destinata a perdere e a dare

Forum di confronto sulle strategie vincenti per le pari opportunità in amore. - Per conoscere in un confronto creativo il proprio ritmo e imparare a controllare le "aritmie maligne" -per condividere con altre donne l'anatomia del nostro modo di amare ed essere registe positive della vita affettiva. -per capire che amare non vuol dire accettazione totale per allontanare la paura di restare sole. -per scoprire che l'amore per l'altro è anche un'opportunità per amare meglio noi stesse. -per tutti gli uomini incuriositi dall'universo femminile

Moderators: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Post Reply
User avatar
nikiland
Posts: 193
Joined: 19 April 2007, 11:58

destinata a perdere e a dare

Post by nikiland »

"Perdere e dare" sono due parole che nel mio dizionario sono in cima all'elenco, nel senso che non sono capace di non comportarmi così. Certe volte mi dico che sarebbe meglio che mi prendessi più cura di me e che fossi un po' più egoista, ci provo a mettere in pratica il mio egoismo e poi incomincio a sentirmi in colpa, ad avere paura di essere rifiutata dagli altri, che le persone non accettino le mie scelte e così è più forte di me: ritorna l'altruismo. Che poi si tratta di un dare del tutto personale che spesso non viene nemmeno riconosciuto perché non capito.

E così anche nella questione "perdere" (intendo nelle sfide della vita, o nelle competizioni). Ho paura di vincere e così perdo. Mi ripeto che tanto non mi importa di vincere, un po' è vero, ma è anche vero che ho paura di mettermi in gioco, di scoprire che potrei perdere, e se vincessi mi sentirei in colpa nei confronti di chi perde. Se perdo confermo a me stessa di non essere capace e di non valere nulla... Così evito!

Assurdo? Forse sì... ma anche voi siete come me? cosa ne pensate?
User avatar
Sergio67
Posts: 813
Joined: 26 February 2009, 15:23

Re: destinata a perdere e a dare

Post by Sergio67 »

Non mi sembra per niente assurdo.

Solo una cosa mi sento però di dirti. Pensare al proprio benessere NON è egoismo. Certo, calpestare gli altri per ottenere qualcosa per se stessi non va bene, ma c'è una via di mezzo, qualcosa che ci permette di dire "anche io sono importante".
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)
User avatar
nikiland
Posts: 193
Joined: 19 April 2007, 11:58

Re: destinata a perdere e a dare

Post by nikiland »

forse non è assurdo... direi logicamente assurdo però di fatto non sono in grado di vivere adeguatamente la mia vita in certe situazioni... sarebbe bello poter vincere ogni tanto... non ne sono capace...

e anche un po' più egoista non sarebbe male... c'è un corso di egoismo? :(
User avatar
Sergio67
Posts: 813
Joined: 26 February 2009, 15:23

Re: destinata a perdere e a dare

Post by Sergio67 »

mi viene da dire che nessuno nasce "adeguato". Quanto a vincere, probabilmente "pensi" di non esserne capace, o forse non ti interessa davvero vincere nel senso che gli danno gli altri.

Forse dovresti "semplicemente" accettare il fatto che anche tu sei importante.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)
User avatar
nikiland
Posts: 193
Joined: 19 April 2007, 11:58

Re: destinata a perdere e a dare

Post by nikiland »

grazie... sei molto carino! :)

ammetto che a me non interessa molto la competizione, eppure mi verrebbe da dire che invece mi interessa tantissimo perché sto malissimo se perdo, mi dispiace tanto e perdo qulla poca autostima che ho. E se vinco mi sento in colpa (sono scema o no?)... sono in conflitto... ultimamente quando gioco a ping pong con il mio compagno e a lui piacciono le sfide, mi impegno a concentrarmi sul gioco e ad imparare... cercando di dare meno importanza alla competizione... facendo così miglioro e mi diverto di più... forse potrebbe essere un piccolissimo inizio... :)
User avatar
Sergio67
Posts: 813
Joined: 26 February 2009, 15:23

Re: destinata a perdere e a dare

Post by Sergio67 »

Si comincia sempre con le piccole cose :), ma senza perdere di vista che sono un allenamento per le cose più grandi....
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)
User avatar
nikiland
Posts: 193
Joined: 19 April 2007, 11:58

Re: destinata a perdere e a dare

Post by nikiland »

ci sto provando, ci sto davvero provando... ieri sera al lavoro un collega mi spiegava delle cose che riguardavano il lavoro. In quell'ambiente mi sento una cretina, un pesce fuor d'acqua, mi sento quella che ne sa meno di tutti, la più debole. Solo che mentre mi spiegava non mi trattava sempre bene, mi diceva che ci mettevo tempo a capire... nonostante questo suo atteggiamento, io non ho mollato, ho continuato ad essere concentata su quanto mi spiegava e a segnarmi gli appunti. E quando mi rispondeva male io ricambiavo nello stesso modo, ma non ho mai perso la concentrazione.
Indipendentemente da tutto, sono contenta di essere riuscita a stare abbastanza calma e a non mollare. Ero motivata ad imparare e sapevo che se anche su 10 cose che mi diceva una ne imparavo ero contenta di conoscerne una in più. Spero che questo sia un inizio e non di mollare e riprendere il vecchio atteggiamento...
Post Reply

Return to “Il cuore delle donne”