ho perso ogni speranza :cry:

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

mi trovo con le tue parole

Messaggio da hermi » 5 giugno 2006, 16:53

nel senso che anch'io credo che un uomo possa spaventarsi nel vedere tutta questa apertura emozionale ...Io ho bisogno di amare tanto, ad esempio....
Ma il mio malessere sta nel fatto che ho paura di questa mia debolezza e sono convinta proprio che per questo mio modo di fare, faro' scappare tutti gli uomini...
Ci somigliamo molto ....abbiamo la paura di rimanere sole e questo ci crea ansia eccessiva ...la trasmettiamo forse anche alle persone che ci scegliamo e questo le fa scapare a gambe levate...
E' anche vero pero', che io ho avuto uomini che non mi hanno dato motivo di mettere in atto certi comportamenti ossessivi....perchè erano interessati a me fin dall'inizio...
Ora non capisco se sono io che ho qualcosa che non va o se sono loro a non essere interessati di base... :roll:

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 5 giugno 2006, 17:55

ICA.. dunque è questo mettersi in gioco per te???
1.mettersi in gioco vuol dire conoscere una ragazza e chiederle di uscire e accettare un no come risposta....e se il "no" non fosse uno ma.... tutti????
2.mettersi in gioco vuol dire uscire, conoscere gente, cercare di capire cosa piace ad una ragazza parlarle, entrare in sintonia e cercare di uscirci senza iniziare apensare che tanto ti prendi un due di picche...e se nemmeno vogliono uscirci con me? Al due di picche (formale) nemmeno ci arrivo....figuriamoci a tutto il resto!!!!!!!!!
3. mettersi in gioco vuol dire scherzare con qualcuna, vuol dire accettarla senza giudicarla...coem farei a giudicare una con cui non riesco nemmeno a relazionarmi??? Ma lo vuoi capire che non esisto per loro??? Ma credi davvero che i loro "no" siano perchè le giudico????!!!!!!!!
4. certo che se ogni volta che consci qualcuna le trasemtti disapporvazione se ti racconta le sue esperienze passate o parti con l'idea che tanto è ipocrita non conoscerai mai nessuno...non ho mai biasimato nessuna per le sue esperienze passate....la loro ipocrisia però me l'hanno dimsotrata con i fatti..così come la loro grettezza e superficialità!!!! Attrazione fisica...chimica...ecco cosa conta...ma anche la gentile dottoressa di cui sopra non mi ha saputio spiegare cosa sia..benchè donna!!!
5. Quelli "stronzi" cme dici tu, forse sono quelli che ti colpiscono perché hanno il coraggio di provarci, checchessenedica, una donna ama ancora ricevere attenzioni, ma siamo sotrette ad andarcele a cercare perché, non so se per timidezza o che ne so, si limitano a guardare e non favellano.
E poi... "stronzo" è colui che ti usa e ti butta via. A volte quello che ti colpisce sembra tanto figo e poi invece se la fa sotto più di te. ....questa poi è la più grossa che potevi sparare...il coraggio di provarci, vero??? una donna ama ricevere attenzioni ,vero??? Col cavolo!!! Le mie nessuna le ha mai richieste..non solo...e le volte che le ho offerte sono state rifiutate...ma tu sai cosa vuol dire umiliarsi fino al punto di far capire ad una che ti piace tanto e ricevere sistematicamente e solo dei NO!!! NO!!! NO!!! NO!!! NO!!! Costrette ad andarvele a cercare??? Ma da CHi??? Da chi????!!!!!!!!!!!....si limitano a gurdare e non favellano...a me nemmeno mi guardano, figurati!!!!!!!!
Se è questo il mettersi in gioco...beh...io ho già giocato!! E grazie a voi...ho perso!!!!!!!!!!!!

ica12
Messaggi: 918
Iscritto il: 9 marzo 2006, 13:55

Messaggio da ica12 » 5 giugno 2006, 18:01

...

secondo te le donne non ricevono lai dei due di picche?

Io in vita mia ne ho ricevuti tanti e tanti ne ho dati... cmq, io continuo a sostenere che se intrisecamente sei convinto che ogni donna sia bastarda, tutte le donne percepiranno questa tua avversione e sarà sempre peggio...

