Non riesco a reagire!

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Rispondi
leys26
Messaggi: 4
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:23

Non riesco a reagire!

Messaggio da leys26 » 14 aprile 2010, 22:52

Buonasera,ho 26 anni,sposata da 7 ed ho un bimbo di 4 anni.
La mia vita è un'inferno.Ho scoperto dopo 6 mesi che mio marito era fidanzato ufficialmente anche con un'altra ragazza,inizialmente negava poi ha ammesso e diceva di amarmi.Poi con il tempo lui continuava a tradirmi con altre ragazze con cui aveva lunghe relazioni addirittura frequentando nello stesso tempo più di due donne diverse.
La sera sempre sola con il bimbo,lui se ne esce,ed io sono la cenerentola.
Ora di sicuro si vede con altre due ragazze.Con una si vede da 3 anni,un'altra la conosce da poco ma è incinta,anche se lui non me lo ha ancora confermato.Io non sopporto questa situazione,mi fa schifo,ma ogni volta che lui lo vuole io cado tra le sue braccia.
Vorrei reagire,liberarmi di lui,ma c'è qualcosa che mi blocca.Pur di non soffrire e scervellarmi annullo nella mia mente tutto ciò che so e faccio finta di nulla,poi quando ci penso non riesco a trovare la forza per lasciarlo.
Come devo fare,dove la trovo questa forza per reagire?
leys

Gryver
Messaggi: 2
Iscritto il: 25 settembre 2011, 0:15

Re: Non riesco a reagire!

Messaggio da Gryver » 25 settembre 2011, 15:27

Secondo il mio parere la forza la dovresti cercare in tuo figlio.
Si, in lui. Non credo che tu voglia far crescere tuo figlio in un'anbiente "malsano" (dal punto di vista morale).
Insomma, più che pensare al tuo amore per lui, dovresti pensare a tuo figlio, a quello che vuoi per il suo futuro.
Un uomo che la sera esce per stare con altre donne e che lascia da soli moglie e figlio, non credo meriti di avere una moglie devota che lo p'erdona in continuazione.
Visto che non ti mancano le informazioni io ti consiglio di separarti da lui e pensare unicamente a tuo figlio.
Fidati, a lui non gli frega un cavolo di te, se lo lascerai allora capirà cos'ha perso e sicuramente cercherà di riconquistarti.
Se decidi di seguire il mio consiglio però ti dico anche di non dare altre possibilità. le persone non cambiano. quello che ha fatto continuerà a farlo.
Credo che un giorno tu possa trovare qualcuno per cui tu sia l'unica donna e non il sicuro rifugio dove rientrare dopo le "battute di caccia".

Scusa se sono stato spietato e diretto, ma in questi casi, come ho imparato a mie spese, bisogna esserlo.
Spero che la mia opinione possa esserti stato d'aiuto.

Avatar utente
Olivio
Messaggi: 7
Iscritto il: 29 marzo 2012, 18:01
Contatta:

Non riesco a reagire

Messaggio da Olivio » 12 maggio 2012, 3:17

non riesco a capire il loro sesso....forse sono ancora piccoli???
Amo como ama el amor. No conozco otra razon para amar que amarte. ?Que quieres que te diga ademas de que te amo, si lo que quiero decirte es que te amo?

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”