perchè mi innamoro sempre di persone "sbagliate"?

Perchè lui/lei non mi chiama? Perchè lui/lei sparisce da un giorno all’altro? Perchè instauro relazioni sentimentali con persone che finiscono sempre per rendermi infelice? Che cosa faccio di “sbagliato”? Perchè a volte, pur consapevole di stare con una persona che mi fa soffrire, non riesco a liberarmene? Esiste la “sfortuna” in amore? Perchè alcune persone sono “fortunate”? Uno spazio per riflettere sulle proprie esperienze d’amore, presenti e passate. Uno spazio per provare ad individuare all’interno di sè, del proprio vissuto, i motivi del fallimento delle proprie relazioni sentimentali.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

perchè mi innamoro sempre di persone "sbagliate"?

Messaggio da hermi » 19 dicembre 2007, 16:55

Ecco, è proprio questa anche la mia domanda.....
Sono io .....è una vita che mi innamoro di persone "sbagliate" e quanto meno interesse mostrano nei miei confronti , più mi ci lego....
Non ne posso più, è una tortura....
Mi sento troppo avvilita...Il fatto è che le persone con le quali potrei stare bene, dopo un pò non risultano più attraenti ai miei occhi...
Quelle sbagliate, invece le mitizzo e diventano importantissime, fortissime e le migliori che ci siano...
Non so più come fare, davvero ....mi sento troppo demoralizzata...

Francesca Calligaro

Messaggio da Francesca Calligaro » 20 dicembre 2007, 19:03

Cara Ermi, credo che un modo per cercare di uscire da questa "tortura" sia quello di provare a ripercorrere, a rivivere, una ad una, le storie sentimentali che hai avuto, e di riflettere. Ti suggerisco di ripensare con attenzione alla tua prima relazione importante, di ricordare che tipo di persona fosse quella a cui ti eri legata, come ti facesse sentire, che cosa ti attraesse allora in quel ragazzo. Prova a rivivere quella relazione dall'inizio alla fine: com'è cominciata? Com'è terminata? Come ti sentivi all'inizio della storia? Come ti sei sentita quando la relazione è terminata?
E' il primo passo.

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 20 dicembre 2007, 21:22

Ciao e grazie per la risposta!
Il mio primo ragazzo è stato il mio primo amore...è durata 8 anni, ma lui mi trattava benissimo, ed è cominciata normalmente senza ostacoli a differenza di tutte le storie che ho avuto nel corso degli anni....
Certe volte, mi trovo a rimpiangere la mia storia...quella si che era equilibrata e ora, non sono in grado più di vivere rapporti dove ci sia normalità....
Prima ero attratta da persona che mi corrispondevano, da 7 anni a questa parte invece, è il contrario e le persone che mostrano interesse nei miei confronti , diventano ai miei occhi poco attraenti......come se quella gente, non contasse molto ...insomma, credo che alla base ci sia una mancanza di autostima ... :-(

Francesca Calligaro

Messaggio da Francesca Calligaro » 24 dicembre 2007, 0:28

Meglio lasciar perdere espressioni forti come "mancanza di autostima" e focalizzarsi piuttosto sui "dati del problema". Ciò che posso suggerirti è di fermarti a riflettere prima che si attivi automaticamente il meccanismo che hai descritto: lui fugge... io mi lego sempre di più. Prima di attaccarti a uno di questi uomini ponendoti come obiettivo esclusivo quello di conquistarlo a tutti i costi chiediti SEMPRE: ma questa persona, quest'uomo "importantissimo" e "fortissimo" MI INTERESSA DAVVERO? Questa domanda devi portela seriamente, riflettendo bene sulla tua persona, su quelli che sono i tuoi bisogni reali, PRIMA di domandarti se lui ti chiamerà, se lui ti cercherà, PRIMA che lui diventi "il migliore che ci sia".

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 25 dicembre 2007, 12:30

Salve e grazie per le risposte.
Io credo che si attivi un meccanismo mentale molto forte.
Anche se mi chiedo se questi uomini siano davvero importanti per me, funziona per un pò di tempo, ma poi ritorna dinuovo il mitismo.....