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 5 giugno 2006, 18:16

vedi la differenza qual'è??? Che io non ne ho mai dati!!! Perchè non ho potuto...qui non stiamo parlando del normale "dare" "avere" della vita...qui parliamo di uno che ha solo dato...SOLO DATO...capisci? Cosa dovrei pensare secondo te? Dimmelo tu che sei una donna!!! Tu stessa hai parlato di chimica, attrazione....cosa sono??? C'è qualcuna in grado di spiegarmelo? Ed è possibile che io non ne sia provvisto? Ed in tal caso? Con le donne è una questione di chimica..quindi??? Che dovrei fare? Suicidarmi???

Dr.ssa Cristina Spadoni
Messaggi: 402
Iscritto il: 7 febbraio 2005, 19:51
Località: Casaleccho di Reno - Bologna

Messaggio da Dr.ssa Cristina Spadoni » 5 giugno 2006, 20:48

Caro weely, ha mai provato a darsi delle risposte alla domanda: perché mi capita tutto ciò? Credo che le motivazioni siano dentro di lei a livello profondo e non siano legate a qualche sua mancanza di qualcosa di velatamente “magico” come sembra dipingerlo, ma qualcosa legato alla sua storia, ai suoi vissuti, alle aspettative e timori… vedo che è sempre molto arrabbiato, e credo che soffra molto, in questo modo. E più soffre e più tenderà ad arrabbiarsi con gli altri. Questo però non farà altro che alimentare un circolo vizioso che non può che allontanare le persone.
Non è MAI colpa degli altri quello che ci succede e nemmeno colpa nostra… anzi non proprio una colpa!Semmai è il risultato di tutte le nostre esperienze fin dalla prima infanzia.
Occorre guardare dentro di sé per uscire dall’empasse e non solo a quello che ci fanno gli altri (presumibilmente).
Credo che con l’aiuto di uno psicoterapeuta potrà cominciare a credere di più negli altri e mettere le cose apposto. P.S. Non ho spiegato cos’è l’attrazione (approfonditamente) perché è un campo molto vasto, troppo, ed estremamente personale. Credo, per sintetizzare anche se so che non basterà, che la coppia si crei grazie ad un incontro di inconsci, che funzionano da radar potentissimi. Credo anche che se si ascolta potrà rispondersi da solo. Si è mai sentito attratto da una ragazza? Ci spieghi il perché, non è facile, no? Fa parte della sfera emotiva e questo è un mezzo che certo non facilita. Le spiegazioni razionali, tra l’altro, non le sarebbero d’aiuto.
Appena riesco andrò a leggere il suo nuovo post!
Di cuore,
Dr.ssa Cristina Spadoni

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 5 giugno 2006, 21:58

Gentile D.ssa Spadoni,
anzitutto grazie per la cortese risposta.
Secondo lei cosa dovrei rispondermi? Cosa POTREI rispondermi? Per il momento mi interrogo....se, come da lei sostenuto, alla base di una coppia c'è l'attrazione non posso non chiedermi come mai io non attraggo nessuna ragazza!!! Come mai non ho mai attratto alcuna ragazza!! Lei sa spiegarmelo, forse? Lei è una donna oltre che una professionista..chi meglio di lei potrebbe dunque dirlo? Si è vero...io soffro molto, in un modo che lei forse nemmeno immagina...e sono arrabiato, molto...furioso dentro oserei dire....anni e anni di frustrazione mi pesano SULL'ANIMA in un modo che non posso esprimere nemmeno...comprende quello che io posso sentire quando vedo una coppia? Riesce ad immaginare come io guardo una ragazza in quel momento? Le posso assicurare che "ipocrita" è l'aggettivo più "neutro" che affiora alla soglia della mia coscienza in quegli istanti!! Riuscirebbe a sentire il mio bruciore di stomaco se mi fosse accanto in quel momento, posso garantirglielo!!! Io vivo questa mia situazione come un torto, una profonda ingiustizia, una mortificazione, una struggente umiliazione!!! E come chiunque sente di subire una ingiustizia mi nasce dentro la ribellione, l'odio, il rancore....dentro di me le chiedo "perchè hai scelto lui e non me? Cosa ha lui piu' di me? Cosa ho io meno di lui?"...e giù un intimo profluvio di insulti al di lei indirizzo....non è mai colpa degli altri dice lei...ma una relazione presuppone l'accoglienza e chi dovrei incolpare di non essere accolto se non chi dovrebbe e potrebbe farlo??? Si io odio le donne perchè i loro continui rifiuti, la loro indifferenza mi hanno reso così...sono loro la causa del mio dolore.... E' una vita che sono costretto a guardarmi dentro, ad interrogarmi sul perchè del loro conitnuo rifiuto, della loro colpevole ipocrita indifferenza....che risposta vuole che ne tragga? Non interesso loro, perchè loro cercano altro da me...è semplice e tragico...ma è la verità!!! Io non voglio il teorema dell'attrazione....voglio capire solo perchè a me si nega quello che ad altri viene concesso con larghezza!!!!!!!!!!! Cosa potrebbe fare uno psicoterapeuta per me? E in che modo le mie esperienze fin dalla prima infanzia avrebbero potuto generare la situazione in cui mi trovo ora??? Io voglio solo sapere perchè io non attraggo nessuna!!!!!!!!!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 5 giugno 2006, 23:38

