devo dimenticarlo...

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

verità
Messaggi: 322
Iscritto il: 24 settembre 2008, 20:45

Messaggio da verità » 13 maggio 2009, 22:27

Scusa Cri... ci siamo sovrapposte...e non mi sono neppur riferita a te direttamente...abituata alle conversazioni multiple...pardon e buona notte

verità
Messaggi: 322
Iscritto il: 24 settembre 2008, 20:45

Messaggio da verità » 13 maggio 2009, 22:49

...e Cri...sei giovane e umana, se opti per il tacere, stai tranquilla che non è un errore che decide il valore di una persona e di una coppia in assoluto :lol:

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 14 maggio 2009, 21:36

la lealtà doveva esserci prima...e per lunghi mesi non c'è stata.
allora è solo questione di attrazione fisica e tensione pre matrimoniale? siamo uomini non animali. io credo che sempre ci siano altri problemi alla base di tutto.
poi il senso di colpa che scatta non è garanzia di niente, non di amore, di niente, solo che ci si sente delle mer... perchè ci si è comportati da mer... con persone che non lo hanno fatto con noi o che non lo meritavano.
e il senso di colpa e il logorio mi sembra la giusta punizione per un'azione meschina. la giusta pena da pagare.
Immagine

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 14 maggio 2009, 21:39

PS non mi sto riferendo nello specifico a creamy eh, cioè parlo in generale non voglio offenderla. anche io in passato sono passata attraverso sensi di colpa, pur non avendo fatto niente di concreto, ma sono successe cose che ho considerato cmq dei tradimenti da parte mia. mi sentivo una stronza, perchè mi ero comportata scorrettamente, non ho detto niente, perchè non lo ritenevo giusto. ma cmq se certe cose son successe un motivo c'era.
Immagine

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 14 maggio 2009, 21:56

Mamma mia Twi, se stavamo dal vivo ti dicevo "dammi il cinque" :lol:
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

creamy83
Messaggi: 37
Iscritto il: 10 aprile 2009, 15:27

Messaggio da creamy83 » 14 maggio 2009, 22:21

è vero quando si fa qualcosa di sbagliato in ogni ambito ci si sente sempre male... ora io mi sento così nei confronti del mio compagno ma ho paura che questo logorio non mi porti lontano!! non siamo animali ma allora perchè ci facciamo trasportare?? io non sono mai stata così in 7 anni che conoscevo lui ma tutto ad un tratto è come se fossi diventata malleabile, non mi riconoscevo più!! poi ho ripreso in mano tutto e pian piano mi sono ripresa ma ultimamente ho questi sensi di colpa!!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 15 maggio 2009, 17:32

