PERCHE' NON RIESCO A STARE CON LE RAGAZZE CHE MI PIACCIONO?

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

PERCHE' NON RIESCO A STARE CON LE RAGAZZE CHE MI PIACCIONO?

Messaggio da chicco » 18 marzo 2009, 17:37

ma perchè delle ragazze che a me interesserebbero nessuna si interessa a me????????

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 18 marzo 2009, 23:40

Credo che metà degli uomini vorrebbero avere la risposta alla tua domanda :D.

Vedo che sei sul forum da tempo, ma io sono arrivato adesso. Magari se ci dici qualcosa di più sulla tua età, e su dove incontri queste ragazze...
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

LILLY

Re: PERCHE' NON RIESCO A STARE CON LE RAGAZZE CHE MI PIACCIO

Messaggio da LILLY » 19 marzo 2009, 10:18

chicco ha scritto:ma perchè delle ragazze che a me interesserebbero nessuna si interessa a me????????
Perché non provi a raccontarci qualcosa di più di te, della tua vita? Cosa cerchi principalmente in una donna? Cosa ti aspetti dal rapporto di coppia? Qual è il tuo rapporto con te stesso?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Re: PERCHE' NON RIESCO A STARE CON LE RAGAZZE CHE MI PIACCIO

Messaggio da chicco » 19 marzo 2009, 15:36

LILLY ha scritto:
chicco ha scritto:ma perchè delle ragazze che a me interesserebbero nessuna si interessa a me????????
Perché non provi a raccontarci qualcosa di più di te, della tua vita? Cosa cerchi principalmente in una donna? Cosa ti aspetti dal rapporto di coppia? Qual è il tuo rapporto con te stesso?
Fondamentalmente mi chiedo come mai tutti riescono a stare con le ragazze che gli interessano davvero mentre io non riesco ad attrarre quelle che interesserebbero a me.
può essere che io abbia un target non adatto a me? ma allora mi chiedo, se a me piacciono un certo tipo di ragazze alle quali io non piaccio da cosa può essere determninato? Cioè: ciascuno di noi ha un target di ragazze cui può legittimamente aspirare? Della serie: bellissimo con bellissima, bello con bella, brutto con brutta, bruttissimo con bruttissima?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 marzo 2009, 15:46

No. ma ti chiedi bene
ma allora mi chiedo, se a me piacciono un certo tipo di ragazze alle quali io non piaccio da cosa può essere determninato?
questo dovrebbe farti pensare e chiedere aiuto analitico.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

LILLY

Re: PERCHE' NON RIESCO A STARE CON LE RAGAZZE CHE MI PIACCIO

Messaggio da LILLY » 19 marzo 2009, 16:58

chicco ha scritto: Fondamentalmente mi chiedo come mai tutti riescono a stare con le ragazze che gli interessano davvero mentre io non riesco ad attrarre quelle che interesserebbero a me.
può essere che io abbia un target non adatto a me? ma allora mi chiedo, se a me piacciono un certo tipo di ragazze alle quali io non piaccio da cosa può essere determninato? Cioè: ciascuno di noi ha un target di ragazze cui può legittimamente aspirare? Della serie: bellissimo con bellissima, bello con bella, brutto con brutta, bruttissimo con bruttissima?
Quindi, secondo te, tutto dipenderebbe da una questione di estetica? I brutti possono stare solo con i brutti e le belle con i belli?
Tu che rapporto hai con il tuo corpo? Ti piaci? Hai stima di te?
Il ritratto che fai della realtà, sinceramente, mi sembra poco realista.
Tu ti sei mai innamorato?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 20 marzo 2009, 12:13

Lala ha scritto:No. ma ti chiedi bene
ma allora mi chiedo, se a me piacciono un certo tipo di ragazze alle quali io non piaccio da cosa può essere determninato?
questo dovrebbe farti pensare e chiedere aiuto analitico.
Ok, ma che intendi precisamente per aiuto analitico?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Re: PERCHE' NON RIESCO A STARE CON LE RAGAZZE CHE MI PIACCIO

