metafora del sesso maschile e femminile

Forum di confronto sulle strategie vincenti per le pari opportunità in amore. - Per conoscere in un confronto creativo il proprio ritmo e imparare a controllare le "aritmie maligne" -per condividere con altre donne l'anatomia del nostro modo di amare ed essere registe positive della vita affettiva. -per capire che amare non vuol dire accettazione totale per allontanare la paura di restare sole. -per scoprire che l'amore per l'altro è anche un'opportunità per amare meglio noi stesse. -per tutti gli uomini incuriositi dall'universo femminile

Moderatori: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Rispondi
sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

metafora del sesso maschile e femminile

Messaggio da sfigato » 27 dicembre 2009, 23:41

sincerità ha scritto:
sfigato ha scritto:lo scettro del mondo ora è vostro, cercate solo di darci il colpo di grazia in fretta per cortesia...
Cmq, per chiarire affermazioni che nel mio caso spesso sono infarcite di ironia e giochi d'effetto più o meno intenzionali, anch'io, come meglio la dottoressa prima, penso che molte cose non dipendano più tanto dal sesso, ma da specifiche esperienze di vita e non ho capito tu da quali e quanto gravi hai tratto le tue considerazioni così sentenziose.

Riguardo alla situazione femminile attuale, anche nelle migliori delle ipotesi si può parlare di risultati raggiunti, di compensazione più o meno eclatante, ma "scettro del mondo" supera persino la mia teatralità: quanti capi di stato al mondo sono donne per possedere tutti questi scettri?

Empaticamente ti posso piuttosto consigliare di non pensare più troppo a a queste donne (specie così dannose :roll: ) e di concentrarti di più sull'autolesionismo implicito nelle tue ultime parole per cercare di debellarlo...

Per l'anno nuovo regalati una vacanza dalle donne dunque! Non sono indispensabili, e te lo dico proprio io, donna, perchè ho imparato che bisogna prima cercare di star bene con se stessi e poi ...aumentare il raggio della caccia come vuoi e le possibilità probabilistiche come riesci :wink:
parte 1
Non so un accidente di psicoterapia, ma mi intendo abbastanza di antropologia per affermare che da sempre la donna ha il potere, ma non l'ha mai usato se non per futili motivi come farsi riempire scarpiere intere di ogni genre di calzatura più o meno apprezzabile.
Nella migliore delle ipotesi riesce a sposarsi e divorziare poco dopo, quanto basta però per farsi mantenere a vita. (prototipo di donna adulta occidentale emancipata)
Non vi rendere conto del vostro potere e delle vostre qualità perchè siete troppo impegnate a guardarvi i piedi, i capelli, il seno, la bocca, per non parlare del collo... ah.. il collo... guai se invecchia!

parte 2
L'uomo ha il pene e su questo non ci sono dubbi, Dio (che non è maschio a mio avviso) glie lo ha dato e subito l'uomo si è sentito un re.
Il pene assomiglia proprio ad uno scettro con una bella capellaccia in cima, svetta trionfante e maestoso durante la stagione degli amori (ovvero per gli uomini tutti i santi giorni e vi assicuro che non è facile amministrare erezioni quotidiane)
Ma quella dello scettro è una metafora che forse non rende in pieno l'idea, anzi forse la spada è più azzeccata, poichè è bella, lucente, affilata e dannatamente pericolosa: indubbiamente utile contro i nemici, ma in tempo di pace è sempre rischioso tenere un arma in bella vista.

Parte 3
La donna ha la vagina, appena nata Eva si è chiesta subito a cosa servisse, inseguito vedendo l'erezione di Adamo si mise a piangere (so che nella Bibbia non c'è scritto, ma la Bibbia è shcierata politicamente) e disse: "buuuu buuuu buuuu, lo voglio anch'io, lo voglio anch'io...." da allora ha incominciato a scassare i testicoli del fidanzato finchè il poveretto non li ha nascosti con una figlia di fico.
Eva non sa minimamente a cosa serva la vagina...

