Chi ho sposato?

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Rispondi
DiamanteNero
Messaggi: 13
Iscritto il: 20 agosto 2009, 9:42

Chi ho sposato?

Messaggio da DiamanteNero » 20 agosto 2009, 12:10

Sono sposata da due mesi con un ragazzo che mi adorava. Un mese prima di sposarci mi dice che ha dei dubbi, si sente confuso, ma mi assicura che i sentimenti sono invariati. Dopo due settimane di matrimonio entra in crisi, dice che sta male con se stesso, si sente soffocato. Mi dice che non sa se è innamorato di una collega di lavoro che ha iniziato a vedere nel periodo dei dubbi prima del matrimonio. Gli dico che deve scegliere o me o lei per rispetto verso entrambe. Lui si prepara la valigia con una freddezza mai vista e se ne va,non per stare con lei dice, ma per non farmi soffrire. Cerco con tutte le mie forze di trattenerlo ma non ci riesco. Dopo dieci giorni che per me sono stati l'inferno, torna senza spiegazioni. Affronto l'argomento e mi dice che vuole riprovare a ricorstruire il nostro rapporto. Mi dice che mentre era via ha avuto una vera e prorpia relazione con l'altra sia fisica che sentimentale e fa fatica a staccarsi da lei. Gli dico che se vogliamo ricostruire qualcosa lei dovrà uscire dalla sua vita. Adesso dice che mi ama,sta facendo dei cambiamenti (gli ho chiesto di lasciare il lavoro per non vederla più). Ma oggi leggo sul suo telefono (con il suo consenso) che scrive all'altra che la lascia però la ama ancora. Leggo che nei 10 giorni che non ci siamo visti la amava follemente e che la nostra relazione era definitivamente chiusa per lui perchè non poteva vivere con me perchè non mi amava più e sarebbe stato infelice.
Ora mi chiedo: chi ama? nessuna delle due?Quanto conta il malessere interiore e quanto il semplice tradimento perchè non mi ama più?
Sono a pezzi, è un mese che vivo questo incubo...non ho più forze e non so più cosa fare.
Scusate lo sfogo, non pretendo soluzioni ... volevo solo parlarne con qualcuno.

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 20 agosto 2009, 13:30

Io ti ho risposto nell'altra sezione :wink:

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 20 agosto 2009, 18:53

quanti anni avete? quanto siete stati insieme prima di sposarvi?
questo ragazzo aveva già l'amante prima di sposarti...il dubbio era rappresentato dalla presenza di lei..che è conseguenza di altri dubbi,ma anche causa del fatto che ti abbia detto che aveva dei dubbi prima di sposarti.
poi se ne va sta via 10 giorni e torna come niente fosse?! non è che magari è lei che lo ha scaricato perchè ormai si era sposato con te? stai molto attenta....
io non posso essere nella testa di lui..non ci dici nemmeno niente di te, però dato che io non ammetto i tradimenti..ti direi di non fidarti delle parole e basta. perchè se per caso fosse rimasto a piedi lui cercherebbe ovviamente di recuperare una vita normale con te coi mezzi che sicuramente funzionano, ovvero dichiarazioni di pentimento e amore folle. troppo facile..
per me tradimento significa una cosa sola..
forse non è molto maturo e non era pronto a gestire una relazione vera e concreta. quindi non rispetta nessuna delle due e si incarta.
hai provato a parlare con lei? a sentire la sua versione? se proprio non sai più che cosa fare prova a parlarci, senza dire niente a lui, prendi il numero di lei e vi vedete...se lo fai..mi raccomando molta calma...meglio agire da alleate per capirci qualcosa. poi lei glielo dirà..però penso che sia utile, perchè ti sento pacata e cmq lucida, anche per la cosa sul rispetto che hai detto a lui. forse un po' di chiarezza la potresti fare solo così...lui non credo sia affidabile adesso.
Immagine

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”