Messaggio da chicco » 20 marzo 2009, 12:21

LILLY ha scritto:
chicco ha scritto: Fondamentalmente mi chiedo come mai tutti riescono a stare con le ragazze che gli interessano davvero mentre io non riesco ad attrarre quelle che interesserebbero a me.
può essere che io abbia un target non adatto a me? ma allora mi chiedo, se a me piacciono un certo tipo di ragazze alle quali io non piaccio da cosa può essere determninato? Cioè: ciascuno di noi ha un target di ragazze cui può legittimamente aspirare? Della serie: bellissimo con bellissima, bello con bella, brutto con brutta, bruttissimo con bruttissima?
Quindi, secondo te, tutto dipenderebbe da una questione di estetica? I brutti possono stare solo con i brutti e le belle con i belli?
Tu che rapporto hai con il tuo corpo? Ti piaci? Hai stima di te?
Il ritratto che fai della realtà, sinceramente, mi sembra poco realista.
Tu ti sei mai innamorato?
E non è la verità? Guarda non so se è una cosa di cui ormai mi sono autoconvinto però ho potuto constatare una cosa. Ci sono ragazzi a cui è difficile che uan ragazza resti indifferente anche se magari poi non ci si mette. Tuttavia però magari anche solo un flirt risece ad avercelo. E guarda caso sono quelli belli. Come mai? Poi ci sono quelli come me che nonostante tutti i loro sforzi difficilmente riescono ad essere considerati da ragazze che gli interessano.
Perchè quindi il ritratto ti sembra poco realista? Tu sei una donna, no?
Il rapporto con il mio corpo è controverso. Ci sono molte delle cose di me che cambierei ma sulle quali non posso fare nulla perchè non posso permettermi la chirurgia estetica. Complessivamente però mi accetto, devo dire.
La stima è un'altra cosa. L'essere sistematicamente escluso porta a crolli totali della stima di me stesso, ma mi chiedo se può essere diversamente. Non è vero che uno l'autostima se la dà da solo. O meglio, può essere vero, per quanto mi riguarda solo in parte. Perchè noi non viviamo guardandci allo specchio da soli. Gli altri sono lo specchio di noi. E se gli altri non fanno altro che restituirci feedback negativi che cavolo di autostima possiamo avere di noi? Non è così? Pensate ad un uomo che venga continuamente rifiutato, i cui approcci siano continuamente frustrati. Come dovrebbe sentirsi? Di certo non un latin lover. Ecco che cominci a chiederti cosa hai che non vai, cosa c'è di te che fa così schifo da renderti non accetto all'altra metà del cielo. E soprattutto comincia un logorante girotondo interiore che porta a chiuderti nei tuoi tristi pensieri e ad incupirti. Ciononostante la mia vita prosegue nella normalità. Eppure mi chiedo ogni mattina ed ogni sera perchè io non riesco ad avere le donne che vorrei.

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 20 marzo 2009, 12:43

Continui a farti domande, ma quasi mai dai risposte, che invece sono la cosa più importante.
Continui a chiedere le risposte degli altri, ma non ti rendi conto che quelle importanti sono solo le tue.

Quanti anni hai? Tanto per essere chiari: è molto diverso se hai 15 anni o se ne hai 35. Non è solo il "problema" a essere diverso, ma soprattutto la risposta.

Come sono le donne che vorresti? Perchè le vorresti, ovvero quali sono le caratteristiche che ti attraggono in loro? Hanno tutte qualcosa in comune?

Qual'e la tua opinione sul tuo problema? Che risposta daresti alla tua domanda?

Lo so che tu vorresti la nostra risposta. Ma come si fa a darti un opinione se non dici niente di te?
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

LILLY

Messaggio da LILLY » 20 marzo 2009, 12:47

Ho capito quello che stai cercando di dire e capisco anche che il sentirsi continuamente rifiutati non aiuti la propria autostima. Tuttavia, mi sembra di capire che, per te, la bellezza esteriore sia di fondamentale importanza. Ma con i sentimenti umani invece come la mettiamo?
Ho scritto che il tuo ritratto mi sembra poco realista perché in giro, per quanto mi riguarda, non vedo necessariamente quello che dici tu di vedere. Vedo persone non proprio belle che invece stanno con persone di bell'aspetto (che poi qual è il metro di giudizio che definisce cosa è bello e cosa non lo è?).

Quindi secondo me, devi indagare su altri aspetti della tua personalità. Può anche darsi che ci sia qualcosa, nella tua personalità, che non piaccia alle ragazze. E può essere qualunque cosa. Forse ci vuole la consulenza di un esperto? Non lo so.
Quali sono queste ragazze che ti piacciono? L'amore è un'altra cosa.
Tu non parli di amore. Parli solo di piacere fisico.
Ti sei mai innamorato? Se sì, hai fatto percepire questo amore alla persona interessata o ti sei chiuso in te stesso?