parte 4
ora se il pene è una spada, la vagina è un fodero.
La spada sfoderata è utile finchè l'uomo deve cacciare, uccidere, combattere...
ma in tempo di pace una cazzo di spada si mette in un fottutissimo fodero e non ci sono santi!!! dovrebbe essere così invece non lo è perchè voi siete troppo impegnate a pensare ... a cosa cazzo pensate??? non lo so!
Se quella bagascia di Calpurnia nel momento opportuno avesse usato il proprio fodero per custodire la spada di Cesare a quest'ora la Gallia sarebbe ancora in piedi! se quella Troia di Elena fosse rimasta in Grecia a quest'ora Troia sarebbe ancora in piedi in tutto il suo splendore e non ci sarebbe neppure l'associazione di idee col nome.
Se Hitler avesse preso un po' più di figa nel momento opportuno a quest'ora 6000000 di ebrei sarebbero ancora vivi.
Devo andare avanti?
I capi di Stato sono soltanto maschi arrapati che non sanno come sfogare i loro istinti e così non fanno altro che brandire le loro spade e cercare di massacrare tutto quel che li circonda.
Non avete ancora capito?? voi avete il potere di farci infoderare le spade... dovete solo fare una cosa: darla invece la date poco e male!

CONCLUSIONI:
una volta che una spada è infoderata potete farci quel che volete: portarvela in giro, farla vedere alle amiche, usarla come sopramobile... l'avete in pugno... in tutti i sensi... vi sembra poco come svantaggio?
e la spada che può fare infilata nel fodero? niente... sta a voi e solo a voi usarla... vi sembra ancora poco?
certo ... non tutte le spade sono uguali, alcune tagliano di più altre meno, altre sono grandi, altre piccole... bisogna trovare il fodero giusto, ma per trovarlo dovete darla!! e che cazzo!!!

Aggingo anche che dopo tanti e tanti utilizzi c'è la possibilità che il fodero vada cambiato perchè dopo un po' volente o nolente si sforma... (potrebbe andare bene altre spade, magari più grandi)
però sia chiara una cosa: noi abbiamo la spada e voi il fodero! il comportamento della spada spetta a noi, mentre a voi spetta quello del fodero! se vi mettete in testa di avere una spada anche voi il mondo degli esseri umani è destinato a cadere... e purtroppo sta cadendo a causa della Vostra invidia (del cazzo!)

detto questo AAAA cercasi fodero per prestigiosa katana, forgiata nel luglio del 76...

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 27 dicembre 2009, 23:56

su suggerimento di sincerità ho riproposto il mio post pari pari, senza cambiare una virgola...
scrivete quel che volete.
Si sono maschilista e credo che "si stava meglio quando si stava peggio" ed ho i miei motivi per non sopportare più una donna, anzi mi piace trattarle male restituendo un po' della loro stessa moneta.
Non credo nell'amore, non credo in Dio, non credo in niente! ritengo inoltre che ogni essere umano sia nemico fino a prova contraria, sia uomini che donne.
Alcuni mi conoscono e sanno gia più o meno chi sono (vi saluto tutti caldamente)
quelli che non mi cnoscono ed hanno una irrefrenabile voglia di insultarmi (visti i precedenti) sono pregati di farlo in privato.

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 27 dicembre 2009, 23:58

Non ci ho capito uno scettro!

Cmq con la luce del mattino tutto sembra meglio, quindi buonanotte eh :D
Fu Verità!

Avatar utente
°°Orchidea°Selvaggia°°
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 dicembre 2009, 15:52
Località: Bologna

Messaggio da °°Orchidea°Selvaggia°° » 29 dicembre 2009, 15:07

HAHAHA!
mi sono fatta una bella risata.. :lol:

Hai una fervida fantasia.
I concetti sono molto chiari.
Affermato il concetto che le donne soffrono dell'invidia del pene... ma...

Qui ci leggo una leggera invidia della vagina... :roll:
|
| "Il ricordo della felicità non è più felicità, il ricordo del dolore è ancora dolore." (Albert Einstein)

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 29 dicembre 2009, 16:17

°°Orchidea°Selvaggia°° ha scritto:HAHAHA!
mi sono fatta una bella risata.. :lol:

Hai una fervida fantasia.
I concetti sono molto chiari.
Affermato il concetto che le donne soffrono dell'invidia del pene... ma...

