Nessun vuole stare con me seriamente,

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Nessun vuole stare con me seriamente,

Messaggio da semplicemente10 » 15 giugno 2009, 18:41

ho 30 anni, sono una persona molto gentile, educata dolce e a detta degli altri intelligente eppure non ho mai avuto una storia vera, lunga come tutte le donne di questo mondo. Nessun uomo mi ha mai regalato un fascio di rose, una lettera d'amore niente di niente, io non sono materialista assolutamente ma è per far capire il mio stato.L'ultima "storia con un ragazzo mio coetaneo,all'inizio sembrava pazzo di me e io mi sono innamorata di lui subito,appena l'ho conosciuto, e forse per questo motivo, andando contro ad ogni mio modo di pensare siamo stati a letto insieme subitissimo, sentivo di potermi fidare di lui.Ma dopo un pò le cose sono andate male, sempre peggio, lui presissimo dal suo lavoro, almeno così dice, e sempre poco tempo per me.Io davanti a questo suo atteggiamento ho deciso di chiudere ma lui non mi ha mai voluta lasciare in pace, anche quando gli ho detto cose tremende.Poi circa due mesi fa mi ha detto che voleva provarci, che potevamo star bene ecc; eppure ha ricominciato a fare le stesse cose, non vuole far altro che vedermi solo la sera, non mi ha mai presentato i suoi amici, non so dove vive (abitiamo in città diverse)non ha mai parlato di trascorrere una domenica insieme( visto che è il suo giorno libero) io ovviamente ci sono rimasta malissimo e così gli ho detto di non volerlo più vedere.
Tutta questa descrizione però è per dire che anche nelle altre poche storie è sempre andata così, anche se non c'era il sesso di mezzo, non capiscoda dove nasce questo mio problema, perchè gli altri non hanno voglia di legarsi a me.Sto impazzendo ormai, non faccio altro che notare che tutti, estranei inclusi, sono sposati o fidanzati ed io no. Cosa ho di sbagliato, cosa faccio che non va per farsì che gli altri non abbiano voglia di vivermi. A causa di queste esperienze sono diventata diffidente, ansiosa e ultimamente soffro anche di crisi di panico da abbandono, non cerco più nessuno, nemmeno qualche amico con cui uscire per paura di essere rifiutata. Perchè non posso essere felice come gli altri, voglio fare una passeggiata mano nella mano con qualcuno, voglio dare il mio amore...come si fa a far innamorare le persone di se.
Grazie a tutti e scusate per lo sfogo, forse anche un pò confuso!Non sapevo con chi parlare

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 15 giugno 2009, 21:12

Io mi sento allo stesso modo :?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 15 giugno 2009, 21:50

E come si fa a venirne fuori?!!! :cry:

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 17 giugno 2009, 11:36

Nessuno può darmi una mano? :(

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 17 giugno 2009, 13:25

Credo ci sia un momento "giusto" per tutto e, di conseguenza, anche per questo.
Molte volte (il mio lavoro me lo insegna quotidianamente) ci scontriamo con situazioni che consciamente nn ci "regalano" ciò che desideriamo... e qsto solo perchè NON SIAMO disponibili nel nostro animo a metterci in gioco o a condividere quella situazione.
Nn so se sono stata chiara, ma l'essenza è che nn siamo ancora pronte per ciò che desideriamo.
Un percorso individuale potrebbe essere molto utile, perchè ci insegna a vivere diversamente!
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 17 giugno 2009, 14:22

Antonietta Albano ha scritto: e qsto solo perchè NON SIAMO disponibili nel nostro animo a metterci in gioco o a condividere quella situazione.
questo io continuo a non capirlo.

Esempio.
Io mi voglio sposare e fare una famiglia,incontro un ragazzo,sono positiva, mi innamoro,ma poi succede sempre che sia quello sbagliato.
Io ero pronta,disponibile e aperta.

