ho bisogno di aiuto

Forum di confronto sulle strategie vincenti per le pari opportunità in amore. - Per conoscere in un confronto creativo il proprio ritmo e imparare a controllare le "aritmie maligne" -per condividere con altre donne l'anatomia del nostro modo di amare ed essere registe positive della vita affettiva. -per capire che amare non vuol dire accettazione totale per allontanare la paura di restare sole. -per scoprire che l'amore per l'altro è anche un'opportunità per amare meglio noi stesse. -per tutti gli uomini incuriositi dall'universo femminile

Moderators: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Post Reply
User avatar
ghendi
Posts: 30
Joined: 20 February 2010, 0:53
Location: Udine

ho bisogno di aiuto

Post by ghendi »

Gentile dottore/dottoressa, sono una ragazza di 23 anni, sto passando un periodo orribile in cui non capisco bene cosa mi stia succedendo. Piango ogni giorno, faccio fatica a dormire e non ho più voglia di mangiare, sul lavoro torno ad essere quella di sempre (sono l'infermiera), forse solo un po più nervosa e irritabile. Premetto che fin da bambina sono sempre stata presa in giro per qualsiasi cosa, sono timida e insicura, non ho un briciolo di autostima, mi considero uno schifo, vedo tutte le altre meglio di me.
Ho un ragazzo da tre anni e qualche mese a cui non riesco a dare minima fiducia e questo a causa della mia insicurezza che mi porta ad essere estremamente gelosa, delle esperienze precedenti e delle poche volte che il mio attuale ragazzo mi ha dato motivo di dubitare.
all'età di 19 anni ho conosciuto un ragazzo che non ha fatto altro che prendermi in giro ingannandomi per ottenere solo una cosa, io ingenuamente ci ho creduto e ciò che ho ottenuto è stato poi l'essere abbandonata e tradita, sucessivamente ho conosciuto un uomo di 12 anni più grande, che alla seconda volta che l'ho visto ha tentato di violentarmi riuscendoci.
Non credo più nell'amore, ritengo gli uomini tutti degli stronzi egoisti, non c'è più nulla che amo, cerco continuamente di sentirmi importante per qualcuno, di sentirmi la migliore in qualsaisi cosa (il solo fatto che il maestro di ballo dei corsi che seguo assieme al mio ragazzo prenda me a ballare con lui per dimostrare i passi agli altri mi fa sentire importante, brava, migliore di tutti, mi gratifica), ma ultimamente non mi sento felice, 'unico grande desiderio che ho è sparire da questo mondo che non mi da niente e non mi ha mai dato niente se non umiliazioni, cattiverie e dolore. Ho già tentato il suicidio e ogni giorno penso a come farmi fuori.
mi sento sola, non so a chi chiedere aiuto e sono stanca di piangere in continuazione..la prego di aiutarmi.. grazie
Ghendi
sfigato
Posts: 539
Joined: 26 September 2007, 13:53

Post by sfigato »

Ciao ghendi.
Non credo di essere la persona più adatta a darti sollievo poichè sono un uomo e non sono un dottore e se ho capito bene diffidi a priori dei maschi.
Non voglio dirti che sia sbagliato considerarci tutti ugali, anzi sotto un certo aspetto mi sento di ingoraggiarti: consideraci pure tutti degli stronzi egoisti, parti dal presupposto che ogni persona sia tua nemica fino a prova contraria e al tempo stesso cerca di prenderti cura di te stessa.
Sei davvero convinta che tu abbia bisogno di qualcuno per andare avanti? l'amore non è un diritto sancito da nessuna legge, devi essere tu per prima ad averne per te stessa, ma per amarti devi costruirti una base e sotto un certo aspetto ci stai già riuscendo senza rendertene conto: il ballo, il lavoro... e pensa a quante altre cose potresti fare!
Poi se qualcuno ti prende in giro, puoi sempre contare sui tuoi interessi e le tue passioni, ovvero sull'affetto che riesci a dare a te stessa.
Lo so, probabilmente vorresti insultarmi e gridarmi di tutto, forse ciò che dico ti fa molto male, ma puoi credermi se ti dico che non c'è ipocrisia in queste parole.
Infine, non devi aspettarti nulla dal prossimo, nemmeno quel rispetto che giustamente ritieni di meritare, DEVI essere tu a pretenderlo da te stessa.
User avatar
ghendi
Posts: 30
Joined: 20 February 2010, 0:53
Location: Udine

Post by ghendi »

sfigato wrote:Ciao ghendi.
Non credo di essere la persona più adatta a darti sollievo poichè sono un uomo e non sono un dottore e se ho capito bene diffidi a priori dei maschi.
Non voglio dirti che sia sbagliato considerarci tutti ugali, anzi sotto un certo aspetto mi sento di ingoraggiarti: consideraci pure tutti degli stronzi egoisti, parti dal presupposto che ogni persona sia tua nemica fino a prova contraria e al tempo stesso cerca di prenderti cura di te stessa.
Sei davvero convinta che tu abbia bisogno di qualcuno per andare avanti? l'amore non è un diritto sancito da nessuna legge, devi essere tu per prima ad averne per te stessa, ma per amarti devi costruirti una base e sotto un certo aspetto ci stai già riuscendo senza rendertene conto: il ballo, il lavoro... e pensa a quante altre cose potresti fare!
Poi se qualcuno ti prende in giro, puoi sempre contare sui tuoi interessi e le tue passioni, ovvero sull'affetto che riesci a dare a te stessa.
Lo so, probabilmente vorresti insultarmi e gridarmi di tutto, forse ciò che dico ti fa molto male, ma puoi credermi se ti dico che non c'è ipocrisia in queste parole.
Infine, non devi aspettarti nulla dal prossimo, nemmeno quel rispetto che giustamente ritieni di meritare, DEVI essere tu a pretenderlo da te stessa.

ti ringrazio per avermi risposto..non ho assolutamente voglia di insultarti..anzi..aspetto risposte come se fossero una manna dal cielo..
il problema è che le persone che ho conosciuto fin ora mi hanno rovinato..hanno distrutto completamente ciò che ero..fin da piccola prendendomi in giro e cancellando la mia autostima, poi usandomi per i propri obiettivi e facendomi sentire solo un oggetto che non merita ne affetto ne amore..ed è così che mi sento tuttora..sono sola, non ho amicizie..l'unica persona che vedo fuori dal lavoro è il mio ragazzo..non ho nessun altro..e spesso quando ho bisogno di sfogarmi o di un aiuto non posso chiederlo a lui perchè magari abbiamo appena litigato..e non ho nessuno a cui chiedere una mano..nessuno che mi offra la sua spalla su cui poter piangere senza sentirmi dire che tutto quello che dico è senza senso, che sto male per niente e che i problemi me li cerco e li trovo io dove non esistono..
vorrei sentrimi apprezzata..io non riesco ad apprezzarmi come persona..non riesco a darmi affetto..anzi spesso e volentieri mi picchio da sola..senza contare le volte che ho tentato il suicidio e tutte le ore che passo a progettarlo..
io so che senza di lui non riuscirei più a vivere, perchè lui è l'unico appiglio che ho..non ho nessuno..ho solo lui..e pure lui lo sto lentamente perdendo..

ti voglio ancora ringraziare per avermi regalato qualche minuto del tempo..e credimi..mi hai commossa..grazie
Ghendi
Post Reply

Return to “Il cuore delle donne”