datemi un perche' a cio' che mi e' capitato

La crisi di coppia è un fenomeno diffuso, spesso caratterizzato dalla presenza di una comunicazione patologica e distruttiva. Per potersi evolvere la coppia ha bisogno di risolvere i fisiologici conflitti che si generano al suo interno. La normalità della vita sentimentale non è l'assenza di problemi ma la consapevolezza di poterli affrontare. Parliamone.

Moderatori: Dott.ssaVeneziani, Dr.ssa Elena Moglio

Rispondi
ff
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 aprile 2007, 17:13

datemi un perche' a cio' che mi e' capitato

Messaggio da ff » 24 aprile 2007, 17:22

Ciao,
ho bisogno di aiuto perchè non so piu' cosa fare. Dopo due anni di fidanzamento perfetti, la settimana prima di NAtale 06 le chiedo di sposarmi e le regalo l'anello di fidanzamento. Lei felicissima, era il sogno della sua vita e spesso mi aveva chiesto di sposarmi. Da Natale a Capodanno scoppia la sua prima crisi. Non se la sente di sposarsi, non sa cosa vuole, ha paura ecc. Dentro di me pensavo fosse solo paura. Il primo dell'anno rimane a dormire da me per la prima volta. I suoi non volevano lasciarla dormire da me e non volevano sentir parlare di convivenza. Comunque il primo gen. mi dice che non vuole piu' sposarsi! Per me e' un trauma, scoppio a piangere e a disperarmi. Non riesco a capire se sta rifiutando me o il matrimonio. Alla sera ritrona a casa mia e michiede scusa, non sa cosa sia successo. Vuole continuare. Dopo 15gg decide di venire a convivere. Continuiamo i preparativi per il matrimonio.A volte la vedevo strana e pensavo fosse il distacco dai suoi, una nuova casa, nuove responsabilita' e, comunque, la paura del matrimonio. Il 2 aprile mi ri-dice che non vuole piu' sposarsi, non ce la fa', che si assume tutte le responsabilita' ma non ce la fa'. In questi due mesi e' andata da uno psicologo perche' e' depressa. Purtroppo io avevo confuso la depressione con le sue paure, distacco ecc. Il 3 aprile mi dice che e' inutile convivere perche' lei mi ha fatto troppo male e decide di ritoranre dai suoi. MI chiede una pausa. Ci sentiamo ma e' sempre molto fredda. Il suo stato peggiora, si sente una nullita', vuota, ha paura di tutto. In questi mesi i suoi e sua sorella sono stai molto assillanti. Del suo stato di depressione non me ne ha mai parlato, parlava solo con sua sorella che la incitava a continuare. Il questi gg ci sono stati momenti in cui ci sentivamo e tutto sembrava potesse ricominciare fino a giovedi sera che mi ha detto "basta", non ci possiamo piu' sentire/vedere perche' devo capire. Cpaire che cosa? Il nuovo psicoanalsita le ha detto che la sua depressione puo' essere causata da due motivi: paura del matrimonio oppure che il suo sentimento verso di me non e' amore. (l'avevo capito anch'io) Quindi rimanendo "vicini" non capira' mai la causa esatta. Ed adesso arriviamo a me... mi sento vuoto, mi sento male, sto male non sentirla, non poterla aiutare, avere un perche', sto male sapre che devo aspettare e non avere la certezza che lei ritorni. E se ritorna che faccio? Insomma ho bisogno del vs aiuto. Ditemi qualcosa, vi prego! Fatemi capire se in lei c'era amore per me! Io credo nel suo amore, credo anche che lei abbia dei problemi di ansia, di stress. Io e lei assieme stiamo benissimo, almeno credo. Pero' in questi due mesi io stavo benissimo forse perche' lei si era annullata per me. Invece lei ha pasato questi due mesi in modo molto difficile, senza progetti, senza un futuro. Io credo ancora al suo amore ma non riesco a stare senza di lei, senza aiutarla.

Grazie

FF

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 24 aprile 2007, 18:02

secondo me l'unica cosa da fare è starle vicina per quanto lei te lo permette. ma prima non ti eri accorto di nulla, lei non ti ha mai parlato delle sue paura? è stata una crisi così improvvisa?
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

juliette
Messaggi: 34
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 14:47

Messaggio da juliette » 25 aprile 2007, 10:12

Anche se è dura, lasciale lo spazio che chiede...
Vorresti risposte che molto probabilmente lei x prima nn ha...dalle il tempo di fare chiarezza dentro di sè e di affrontare paure che (forse) inaspettatamente la tua proposta di matrimonio le ha fatto tornare a galla. Se quello che prova x te è amore vero nn c'è dubbio che tornerà..

Killing
Messaggi: 26
Iscritto il: 7 febbraio 2005, 14:20

Messaggio da Killing » 27 aprile 2007, 20:20

Ciao tutti e ciao ff scusa se rispondo al tuo post mettendo in parte anche la mia esperienza. Sono stata ad aspettare la persona che amo per mesi perche' stava chiudendo una relazione di 8 anni. Da dicembre abbiamo iniziato a stare insieme ed invece di migliorare e fare passi avanti ci sono stati passi indietro. Distanza, non uscivamo piu' insieme, non dormivamo piu' insieme, io ho provato a chiederne spiegazione, ma il tutto veniva liquidato con "e' un momento passera'". I sentimenti sono sempre rimasti i grandi discorsi...mancava il concreto, il quotidiano. Mi ha lasciata due volta per poi decidere che senza me non poteva stare cosi sono arrivata a 3 gg fa quando mi ha comunicato che non ha la testa per stare con nessuno in questo momento perche' non riesce a stare bene in generale.
Mi ha chiesto di non sentirci + e di non vederci. A me egoisticamente sembra di impazzire, mi sento anche un po' presa in giro, stava per presentarmi alla famiglia, avevamo organizzato le vacanze. Razionalmente posso comprendere che dopo 8 anni serve un periodo di disintossico da qualunque cosa e persona, l'ho sostenuto ma venivo sempre contraddetta, sembrava non vedesse l'ora di stare con me.
Mamma quanto fa male essere impotenti e sentire un senso di ingiustizia.
Adesso con unaa freddezza di cui mi stupisco mi dice di farmene una ragione, che non puo' rendermi felice e cosi via...
Uff...grazie per lo sfogo.

Merak
Messaggi: 149
Iscritto il: 1 giugno 2006, 13:18

Messaggio da Merak » 2 maggio 2007, 11:23

Tu chiedi qui un perchè che in realtà hai già: o ha paura del matrimonio o non è sicura del sentimento che prova per te, o entrambe le cose assieme.

In questi casi non c'è molto da fare: devi solo aspettare che lei faccia chiarezza dentro di sè, senza pressarla, col rischio (come è già successo) che lei si annulli per te. Tu vuoi una donna che si annulli per te? Tu vuoi una moglie non convinta di volerlo essere? Ovviamente la risposta è no.
Quindi lasciala tranquilla, facendole semplicemente capire che se e quando vorrà confrontarsi con te sull'argomento potrà farlo liberamente. Mettila nella condizione di potersi aprire con te, se e quando vorrà, senza per questo chiederglielo apertamente. Lei deve solo avere la facoltà di farlo, non l'obbligo.

Rispondi

Torna a “Quando l'amore non basta”