ognuno ha le sue ragioni creamy..io non ho mai fatto niente di concreto anche quando ormai sapevo che lamia vita non sarebbe più stata col mio ex, ma mi sono fatta coinvolgere mentalmente..in parte perchè la persona dall'altra parte mi ha presa, e in parte perchè avevo bisogno di una scappatoia penso..ma scappatoia perchè c'erano problemi grandi.
ma non sono mai andata a letto con altre persone mentre ero col mio ex fidanzato, perchè sebbene ormai le cose fossero ampiamente alla deriva..io non credop roprio che ce l'avrei fatta...nè a farlo concretamente nè a guardarlo in faccia dopo.. per questo ti dicoche non siamo animali..perchè magari un sentimento non lo puoi controllare, ma un'attrazione lo puoi fare benissimo per scelta. cioè non è che annulli l'attrazione, ma non fili a letto con chi ti piace..
la mia concezione di tradimento l'ho già scritta e credo che quello puramente sessuale sia ancora peggio di quello sentimentale, perchè mette a rischio una storia seria solo per una scopata, scusa il termine, e così svilisce ancora di più l'altra persona..come si può mettere a rischio una storia dove ci sono sentimenti solo per alcuni mesi di sesso? vuol dire che alla fine quei sentimenti non hanno poi così tanto valore..altrimenti non si metterebbero a rischio..e se vale la pena farlo bisogna fermarsi a riflettere..perchè per me c'è un errore da qualche parte, e piuttosto grosso.
io non concedo nemmeno l'avventura di una notte con una estranea dopo aver bevuto per dire, ma quello si può legare al puro istinto. ma mesi di incontri programmati..possibile che in mesi l'istinto non si spenga mai? che il cervello non si accenda mai? che il cuore venga sempre messo a tacere se si ama davvero la persona con cui si sta? per me non è possibile...o si ha gran gran pelo sullo stomaco e ci si fa scivolare tutto addosso..o una cosa premeditata così non ha ragione di essere.
nei mesi in cui frequentavi l'altro mai ti si è accesa la ragione? non lo so
magari il logorio non ti è utile non ti porta da nessuna parte...non lo so...a me per esempio ha fatto pensare molto...è stato difficilissimo per me giungere alla conclusione che dovevo mollare il mio fidanzato. perchè anche se lo sapevo..non riuscivo. allora forse una persona che non vuole porsi troppe domande deduce una cosa: non riesci---> significa che lo ami e non devi...ma io no..io mi sono domandata tante cose e alla fine ho preso la decisione giusta. per la cronaca, qui lo sanno tutti,ma tu non penso, la mia storia durava da 10 anni.
visto che tu hai deciso che vuoi rimanere sposata...non penso tu possa pretendere di alleggerirti la coscienza confessando per stare meglio tu solo perchè il logorio non ti porta da nessuna parte....io penso che tu debba pagare per i tuoi errori e non debba uccidere tuo marito con una confessione simile che mai si scorderà...perderebbe la stima in sè, la fiducia in te...si rovinerebbe tutto, soffrirebbe come un cane epr un errore che hai fatto tu. se tu non sei serena almeno lascia stare sereno lui.
se tra 1 anno ti tormenti ancora..e soprattutto pensi ancora all'altro...magari pensa a stare un po' da sola e capire cosa vuoi...senza per forza separarti o divorziare. ma senza dire perchè. mai..nemmeno se lo lasci..io non ho mai detto al mio ex che per un periodo pensavo a un altro..perchè avrebbe pensato che stavo con lui per comodità, cosa falsa, che lo lasciavo epr l'altro, cosa falsa, e tante altre cose simili...perchè sarebbe proprio umano pensarle..le penserei anche io...tutti credo...

però cmq io ti dico la mia opinione..però sei tu che devi decidere di fare quello che a te sembra più giusto. se ti senti meglio a dirglielo...eh...diglielo..ma sii pronta ad affrontare anche il dopo..non è che lui poi ti abbraccia e ti dice è acqua passata adesso ricominciamo da zero...dovresti vedere lui che soffre per colpa tua..e ti assicuro che vedere una persona a cui tieni che sta male per colpa tua è una delle cose più orribili del mondo. e te lo dico perchè ci sono passata quando l'ho lasciato..e gli volevo bene, non ero più innamorata..
quindi vedi tu.. :)
Immagine

creamy83
Messaggi: 37
Iscritto il: 10 aprile 2009, 15:27

Messaggio da creamy83 » 15 maggio 2009, 22:26

hai ragione twilight, infatti avevo pensato di allontanarmi un po da mio marito e solo che la giustificazione che dovrei dare non la so!! è vero, non siamo animali, abbiamo un cervello che ci fa riflettere sulle cose che possiamo fare ma mi stupisco di me che in quel periodo non l'ho fatto andare... lui è uomo e ci prova ma doveva stare a me fermarmi ma invece mi sono lasciata coinvolgere!! ti credo quando dici che rivelare una verità alla persona che ti ama può causare una rottura ma allora devo soffrire in silenzio!! perchè noi umani delle volte siamo così?

