Dubbi sulla mia storia d'amore‏

La crisi di coppia è un fenomeno diffuso, spesso caratterizzato dalla presenza di una comunicazione patologica e distruttiva. Per potersi evolvere la coppia ha bisogno di risolvere i fisiologici conflitti che si generano al suo interno. La normalità della vita sentimentale non è l'assenza di problemi ma la consapevolezza di poterli affrontare. Parliamone.

Moderators: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Post Reply
Bizlyna
Posts: 1
Joined: 1 March 2010, 13:25
Location: Trentino/Alto Adige

Dubbi sulla mia storia d'amore‏

Post by Bizlyna »

Salve,
sono una ragazza di quasi 21 anni e sono 3 anni che sto insieme ad un ragazzo della mia stessa età.
Purtroppo la nostra è una storia a distanza, io vivo in Trentino e lui in Piemonte però per il primo anno trovavamo sempre i modi per vederci.
Dopo aver conosciuto lui ho cominciato a cambiare, prima uscivo molto con le amiche e piano piano invece ho cominciato ad allontanarmi da loro. Adesso mi trovo nella situazione di non avere amici praticamente, e passo tutto il mio tempo in casa. Lui invece viveva la situazione opposta, all'inizio della nostra storia contava molto su di me perché non aveva molti amici e ora invece gira tutto intorno a loro. Il mio problema non sono i suoi i amici perché lui mi considera moltissimo, il nostro rapporto non è cambiato, però nella primavera del 2008, cioè dopo più di un anno che stavamo insieme, abbiamo dovuto entrambi affrontare gli esami di maturità che ci hanno portato un po' ad allontanarci. Io capivo la situazione, eravamo tutti e due agitati, preoccupati, nervosi... Però quando potevo e come potevo cercavo di stargli vicina e fargli capire che per lui c'ero. Io ormai pensavo che tra noi fosse ormai finita ma lui invece continuava a dirmi che era solo il periodo a creare problemi e che una volta che sarebbero finiti gli esami tutto sarebbe tornato come prima. Invece il giorno che lui finì gli esami ci sentimmo al telefono e mi disse che era meglio lasciarci perché dovevamo entrambi pensare al nostro futuro e alle scelte da compiere nella nostra vita, ma io mi rifiutai di accettare quella risposta e partii subito per andare dal lui a parlarne, quando fui li dopo 2 giorni tornammo insieme ma per me da quel giorno le cose non furono più come prima. Visto che mi ero allontanata dagli amici lui ormai era diventato il mio tutto, era l'unica cosa che contava, non mi interessava di nient'altro, tutto per me ruotava intorno a lui e il periodo della maturità mi ha lasciato una ferita che non è ancora guarita dopo 2 anni. Credevo cosi tanto in lui che il fatto di non sentirlo vicino proprio nel momento in cui ne avrei avuto più bisogno e il fatto che mi diceva che sarebbe tornato tutto a posto e dopo neanche una settimana invece mi ha lasciata mi ha fatto soffrire da morire, non pensavo che avrei mai sofferto cosi invece mi aveva letteralmente spezzato il cuore. Sono rimasta chiusa in casa, nella mia camera al buio per giorni a piangere e dormire senza mai uscire, mangiare e parlare, finché poi appunto non sono andata da lui.
Il primo anno con lui, prima di quella vicenda era stato magnifico, ero innamoratissima ero sicura di volere lui per tutta la vita, ero sicura dei sentimenti che provavo ed ero sicura di quelli che lui provava per me.
Poi invece i 2 anni successivi per me sono sempre stati pieni di dubbi... Non so se sono cambiata io, lui o entrambi però so che i sentimenti da parte mia non erano più gli stessi. Molte cose di lui hanno cominciato a darmi fastidio e con lui non ero più dolce come prima continuavo a scherzare sulla cose invece di dirgli cose dolce e carine come lui invece faceva con me.