Non so proprio come fare, certe volte credo di essere masochista...

rosarosa
Messaggi: 102
Iscritto il: 23 giugno 2006, 15:08

Messaggio da rosarosa » 25 dicembre 2007, 23:25

Sta succedendo anche a me la setssa cosa. Sto con una persona inaffidabile, che un giorno c'è e tre no. Ho mille motivi per non stimare più questo ragazzo, eppure questo suo menefreghismo, questa sua "forza"in un certo modo mi attraggono. Il mio primo ragazzo era molto innamorato, mi trattava benissimo. Io pur essendo innmaorata non mi sentivo sicura dei miei sentimenti, lo vedevo poco (abitavamo lontani)e avevo una sorta di ansia all'idea di legarmi. Dopo due anni (io ne avevo 19) mi ha lasciata in modo molto brutto. Da allora non riesco a perdonarmi, e forse per questo mi ostino a dare amore a una persona che un giorno mi fa sentire una regina, il giorno dopo uno zerbino su cui pulirsi le scarpe. Vorrei tanto una vita serena e un rapporto vero.

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 26 dicembre 2007, 21:07

perchè non riesci a perdonarti' mica è stata colpa tua se ti ha lasciata??
Io invece , ho avuto una storia di 8 anni con un ragazzo , l'ho lasciato m aspesso lo rimpiango e ho mille dubbi....intanto lui dopo svariati tentativi di ritornare con me, si è sposato e ora ha una bambina....giustamente, mica poteva stare dietro a me in eterno.....
Io a dirti la verità , mi sento molto demotivata in ogni campo.
Poi ho delle amiche che invece di aiutarmi, mi fanno sentire ancora più male....certo, la sincerità è la prima cosa, ma quando vi dico che sto male per un ragazzo, non potete farlo diventare ancora di più un adone se vi mostro le foto .
Ieri, ho fatto vedere sto tipo in foto alla mia migliore amica e per poco non sveniva....
Insomma, io ci penso ancora non te ne puoi venire con : quant'è bono, ma fa il modello ???madonna che occhi, che fisico oh DIO!
Lei ha 33 anni, potrà sembrarti superficiale, ma se una mia amica si comporta cosi , anche solo elogiando il suo aspetto fisico io ci sto ancora più male .....perchè questa persona mi manca ...

Io sono molto sincera in amicizia, ma se vedo che una mia amica sta male per un uomo, di certo non lo mitizzo...
Mi sento cosi ...inutile....

Francesca Calligaro

Messaggio da Francesca Calligaro » 26 dicembre 2007, 23:52

A mio parere non bisogna MAI rileggere le esperienze passate con gli occhi del presente. Trovo che non sia giusto, dopo una serie di delusioni, di storie che si sono chiuse senza magari averne compreso il reale motivo, ripensare alla prima storia. Le persone cambiano, giorno dopo giorno, mese dopo mese... Hermi, non devi pentirti OGGI di aver lasciato 7 ANNI FA un ragazzo con cui hai condiviso una storia importante. Allora non eri la stessa persona che sei ora, i tuoi bisogni erano diversi e se 7 anni fa hai deciso di lasciare quel ragazzo è perchè evidentemente avevi capito che, nonostante ti avesse dato tanta felicità, non era la persona giusta per te, la persona con cui costruire un futuro. Avrai avuto le tue ragioni, ragioni che magari non ricordi o che magari non condividi più, ma questo perchè si tratta delle ragioni di molti anni fa. Dovresti ripensare a quella storia come ad un capitolo felice che appartiene ad una fase della tua vita, un capitolo chiuso. Non usarlo per fare confronti con le storie che hai avuto in seguito, cerca di abbandonare questo meccanismo, che in molti casi si attiva automaticamente. Cerca di vivere la prossima storia senza guardare indietro, cercando di analizzare i tuoi bisogni di OGGI, di comprendere che tipo di persona vorresti accanto a te.
A proposito della tua amica, non dare troppo peso ai suoi commenti. Se si riferiscono esclusivamente all'aspetto fisico cerca di stare tranquilla: dire semplicemente che una persona è bella non significa mitizzarla!

