tunnel senza uscita

Perchè lui/lei non mi chiama? Perchè lui/lei sparisce da un giorno all’altro? Perchè instauro relazioni sentimentali con persone che finiscono sempre per rendermi infelice? Che cosa faccio di “sbagliato”? Perchè a volte, pur consapevole di stare con una persona che mi fa soffrire, non riesco a liberarmene? Esiste la “sfortuna” in amore? Perchè alcune persone sono “fortunate”? Uno spazio per riflettere sulle proprie esperienze d’amore, presenti e passate. Uno spazio per provare ad individuare all’interno di sè, del proprio vissuto, i motivi del fallimento delle proprie relazioni sentimentali.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Rispondi
milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

tunnel senza uscita

Messaggio da milly234 » 8 maggio 2008, 12:33

salve a tutte
scrivo in qusto spazio xkè spero di essere compresa...ascoltata...di trovare qualcuno che cerchi di ascoltare ci che dico sul serio....è un peridodo della mia vita nero in cui non riesco ad essere felice...nulla mi soddisfa...lo studio...il rapporto con le persone che mi circondano...il mio ragazzo...intutto mi sento non ascoltata e non capita!!lo studio non posso cambiarlo perchè finalmente a 25 anni manca un anno e dovrei finire...ma il rapporto col mio ragazzo è davvero qualcosa di assurdo!io lo amo tanto...ho sempre creduto in lui ma lui piu passa il tempo piu si mostra egoista.da un po lavora in un altra citta e ci vediamo solo al sabato...nonostante mi sento trascurata cerco di stargli vicino,non creare problemi ma lui sembra non apprezzare al punto che x le prox vacanze sta epnsando di andarsene in brasile...non vi dico come l'ho presa...ho detto che lo lascer e lui:non minacciarmi e poi nn voglio decidere anche per te!!
dice di amarmi e anche io lo amo ma è un p che a me le cose nn stanno bene...la mia domande è:perchè continuo a sopportare tutto quando potrei lasciarlo e stare male perchè lo voglio io??'forse ho paura della separazione...ma io sto male lo stesso...come si esce da questo tunnel in cui mi sento senza via di uscita???

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 8 maggio 2008, 15:03

Non potete andarci insieme in Brasile?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

beh

Messaggio da milly234 » 8 maggio 2008, 18:23

no...perchè economicamente io nn posso...io studio lui lavora...gli ho proposto di farlo fra qualche anno ma lui dice che certe esperienze si fanno a questa età poi la vita cambia!!

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 8 maggio 2008, 19:06

Beh,allora proponigli insieme sempre un viaggio in una meta più economica.Io immagino che parli dell'esperienza del viaggio no?Oppure che ti paghi la tua parte o ti aiuti un pochino. con chi ci va?
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

ma

Messaggio da milly234 » 9 maggio 2008, 10:32

ma io ho proposto anche una metà piu economica dice che è deprimente e in tutti i modi mi fa capire che si scoccia...vuole andare con i suoi amicii...io una meta europea me la posso permettere con i miei soldi ma un viaggio oltreoceano non è ora alla mia portata!!

Dani
Messaggi: 133
Iscritto il: 14 novembre 2007, 17:37

Messaggio da Dani » 9 maggio 2008, 12:37

Da quanto tempo state insieme?

milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

da

Messaggio da milly234 » 9 maggio 2008, 13:03

da 4 anni

Dani
Messaggi: 133
Iscritto il: 14 novembre 2007, 17:37

Messaggio da Dani » 9 maggio 2008, 14:47

Bè non è moltissimo ma neanche poco...
Comunque quello che posso dirti è che secondo me ci può stare che il tuo ragazzo dopo qualche anno desideri di evadere un pò e magari divertirsi con gli amici... sia chiaro che divertirsi non significa andare con altre ragazze...
Quindi è possibilissimo che sia ancora innamorato di te e che allo stsso tempo possa avere questi comportamenti...
Per questo motivo secondo me dovresti cercare di prendere tutto con più serenità e non angosciarti troppo facendo diventare i problemi più grandi di quello che sono... Insomma cerca di avere un pò di pazianza però allo stesso tempo cerca di capire bene i reali motivi del comportamento del tuo ragazzo.. Nella vitasi cambia, poi se lui lavora e tu ancora no vivete anche esperienze molto diverse... di periodi come questi se ne passano molti nella vita di coppia.
Poi è chiaro che se invece ne soffri troppo e soprattutto ti rendi conto che lui non ti ama più allora è diverso e forse lo devi mettere di fronte ad una scelta o comunque costringere a capire cosa vuole...

