aiuto

La crisi di coppia è un fenomeno diffuso, spesso caratterizzato dalla presenza di una comunicazione patologica e distruttiva. Per potersi evolvere la coppia ha bisogno di risolvere i fisiologici conflitti che si generano al suo interno. La normalità della vita sentimentale non è l'assenza di problemi ma la consapevolezza di poterli affrontare. Parliamone.

Moderatori: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Rispondi
Avatar utente
ghendi
Messaggi: 30
Iscritto il: 20 febbraio 2010, 0:53
Località: Udine

aiuto

Messaggio da ghendi » 20 febbraio 2010, 1:21

Gentile dottore/dottoressa, sono una ragazza di 23 anni, sto passando un periodo orribile in cui non capisco bene cosa mi stia succedendo. Piango ogni giorno, faccio fatica a dormire e non ho più voglia di mangiare, sul lavoro torno ad essere quella di sempre (sono l'infermiera), forse solo un po più nervosa e irritabile. Premetto che fin da bambina sono sempre stata presa in giro per qualsiasi cosa, sono timida e insicura, non ho un briciolo di autostima, mi considero uno schifo, vedo tutte le altre meglio di me.
Ho un ragazzo da tre anni e qualche mese a cui non riesco a dare minima fiducia e questo a causa della mia insicurezza che mi porta ad essere estremamente gelosa, delle esperienze precedenti e delle poche volte che il mio attuale ragazzo mi ha dato motivo di dubitare.
all'età di 19 anni ho conosciuto un ragazzo che non ha fatto altro che prendermi in giro ingannandomi per ottenere solo una cosa, io ingenuamente ci ho creduto e ciò che ho ottenuto è stato poi l'essere abbandonata e tradita, sucessivamente ho conosciuto un uomo di 12 anni più grande, che alla seconda volta che l'ho visto ha tentato di violentarmi riuscendoci.
Non credo più nell'amore, ritengo gli uomini tutti degli stronzi egoisti, non c'è più nulla che amo, cerco continuamente di sentirmi importante per qualcuno, di sentirmi la migliore in qualsaisi cosa (il solo fatto che il maestro di ballo dei corsi che seguo assieme al mio ragazzo prenda me a ballare con lui per dimostrare i passi agli altri mi fa sentire importante, brava, migliore di tutti, mi gratifica), ma ultimamente non mi sento felice, 'unico grande desiderio che ho è sparire da questo mondo che non mi da niente e non mi ha mai dato niente se non umiliazioni, cattiverie e dolore. Ho già tentato il suicidio e ogni giorno penso a come farmi fuori.
mi sento sola, non so a chi chiedere aiuto e sono stanca di piangere in continuazione..la prego di aiutarmi.. grazie
Ghendi

rosarosa
Messaggi: 102
Iscritto il: 23 giugno 2006, 15:08

Messaggio da rosarosa » 1 marzo 2010, 18:01

Ciao Ghendi, mi dispiace per il brutto momento che stai vivendo. Credo di capirti perché anch'io ho una paura folle di iniziare una storia, di fidarmi di qualcuno, anche se lo vorrei tanto. Hai provato a parlarne a cuore aperto con le persone più care, in primis il tuo ragazzo? Forse sarebbe d'aiuto

Avatar utente
ghendi
Messaggi: 30
Iscritto il: 20 febbraio 2010, 0:53
Località: Udine

Messaggio da ghendi » 3 marzo 2010, 17:00

rosarosa ha scritto:Ciao Ghendi, mi dispiace per il brutto momento che stai vivendo. Credo di capirti perché anch'io ho una paura folle di iniziare una storia, di fidarmi di qualcuno, anche se lo vorrei tanto. Hai provato a parlarne a cuore aperto con le persone più care, in primis il tuo ragazzo? Forse sarebbe d'aiuto
Grazie per la risposta..
si ne ho parlato..sono tre anni che ne parlo con il mio ragazzo..ma sembra non riesca a capirmi..
Ghendi

rosarosa
Messaggi: 102
Iscritto il: 23 giugno 2006, 15:08

Messaggio da rosarosa » 5 marzo 2010, 19:32

Forse non gli hai spiegato le cose con chiarezza: deve capire che è davvero importante per te, che è un problema tuo che non ha a che vedere con lui personalmente ma con alcune difficoltà che ti porti dietro da tempo. Digli che hai bisogno del suo sostegno, che ci tieni. Capirai tante cose sul suo conto, in questo modo

Rispondi

Torna a “Quando l'amore non basta”