ma perchè devi giudicare ipocrite le ragazze a cui non piaci? ognuno ha i suoi gusti e non si piace per volontà,si piace perchè sì. se mi impegno per farmi piacere qualcuno non mi piacerà mai,è una cosa spontanea e basta,dipende dalla chimica,da cosa trasmette quella persona.
tu puoi avere tutti i pregi del mondo e magari essere un top model ma è poi l'atteggiamento che conta,non che ti devi atteggiare,ma il tuo modo di fare,di gesticolare di rapportarti agli altri,di sorridere,per cominciare,poi da questo ci si può conoscere e approfondire la conoscenza e piacersi. l'attrazione è un fattore più mentale che fisico secondo me,scatta e non sai perchè.
per quanto mi riguarda ti ripeto che se ti incontrassi e tu iniziassi a trattarmi con rabbia,a metterti sulla difensiva qualsiasi cosa io ti dica,a non capire le battute,a giudicarmi,io non ti prenderei proprio in considerazione. poi potresti essere intelligentissimo bellissimo ecc,ma un atteggiamento così mi allontanerebbe e non mi spingerebbe a volerti conoscere meglio per scoprire il resto delle tue qualità.
hai mai pensato a questa come motivazione? la sensazione che ho è che tu ti fermi a guardare gli effetti e non cerchi le cause,e per non cercare le cause vere dai la colpa alla superficialità e ipocrisia femminile perchè è più facile. anche noi ragazze che scriviamo qui potremmo semplicemente dare la colpa ai ragazzi a cui corriamo dietro o abbiamo corso dietro perchè stronzi e privi di rispetto,ma invece cerchiamo di capire cosa ci spinge a struggerci..anche se è difficile. tu stesso quando ci rispondi dici che ce lo cerchiamo che ci sta bene e blablabla beh..forse inconsciamente te la cerchi anche tu essendo così aggressivo e spinoso,non fai avvicinare le persone forse. e riesci ad avvicinarle in chat dove forse alcune inibizioni ti cadono.
non so..ho queste sensazioni