Ad esempio lui continuava a ripetermi che voleva venire a lavorare qui a tutti i costi e io insistevo perché venisse a fare un colloquio in un ristorante che a lui piaceva ma continuava a rimandare finché i suoi non gli hanno trovato un lavoro li nella sua città e non è potuto venire da me per 5 mesi e io non sono potuta andare da lui perché studiavo all'università di Trento e non potevo spostarmi.
Infatti durante quei 5 mesi non so perché ma avevo sempre meno voglia di scrivergli messaggi e quindi mi sono fatta sentire sempre meno fino a quando l'ho lasciato e dopo un mese è venuto da me e siamo tornati insieme e pensavo che quella rottura era dovuto solo al fatto che era tanto tempo che non ci vedevamo. Ma adesso, dopo circa 5 mesi che siamo tornati insieme sono ricominciati i dubbi da parte mia.
Ultimamente ho passato un periodo bruttissimo, ho fatto un incidente con la macchina, poi ho dovuto lasciare l'università e sono stata molto stressata e ora dei parenti a me molto vicino stanno molto male... Quindi sono davvero giu e sempre a casa da sola. E quando io e lui ci sentiamo al telefono i suoi problemi più gravi sono delle piccole litigate nel suo gruppo di amici.... Inizio a trovarlo estremamente immaturo. Non lavora, è mantenuto dai suoi genitori, si compra quello che si vuole ed è sempre pieno di amici intorno mentre invece io sono sempre sola. Ed io sono stufa di ricevere suoi messaggi dove mi dice cosa si è appena comprato, oppure che è sempre in giro... Sarò anche gelosa però proprio non lo sopporto. Sono molto gelosa e quando so che è in compagnia di qualche ragazza divento nervosa e lui fa la stessa cosa se sono io con un ragazzo però se gli dico qualcosa inizia a farmi la scenata che sono troppo gelosa e si arrabbia ma se appunto è lui con qualche ragazza non posso dire niente perchè lui non fa niente di male, ma neanche io faccio niente di male.
Adesso mi trovo nella situazione in cui devo decidere se andare avanti con questa storia o no, lui mi ha detto che quello che prova è sempre uguale e che la pensa sempre allo stesso modo e che quindi spetta a me decidere cosa fare.
Io non so davvero cosa fare, perchè non capisco se lo amo ancora e sono semplicemente gelosa oppure sono un pò nervosa per il periodo che sto passando. Oppure non lo amo davvero più...
Come posso riuscire a capire cosa mi succede, a me dispiacerebbe davvero finire questa storia dopo tutto quello che c'è stato fra di noi, ma in questi giorni che non ci siamo proprio sentiti io non ho sentito la mancanza dei suoi messaggi o della sua voce e non mi è neanche mai venuta voglia di scrivergli o chiamarlo.
Non so davvero cosa fare... Non riesco più a capire cosa provo per lui...
Spero che qualcuno mi possa aiutare, perché sono davvero confusa e questa confusione mi sta facendo impazzire.
Grazie mille.
Bizlyna
rosarosa
Posts: 102
Joined: 23 June 2006, 15:08

Post by rosarosa »

Credo che sia difficile vedersi così poco per così tanto tempo. Rischi di non sapere più con chi stai, come sarebbe condividere una realtà più quotidiana; già ora non capisci se ti puoi fidare di questa persona e da questo, se non sbaglio, sono cominciati tutti i tuoi dubbi. Non avete la possibilità di passare un po'di tempo insieme, a casa dell'uno o dell'altra? Si prospetta in tempi ragionevoli un avvicinamento? Onestamente, mi sembri molto irritata dalla sua immaturità e dai suoi comportamenti: quando non c'è stima, difficile parlare di amore. Se però vuoi provarle tutte, questa potrebbe essere l'unica carta da giocare. In bocca al lupo!
Post Reply

Return to “Quando l'amore non basta”