forse sei già pronto...lei ha bisogno di qualcosa d'altro prima...non la vedo una cosa negativa in vista di un futuro "voi".
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

zeus
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 agosto 2008, 17:30
Località: Roma

Messaggio da zeus » 28 agosto 2008, 15:22

Si io sono sicuramente pronto ma ad essere sincero 3 anni fa non lo sarei stato, quindi sono consapevole che le devo dare del tempo per maturare.
Non vorrei solo che il suo processo di crescita fosse molto lungo, ma d'altronde non vedo molto alternative.
Alla fine la amo e amare significa anche saper aspettare e capire le ragioni del partner.
Quanto è difficile e quanti sacrifici richiede mantenere una relazione! Per questo chi trova la persona con cui sta bene se la deve tenere ben stretta.
[/quote]

Francesca75
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 agosto 2008, 11:50
Località: Provincia di Bologna

Messaggio da Francesca75 » 28 agosto 2008, 15:45

zeus ha scritto:Si io sono sicuramente pronto ma ad essere sincero 3 anni fa non lo sarei stato, quindi sono consapevole che le devo dare del tempo per maturare.
Non vorrei solo che il suo processo di crescita fosse molto lungo, ma d'altronde non vedo molto alternative.
Alla fine la amo e amare significa anche saper aspettare e capire le ragioni del partner.
Quanto è difficile e quanti sacrifici richiede mantenere una relazione! Per questo chi trova la persona con cui sta bene se la deve tenere ben stretta.
[/quote]

Ciao Zeus,

la penso anche io come te sul fatto che bisogna anche saper aspettare....
ma mi raccomando....ANCHE....aspettare...
..non SOLO.. .aspettare...
sarà necessario che, presto o tardi, lei prenda una decisione....questo te lo dico perchè IO mi trovo adesso esattamente nella stessa situazione della tua LEI...ed anche il mio LUI ha deciso di aspettarmi.....


un bacio
Francesca

dolcecristallo
Messaggi: 128
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 22:04

Messaggio da dolcecristallo » 28 agosto 2008, 15:54

X FRANCESCA 75 TI HA RISP NEL MIO POST, CIAOO

zeus
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 agosto 2008, 17:30
Località: Roma

Messaggio da zeus » 28 agosto 2008, 15:58

Ciao "Francesca75", volevo capire meglio quali sono le ragioni che ti bloccano e ti fanno aspettare.
Hai mai messo in dubbio il tuo amore per lui oppure non è una questione di amore ma solo di crescità e maturità?
Non hai paura che lui si possa stufare nell'attesa?
Grazie

Un abbraccio

Francesca75
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 agosto 2008, 11:50
Località: Provincia di Bologna

Messaggio da Francesca75 » 28 agosto 2008, 16:26

zeus ha scritto:Ciao "Francesca75", volevo capire meglio quali sono le ragioni che ti bloccano e ti fanno aspettare.
Hai mai messo in dubbio il tuo amore per lui oppure non è una questione di amore ma solo di crescità e maturità?
Non hai paura che lui si possa stufare nell'attesa?
Grazie