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 6 giugno 2006, 10:19

twilight ma lo sai che ancora nessuno qui dentro mi ha spiegato cosa si intende per "chimica"?? Mi sembra un'espressione vuota che personalmente non mi dice nulla...capisci? Non spiega nulla!!! Che cosa vuol dire "è questione di chimica"? Cos'è sta' "chimica"? Si compra al supermercato? In una laboratorio? La posso fare in casa? No perchè se uno non ce l'ha cosa deve fare? Non è vero che l'attrazione è un fattore mentale...se è questione di chimica!!! Chimica di cosa???? E poi che chimica c'entra nel non essere nemmeno guardati? Chi vuoi conoscere che non ti guardi??? E secondo te io se ti incontrassi ti tratterei con rabbia? Ma cosa dici!!! Guarda che non è che giro come una specie di cane rabbioso con la bava alla bocca sai? Sono un professionista e ho una normale vita di relazione....non ho mai addentato nessuna alla giugulare...non ancora almeno!!! Credimi le cause della mia situazione le cerco..non a caso scrivo qui...cercavo dei pareri femminili...ma voi siete per lo piu' arroccate in una specie di difesa corporativa...il mio essere aggressivo e spinoso è una conseguenza e non la causa cara mia..e sfido chiunque a non esserlo al posto mio!!!! Non me la cerco questa situazione fidati, la subisco!!!! E poi noto che voi - tutte - rimanete sul vago quando vi faccio una domanda personale: rispondimi TU come ragazza (quanti anni hai?)...tu cosa cerchi in un ragazzo? Cosa noti? Cosa ti colpisce? Quale chimica è la tua??? Usciresti con me???

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 6 giugno 2006, 13:13

si ma lo vedi come ti poni?!
non esiste una definizione per chimica,è solo che una persona ti attrae e non lo sai perchè,non puoi dare una definizione,ma ti fa venire il nodo allo stomaco,ti emoziona. non è spiegabile razionalmente e con una definizione perhcè non è una cosa razionale. io posso vedere e incrociare 100 ragazzi tutti belli per dire, ma tra questi trovarne uno solo che mi fa dire istintivamente 'questo!' cioè che mi fa pensare istintivamente che potrebbe essere speciale,magari alla fine non lo è,ma è una cosa che scatta dentro.. dallo sguardo,dai movimenti,dal modo di soridere,non lo so,dalla voce,dal modo di parlare, dal modo in cui si rivolge a me..tante cose e nessuna...
io ho 30 anni, e al momento non cerco niente se non di innamorarmi di me stessa.. potrei dirti cosa mi piacerebbe in un uomo,ma sono parole senza senso,perchè sì si è attratti da persone che rispecchiano i nostri desideri,ma prima di tutto non solo,e poi non tutte le persone che corrisponono all'identikit' mi piacerebbero,e poi ci sono altri fattori che scattano a livello dell'istinto,anche l'attrazione fisica..non è possibile definire...
mi piacerebbe una persona intelligente,che sappia parlare discutere chiaccherare,che abbia cultura e che mi dia la sensazione di potermi insegnare qualcosa,che sia simpatico e molto ironico,che rida per le mie stesse cose,che abbia un tipo di umorismo simile al mio,compatibile con me, che sappia quanto è importante l'indipendenza e l'idividualità,che voglia essere felice e voglia che io sia felice,che sia onesto e non abbia paura di dire le cose..non lo so...e un milione di altri fattori..ma alcune cose si capiscono a pelle,deve scattare l'intesa.
io meglio di così non ti so dire..
cmq non ti ho mai dato del cane idrofobo,vedi che metti in bocca alle persone cose che non dicono? sei sempre sulla difensiva,sempre sempre sempre...questa per esempio è una cosa che non mi piacerebbe mai

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 6 giugno 2006, 14:49

twilight faccio la stessa domanda anche a te...tu quanti ragazzi hai avuto? Sei piaciuta a qualcuno e qualcuno e piaciuto a te...vi siete conosciuti, è scattata la "chimica"..siete stati insieme...avete fatto sesso...magari vi siete innamorati....è quello che succede NORMALMENTE!!!! Il mio fine, come ho detto piu' volte qui dentro, non è scrivere il teorema dell'attrazione o dimostrarla empiricamente (cosa che mi sembra di aver appurato sia impossibile anche se poi ci sono alcuni - anche scienziati - che hanno il coraggio di sostenere - con un determinismo che mi terrorizza - che i sentimenti sono la conseguenza di combianzioni neurochimiche!!)...ma VOGLIO CAPIRE SE E' MAI POSSIBILE CHE IO NON ATTRAGGA NESSUNA!!!!! CI PUO' ESSERE QUALCUNO CHE NON ATTRAE NESSUNA? CHE NON RIESCE AD AVERE UNA RELAZIONE? ....LA DOMANDA è RETORICA OVVIAMENTE (IO SONO LA DIMOSTRAZIONE CHE E' POSSIBILE!)...MA VOGLIO CAPIRE IL PERCHE'!!!!!!!!!!! PERCHE'??!!!!!! PERCHE' NESSUNA DICE..."QUESTO!" Mi capisci????????!!!!!!!!!!!