ciao

Francesca Calligaro

Messaggio da Francesca Calligaro » 11 maggio 2008, 11:49

Non fare di questa persona il centro della tua vita, la fonte principale del tuo benessere e del tuo malessere. Vuole andarsene in Brasile? Che vada, se è questo che vuole. Minacciandolo non otterrai nulla. In questo momento cerca di non farlo sentire troppo importante, non avere reazioni esagerate alle sue decisioni. Non immagini ciò che si può ottenere in certi casi adottando un atteggiamento di indifferenza. Non sempre, per carità (sbagliato diventare donne di ghiaccio!), ma in questo caso potrebbe funzionare. “Sto pensando di andarmene in Brasile”, dice lui... Bene, tu rispondigli che, durante la sua assenza, ne approfitterai per visitare finalmente la città X con un’amica (o amico o chi vuoi). Vedrai che resterà spiazzato per la tua indifferenza. Dici di amarlo, beh, se le cose stanno veramente così non è il momento giusto per decidere di lasciarlo, non ne hai le forze, ora. L’unico modo per capire cosa fare di questo rapporto, per comprendere veramente la natura del sentimento che provi per questo ragazzo è cercare, piano piano, di prendere le distanze da lui, dal vostro legame. Dedicati di più a ciò che c’è “fuori”, allo studio, alle amicizie (ripeto, un viaggetto per conto tuo potrebbe farti bene). In questo modo potrai vedere “dall’esterno” la vostra relazione, perchè finchè sarai “nel tunnel” sarà difficile capire e quindi scegliere.

milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

...

Messaggio da milly234 » 11 maggio 2008, 12:08

gentile dottoressa...
grazie x avere risposto alla mia richiesta di aiuto...il suo consiglio l'ho messo in pratica sin dall'inizio e infatti in passato così è andata...lui mi diceva che voleva fare il suo viaggio e io mi organizzavo con le mie amiche infatti in 4 anni di storia solo la scorsa estate abbiamo trascorso le vacanze insieme...il mio problema è che dopo 4 anni in cui io anche per volontà mia ho portato avanti un rapporto fuori dalla norma, ricco di amore epassione,dove tranquillamente entrambi vedevamo amici senza il peso che la'ltro ci limitasse(anche perchè avevamo solo 22anni).....la serata in discoteca da soli non è un problema...non lo sono statai viaggi all'estero....il problema sorge ora perchè dal mio punto di vista ora come mai prima ho avuto bisogno di sentirlo presente...stavolta alla sua richiesta di stare per conto suo mi sono sentita messa da parte forse per il poco tempo che per via del suo lavoro ultimamente trascorriamo insieme....ho detto tutte queste cose a lui e stavolta forse la prendo come un rifiuto perchè è come se non sentissi ascoltata da lui perchè stavolta gli avevo chiesto di stare con me....con le minacce non si ottiene nulla...lo so...ma la mia non è una minaccia è un sentirmi rifiutata qaundo avevo bisogno di sentirmi ascoltata...è qui che mi sento senza uscita....perchè nonostatante io mi senta rifiutata il pensiero di lasciarlo e perderlo mi fa stare male.....ma malissimo......questo è il tunnel in cui non riesco a trovare via di uscita.....perchè io mi sento anche troppo indipendente da lui....esco ,vado aballare.....ho la mia compagnia....ma stavolta come mai prima volevo lui !!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 maggio 2008, 15:19

