v

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Avatar utente
candy_candy
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 giugno 2009, 19:47
Località: milano

Messaggio da candy_candy » 8 giugno 2009, 14:16

ferpoi
Ultima modifica di candy_candy il 29 novembre 2009, 1:37, modificato 1 volta in totale.
candy candy triste

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 8 giugno 2009, 14:54

candy_candy ha scritto: Lo conosco bene e nonostante tutta questa situazione di dolore io credo a ciò che mi dice e cioè che appena ha avuto un dubbio del genere me ne ha parlato.
non capisco questa frase. e in generale non capisco molto questa discussione. c'è qualcosa che sfugge, non so.
è stato tuo marito a dirti esplicitamente "non so se sono gay" o sei tu a pensare che lui non sappia se lo è o no?
e da quali segnali hai dedotto che è possibile che sia gay? o quali segnali portano lui a pensare di esserlo?
e perché dici "gay", cioè omosessualità, e non parli invece di bisessualità di tuo marito?

Avatar utente
candy_candy
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 giugno 2009, 19:47
Località: milano

Messaggio da candy_candy » 8 giugno 2009, 18:46

mlkòl
Ultima modifica di candy_candy il 29 novembre 2009, 1:38, modificato 1 volta in totale.
candy candy triste

Avatar utente
tersite
Messaggi: 573
Iscritto il: 16 dicembre 2005, 12:25
Località: pianeta terra

Messaggio da tersite » 8 giugno 2009, 19:10

scusami tanto candy... ma a me pare una discussione assurda
tu dici che "non so se sia gay oppure no"
ma realmente su cosa basi questa affermazione?
essere gay vuol dire essere attratti da altri maschi (anzi solo da maschi)
ti risulta che lui abbia desideri omosessuali?
altrimenti parlerei piuttosto di problemi all'interno della coppia
o di lui personali... ma che con l'omosessualita' non ha niente a che vedere

Avatar utente
candy_candy
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 giugno 2009, 19:47
Località: milano

Messaggio da candy_candy » 8 giugno 2009, 19:23

sopurohbl
Ultima modifica di candy_candy il 29 novembre 2009, 1:38, modificato 1 volta in totale.
candy candy triste

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 8 giugno 2009, 20:56

Guarda...io credo che sia difficile che una persona all'improvviso, una mattina si svegli e pensi di essere gay
lui dice che ha questo dubbio da quando un suo amico gli ha confessato di esserlo
beh credo che difficilmente una persona davvero etero solo perché un amico gli confessa di essere gay cominci ad avere dei dubbi...
quindi secondo me, o è un qualcosa che lo tormenta sin da quando era più giovane (io non credo che gay si diventi...omosessuali si nasce o comunque lo si è già fin da piccoli, e magari lo si scopre dopo molto tempo, ma qualche tendenza c'è sempre anche da principio, che si può manifestare in molti modi, ad esempio una depressione perché non ci si sente attratti dal sesso opposto e si pensa di essere asessuali quando in realtà si è gay ma è difficile da accettare dalla nostra parte conscia......)
oppure questo suo dubbio non c'entra con l'omosessualità perché significa qualcos altro, non so io cosa, magari una insicurezza, magari una tendenza ad avere pensieri ossessivi... comunque un sintomo che c'è qualcosa da capire di se stessi...

Poi ci sono dei casi in cui certe persone si reputano bisessuali e quindi sentono bisogno di provare "entrambi i mondi"...lì non so cosa consigliarti perché penso che più che orientamento sessuale sia molto spesso curiosità, a volte sono singoli episodi, comunque non credo si possa essere perfettamente bisessuali, a mio parere c'è sempre un sesso che attrae più di un altro...

Avatar utente
candy_candy
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 giugno 2009, 19:47
Località: milano

Messaggio da candy_candy » 8 giugno 2009, 21:18

lkclkjvhoeih
Ultima modifica di candy_candy il 29 novembre 2009, 1:39, modificato 1 volta in totale.
candy candy triste

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 8 giugno 2009, 21:52

candy_candy ha scritto:
quella frase era la risposta alla domanda se fossi sicura che lui non avesse questi dubbbi già da un pò e non avesse avuto, diciamo il "coraggio", di dirmelo.
????
ma che significa questa frase?

