donna sull'orlo della depressione...

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Re: VIVERE ED ESSERE FELICE .

Messaggio da sincerità » 24 giugno 2010, 21:51

libellula79 ha scritto: Non avrò paura degli attacchi, forse mi faranno anche bene per riflettere, ma ditemi ciò che pensate.
Notte
Libellula79
Come vedi di attacchi non ce ne sono stati :wink:
Io penso solo che non c'è bisogno di temere attacchi. La vita è già dura e tu ci stai provando. Quindi solo: in bocca al lupo e, con un po' di ottimismo, spero non troppo superficiale, che sia quello giusto!
Fu Verità!

maja
Messaggi: 395
Iscritto il: 17 novembre 2008, 12:39

Messaggio da maja » 26 giugno 2010, 15:24

Libellula???? Cosa hai fattooooooooo???
Non posso che farti i miei complimenti e un grande in bocca a lupo per una vita che desideri...
Il mio consiglio personale e'quello di non far affidamento sul tuo "altro"... se verra' buon per te, altrimenti pensa a te stessa prima di tutto.

A Rayban dico che se non avessi incontrato questo Riccardo, ne avrei incontrato un altro... Era questione di tempo.
Ed e' vero cio' che mi hanno sempre detto qui, cioe' che se ti invaghisci/innamori di un altra persona, e' solo perche' quella che hai affianco non ti va piu' bene. Il mio matrimonio era finito da anni ma io non lo sapevo...

La mia storia con Riccardo sta continuando, ci stiamo evolvendo... ancora.
Ennesima mutazione dei sentimenti che molto probabilmente ci portera' ad una forte amicizia. Lui puo' dire cio' che vuole, ma io so che non ci amiamo piu' come prima...
Ci piace ad entrambi stare al telefono a chiacchierare, vedersi non mi va piu' tanto e lui pian piano non me lo chiede piu'...
Lui a me non piace piu'... ci siamo visti ieri sera... mi sembra di vedere uno sconosciuto, cambia aspetto ogni volta che lo vedo... :shock:
Non ci siamo alzati le mani, a vicenda, perche' siamo persone civili, ma siamo arrivati parecchie volte sul punto di farlo.... non ci sopportiamo a vicenda ormai.
Al telefono, si sta tranquilli... si parla di lavoro e problemi sociali... tranquilli.
Cosi sara'....
Io sto bene, mi godo questi sprazzi di nulla che lui mi da. E' lui che e' distrutto, e' lui che vive in ufficio, e' lui che ha cio' che merita.

A casa mia, io sto benissimo, mia figlia ha avuto la lode dalle insegnanti per la chiusura dell'anno scolastico... L'anno scorso tutti mi hanno crocifissa, dicendomi che li sto rovinando, che saro' costretta a mandarli dallo psicologo!
Avete visto?? Dieci e lode, in tutte le materie. Unica alunna in tutto il plesso scolastico! Avete visto che ho fatto???? Li ho rovinati poveri figli!
Sono troppo orgogliosa.... scusate la non modestia... ma mi sono dovuta sentir dire, dalle stesse insegnanti che oggi gli hanno dato la lode, che la bambina aveva grossi problemi psicologici e che non digeriva la separazione dei genitori...
Alla faccia dei problemi.... i miei figli stanno benissimo, anzi stanno troppo bene per avere due genitori separati!
Penso a me.... chiedo solo un uomo.... qualsiasi e chiunque... purche' mi tenga lontana 4/5 MESI da Riccardo, sia al telefono che fisicamente.
E poi saro' nuova....