Qui ci leggo una leggera invidia della vagina... :roll:
si, sono invidioso della vagina perchè sono consapevole della realtà oggettiva che in realtà è proprio questo fodero ad avere la possibilità di dominare la spada.
Il mio essere maschilista è una forma di difesa nei confronti di donne che ormai non hanno più nulla di femminile perchè troppo impegnate ad imitare i maschi invidiando il pene.
Non ce la fate davvero a godere di quel che avete? ma è possibile?
Il giorno in cui questo concetto verrà oggettivamente assimilato al genere femminile ci potranno essere due conseguenze possibili:

1) La scomparsa dell'intero genere umano (ciò accade se tale concetto viene scoperto troppo tardi quando ormai tutte le donne avranno rinunciato al fodero in cambio di un pene finto * )

2) L'umanità potrà finalmente conoscre un vero periodo di prosperità e pace a tempo indeterminato al punto che ogni essere umano sarà in perfetta armonia con l'intero sistema naturale, potremmo essere davvero non padroni, bensi Genitori del Mondo. (concetto che meriterebbe un ulteriore ampio respiro ma in questa sede ve lo risparmio)


Ora, sono consapevole che certe affermazioni possano suonare come fantasia, ma non è affatto così, si tratta di realtà oggettiva, forse nascosta, ma non abbastanza per non essere trovata.
A lungo ho guardato gli esseri umani, gli ho amati, odiati, studiati, scrutando ogni gesto, soppesando ogni parola, esaminando ogni pensiero, fino ad arrivare a questi concetti.
Non sono un luminare e per questo so che non verrò creduto, ma mi auguro che almeno tra voi ci sia un vero luminare che abbia voglia di assimilare questo concetto, farlo prpprio e diffonderlo, contattemi se volete e vi dirò tutto quel che so.

Donne, Femmine di tutto il forum: siete voi ad avere il vero potere su di noi e ricordate il gioco degli scacchi come metafora della natura umana, poichè è la Regina ad essere il pezzo più forte e potente di tutto lo scenario!
Il re è solo un povero coglione zoppo che si guarda in giro e che teme persino i suoi sudditi. (infatti muove di una sola casella alla volta in tutte le direzioni)

Rifletteteci e vedrete che è così! ciò che affermo è innegabile e sono pronto a dimostrarlo a chiunque.
Ultima modifica di sfigato il 31 dicembre 2009, 11:25, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Messaggio da francesca » 29 dicembre 2009, 16:17

Ma ha detto una bella verità, mi pare: noi donne di oggi e anche di ieri siamo esseri molto intelligenti, molto pensanti. :D

Quello che manca è oggi il corteggiamento graduale, la conquista, il gusto del sottinteso: se le cose le dite così, tutte assieme, ohibò, che gusto c'è? :D

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 29 dicembre 2009, 16:19

francesca ha scritto:Ma ha detto una bella verità, mi pare: noi donne di oggi e anche di ieri siamo esseri molto intelligenti, molto pensanti. :D

Quello che manca è oggi il corteggiamento graduale, la conquista, il gusto del sottinteso: se le cose le dite così, tutte assieme, ohibò, che gusto c'è? :D
Mi duole informarti che non hai capito un fico secco!
Mi auguro veramente che non sia questa l'unica cosa che hai colto, perchè stai dimostrando d'essere tutt'altro che intelligente e poco pensante.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Messaggio da francesca » 29 dicembre 2009, 16:20

Sicuro? :D

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 29 dicembre 2009, 16:20

francesca ha scritto:Sicuro? :D
SI

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Messaggio da francesca » 29 dicembre 2009, 16:24

E quando te l'ha dato il fodero, che fai, come ti senti?
Cerchi di corsa un altro fodero?

Le donne la danno di corsa, ma scelgono chi par loro. :D

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 29 dicembre 2009, 16:27

francesca ha scritto:E quando te l'ha dato il fodero, che fai, come ti senti?
Cerchi di corsa un altro fodero?