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

Messaggio da hermi » 27 dicembre 2007, 9:34

grazie per i suoi interventi dottoressa.
Beh, certo è vero che non devo guardarmi indietro, ma spesso quando prendo queste delusioni, mi capita di ripensare al mio ex e di colpevolizzarmi ...però a pensarci bene, non ci sarei mai ritornata anche se gli voglio bene.

Per quanto riguarda la mia amica, mi ha dato solo fastidio il suo atteggiamento , poteva cmq evitare visto che sa bene come mi sento :-(

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 27 dicembre 2007, 10:09

e se uno non ha mai avuto storie affettive? Se non ha mai potuto fare l'amore?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 27 dicembre 2007, 10:11

rosarosa ha scritto:Sta succedendo anche a me la setssa cosa. Sto con una persona inaffidabile, che un giorno c'è e tre no. Ho mille motivi per non stimare più questo ragazzo, eppure questo suo menefreghismo, questa sua "forza"in un certo modo mi attraggono. Il mio primo ragazzo era molto innamorato, mi trattava benissimo. Io pur essendo innmaorata non mi sentivo sicura dei miei sentimenti, lo vedevo poco (abitavamo lontani)e avevo una sorta di ansia all'idea di legarmi. Dopo due anni (io ne avevo 19) mi ha lasciata in modo molto brutto. Da allora non riesco a perdonarmi, e forse per questo mi ostino a dare amore a una persona che un giorno mi fa sentire una regina, il giorno dopo uno zerbino su cui pulirsi le scarpe. Vorrei tanto una vita serena e un rapporto vero.
perchè i ragazzi che vi trattano bene non li valorizzate e correte dietro ai bulli? Non ve le cercate voi le sofferenze?

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Re: ....

Messaggio da chicco » 27 dicembre 2007, 10:12

hermi ha scritto:perchè non riesci a perdonarti' mica è stata colpa tua se ti ha lasciata??
Io invece , ho avuto una storia di 8 anni con un ragazzo , l'ho lasciato m aspesso lo rimpiango e ho mille dubbi....intanto lui dopo svariati tentativi di ritornare con me, si è sposato e ora ha una bambina....giustamente, mica poteva stare dietro a me in eterno.....
Io a dirti la verità , mi sento molto demotivata in ogni campo.
Poi ho delle amiche che invece di aiutarmi, mi fanno sentire ancora più male....certo, la sincerità è la prima cosa, ma quando vi dico che sto male per un ragazzo, non potete farlo diventare ancora di più un adone se vi mostro le foto .
Ieri, ho fatto vedere sto tipo in foto alla mia migliore amica e per poco non sveniva....
Insomma, io ci penso ancora non te ne puoi venire con : quant'è bono, ma fa il modello ???madonna che occhi, che fisico oh DIO!
Lei ha 33 anni, potrà sembrarti superficiale, ma se una mia amica si comporta cosi , anche solo elogiando il suo aspetto fisico io ci sto ancora più male .....perchè questa persona mi manca ...

Io sono molto sincera in amicizia, ma se vedo che una mia amica sta male per un uomo, di certo non lo mitizzo...
Mi sento cosi ...inutile....
non sarà che cerchi solo l'aseptto fisico di un uomo? cercati una persona normale.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 27 dicembre 2007, 13:40

e se uno non ha mai avuto storie affettive? Se non ha mai potuto fare l'amore?
non sarà che cerchi solo l'aseptto fisico di un uomo?
perchè i ragazzi che vi trattano bene non li valorizzate e correte dietro ai bulli? Non ve le cercate voi le sofferenze?
Buon Natale Weely! :lol:
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

chicco
Messaggi: 357
Iscritto il: 6 novembre 2007, 12:17

Messaggio da chicco » 27 dicembre 2007, 13:49

chi è weely?

oro
Messaggi: 104
Iscritto il: 28 dicembre 2006, 17:45

Messaggio da oro » 27 dicembre 2007, 13:55

ahahahahahahhaha

Rispondi

Torna a “Perché mi innamoro sempre di persone "sbagliate"?”