MASOCHISMO MORALE????

Problemi di coppia e di relazione, tradimenti, separazioni, abbandoni spesso turbano la serenità e l’equilibrio emotivo di uomini e donne, generando sofferenza e rendendo il futuro un orizzonte incerto. Questo forum è dedicato a chiunque voglia condividere e confrontare esperienze, dubbi e riflessioni riguardanti le relazioni interpersonali e quelle amorose. Per capirne di più, ma anche per sentirsi ...meno soli

Moderatore: Dr.ssa Antonietta Albano

Rispondi
tytty04
Messaggi: 10
Iscritto il: 20 luglio 2009, 11:31

MASOCHISMO MORALE????

Messaggio da tytty04 » 20 luglio 2009, 11:44

Salve e tutti. Ho 35 anni, vivo in una piccola cittadina dove insegno in una scuola dell’infanzia, vivo da sola per scelta e ho uno stupendo rapporto con mia madre, separata da mio padre, che vive a pochi km da me. Sto frequentando un uomo di 39 anni da 4/5 mesi, conosciuto tramite amici in comune, io sono rimasta folgorata da lui ma inizialmente non ci siamo scambiati nulla, poi, dopo circa un mese in cui non ci eravamo più visti ed avevo rinunciato quasi, ha chiesto il mio numero e mi ha chiamata. Lui non vive qui dove sono io, ha solo dei parenti. Da lì è iniziato questo rapporto, la sua dolcezza infinita era sconcertante, le sue attenzioni, la sua palese voglia di stare con me, mi facevano pensare di aver finalmente incontrato, dopo tante storie fallite, il tanto desiderato e meritato uomo della mia vita. Il tutto è durato poco, circa un mese, poi ha iniziato ad avere atteggiamenti strani, freddi, distaccati, alla mia richiesta di spiegazioni mi diceva che il suo comportamento era stato solo una conseguenza del mio, troppo irruento talvolta!!!! Mah, cadevo dalle nuvole, all’inizio ho creduto avesse seri problemi di testa, che so….tipo disturbo bipolare!!!!
Continuiamo cmq a vederci, lui inizia a farsi sentire meno, ma io, dopo non averlo sentito per un po’ di giorni, puntualmente lo chiamo, soprattutto per incredulità: come è possibile che una persona che sembrava così perfetta si sia trasformata???
Diverse volte entrambi abbiamo espresso la necessità di vederci per parlare, ma poi nessuno lo faceva quando eravamo insieme e passavano i weekend così, senza risolvere nulla.
Io non riesco a parlarci, noto in lui degli atteggiamenti troppo simili a quelli di mio padre, con il quale non ho mai avuto buoni rapporti, ora si sono addirittura interrotti. Quegli atteggiamenti tanto odiati e tanto temuti per decenni si sono ripresentati in questa persona e riescono a provocarmi le stesse sensazioni e gli stessi stati d’animo.
Rimane il fatto che a me questa persona piace, premetto che sono una bella ragazza e mostro meno dell’età che ho, per cui non è che mi sono attaccata a lui per mancanza d’altro!!!
Io sono molto fatalista e credente, anche se ultimamente ho forti dubbi date le vicissitudini avverse nella mia famiglia, e credo che l’incontro con questa persona non sia stato casuale, anzi, dovrebbe servirmi per riprovare, affrontare e superare quelle situazioni, situazioni e quelle paure che hanno condizionato la mia vita e soprattutto i miei rapporti sentimentali. Credo che anche lui, come me, abbia bisogno di me per affrontare, forse, altri tipi di situazioni vissute…..sbaglio??? Mah, eppure a me sembra così possibile. Fatto sta che io sto vivendo forse il periodo peggiore della mia vita, non ho mai avuto rapporti di questo tipo, un po’ complicati sì, ma mai fino a questo punto; ho la sensazione si stare nel bel mezzo di una burrasca interiore ma, non so come mai, sento anche di essere vicina a qualcosa di buono.
Non so , sono confusa, c’è anche un altro ragazzo che mi stima, mi apprezza e mi vuole veramente bene e potrebbe darmi ciò di cui avrei bisogno: sicurezza, affidabilità, chiarezza, ma non riesco proprio a farmelo piacere, eppure io vorrei una famiglia, dei figli e questa persona vorrebbe darmi tutto questo, ma niente, eppure devo mettermi in testa che gli anni avanzano e già ne ho persi troppi!!!
Penso di essermi sfogata anche un po’ scrivendo, spero di aver fatto un quadro chiaro della situazione, ringrazio tutti per l’attenzione e per ogni eventuale intervento vogliate effettuare.
A tutti una splendida giornata

tytty04
Messaggi: 10
Iscritto il: 20 luglio 2009, 11:31

Messaggio da tytty04 » 27 luglio 2009, 11:59

....vi aggiorno: ho sentito il tipo venerdì, durante il weekend era impegnato per lavoro, io ho passato il fine settimana con gli amici sul lago, tutto bene fino a stamattina!!!! Mi sono svegliata con la sensazione che mi manchi qualcosa, sapete quando uscite di casa e avete la netta e forte impressione di aver dimenticato qualcosa??? Ecco io mi sento così, più passano le ore e più aumenta.....sarà un pò di ansia.
Intanto avrei voglia di sentirlo, ma mi sono imposta di non farlo e di aspettare che lo faccia lui, spero di resistere. :?