maja
Messaggi: 395
Iscritto il: 17 novembre 2008, 12:39

Messaggio da maja » 2 luglio 2010, 0:25

Sera...
Non chiedo consigli... ormai conosco le vostre risposte, sono ripetitiva e monotona...
Chi gia' conosce queste tipo di storie, sa gia' a che punto sono... Sa quanto manca al mio collasso completo... vorrei saperlo anche io e spero che manchi poco!
Sono qui, solo per sfogarmi... e' mezzanotte...
Abbiamo subito un'altra battuta di arresto, io e Riccardo. Stessa battuta che abbiamo avuto a febbario.
Dopo 3 mesi di allontanamento fisico e verbale, abbiamo passato un mese di giugno in ripresa... visti 3 volte... al telefono tutti i giorni, come ai vecchi tempi insomma....
All'improvviso scatta qualcosa... una parola, una frase non compresa... e inizia il delirio....
Lui diventa un cane, letteralmente un animale, da rinchiudere in una casa di cura con la camicia di forza....
Io divento un'altra... mutazione genetica... da manicomio criminale.
E' due giorni che non chiama e mi guardo bene dal chiamarlo...
Come sto?... benissimo... giuro che sto bene... ma bene, bene.
Perche' non devo resistere quando mi richiamera' tra uno/due/ mesi o domani?
Ma perche' mi devo fare infinocchiare?
Ma perche' se ho la certezza che non e' la persona per me, devo continuare a pensare a lui?
Ma vi giuro.... oggi posso dire che con lui ci starei solo per fare sesso...
E basta.
Una vita o un mese assieme, ma anche una sola settimana, mi porterebbe all'esasperazione totale...
Non e' assolutamente una persona.... lui e' un... ?... :shock: boh?!!
Dico, sfacciatamente, che lui e' il classico uomo da portare a letto e appena finito, rispedirlo aff*****o. Da dove e' venuto.
Stop....
Ma io perche' ci sto appresso?....
Qualcuno si chiedera' se sto impazzendo.... forse....
Ma tra i 4 mesi di distacco, 2 anni di depressione, incomprensioni di tutti i tipi... promesse e convinzioni...
Io oggi, adesso in questo preciso momento, posso serenamente dire che non lo amo. Ma per niente.
Se mi viene a dire che ha lasciato la moglie, :shock: ipotesi remotissima!, io lo mando a cag***e di volata! Ma non esiste proprio che vado a vivere con lui.... ma manco se mi pagano a peso d'oro.
Ma davverissimo! Non pensate che lo dico per una sorta di autoconvinzione visto che non lo posso avere.... vi giuro che non e' cosi.
Ecco.... detto questo.... ma quando cavolo la finisco di scrivere qui e rompere le scatole a voi?
Quanto chiudo sta cavolo di storia?

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 2 luglio 2010, 9:04

maja ha scritto:
Ma perche' se ho la certezza che non e' la persona per me, devo continuare a pensare a lui? [...]
Ma io perche' ci sto appresso?....
Queste risposte puoi dartele solo tu. Sono le risposte assolutamente più difficili da trovare dentro di te, ma anche quelle che scioglierebbero tanti nodi e che, forse, porterebbero ad una risoluzione definitiva di questo lungo periodo di malessere e incomprensioni.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

grazia
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 aprile 2006, 23:17

Messaggio da grazia » 2 luglio 2010, 15:21

.la domanda giusta è: quando finirai di farti del male?...una relazione per essere tale...deve avere tutti i connotati di una storia seria...magari anche adulterina...ma seria...dove esiste intimità, comprensione, affetto, complicità...ma qui...è solo un farti del male. Questa storia non ti "riempie" più... nel senso che nn ti da quel benessere che deve dare...siete due persone strane: tu alla ricerca di chissà cosa...di un Riccardo dei tuoi sogni che nn può esistere nella realtà...che è fatta di persone con proprie personalità e problemi e difetti e etc etc...e lui attaccato ad una Maja che nn può e nn deve fungere da stampella emotiva...e paracadute delle sue ansie e attacchi schizzofrenici....quindi...la risposta e le scelte è solo tua. Ma cosa vuoi da quest'uomo? Non è quel tipo di uomo che pensavi, nn lo ami più, lo vuoi solo per fare sesso, ma allora...perchè nn decidersi da che parte stare...tenerlo per quello che può darti o lasciarlo andare per la sua strada...ripeto una relazione per essere tale..deve farti stare bene...e qui vedo solo una donna che è attaccata ad un uomo solo per riempire il suo "vuoto" emotivo. Nn dico questo per ferirti o con cattiveria, anzi al contrario, trova il tuo centro dentro di te... baci

maja
Messaggi: 395
Iscritto il: 17 novembre 2008, 12:39

Messaggio da maja » 3 luglio 2010, 15:29

No... Cara Grazia, non mi ferisci per nulla. Anzi chiedo proprio questo, scossoni da parte di chiunque!