Un abbraccio
Nel mio caso è successo questo:
l'ho conosciuto e mi sono innamorata da perderci la testa....e col tempo anche per lui è stato così...ma non potevamo concretizzare perchè io sono separata e, visto che c'è un figlio di mezzo, sono rimasta a vivere nella casa comperata insieme a mio marito, senza possibilità di svincolarmi in tempi brevi.
In piu lui aveva dei problemi suoi personali (reali) da risolvere prima, non ultimo un discorso lavorativo, noi viviamo in 2 città diverse.
Per 3 anni ho sofferto di questa impossibilità di poter coronare il nostro
"sogno", lo vedevo lontano e soffrivo.
Poi lui pian piano è riuscito a trovare lavoro vicino a me e a risolvere tutto il resto delle sue cose...
Quando me lo ha detto, tutto contento, io mi sono resa conto che ORA anche io dovevo affrontare la situazione con mio marito che vorrebbe tornare con me...coi miei genitori, che non hanno mai accettato la mia separazione....
E non ce l'ho fatta....sono crollata....
davanti a tutti questi problemi da affrontare, io sono crollata.
Mi sono interrogata molto su questa mia reazione...dopo anni di attesa..tutto diventa per parte sua possibile e invece, per parte mia, io non mi sento di affrontare i problemi???....
ma allora non lo amo....credevo, invece non lo amo....
Invece lo amo...io sento di amarlo....
Ho solo paura, avendo fallito nel matrimonio in cui credevo e che ho voluto con tutte le mie forze, di fallire di nuovo...dando un dolore a mio figlio...
Ho paura dell'anormalità in cui sono costretta a vivere...

Gli ho detto tutto, disperata...
Lui ci è rimasto male....e lo so che soffre come un cane....ma mi ama e io lo so....quindi aspetta...e, per ora, di risolvere i miei problemi non ne parla perchè teme di farmi fretta...di farmi sentire col cappio al collo..
Nel mio caso, Zeus, se lui insistesse io scapperei....piuttosto che fare qualcosa che mi spaventa, gli direi di non aspettarmi piu.

Come vedi la mia situazione è molto particolare...e quindi particolari sono i motivi che mi bloccano e non mi permettono di "fare il grande passo"...

Spero per te non sia mai così....quindi secondo me fai bene ad aspettar un po'...a darle un po' di tempo....un po', però....
ad un certo punto, ritengo che dovrai metterla davanti a ciò che desideri.
Lo dovrai A TE STESSO.

Un bacio grande
Francesca

Francesca75
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 agosto 2008, 11:50
Località: Provincia di Bologna

Messaggio da Francesca75 » 28 agosto 2008, 16:31

dolcecristallo ha scritto:X FRANCESCA 75 TI HA RISP NEL MIO POST, CIAOO
DOLCE, TI HO MANDATO MP...LO HAI RICEVUTO???

BACI BACI

zeus
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 agosto 2008, 17:30
Località: Roma

Messaggio da zeus » 28 agosto 2008, 16:54

Gli ho detto tutto, disperata...
Lui ci è rimasto male....e lo so che soffre come un cane....ma mi ama e io lo so....quindi aspetta...e, per ora, di risolvere i miei problemi non ne parla perchè teme di farmi fretta...di farmi sentire col cappio al collo..
Nel mio caso, Zeus, se lui insistesse io scapperei....piuttosto che fare qualcosa che mi spaventa, gli direi di non aspettarmi piu.

Come vedi la mia situazione è molto particolare...e quindi particolari sono i motivi che mi bloccano e non mi permettono di "fare il grande passo"...

Spero per te non sia mai così....quindi secondo me fai bene ad aspettar un po'...a darle un po' di tempo....un po', però....
ad un certo punto, ritengo che dovrai metterla davanti a ciò che desideri.
Lo dovrai A TE STESSO.
[/quote]

Le tue ragioni sono comprensibilissime: con un matrimonio fallito alle spalle e un figlio bisogna andarci con i piedi di piombo e agire con estrema cautela. La paura di sbagliare nuovamente è tanta ma sono convinto che il tempo ti aiuterà a superare i tuoi timori. Probabilmente sei stata troppo tempo concentrata a risolvere i problemi e ora che ciò è avvenuto ti senti svuotata. E' fisiologico!

