non so più che fare

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 14:28

lala
io so cosa non mi va,quello che voglio no,altrimenti sarebbe leggermente più facile.. so che non mi va adesso di pensare a un matrimonio o convivenza con lui perchè la cosa mi angoscia e non ho chiarissimo il perchè emotivamente. so che non mi va di pensare di fare dei figli con lui. non so se è per una fissa mia,se perchè devo ancora praticamente iniziare la mia vita e non sono mai stata indipendente e quindi passare dalla mia famiglia a formarne una di mia è una galera..non posso mai stare io con me,ma passare dall'essre figlia,con tutto quello che comporta,all'essere moglie sua con tutto quello che comporta,e non ho voglia perchè io non trovo spazio per me,per vedere cosa so fare io,chi sono io,che riscontro ho io,la me di oggi, sul mondo in generale, non mi posso mettere alla prova in niente. nello stesso tempo temo il mettermi alla prova cmq...
mi manca il fiato,vorrei riuscire a non angosciarmi,ma non riesco..e ogni giorno temo gli argomenti che tirerà fuori..ma se gli dico di non parlarne sarebbe solo un rimandare,e se poi rimanda di 3 anni il parlarne e io tra 3 anni non ho cambiato idea è un disastro,nel senso che gli ho fatto sprecare tempo suo, che lo distruggo ancora di più. ma se poi invece dovessi cambiarla questa idea?! se gli chiedessi una pausa e poi,ovviamente mi mancherebbe,e tornassi da lui per i motivi sbgliati? poi chi mi libera?io non ne avrei più il coraggio,sarebbe infierire su di lui e io non sono capace,preferisco farmi carico di tutta la sofferenza per 2. perchè odio avere la responsabilità del dolore altrui,meglio la responsabilità per il mio. e allora mi dico che finchè non sono convinta non faccio nientee vado avcanti,magari cambio idea,magari mi convinco,ma è così da tanto tempo...e non saprei come decidermi ed essere convinta.. forse avrei dovuto avere una relazione vera l'anno scorso, vera intendo completa..allora non avrei più potuto scappare.

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 29 giugno 2006, 17:22

ti propongo un'ipotesi che può sembrare una follia:
vai in vacanza, via da sola per 2/3 settimane e vedi come ti senti.
uno stacco netto. pensi possa servire?
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 17:34

vale io lo farei
ma per lui è una cosa inaccettabile...
io ho una cugina che vive in una città che vorrei tanto vedere all'estero,lei mi ha invitata parecchie volte e io ci vorrei andare sola,perchè è una città che per me ha duplici significati, e poi lui non è mai stato invitato,anche perchè lei viveva con un'amica in un appartamento piccolo..lui si sente sempre offeso e mi dice 'tu ci andresti e mi lasceresti a casa solo?' quindi alla fine.. non ci sono mai andata...
quando mi laureo vado da una zia,gliel'ho promesso,una settimana sola però, da sola, lui non mi sembra molto entusiasta,ma è tranquillo perchè di zia trattasi.. ci rimane male,figurati se me ne vado in vacanza sola per 3 settimane...

ica12
Messaggi: 918
Iscritto il: 9 marzo 2006, 13:55

Messaggio da ica12 » 29 giugno 2006, 17:38

Ma perché devi farti condizionare così? Che si arrnagi, che faccia il bambino piccolo che fa i capricci! non è un bambino è un adulto...

Odio gli uomini che hanno bisgno della baby sitter, mi danno proprio sui nervi!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 17:46

perchè io non lo voglio vedere arrabbiato o triste a causa mia. io vorrei che lui stesse bene,questo vuol dire volere bene

ica12
Messaggi: 918
Iscritto il: 9 marzo 2006, 13:55

Messaggio da ica12 » 29 giugno 2006, 17:51

No... questo vuole dire fargli da baby sitter o da crocerossina. Voler bene vuol dire anche fare cose dolorose anche per il suo bene. Non credo voglia veramente passare tutta la vita con qualcuno che non lo ama...

tu vorresti che fosse lui a chiudere per non prendere la decisione tu e sentirti in colpa, Twilight... non mentire a te stessa...

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 17:56

cosa c'entra con la vacanza? se io so che lui si offenderebbe a morte e resterebbe male per una cosa che voglio fare e invece voglio fargli del bene evito di fare quella cosa se non posso/voglio coinvolgerlo.

io non lo lascio un po' per i sensi di colpa,non mi sembra di avere mai mentito,e un po' perchè ho paura di ripensarci per i motivi sbagliati e tornare indietro,a quel punto non vorrei più infierire su di lui. tra l'altro non so nemmeno se mi riprenderebbe
ogni volta che mi ha lasciato lui cmq gli ho sempre fatto cambiare idea..il mio è un altro problema ancora più complesso di un semplice senso di colpa per la rottura..