Sono strana... vero.
Provo ad essere sincera, con voi e con me stessa:
Alla base, credo, ci sia il fatto che io mi sono separata e lui non lo sia.
Questo mi provoca un qualcosa, non so cosa, ma il fatto di non poter vivere la storia "legalmente e sinceramente" mi irrita parecchio assaissimo!
Poi....
All'inizio era idillio, ci si vedeva spessissimo, baci abbracci complicita' e tutto.
Ora io sono cambiata, lui peggio che andar di notte e non ci si vede piu'.
Dunque....
Cosa cerco io? Quello che cerca lui...
Io cerco un "diversivo" alla mia vita monotona e ripetitiva, fatta di lavoro e impegni familiari. Un po' la vita che hanno tutte le donne. In lui ho visto un ottimo diversivo...
Infine....
Ho la certezza che lui mi ama a modo suo, che non collima col mio modo di amare e non mi piace... Ho appurato che sessualmente e' represso, ho capito che culturalmente e' fuori dai miei canoni/parametri, ho la certezza che non si separera', ho la sicurezza che a lui interessa solo un rapporto verbale co.co. mentre il fisico e' limitato ad una volta al mese, ho capito che caratterialmente non ci comprendiamo quasi su nulla...
Arrivati a questo punto, ricco di molti contro e pochissimi pro, e' possibile che io stia scatenando una forma di attaccamento morboso a lui?...
Qui, ad un certo punto forse da Twl, mi si e' stato detto che rischiavo di cadere in uno stato di ossessione nei suoi confronti, come se volessi averlo a tutti i costi, per un imprecisato motivo...
Certe volte mi ritrovo... una forma di ossessione, il volerlo cercare per vedere se e' cambiato qualcosa, puntualmente cio' non accade e allora inizia lo squilibrio mentale, urla litigi e taglio dei contatti.
Sistematicamente cosi, da un anno.... per poi riprendere, riavere la conferma che nulla cambia e ritagliare i contatti... Come il gatto che rincorre la coda...
Io sono realista, cioe' a me sta storia non piace per nulla, da parecchio ormai. La cosa che non capisco e' il perche' devo ossessionarmi aprresso a lui, ancora e ancora e ancora...
Assieme a tutte le certezze, io ho l'assoluta certezza che se smetto di cercarlo, e rispondere a 2 sue telefonate, lui smettera' di volata! Senza nessun dubbio! Non mi cerchera' mai per il resto della sua vitaaaaaaa!
Ma mannaggia la miseria.... ma come faccio a mettermelo in testa, ci vuole poco, poco, pochissima volonta' da parte miaaaaaa.... ed e' fatta!
Eppure sono qui, ancora ossessionata da questa storia, lo dimostra anche il fatto che vengo qui e scrivo ancora!
Questa e' la prova che sono ancora incatenata ad una cosa che ho sempre rifiutato con la testa ma non con il cuore... e siccome me ne frego del cuore, voglio usare la testa.
Devo individuare il perche' sto ossessionata a lui, se cosi mi posso definire, e svincolarmi....
Non e' il volere Riccardo per forza.. no... no... perche' non lo voglio piu'. E' qualcos'altro che non capisco.... qualcosa dentro la mia testa.
Riccardo a me, non piace piu'.... sempre di piu'... oggi piu' che mai....

maja
Messaggi: 395
Iscritto il: 17 novembre 2008, 12:39

Messaggio da maja » 3 luglio 2010, 15:32

Per Grazia...
Cosa intendi per "vuoto emotivo"?...
Mi manca un uomo? O qualcuno da amare?

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 4 luglio 2010, 1:45

Maja
se fossi una psicologa forse ti ripeterei, rispettosa e paziente, di cercare dentro di te la risposta, ma purtroppo non sono nè una professionista e nè sempre paziente e rispettosa (dipende dall'umore :oops: ), quindi gioco a trovare una soluzione:

secondo me la lotta di coscienza è più la tua che quella di Riccardo. Mettiamo il caso che non ti fossi accettata come donna che ha avuto una relazione extra-coniugale, qual'era il modo migliore per rimediare? Separarsi. E mettiamo il caso che non ti sia accettata come donna separata, qual'è il modo migliore per rimediare? Riccardo?
Chissà che nel gioco del lotto non si peschi (non succede quasi mai) il numero vincente: accettati, perdonati per ciò di cui non c'è nulla di cui perdonarsi e forse sarai più indipendente da Riccardo e più pronta all'amore o alla serenità.
Fu Verità!

