Cul de sac

Forum di confronto sulle strategie vincenti per le pari opportunità in amore. - Per conoscere in un confronto creativo il proprio ritmo e imparare a controllare le "aritmie maligne" -per condividere con altre donne l'anatomia del nostro modo di amare ed essere registe positive della vita affettiva. -per capire che amare non vuol dire accettazione totale per allontanare la paura di restare sole. -per scoprire che l'amore per l'altro è anche un'opportunità per amare meglio noi stesse. -per tutti gli uomini incuriositi dall'universo femminile

Moderators: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Post Reply
Ivana
Posts: 2
Joined: 21 July 2009, 17:14

Cul de sac

Post by Ivana »

Ora che dopo una lunga crisi coniugale e una lunga relazione con un uomo sono
arrivata alla separazione, ora che da pochissimi giorni vivo in un’altra casa,
ora che, dopo le vacanze estive, la mia bambina di 11 anni mi raggiungerà per
vivere con me e – in futuro – con il mio nuovo compagno, ora che il mio
compagno si è impegnato sentimentalmente ed economicamente per il nostro
futuro…ora che sono arrivata dove volevo a costo di grande difficoltà, ora che
tutto c’è…..
Il mio stato d’animo non è quello che dovrebbe essere, non ho più la
sensazione di essere dove vorrei, ho paura della strada che ho davanti, ho
paura di avere sbagliato.
Mi manca la mia casa di prima, mi manca entrare nella stanza di mio figlio
ventiduenne che ha scelto di rimanere con il papà, mi mancano le mie abitudini
e questa nuova casa tanto bella fatico a sentirla mia….
Le difficoltà alle quali facevo riferimento prima sono state tante, la
comunicazione della mia scelta ai ragazzi, le difficoltà economiche, un grande
grandissimo senso di colpa, il tentativo, lo scorso anno, di mio marito di
suicidarsi…
Tutto è stato difficile ma tutto è stato fatto, tutto è stato fortissimamente
voluto dal mio compagno, ma assolutamente tutto condiviso con me, con il mio
consenso (come dire…. Non mi ha certo obbligata …)
Non riconosco più cosa mi sta intorno e vorrei poter tornare indietro di
qualche mese anche solo per concedermi più tempo e più riflessioni di quante ne
abbia fatte sulle conseguenze delle mie scelte.
Ora è tutto fatto, e io scopro di non essere felice, di soffrire per avere
separato i miei figli, di soffrire per avere fatto soffrire mio marito, di
biasimarmi per avere forse lasciato troppo fare al mio compagno.
Con leggerezza sono arrivata troppo lontano, portandomi dietro le persone che
amo e ora non so più dove sono…
Ivana
Posts: 2
Joined: 21 July 2009, 17:14

Post by Ivana »

Grazie Mony per le tue parole....mi sono di grande aiuto perchè è un periodo davvero delicato, ho dentro la paura di avere imposto ai miei figli le mie scelte, ma.... che altro mi restava da fare? L'alternativa sarebbe stata rimanere lì con loro, vivere una vita fatta solo di incombenze e di apparenze. Ho detto a mio figlio una cosa che spero lui faccia sua, e cioè che se scegliamo di essere padroni della nostra vita, prima o poi le nostre scelte finiranno per causare sofferenza alle persone che amiamo e che ci amano... ma la vità è così...
Ancora grazie....
Post Reply

Return to “Il cuore delle donne”