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

ragazziiiiiiiiiiii

Messaggio da hermi » 6 giugno 2006, 16:57

weekly sei arrabbiato, ma non credi che ora stai esagerando??

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

perchè

Messaggio da hermi » 6 giugno 2006, 16:59

sei un serial killer forse, per questo non attrai nessuna...cio' che dici non ha senso anche perchè tu non hai incontrato tutte le donne dle mondo, forse non piaci a quelle che vorresti tu....(adesso, che hai incontrato fino a questo momento)

Non si puo' odiare il genere femminile solo perchè fino ad ora hai avuto delle delusioni ch etra l'altro abbiamo tutti...Qui tutti ci lamentiamo e hai avuto modo di leggere ma non per questo non andiamo avanti ...
Ti sembra un modo maturo e ragionevole prendersela con gli altri per le proprie frustrazioni??

Io non credo sia molto normale...Anch'io ho dei problemi, ma di solito quando un uomo mi pianta in asso o non ne vuole sapere di me , poi non vado a sfogarmi sui forum dicendo a tutti gli uomini che mi capitano sotto tiro e che tra l'altro non conosco neanche che sono un ammasso di ******** o che li odio!(senza motivo)

Ho altri problemi e di certo non me la prendo con le persone che ho intorno, con i miei cari o i miei amici, ma da persona adulta cerco di confrontarmi con la società e cerco di chiedere pareri e consigli ...
tu stai decisamente esagerando ....

Ora vai, continua a sputare fuoco !

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 6 giugno 2006, 18:48

weely, dato che ho una storia lunghissima, prima non ho avuto un miliardo di ragazzi,perchè avevo 21 anni,ora ne ho 30 e quando io ero alle superiori,tra che non potevo uscire e tra che la mentalità generale era diversa da quella di oggi di ragazzo vero ne ho avuto uno,gli altri solo brevi flirt,o ragazzi a cui io piacevo e che non mi piacevano e ancora di più ragazzi che piacevano a me a cui io non piacevo..
prima di trovare il mio ragazzo mi piaceva da morire un compagno di università,eravamo amici,non era occupato,non era una storia di quelle impossibili,lui era simpatico,aveva una volontà di ferro, una bravissima persona,mi piaceva e non ti so spiegare perchè,ma proprio tantissimo,lui però non mi voleva se non come amica,io non mi sono mai proposta esplicitamente,perchè non volevo perdere la sua amicizia,e nemmeno lui lo ha fatto,ne deduco che non gli interessassi in modi diversi dalla semplice amicizia. ma adesso non è che giudico lui cattivo o tutti stronzi perchè non ero corrisposta,poi alla fine l'ho dimenticato..
sono convinta che se fossi sola non avrei tantissimi pretendenti,non perchè non sono carina o simpatica o intelligente,ma forse perchè non sono predisposta ad averli mentalmente..dovrei innamorarmi più di me,fidarmi più di me, fidarmi anche del fatto che sono interessante,piacente ecc..al momento riesco solo poche volte..
tu hai troppa smania di piacere agli altri,ma forse non a te stesso,sei aggressivo,ripeto tendi a guardare gli effetti e non le cause..

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

Twilight

Messaggio da hermi » 6 giugno 2006, 18:55

io credo che tu abbia detto uan cosa molto importante che sto cominciando a capire da poco ...
Il piacere di piu' a se stessi....se noi riusciamo ad apprezzarci automaticamente sono convinta che loo faranno anche gli altri perchè ci proponiamo in modo diverso...

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 6 giugno 2006, 19:17

il fatto è che penso che se noi riuscissimo davvero a sentire dentro che ci piacciamo,non solo a sapere di essere belle e intelligenti e divertenti,ma a sentirlo prorpio, poi non abbiamo più bisogno di sentire che piacciamo agli altri o di dovercelo dimostrare. e se piacciamo bene e se non piacciamo fatti loro..tanto noi saremmo convinte di noi..

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”