grazia
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 aprile 2006, 23:17

Messaggio da grazia » 4 luglio 2010, 11:57

Cara Maja, cercherò di spiegare il vuoto emotivo....si ha quando dentro di te nn hai più stimoli, progetti, sogni, amore...allora si cercano dei surrogati in altre persone...molte volte il vuoto emotivo è dato anche da un atavico bisogno d'amore proveniente dall'infanzia...in cui si è vissuto dei "blocchi emotivi", poca considerazione da parte dei genitori, poco affetto, rimproveri continui etc etc...questa è la ferita più difficile da rimarginare perchè nessuno potrà darti quello che nn hai avuto da bambina....vedi il libro "la ferita dei nn amati". Ora, tu secondo me sei solo incazzata...anzi incazzatissima..perchè hai creduto in un uomo...perchè avevi in testa un sogno...perchè il principe si è trasformato in un rospo...ora che vuoi fare?...Ti scrivo la mia esperienza personale...stessa situazione tua...innamorata...ma mai decisa a separarmi per mille motivi...anche qui in questi ultimi giorni il pricipe si è trasformato in rospo...e allora? che ci posso fare?...forse la mia età mi ha aiutato a nn prendere decisioni affrettate perchè " panta rei"..tutto scorre...prendo la vita meno di petto...lascio aperti gli "argini" dentro di me..nella convinzione che comunque nulla e nessuno mi appartiene...e strano a dirsi...ho ritrovato gli affetti familiari...perchè tutto sommato sono un punto fermo e un approdo sicuro. La passione nn esiste più..chiaro dopo trent'anni...ma la sicurezza di avere un uomo vicino che anche se mi ha lasciata sola nel momento del bisogno...mi ha sopportato in questi lunghi anni di mia "schizzofrenia"...in cerca di chissà cosa e chissà dove...mi ha sopportato. E' forse un discorso scemo e stupido...ma credo di essere finalmente tornata con la testa a casa...dopo un quasi tentato suicidio. Cara Maja, centrati e trova la forza di aprire gli okki e vedere quanto hai di bello intorno a te. Baci

maja
Messaggi: 395
Iscritto il: 17 novembre 2008, 12:39

Messaggio da maja » 4 luglio 2010, 14:53

Grazie....
Io capisco pienamente cio' che dite, da parecchio ormai...
Sincerita' ha aperto una nuova pagina nella mia coscienza, forse e' vero cio' che dice... forse non riesco ad accettare nulla, degli ultimi 3 anni della mia vita...
Ho accettato la separazione di questo, fino ad ora, non mi pento; e' il resto che non digerisco... hai ragione Sincerita'...
Se debbo essere onesta, dentro di me forse non mi accetto come donna separata... forse e' questo.... forse si...
E qui, ha ragione anche Grazia col vuoto emotivo...
Non mi accetto perche' ho bisogno di qualcuno da amare... non voglio restare sola...
Il motivo non e' la carenza di affetto avuta da bambina o altri traumi infantili, credo che questa ricerca di un uomo sia dovuta ad un problema sociale...
Mi spiego meglio: tutti attorno a me, amici e famigliari, sono "accompagnati". Coppie e famiglie...
Credo che dentro di me, io volgia a tutti i costi essere "uguale agli altri"...

Ho centrato il problema, credo di esser stata onesta con me stessa, credo che Sincerita' e Grazia abbiano centrato il nocciolo della questione....
Il mio non e' piu' amore, il mio e' il bisogno di non sentirmi "menomata" rispetto alla societa' che mi circonda...
Mi avevate avvisata, mesi e mesi fa, che la vita dei separati fa schifo... di stare attenta a chi frequento e che vita voglio avere.... forse quelle parole, inconsciamente mi sono rimaste dentro... li sto elaborando piano piano ed ho paura... ecco perche' cerco lui, ancora...
Pausa, ho capito... sto capendo...tristezza...