Per quanto mi riguarda aspetterò perchè metterle troppe pressioni adesso farebbe saltare la nostra storia ma se a lungo andare le cose non dovessero cambiare sarei infelice e comincerei a guardarmi attorno.
Il matrimonio dice di vederla come una cosa molto lontana.
A mio avviso sente troppo le aspettative (dopo tanto tempo è normale che chi le sta attorno, tra cui i genitori stessi, si aspettino un passo in avanti, la convivenza per intenderci). Le sua spalle stanno sopportando un carico troppo grosso di responsabilità, maggiore di quello che sono al momento in grado di sorreggere.
A ciò contribuisce il fatto che le sue amiche sono più piccole di lei e quindi più spensierate e ciò in qualche modo la influenza.
Dopo l'univ. è entrata in un mondo nuovo e deve capire con il tempo che gli anni della spensieratezza non possono durare in eterno. QUANDO ci riuscirà sarà pronta e matura ma quanto durerà questo processo al momento nessuno lo può sapere.

Grazie mille per le tue parole, da quello che scrivi si evince che sei una persona veramente speciale.

Un abbraccio

Francesca75
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 agosto 2008, 11:50
Località: Provincia di Bologna

Messaggio da Francesca75 » 28 agosto 2008, 17:01

zeus ha scritto:
Gli ho detto tutto, disperata...
Lui ci è rimasto male....e lo so che soffre come un cane....ma mi ama e io lo so....quindi aspetta...e, per ora, di risolvere i miei problemi non ne parla perchè teme di farmi fretta...di farmi sentire col cappio al collo..
Nel mio caso, Zeus, se lui insistesse io scapperei....piuttosto che fare qualcosa che mi spaventa, gli direi di non aspettarmi piu.

Come vedi la mia situazione è molto particolare...e quindi particolari sono i motivi che mi bloccano e non mi permettono di "fare il grande passo"...

Spero per te non sia mai così....quindi secondo me fai bene ad aspettar un po'...a darle un po' di tempo....un po', però....
ad un certo punto, ritengo che dovrai metterla davanti a ciò che desideri.
Lo dovrai A TE STESSO.
Le tue ragioni sono comprensibilissime: con un matrimonio fallito alle spalle e un figlio bisogna andarci con i piedi di piombo e agire con estrema cautela. La paura di sbagliare nuovamente è tanta ma sono convinto che il tempo ti aiuterà a superare i tuoi timori. Probabilmente sei stata troppo tempo concentrata a risolvere i problemi e ora che ciò è avvenuto ti senti svuotata. E' fisiologico!

Per quanto mi riguarda aspetterò perchè metterle troppe pressioni adesso farebbe saltare la nostra storia ma se a lungo andare le cose non dovessero cambiare sarei infelice e comincerei a guardarmi attorno.
Il matrimonio dice di vederla come una cosa molto lontana.
A mio avviso sente troppo le aspettative (dopo tanto tempo è normale che chi le sta attorno, tra cui i genitori stessi, si aspettino un passo in avanti, la convivenza per intenderci). Le sua spalle stanno sopportando un carico troppo grosso di responsabilità, maggiore di quello che sono al momento in grado di sorreggere.
A ciò contribuisce il fatto che le sue amiche sono più piccole di lei e quindi più spensierate e ciò in qualche modo la influenza.
Dopo l'univ. è entrata in un mondo nuovo e deve capire con il tempo che gli anni della spensieratezza non possono durare in eterno. QUANDO ci riuscirà sarà pronta e matura ma quanto durerà questo processo al momento nessuno lo può sapere.

Grazie mille per le tue parole, da quello che scrivi si evince che sei una persona veramente speciale.

Un abbraccio[/quote]

...grazie mille per le belle parole che hai avuto per me....
..sei stato davvero tanto gentile...grazie....
Tu la ami davvero tanto, si capisce da ciò che scrivi, quindi fai bene ad avere tutta la pazienza che ti sentirai di riuscire ad avere...
Ti auguro che la tua ragazza si accorga della persona che ha accanto e che la sta aspettando...
Se poi si deciderà a fare il passo e a vivere insieme a te, vedrai, da lì' al matrimonio, il tragitto è breve...

In bocca al lupo, un abbraccio anche a te
Francesca

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”