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 29 giugno 2006, 17:58

no, questo non è volere bene, scusa se mi permetto ma allora la cosa non è ricambiata. se lui pure ti vuole bene ti dovrebbe lasciare andare dove vuoi.
mnica stai pretendendo una follia...non gli dici: vado a cuba tra i maschioni...
gli dici vado a trovare mia cugina. allora lui è egoista, e tu ti fai sottomettere da lui. ciò non va bene.
se ci si vuole bene è un interscambio.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 18:02

è appunto questo che manca vale. non credo che non voglia il mio bene,ma forse è più egoista di me in quel senso,perchè io non gli farei venire i sensi di colpa per qualcosa a cui tiene solo perchè non sono coinvolta io... è che lui è cresciuto con una mentalità così,perchè la sua famiglia è così,tipo sua sorella da quando si è fidanzata e poi sposata non è più andata a ballare con le amiche perchè diceva che non era il caso perchè c'erano i ragazzi che poi pensavano che lei andava sol oper essere abbordata e le scocciava... sua madre non esce praticamente mai di casa da sola..è stato cresciuto così e questa per lui è la normalità delle cose e la cosa giusta...
lui non si impone u di me dicendo che non posso fare,perchè sa che questo non può farlo lui,ma un mille piccoli modi mi trasmette la sua scontentezza..

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 29 giugno 2006, 18:13

e che se ne resti scontento!!
cavolo!!
pure il mio fidanzato non è felice se esco sola soletta-devo dire a ragion veduta dato che ci provano...e a lui dà fastidio- ma poi qualcosa da fare selo trova eccome!! mi ha rotto una volta, dicendomi poi mi lasci solo...io mi son inkazzata e lui non me lo ha detto più. caso mai se ne esce fa la spesa, o sta al pc a guardarsi le macchine...
e mi lascia fare quello che voglio. certo mica pretendo follie, ma sto senso di colpa non è giusto che lo si provi!! no no no no!!
io me ne frego. e gli è passata!!
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 18:18

Vale.lui te lo ha fatto una volta...il mio ragazzo mi ha fatto una scenata in mezzo alla strada a milano perchè mentre eravamo insieme in discoteca dei ragazzi si sono avvicinati a me..perchè lui non balla...ti pare che quando vado in giro da sola lui sia contento? anche se non mi dicesse più niente io saprei che lui non è contento perchè lo conosco fin troppo bene.. può dirmi divertiti col sorriso,ma poi io so che preferirebbe che stessi a casa. io sono diversa invece,a me piacerebbe che lui coltivasse le sue amicizie e si divertisse con i suoi amici,o giocando a calcio,infatti stasera non ci vediamo perchè ha il torneo,ma mi fa piacere. e non riesco a fregarmene se una cosa lo disturba

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 29 giugno 2006, 18:22

lui me lo farebbe sempre se vedesse di avere buon gioco.
logico...preferisce io stia con lui ma se ho iniziato a fregarmene...lui ha smesso.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 18:26

eh ok,ma se io inizio a fregarmene dopo 9 anni eheh è diverso! poi i musi chi se li subisce? sua sorella? io le sue reazioni non riesco a reggerle anche se ci sono abituata,i musi lunghi pomeriggi interi,il tempo recodr è stato un mese, oppure quando se ne va improvvisamente perchè si arrabbia per qualcosa e si offende..è una cosa che anche se so che è così io faccio fatica,mi angoscia..

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 29 giugno 2006, 18:29

diciamo lo hai abituato bene...
cambiare così è difficile.
ma vedi che se te en freghi una volta, due, tre...poi o tiene il muso per sempre o si sveglia fuori!!
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 29 giugno 2006, 18:32

mmmmm
non so..
io l'ho abituato così perchè sono una che appartiene alla categoria di donne che amano troppo,quindi mi sembrava giusto sacrificare me per lui, solo che ,anche se le motivazioni di appartenenza a questa categoria sono rimaste, io sono un po' cambiata in tutti questi anni,e lui invece è rimasto lo stesso,intendo stesso ragazzo. è chiaro che per me adesso sarebbe impensabile farmi trattare come mi ha trattata 9 anni fa da un'altra persona...gli darei un bel calcio nel culo, ma la situazione non è quella. e non so in che direzione si sveglierebbe

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”