grazia
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 aprile 2006, 23:17

Messaggio da grazia » 4 luglio 2010, 23:53

..ariciao...diciamo che ti fa incazzare il fatto che tu ti sei separata e lui no...tu hai buttato tutto alle ortiche invece lui è ancora a casa sua nel suo bel nido...diciamo che il tuo bisogno di "controllo" e di "potere" ha cozzato contro la sua personalità, che nn hai potuto avere la meglio in questa storia...diciamo che la tua caparbietà ha cozzato contro qualcuno che nn si lascia manovrare...diciamo che dopo mesi di passione siete emersi per quello che veramente siete e cioè persone ancora in mezzo ad un guado, siete nel mezzo del fiume e nn sapete esattamente quale sia l'argine a cui approderete...
Sei alla ricerca di "qualcosa" o meglio di "qualcuno" che possa sostituire il tuo ex, che riesca a darti stimoli, emozioni, sogni..e cioè colmi il tuo vuoto emotivo.
Sei alla ricerca di un nuovo "status" nn più di separata, ma con accanto qualcuno con cui rimettersi in coppia.
La libertà, se da una parte inebria, dall'altra amplifica le responsabilità...perchè si è soli nelle scelte, nelle responsabilità, nelle banali occupazioni della vita quotidiana, nella gestione dei figli...
Avevi valutato tutto questo? Ti sei buttata certissima che lui ti avrebbe seguita...ed è per questo che hai l'amaro in bocca e ancora ti attacchi a Riccardo che tutto sommato nn ti vuole.
Sei arrabbiata perchè l'imbecille di Riccardo (che nn ha perso niente), con le sue paroline dolci e promesse, ti ha fatto perdere la bussola, ed ora la situazione di separata nn ti piace e vuoi qualcuno con cui passeggiare per la piazza del paese. Tutto giusto? Ora ti dirò una cosa che nn ti piacerà...perdonami...da una sorella maggiore....devi crescere...cosa pensavi, cosa ti aspettavi...sono rari i casi in cui uomini sposati lasciano le mogli per le amanti...a meno che nn siano le mogli che li buttano fuori di casa....meglio sempre tenere i piedi nelle pantofole più comode...una moglie è sempre una moglie...c'è sempre un contratto che lega...e poi opportunisti come sono si scopano le amanti, ma se hanno l'influenza corrono dalla moglie. Cresci Maja, e apri gli occhi. Sei separata, ok, è stata una tua scelta ben ponderata o meno ora è così, se eventuali candidati in giro nn ce ne sono, stai sola, forse per uno, due, tre anni, nn lo puoi sapere. Sono certa che qualcun'altro si affaccerà nella tua vita, ma se focalizzi il tuo pensiero sulla ricerca di qualcuno, stai certa che nessuno arriverà. E poi l'ossessione che provi verso Riccardo nn è altro frutto della tua mente. E' la tua mente che crea il bisogno di Riccardo, perchè tu porti il tuo pensiero sempre verso di lui. Se lo pensi continuamente, se rimuggini in continuazione su ciò che è stato, nn fai altro che alimentare il fuoco. Sgombra il cervello, goditi quello che hai di bello, trai le tue emozioni, e dico tue, perchè devono essere svincolate dal suo ricordo. Alle volte anche guardare un fiore o alzare gli occhi e osservare il volo di un uccellino può farti emozionare.

Avatar utente
rocco
Messaggi: 441
Iscritto il: 28 giugno 2006, 21:56

Messaggio da rocco » 5 luglio 2010, 8:36

:roll:
Ultima modifica di rocco il 6 luglio 2010, 11:33, modificato 3 volte in totale.

maja
Messaggi: 395
Iscritto il: 17 novembre 2008, 12:39

Messaggio da maja » 6 luglio 2010, 1:07

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
Questo :shock: e' per Grazia...
Mamma mia, altro che sorella maggiore... mi hai legnata di brutto!
Vero al 90% cio' che dici...
Vero...vero....
Ho riflettuto tanto, dopo i post di Sincerita' e Grazia....
Tutto vero... non mi accetto come separata.
Stamattina mi sono svegliata con uno stato d'animo strano... calma piatta dentro di me... serena...
All'una esco dall'ufficio e mi ritrovo Riccardo davanti.. senza dirmi nulla e' venuto a trovarmi...
E ti amo... e tu sei bellissima... e non riesco a staccarmi da te... io ti amo... e tu sei splendida... i tuoi occhi e le tue labbra... bla e bla...
Pranziamo, 3 ore di sproloqui... che, a differenza del telefono, si concludono con baci e sorrisi e scuse...
Sesso?.... aff****o.... l'ho rispedito a casa sua, all'asciutto!
Pero' mi ha fatto tanto piacere che si sia esposto, che mi abbia fatto una sorpresona inaspettata, non da lui che ha paura di farsi vedere in questo paese dove tutti sanno della pseudostoria tra noi...
Perche' dico questo?... per il 10%, cara Grazia...
Io non sono arrabbiata perche' lui sta a casa, bello bello, invece io ho buttato tutto in aria...
Lui va solo a dormire a casa sua... il suo matrimonio e' allo sfascio completo.... e su di lui, io ho un ascendente fuori dal comune, sia sessualmente che mentalmente... lui lo conferma apertamente.
Verissimo cio' che hai detto...
sono rari i casi in cui uomini sposati lasciano le mogli per le amanti...a meno che nn siano le mogli che li buttano fuori di casa....meglio sempre tenere i piedi nelle pantofole più comode...una moglie è sempre una moglie...c'è sempre un contratto che lega.
Nel suo caso, e' valida solo l'ipotesi che la moglie lo scaraventi fuori di casa, perche' lui non andra' via mai... :wink:

grazia
Messaggi: 159
Iscritto il: 24 aprile 2006, 23:17

Messaggio da grazia » 6 luglio 2010, 20:57

...comunque se può consolare il 90% delle coppie sposate sono scoppiate...il 90% degli scoppiati tradisce...il 90% hanno due p.lle come dei cocomeri...e allora co fem? " cosa si fa" detto nel mio dialetto...bisogna sorridere e mandare aff....lo tutto e tutti e alle volte anche noi stessi che ci facciamo degli strip fuori di testa, mentre tutto scorre...tutto si trasforma...e tutto va...e pensiamo che tutto deve essere come noi vorremmo che sia....mentre tutto fugge...anche l'attimo in cui stoscrivendo...se ne già andato....scusate...stasera mi va di filosofeggiare...tanto alla fine che cavolo ti frega di Riccardo, Giovanni, Luca, Matteo...sono solo persone che faranno un tratto di vita con te...sorridi....

lara70
Messaggi: 2
Iscritto il: 22 giugno 2010, 19:10

Messaggio da lara70 » 7 luglio 2010, 0:01

Salve a tutti,
sono nuova di questo forum ma ho seguito con notevole interesse tutte le pagine della storia di maja, che tanto clamore sembra riscuotere fra gli utenti del forum. L'impressione che ne ho avuto è quella di una storia intrisa di dolore, tra due persone che stanno cercando faticosamente il loro equilibrio, in modi diversi. Maja affrontando il problema di petto ( matrimonio finito= separazione) il povero Riccardo fermo, come un topolino finto nella colla per topi, incapace di andare avanti ma incapace di tornare indietro. Qual'è sarà l'epilogo di questa storia? Nessuno potrà dirlo perchè la vita ha mille incognite delle quali nulla ci è dato sapere, quello che mi sento di dire a Maja, avendo io personalmente vissuto una storia molto simile alla sua, è di non darsi troppa pena, di non darsi della matta, perchè questa storia finirà quando lei avrà voglia di avere una storia vera, una storia nella quale rimettersi in gioco, mettersi nuovamente alla prova come compagna di vita di qualcuno. Per epserienza vissuta dopo il fallimento di un matrimonio mille interrogatiivi si affacciano alla mente: " sarà stata colpa mia?" " forse sono io incapace di stare in coppia con qualcuno" " i miei figli come accetteranno un uomo che non è il padre?" Ognuno di noi almeno una volta lo avrà pensato, e per adesso, la "strana storia" che Maja ha con Riccardo, le permette di sentirsi viva, le ricorda di avere un cuore che batte ancora, dopo anni e anni di matrimonio con elettrocardiogramma piatto, ma non la costringe ad assumersi l'alea di una storia nella quale potrebbe ancora una volta fallire. Da un lato ne avrebbe voglia, ma dall'altro ne ha paura, per questo non riesce a lasciare Riccardo. Perciò Maja quello che mi permetto di dirti è che la tua storia finirà quando tu ti sentirai pronta ad avere altro... per adesso non lo vuoi.... ma non demonizzare Riccardo perchè tu "usi" lui come lui "usa" te ciascuno ha bisogno dell'altro per soddisfare i propri bisogni, tramite lui tu hai realizzato che il tuo matrimonio era finito, e tramite te lui ha realizzato che la vita non si programma come il piano di ammortamento di un mutuo, ma c'è dell'altro, ha perso così le sue certezze, il suo baricentro, con il tempo forse riuscirà a ruotare di 360°, per adesso è fermo a 180°. Tu sei andata più avanti nel tuo percorso di vita, lui è rimasto impantanato nella palude, e non c'è niente che tu possa fare per aiutarlo ad uscirne, lui solo può. Dunque vivi giorno per giorno ed aspetta che torni il sereno nella tua vita, prima o poi tutto si aggiusta!!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”