Qual è il tuo rapporto con la sessualità?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 28 aprile 2009, 15:43

LILLY ha scritto:Ho capito quello che stai cercando di dire e capisco anche che il sentirsi continuamente rifiutati non aiuti la propria autostima. Tuttavia, mi sembra di capire che, per te, la bellezza esteriore sia di fondamentale importanza. Ma con i sentimenti umani invece come la mettiamo?
Ho scritto che il tuo ritratto mi sembra poco realista perché in giro, per quanto mi riguarda, non vedo necessariamente quello che dici tu di vedere. Vedo persone non proprio belle che invece stanno con persone di bell'aspetto (che poi qual è il metro di giudizio che definisce cosa è bello e cosa non lo è?).

Quindi secondo me, devi indagare su altri aspetti della tua personalità. Può anche darsi che ci sia qualcosa, nella tua personalità, che non piaccia alle ragazze. E può essere qualunque cosa. Forse ci vuole la consulenza di un esperto? Non lo so.
Quali sono queste ragazze che ti piacciono? L'amore è un'altra cosa.
Tu non parli di amore. Parli solo di piacere fisico.
Ti sei mai innamorato? Se sì, hai fatto percepire questo amore alla persona interessata o ti sei chiuso in te stesso?

Qual è il tuo rapporto con la sessualità?
Ma perchè quelli "belli" tutti questi problemi di personalità non li hanno? E non è che siano poi così diversamente equilibrati da me eh?! quindi la risposta è semplice: un tipo belloccio, non essendo rifiutato, sa che può avere comunque quello che vuole. Ed è la verità. Uno bello non ha difficoltà a "rimorchiare" quando uno come me ha difficoltà persino ad essere notato.
Come potrei innamorarmi se nessuna mi considera? Sai quanti amori ho vissuto nella mia testa? ma niente, io per loro sono sempre e solo stato un amico...magari cercavano di non ferirmi ma io ci rimanevo male lo stesso perchè che te ne può importare dell'amicizia se una persona ti interessa in un altro modo? Poi magari vedevi lei che stava con un altro.....e allora finiva anche l'amicizia! Bello eh?

Il mio rapporto con la sessualità??? ONANISMO PURO!!! Che potrei fare di diverso?

LILLY

Messaggio da LILLY » 29 aprile 2009, 12:39

chicco ha scritto:
Il mio rapporto con la sessualità??? ONANISMO PURO!!! Che potrei fare di diverso?
E la tua carriera di voyeur? E' finita, nel frattempo?
comunque, a parte questo, come vedi il tuo corpo? Che rapporto hai con te stesso?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 30 aprile 2009, 15:32

LILLY ha scritto:
chicco ha scritto:
Il mio rapporto con la sessualità??? ONANISMO PURO!!! Che potrei fare di diverso?
E la tua carriera di voyeur? E' finita, nel frattempo?
comunque, a parte questo, come vedi il tuo corpo? Che rapporto hai con te stesso?
continua come momento di evasione...ma più sporadicamente direi...mi ha un pò stancato, devo essere sincero. A volte poi la sera sono talmente stanco che il mio ultimo pensiero è usicre a spiare le coppiette in macchina. Mi succede quando sono esasperato di solito. E quando mi sento molto....compresso.

Come vedo il mio corpo? Sotto il profilo relazionale con l'altro sesso del tutto inadeguato. Perchè? Perchè non raggiunge lo scopo di attrarre. Quindi è inefficace.
Che rapporto ho con me stesso? Sempre sotto il profilo relazionale con l'altro sesso direi: autostima zero. Il perchè non credo necessiti di spiegazioni, no?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 30 aprile 2009, 15:55

certo se dovessimo sempre cercare la nostra autostima all'esterno staremmo freschi
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 8 maggio 2009, 12:39

Lala ha scritto:certo se dovessimo sempre cercare la nostra autostima all'esterno staremmo freschi
non la ricerchi ma ne cerchi conferma....io posso pure credermi mr universo...e magari potrei pure esserlo...ma se sono solo io a crederlo e nessuna me ne da riscontro....a che serve? No?

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”