disorientata

Perchè lui/lei non mi chiama? Perchè lui/lei sparisce da un giorno all’altro? Perchè instauro relazioni sentimentali con persone che finiscono sempre per rendermi infelice? Che cosa faccio di “sbagliato”? Perchè a volte, pur consapevole di stare con una persona che mi fa soffrire, non riesco a liberarmene? Esiste la “sfortuna” in amore? Perchè alcune persone sono “fortunate”? Uno spazio per riflettere sulle proprie esperienze d’amore, presenti e passate. Uno spazio per provare ad individuare all’interno di sè, del proprio vissuto, i motivi del fallimento delle proprie relazioni sentimentali.

Moderatori: Dr.ssa Cristina Spadoni, Dr.ssa M. Letizia Rotolo

Rispondi
mony
Messaggi: 35
Iscritto il: 27 febbraio 2005, 16:38

disorientata

Messaggio da mony » 19 settembre 2008, 22:00

E' passato ormai un anno da questo mio topyc......:
Ho preso alla lettera il consiglio della Dottoressa, mi sono allontanata da lui... e cosa è successo?'?!!! il momento che aspettavo è arrivato, mi ha detto che gli sono mancata che con me sta bene e ci vuole riprovare.... E io che ho fatto?HO AVUTO IL BISOGNO DI FUGGIRE, DI SCAPPARE, gli ho detto che io non lo voglio piu', gli ho fin detto che ho avuto voglia di uscire con altri..!!!Questo è anche vero...., pero' ho avuto la stessa reazione di tutti quelli che hanno manifestato di tenerci a me.... , li lasciavo e poi facevo in modo di mantenere cque un legame vedendoli ma senza impegno e pure lamentandomi con me stessa di non stare mai bene con un uomo!!!... non voglio fare anche con questo la stessa a cosa, a parte che non è il tipo che me lo permetterebbe, e comunque con questo mio atteggiamento non sto bene. Alle varie sedute da 2 psicologi, forse sono andata solo per sentirmi dire che non erano le persone giuste, mi hanno detto che non devo evitare il problema come faccio sempre dedicarmi alle mie amiche senza provare a cambiare. Mi da l'idea che mi cerco gli uomini che so già che non mi daranno quello che sogno, per paura di impegnarmi... Vorrei cambiare ma sto veramente male. Con questo ragazzo istintivamente mi viene da dire che non era tanto lui che volevo ma cque qualcuno che mi facesse vivere un rapporto di coppia, dato che non ho voglia di riprovarci vuol dire che non è quello giusto, analizzandomi mi spaventa il fatto che ancora una volta do colpa "Alla persona sbagliata" e intanto io non mi sono mai rapportata in 31 anni all'altro sesso veramente...

Ora dopo un anno in pratica sono nella stessa situazione, ma mentalmente piu' rilassata... ma se penso a qualche mese fa quanto stavo male psicologicamente, la mia autostima era andata sotto i piedi, non riuscivo a concentrarmi in niente, davo ascolto solo a tutte le mie domande che mi frullavano in testa a catena alle quali non sapevo dar risposta, mi odiavo volevo essere diversa dopo essermi resa conto di tutti i miei atteggiamenti che mi vengono così naturali desiderare qualcuno solo per perche psicologicamente so che non puo' darmi niente, e nel momento che mi puo' dare qualcosa io lo rifiuto dico che non lo voglio piu' ma allo stesso tempo cerco di sedurlo spesso ci riesco usciamo e continuiamo un rapporto di sesso. Scelgo persone che hanno scritto sesso in fronte e dico a me stessa che con loro sarebbe diverso .... sto osservando tutti questi miei comportamenti anche con l'aiuto di uno psicologo... non so credo che sia ancora lunga la strada ma a piccoli passi chissa'.... qulcuno nella mia stessa situazione?ciao

Top

Rispondi

Torna a “Perché mi innamoro sempre di persone "sbagliate"?”