Le donne la danno di corsa, ma scelgono chi par loro. :D
continui a non capire una mazza... leggi e rileggi fino alla nausea se necessario e quando capirai potremmo riparlarne.
fino ad allora evita di scrivere idiozie che sanno anche i sassi.

Avatar utente
°°Orchidea°Selvaggia°°
Messaggi: 178
Iscritto il: 22 dicembre 2009, 15:52
Località: Bologna

Messaggio da °°Orchidea°Selvaggia°° » 29 dicembre 2009, 16:57

Non saprei risponderti.
La tua è un'opinione. e, come tale, discutibile.

Da un lato comprendo il tuo concetto come forma di pensiero sulla tua visione delle donne, poichè io, al contrario di te, in passato mi è capitato di desiderare di essere uomo, perchè vedevo negli uomini una forza maggiore davanti alle difficoltà rispetto a noi donne.


Ovviamente era solo una mia opinione in quanto tutti siamo diversi e ci sono donne molto forti come uomini altrettanto forti caratterialmente.
Però dentro di me pensavo che se io fossi nata uomo la mia vita sarebbe stata molto più "facile".
Facile cambiare donna, facile trovare lavoro, facile stringere nuove amicizie, facile un pò tutto, anche di soffrire molto meno davanti a certe cose e la facilità di non stare troppo esageratamente attenti alla cura del proprio corpo...
ma era solo una mia fantasia.


Riallacciandomi al tuo discorso iniziale, io penso alla mia vita come donna e... sinceramente con la mia "fodera" non ho mai ottenuto granchè, se non tante delusioni... tanto da desiderare a volte di farmi suora o di vivere nella castità per non avere alcun pericolo di ricadere nelle "sgrinfie" di qualche uomo senza scrupoli che gioca con i miei sentimenti.

Ecco perchè secondo il mio parere... per voi uomini è tutto più facile.
|
| "Il ricordo della felicità non è più felicità, il ricordo del dolore è ancora dolore." (Albert Einstein)

sfigato
Messaggi: 539
Iscritto il: 26 settembre 2007, 13:53

Messaggio da sfigato » 29 dicembre 2009, 17:07

per me invece per Voi sarebbe tutto più facile...
se solo fossi nato in un corpo di donna....

invece che in quello di un uomo e pure brutto, ma almeno fossi bello, invece no, nemmeno quello.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Messaggio da francesca » 29 dicembre 2009, 17:11

sfigato ha scritto:
francesca ha scritto:E quando te l'ha dato il fodero, che fai, come ti senti?
Cerchi di corsa un altro fodero?

Le donne la danno di corsa, ma scelgono chi par loro. :D
continui a non capire una mazza... leggi e rileggi fino alla nausea se necessario e quando capirai potremmo riparlarne.
fino ad allora evita di scrivere idiozie che sanno anche i sassi.

Senti, io non rileggo proprio un bel nulla, per me sei anche troppo chiaro :D

Gente così ce n'è a fiumi in giro, e, a parte tirare insulti e dimostrare palesemente la loro incapacità di avere una normale, comunissima relazione con una persona dell'altro sesso, alla fine spesso scoprono di aver bisogno di relazionarsi con persone del proprio. :?

Saluti.

Avatar utente
sincerità
Messaggi: 301
Iscritto il: 1 giugno 2009, 14:38

Messaggio da sincerità » 29 dicembre 2009, 17:53

Notando che c'è distanza fra le opinioni personali, ho provato a ricordare qualcosa di lontane letture. Freud, se non sbaglio, risolveva dando importanza non ad un sesso in particolare, ma al sesso in generale o meglio al desiderio.
In quello consisterebbe il vero motore.
Poi che questo desiderio sia di volta in volta identificato con la donna o con l'uomo, con la bellezza o il potere, con l'amore o la violenza...non è cosa che si possa definire in breve.
Certo la consapevolezza aiuta, per quello va percorso un viaggio di ricerca, ma senza fissarsi troppo sull'obiettivo o sull'intuizione del momento e neppure sull'efficacia dello sfogo.
Fu Verità!

Rispondi

Torna a “Il cuore delle donne”