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 16 maggio 2009, 15:15

creamy83 ha scritto: ma allora devo soffrire in silenzio!!
così, di getto, di viene da dire che siamo in tanti soffrire o ad avere sofferto in silenzio. Il mondo è pieno di gente che soffre senza lamentarsi troppo con gli altri. A volte, anzi credo spessissimo, nella vita dobbiamo saper portare noi da soli i nostri pesi. E non credo che sia giusto far portare i nostri pesi ad un'altra persona.

ancora una volta concordo pienamente con l'intervento di TW

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 16 maggio 2009, 15:34

creamy83 ha scritto: avevo pensato di allontanarmi un po da mio marito e solo che la giustificazione che dovrei dare non la so
di nuovo con le ambiguità.
dici "dovrei dare una giustificazione", non "avrei dovuto dare", dici "la giustidficazione non la so", non "non la sapevo", parli col verbo al presente, e allora posso dedurre che quel "avevo pensato" significa "penso ancora"

e allora confesso che io non ci capisco più niente di questa discussione.
Dici che lo ami, che lo vuoi, e adesso dopo appena sette mesi di matrimonio dici che pensi di allontanarti.
Una sposa ancora in luna di miele che dice d'amare tanto il marito ma dopo appena sette mesi ha già pensato di allontanarsi da lui, ma non lo ha fatto perché non saprebbe come giustificare la decisione...
Però lo ama. Già.
E cosa gli dici dopo sette mesi di matrimonio? Scusa caro, prendiamoci una pausa di riflessione?
Era un pensiero che semmai, secondo me, avresti dovuto fare in quei mesi in cui lo tradivi con un altro.
Comunque non capisco più cosa pensi, cosa senti e cosa vuoi davvero.

creamy83
Messaggi: 37
Iscritto il: 10 aprile 2009, 15:27

Messaggio da creamy83 » 17 maggio 2009, 15:25

vedi davide ho risposto a twilight. quello che voglio è non pensare più all'altro, vivere la mia nuova vita col mio uomo. è questo quello che voglio!! è vero, il fatto della pausa ora non avrebbe molto senso, il problema me lo sarei dovuta far venire prima ma ti dico che quando ho chiuso il rapporto ero troppo sicura del fatto che non mi sarei più fatta coinvolgere e così è stato, nel senso che non l'ho più cercato mentre lui ha continuato. quindi sono passata da un periodo tranquillo a ora, dove tutto ad un tratto la mia mente si è risvegliata a pensare all'altro!! è questo che mi tormenta, perchè sono i rimorsi dell'errore che ho commesso, dell'atteggiamento che ho avuto...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 17 maggio 2009, 18:16

Una domanda, ma mentre stavi con l'altro che pensavi?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

creamy83
Messaggi: 37
Iscritto il: 10 aprile 2009, 15:27

Messaggio da creamy83 » 17 maggio 2009, 19:36

pensavo che stavo vivendo una relazione con un uomo che mi prendeva, che era solo una cosa fisica e che appena mi sarei sposata tutto sarebbe finito, in quanto era una sorte di "addio al nubilato"!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 18 maggio 2009, 12:38

perdonami ma se lo pensi ancora io dubito che fosse solo una cosa fisica...forse ti sei costretta a convincerti che fosse solo fisica perchè quello è un tipo così, un tipo che non vuole complicazioni e con cui, come hai detto tu, non sarebbe stato possibile avere un altro tipo di storia.
mi viene spontanea poi una domanda..è possibile che una relazione che dura da mesi sia solo fisica?
una storia solo fisica inizia e finisce nel giro di poco..non ci sono altri tipi di rapporto, non c'è amicizia prima e dopo, condivisione..se passa tanto tempo almeno uno dei due in qualche modo è coinvolto. coinvolto non significa per forza che è amore, ma che c'entrano sentimenti e sensazioni diverse da quelle fisiche. e per me lo prova il fatto che lo pensi ancora, ma vuoi restare cieca di fronte a questo dicendo che senza ombra di dubbio ami tuo marito. è una cosa che vedo spesso...soprattutto negli uomini..amano sempre la loro donna, alla follia, e poi non perdono occasione per tradirla...la giustificazione "sono un uomo" fa acqua da tutte le parti...
Immagine

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 18 maggio 2009, 13:33

creamy83 ha scritto: stavo vivendo una relazione con un uomo ... era solo una cosa fisica ..... era una sorte di "addio al nubilato"
un addio al nubilato...

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”