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 29 luglio 2009, 7:29

Cara Titty,
se ho capito bene vi siete frequentati per un mese e poi lui ha cambiato atteggiamento?
Si tratta di un uomo libero?

Non è ben chiaro in che rapporto siete voi al momento... sei in attesa di una sua tel.. mha?!

Se ti va di raccontarci meglio.... :wink:
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

tytty04
Messaggi: 10
Iscritto il: 20 luglio 2009, 11:31

Messaggio da tytty04 » 29 luglio 2009, 11:58

Antonietta Albano ha scritto:Cara Titty,
se ho capito bene vi siete frequentati per un mese e poi lui ha cambiato atteggiamento?
Si tratta di un uomo libero?

Non è ben chiaro in che rapporto siete voi al momento... sei in attesa di una sua tel.. mha?!

Se ti va di raccontarci meglio.... :wink:
Gentile Dott.ssa Albano, mi perdoni per la poca chiarezza nell'esposizione, denota la mia confusione in questo momento!!!
Frequento tuttora questa persona, da febbraio/marzo e nel primo mese è andato tutto a gonfie vele poi si è un pò staccato ed è come se il rapporto non si fosse più evoluto. Ci sentiamo a giorni alterni e parliamo di vederci ma quando siamo insieme c'è qualcosa che manca, almeno questo è quello che sento io. LUI è single come me e non ha altri rapporti, poi vallo a sapere veramente, ma io credo sia così.
Tra l'altro in questi giorni ho avuto modo di conoscere meglio un ragazzo che si è proposto e, nonostante sia molto carino e attraente, ho rifiutato le sue avances poichè mi sentivo in colpa nei confronti di LUI!!! Io per lui credo di essere solo una frequentazione. Cmq spero di essere stata un pò più chiara. Grazie dell'attenzione

Antonietta Albano
Messaggi: 820
Iscritto il: 22 novembre 2005, 16:05
Località: Parma (Pr)

Messaggio da Antonietta Albano » 30 luglio 2009, 6:31

Poco tempo che vi frequentate, ma basta poco per capire le sensazioni e le emozioni che ci può dare l'altro...
Parlarne con lui in modo trasparente potrebbe essere un primo passo verso una comprensione consapevole e, di coseguenza, capire cosa fare!
Un grosso in bocca al lupo!!
Dr.ssa Antonietta Albano (Psicologa e Pedagogista. Psicoterapeuta e Sessuologa.
Ambiti di intervento: Psicologia Clinica-Sessuologia Clinica-Psicologia Giuridica

"Non si vede bene che col cuore... l'essenziale e' invisibile agli occhi"! ).

tytty04
Messaggi: 10
Iscritto il: 20 luglio 2009, 11:31

Messaggio da tytty04 » 1 agosto 2009, 14:24

Ok, ho deciso di vivere serenamente e senza fretta!!! Ieri ho ripercorso i momenti iniziali di questa pseudo relazione, ho riletto tutti gli sms, accuratamente conservati in un'apposita cartella, e ho deciso di aspettare...aspettare che mi venga spontaneo parlargli senza auto costringermi a farlo in momenti in cui non lo sento. In questi gg lui è fuori x lavoro, dovremmo vederci la settimana prox, io non vedo l'ora e magari sarà anche l'occasione giusta x capire e capirsi.....vedremo..........

tytty04
Messaggi: 10
Iscritto il: 20 luglio 2009, 11:31

CHIUSO!!!!

Messaggio da tytty04 » 8 agosto 2009, 14:18

Eccomi qui.....il fatto di non avere avuto fretta e aver lasciar andare le cose da sè ha portato a un chiarimento, e il chiarimento a una già preannunciata rottura. Sono 2 gg che medito e capisco che ovviamente il mio malessere attuale non dipende dalla mancanza di questa persona (non c'era neanche prima!!!) ma dal fatto di aver perso questa sorta di sfida che avevo intrapreso con me stessa, il mio ennesimo fallimento!!!!
Adesso devo riprendermi, è dura dura dura!!! Vedremo. Baci

Rispondi

Torna a “Donne e uomini: le relazioni di coppia”