cosa c'è di male a fare un viaggio con gli amici? non credo che dovrebbe rinunciare perchè tu non hai i soldi e nemmeno penso che dovresti minacciarlo, e neanche obbligarlo a rimandare di qualche anno. è poi un viaggio...cosa vuoi che succeda? tanto se ti deve tradire,detto proprio terra terra, lo fa comunque perhcè vive in un'altra città, e lo potrebbe fare anche se vivesse nella stessa,anche se vivesse in casa con te...
io ho rinunciato a un bel viaggio in irlanda perchè il mio ex non voleva che andassi da sola, mi diceva che costa soldi, mi diceva che semmai voleva esserci (ma per controllare cosa facevo mica per visitare, e io poi ero ospite e lui non era invitato,quindi sapeva che avrei detto no) e che saremmo andati al limite in viaggio di nozze ahah seeee avevo 25 anni! ahahah così ho rinunciato e mi sono anche mangiata le mani perchè ho rinunciato più volte per un'altra persona...non è assolutamente giusto....
come tu hai i tuoi problemi e ti senti sola e non ascoltata, lui avrà le sue frustrazioni..lui non è il centro della tua vita per fortuna, e tu non devi essere il suo..una coppia sono due persone che stanno insieme, non una persona sola divisa a metà... :roll:
Immagine

milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

...

Messaggio da milly234 » 11 maggio 2008, 18:28

la coppia è io+ tE uguale NOI
e la mia paura è che la nostra coppia non abbia come risultato il NOI ma sia solo IO + te!! :(

Francesca Calligaro

Messaggio da Francesca Calligaro » 11 maggio 2008, 18:32

Comprendo la difficile situazione che stai vivendo in questo momento. E' difficile soprattutto perchè la relazione che stai vivendo dura da 4 anni, non è una storia appena iniziata; sentirti "rifiutata" da una persona che ti conosce da tutto questo tempo, renderti conto di avere di fronte una persona che non è in grado di ascoltare il tuo grido d'aiuto, che sembra rimanere indifferente alla tua necessità di averla vicina può risultare frustrante. Capisco che tu abbia la sensazione di trovarti in un vicolo cieco. Sarebbe facile "uscire dal tunnel" se non provassi più nulla per per questo ragazzo, ma, da ciò che scrivi, sembri nutrire ancora un sentimento forte nei suoi confronti. Tuttavia, la cosa più importante è la tua felicità e in questo momento tu non riesci ad essere felice perchè il tuo ragazzo, la persona a cui sei legata da ben 4 anni, non sembra rendersi conto che hai bisogno di lui, che hai VERAMENTE bisogno di lui, ora come non mai. Non capisce che il suo comportamento ti fa stare male. Credo che la tua esigenza di passare più tempo insieme, la tua perplessità di fronte alla decisione del tuo ragazzo di andare in Brasile da solo siano più che normali. Evidentemente tu hai fatto un "salto": non ti basta più vedere il tuo compagno solo il sabato e chissà quando, non ti bastano più i viaggi da sola o con le amiche, ti sei resa conto che vuoi di più da lui, dalla vostra relazione. E dopo 4 anni mi sembra più che giusto! Lui però questo "salto" non lo ha fatto, a lui le cose vanno bene così, è per questo che non ti capisce. Finchè l'esigenza di stare di più con te, di condividere più esperienze con te non nascerà dentro di lui, parole e "minacce" serviranno a ben poco, gli rimbalzeranno addosso senza produrre alcun cambiamento. La situazione non cambierà. Lui continuerà a non capire e tu a stare male. Capisci a questo punto che dargli la colpa di non ascoltarti forse non ha molto senso, perchè se è nata, poco a poco, una necessità dentro di te, non è detto che debba nascere anche dentro di lui. Forse per lui non è ancora il momento. Allora parlagli con il cuore in mano, senza accusarlo, senza farlo sentire in colpa. Parlagli di te, piuttosto che di voi, di come ti senti, di cosa ti rende felice e di cosa invece ti rende infelice. Fai in modo che ti ascolti.

kath
Messaggi: 69
Iscritto il: 9 aprile 2008, 12:07
Località: toscana

Messaggio da kath » 12 maggio 2008, 16:09

Secondo me un modo potrebbe essere cercare di distogliere l'attenzione dal viaggio, concentrandosi sul bisogno d'amore ora e subito.. Credo che se il suo atteggiamento nei tuoi confronti sarà diverso anche la storia del viaggio cesserà di bruciare così tanto...

Rispondi

Torna a “Perché mi innamoro sempre di persone "sbagliate"?”