per maryl

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Rispondi
dolceluna
Messaggi: 25
Iscritto il: 23 aprile 2005, 17:28

per maryl

Messaggio da dolceluna » 17 febbraio 2006, 14:52

Cara maryl , sono certa che esprimendo il tuo disagio alla dottoressa è stato il primo passo di un cammino che ti porterà alla consapevolezza che non siamo nati per soffrire e che si può uscire da certe dinamiche relazionali nevrotiche. Vedrai che troverai delle risorse che non pensavi di avere e nè gioveranno anche i tuoi figli. Una madre felice e serena è la miglior garanzia per una personalità armoniosa. Tanti auguri di vero cuore

maryl
Messaggi: 13
Iscritto il: 17 gennaio 2006, 19:28

grazie

Messaggio da maryl » 17 febbraio 2006, 15:23

Ti ringrazio, so che sarà dura, per il momento la rabbia, l'idea di aver sempre sbagliato mi sta opprimento, ma i miei figli sono la mia vita, anche se ora per far star bene loro devo fare qualcosa per il mio star bene ed i sensi di colpa mi soffoccano e questo mi sta distruggendo, poi alla fine mi chiedo.....ma la colpa è sempre stata mia e solo mia, alle volte ci ribella nel modo sbagliato, ma quando senti di non esistere come donna , ma solo come certezza ti domandi, sarò io inadeguata, immeritevole di non essere amata...no sono io che ho amato troppo, lasciando a lui di farmi male, di ridurmi a vivere in 4 mura, responsabilizzandomi per tutto ciò che accadeva, io glielo dovevo perchè per lui ero una mantenuta. Grazie spero di farcela!!!!!!!!!!

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”