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 8 giugno 2009, 21:59

candy_candy ha scritto: è iniziato tutto, da quando ha scoperto che un suo amico è gay.
concordo con doom
non ci credo neanch'io.
al limite, si potrebbe pensare che questo fatto sia stata la molla di cui in fondo aveva bisogno da tempo per fare emergere un desiderio represso.
ma sono tutte ipotesi, ipotesi, ipotesi

lui non parla, tu sei confusa e ti esprimi a mio avviso in modo molto impreciso e confuso.
credo che qui, a parte l'ipoptetica omosessualità o bisessualità, ci sia un bel problema di comunicazione, tuo e suo.
Secondo me andrebbe affrontato facendosi aiutare.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 8 giugno 2009, 22:03

Lui nonparla forse per non rendere "davvero reale" questo prpblema che vede enorme.Ma tu sei sua moglie, hai diritto di sapere
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 8 giugno 2009, 23:59

io dubito proprio che ti abbia detto del dubbio appena gli è venuto in mente, perchè non sono cose che vengono in mente dalla sera alla mattina, come minimo ci ha macinato sopra mesi o anche anni per quanto ne sappiamo...a meno che non sia una persona con problemi di ossessione e compulsione..ci sono quelli a cui piglia la fobia di essere gay e cercano prove per dimostrare a se stessi di non esserlo riuscendo solo a carpire il contrario...quando poi se lo inventano.
cmq resto convinta, pur essendo difficile entrare nella vita delle coppie ecc ecc ecc che dubbi simili non vengano dal nulla. e poi sono anche convinta che molto spesso le cose si vedano meglio da una certa distanza piuttosto che da dentro o da vicino..perchè da vicino sono influenzate da una miriade di particolari...che possono sviare o giustificare falsamente...boh...
terapia di coppia? no non credo...è lui che ha un problema con se stesso e per primo è lui che deve risolverlo. andando in terapia se pensa che gli possa servire, ma senza pensare che l'omosessualità sia una roba da guarire con la terapia..magari però fa chiarezza dentro di lui. farlo in coppia penso che sarebbe deleterio per lui, perchè non si sentirebbe così libero forse...
Immagine

Avatar utente
candy_candy
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 giugno 2009, 19:47
Località: milano

Messaggio da candy_candy » 9 giugno 2009, 9:20

lkijsocribhsi
Ultima modifica di candy_candy il 29 novembre 2009, 1:40, modificato 1 volta in totale.
candy candy triste

Avatar utente
candy_candy
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 giugno 2009, 19:47
Località: milano

Messaggio da candy_candy » 9 giugno 2009, 9:43

ehfqpu3ghfp94whjv
Ultima modifica di candy_candy il 29 novembre 2009, 1:40, modificato 1 volta in totale.
candy candy triste

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 9 giugno 2009, 9:50

Allora che il sesso non sia una priorità mi pare anche normale.In una coppia non è che sia una priorità ma una delle componenti.
Diverso è il caso se lui lo vive in modo problematico.qui ci possono essere problemi di relazione.forse dovresti spiegare meglio.

Candy, semmai manda un msg privato alla dottoressa di questa sezione chiedendole appunto se conosce psico a Milano
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 9 giugno 2009, 13:27

candy_candy ha scritto: qualcuno mi ha chiesto/fatto riflettere se in realtà mio marito avesse questi dubbi già da un pò
ecco un pezzetto nuovo del mosaico.

quindi qualcuno (amico? parente? collega di lavoro? telefonata anonima?) ti ha fatto riflettere ed è venuto a chiederti se tuo marito si sente gay o no?

non capisco neanche questo.
e da quando in qua qualcuno va a incasinare una coppia andando a chiedere alla sposa: mi scusi, vorrei farla riflettere, sa mica per caso se suo marito si sente gay?

non ci capisco più niente.

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”