:?: :?: :?:
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 17 giugno 2009, 16:46

Lala non sai quanto ti capisco, io non credo di non essere pronta,vorrei solo qualcuno che mi amasse per quella che sono, invece ho come la sensazione che gli uomini si vergognino di me. Come se tutti volessero una storia clandestina con me, l'ultima storia che sto anzi stavo vivendo mi ha fatto rendere conto di ciò; lui non mi ha mai invitata a passare un pomeriggio con lui, mai portato a conoscere i suoi amici.
Perchè ho la sensazione che mi trattino come una pco di buono, quando invece sono la persona più tranquilla di questo mondo. :(

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 17 giugno 2009, 19:00

quante volte ti è successa questa cosa?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 17 giugno 2009, 19:29

Non mi riferisco a qsto tipo di disponibilità... mi riferisco a ciò che abbiamo dentro e di cui nn siamo a conoscenza!!
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 17 giugno 2009, 19:29

questa è la seconda volta,però la prima era un ragazzo molto stupido e tra l'altro fidanzato ( tornò con la ragazza precedente mentre ancora stava con me e io l'ho mandato a quel paese). Adesso vivo questa storia con quest'uomo che amo più della mia vita,che mi ha sempre detto cose meravigliose alle quali io credo eppure però alle parole non seguono mai fatti.Io non pretendo chissà cosa, vorrei delle cose normali da lui e lo sa, eppure niente; l'ho lasciato non so quante volte e lui è ritornato sempre, l'ultima dieci giorni fa dopo che da un mese avevamo deciso di riprovarci, ma con scarso successo perchè i suoi maledetti impegni di lavoro, la distanza e la poca volontà che mostra nel volermi realmente mi hanno di nuovo fatto stufare.
Cosa gli costa passare un pomeriggio con me? Invece delle solite serate e notti rubate qua e la.

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 18 giugno 2009, 10:53

Antonietta Albano ha scritto:Non mi riferisco a qsto tipo di disponibilità... mi riferisco a ciò che abbiamo dentro e di cui nn siamo a conoscenza!!
Ma questa disponibilità come la riconosco, io ormai mi sono rassegnata a me stessa sono convinta di essere un disastro, ma la voglia di trovare la persona giusta c'è sempre.Se questo non significa che è arrivato il momento giusto, cos'è allora?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 18 giugno 2009, 10:56

Invece per me il discorso è un'altro.Io ho fatto un percorso lungo terapeutico.Ho cambiato migliorandole molte cose in me.

Allora io dico.Ci sono un sacco di persone che senza fare questo percorso, con buchi o problemi, riescono comunque a trovare qualcuno che voglia stare con loro e a creare una famiglia (un esempio?i miei genitori)

io?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 18 giugno 2009, 11:27

Lala ha scritto:Invece per me il discorso è un'altro.Io ho fatto un percorso lungo terapeutico.Ho cambiato migliorandole molte cose in me.
Io non so se il discorso sia diverso dal mio, forse si, però quello che a me succede, e non so se per te è lo stesso, è che all'inizio i ragazzi perdono completamente la testa per me ma poi non so per quale motivo non fanno il passo decisivo,restano legati a me ma senza legarsi davvero. Allora quello che mi logora è il pensiero che ciò dipenda da me, che io faccio passare il messaggio che con me ci si può stare anche in questo modo, senza legami ufficiali.Però poi mi dico, anche se io sbaglio e faccio percepire questa cosa, non dovrebbero stufarsi prima o poi? E smetterla di usarmi? Se mi usano...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 18 giugno 2009, 11:32

La dottoressa intende dire che come certi fiori attraggono certi insetti,così ciascuno di noi sceglie di innamorarsi di una tipologia

Ci sono ragazze che si innamorano dei casi disperati perché vogliono salvarli, altre di veri e proprio stro** sempre per un meccanismo, mer una coazione a ripetere data da esperienze passate, magari dell'infanzia.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

semplicemente10
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 giugno 2009, 18:23

Messaggio da semplicemente10 » 18 giugno 2009, 11:46

Lala ha scritto:La dottoressa intende dire che come certi fiori attraggono certi insetti,così ciascuno di noi sceglie di innamorarsi di una tipologia

Ci sono ragazze che si innamorano dei casi disperati perché vogliono salvarli, altre di veri e proprio stro** sempre per un meccanismo, mer una coazione a ripetere data da esperienze passate, magari dell'infanzia.
Mi sono inserita in un circolo vizioso quindi, per uscirne che faccio? Devo andare in terapia o devo solo rassegnarmi? A 30 anni è troppo difficile decidere, ho perso il contatto con la realtà dell'amore secondo me, a volte penso che alla mia età vorrei ancora vivere un amore adolescenziale, visto che da adolescente già mi succedeva la stessa cosa e quindi non ho vissuto le cose che vivevano tutte.

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”