ho perso ogni speranza :cry:

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 10:22

HERMI!!! premessa....il mio nikname non è weekly ma WEELY....ti prego di non sbagliarlo ancora perchè mi dà estremamente fastidio! Prima di entare nel merito mi piacerebbe che la D.ssa SPADONI che ha invitato ME alla moderazione ed al rispetto della netiquette leggesse il tuo intervento! Invito che, con i dovuti distinguo, avevo accolto. Tuttavia dopo quello che hai scritto non mi ritengo piu' vincolato a rispettare chi non rispetta me e che dimostra tanta mancanza di tatto e di sensibilità! Non che mi aspettassi qualcosa di diverso da una "donna", ben inteso, ma certamente un pò di buon senso lo davo quasi scontato ed invece...
Ciò che scrivi ha chiaramente il sapore della provocazione che sinceramente non mi interessa affatto raccogliere perchè sinceramente non sei TU il mio problema anche se sei un buon campione di quel basso livello di umanità femminile che è motivo del mio disagio. Un campione significativo, direi. E certamente eloquente in punto di grettezza, maleducazione, superficialità ed ...haimè...ipocrisia!! Risparmio ogni riferimento al tuo idiota riferimento al serila killer.....sei di una stupidità avvilente, credimi...(magari sei anche la tipica oca)! Oltre ad essere di una STUPIDITA' AVVILENTE dimostri di non SAPER LEGGERE E COMPRENDERE quanto si scrive qui.....cara MAMMA grazie comunque delle tue esortazioni ad andare avanti, in effetti se non ci fossi tu non saprei come fare, credimi! Ah e grazie perchè mi prepari da mangiare e mi dai da lavorare!! Sto esagerando??? MA COME TI PERMETTI? COME DIAVOLO TI PERMETTI DI VENIRE A GIUDICARE QUELLO CHE HO DENTRO? TI AUGURO DI VIVO CUORE DI SOPPORTARE QUELLO CHE SOPPORTO IO...DA ANNI...UN DECIMO PERO'...PERCHE' CREDO DI AVERE MAGGIORE SENSO DI UMANITA' RISPETTO AL TUO INFANTILE, STUPIDO, NEGHITTOSO metro di valutazione (quale?!!). NON SONO NORMALE? E tu chi sei? Chi credi di essere, meglio? Sei tu il metro della normalità? E qual'è la normalità? Me la definisci? E' forse la TUA? Sei una persona "piccola" te ne rendi conto vero? Piccola come tutti i qualunquisti come te! Piccola come tutti i "benpensanti" come te!!!
Non entro nel merito del mio problema con te perchè NON SEI IN GRADO DI COMPRENDERE PARE. Anche perchè se solo avessi letto ti renderesti conto che qui non si tratta di un bambino che punta i piedi perchè gli hanno detto di "no" una volta....MA TU NON SAI LEGGERE vero? Le tue affermazioni sono un esempio di rara volgarità e maleducazione, credimi, e non intendo commentarle oltre...se non ti interessa quello che scrivo non leggerlo, fatti i fatti tuoi come tutte le ipocrite opportuniste pari tue!!!

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 10:36

twilight...non è vero quello che dici o è vero solo in parte...tu puoi piacerti quanto ti pare ma se gli altri non ti prendono in considerazione non serve....non siamo isole!!! Tu non sei sola...è per questo che parli così...tu non hai bisogno perchè sei appagata (affettivamente almeno!!)..ma cavolo è così difficile da capir eil mio punto di vista??? Ma credi che io sia contento di stare male? Se ci fosse una fessura piccola piccola da cui poter scappare da questa situzione ci passerei dentro di corsa!!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 giugno 2006, 13:39

intanto mi dispiace vedere che continui a 'farti forte' offendendo palesemente e dando della stupida.
io se sono qui secodno te sono appagata affettivamente? se sono qui è perchè sto male,non perchè sono felice.
la cosa fondamentale è e ne sono convinta al 100% piacere a se stessi ed essere innamorati di se stessi davvero,non solo col cervello ma anche col cuore.
quando sei soddisfatto di te stai bene,hai un equilibrio e se qualcuno onn ti guarda come vorresti e se stai antipatico a qualcuno non ti importa perchè non hai bisogno più dell'approvazione di nessuno per stare bene. e va da sè che poi le persone che ti apprezzano le trovi.
se tu ti odi,perchè non mi sembra proprio che tu ti ami, allora gli altri percepiranno solo la tua rabbia,il tuo disagio,si sentiranno sotto processo e quasi obbligati a doverti per forza qualcosa e scapperanno. questo è quello che penso.

Dr.ssa Cristina Spadoni
Messaggi: 402
Iscritto il: 7 febbraio 2005, 19:51
Località: Casaleccho di Reno - Bologna

Messaggio da Dr.ssa Cristina Spadoni » 7 giugno 2006, 14:27

Caro Weely, ho letto attentamente quello che le hanno scritto, e ho letto quello che scrive lei… ma parrebbe che lei non abbia realmente letto quello che le ho risposto o che le hanno risposto le altre PERSONE. Soffre sì, e si vede, ma la sua sofferenza fa sì che travisi tutto, interpreti nella direzione in cui già di per sé va. Capire perché non piacciamo agli altri è proprio il lavoro che può fare con un terapeuta. Rilegga attentamente quello che le ho scritto è lì l’unica risposta possibile. Nessuno di noi può rispondere alle domande riferite a lei stesso, perché nessuno di noi la conosce. Come lei non conosce gli altri. Ognuno di noi si relaziona con QUELLO CHE LEI MOSTRA e viceversa. E lei mostra solo rabbia, rancore, odio… svalutata tutte le persone che nel loro piccolo, per quello che possono, le rispondono, compresa me. E perché? Perché sono donne. Come può quindi pensare che proprio queste donne che lei tanto odia, disprezza e offende, si interessino a lei?? Crede che una persona non lo percepisca anche se non lo dice?
Io posso solo analizzare i meccanismi che ha messo in atto qui ed è quello che ha portato. Si concentra su definizioni che non dicono nulla, cosa sia l’attrazione non importa perché non risponderebbe alle sue domande. Quando sarà libero da questi problemi lo capirà.
Se legge bene non ho mai detto che una relazione si basa sull’attrazione. Ma non importa, perché finché non si deciderà a guardare dentro di sé, NON TROVERA’ MAI LA SOLUZIONE alla sua sofferenza. Troviamo quello che inconsciamente cerchiamo, per fortuna, perché questo implicherà che se intraprende un percorso, anche lei potrà trovare qualcuno che la ama e d’amare.
Molte persone che scrivono in questo forum e che soffrono di problemi relazionali trovano inconsciamente uomini o donne che non fanno altro che confermare le loro convinzioni inconsce e che ripetono incessantemente lo schema che le intrappola: c’è chi trova l’uomo che guardacaso è per un motivo o per l’altro irraggiungibile (sposato, che non le vuole, frustrante, impegnato, maltrattante…), è questo che intendo quando scrivo che LA COPPIA SI CREA COME INCONTRO DI DUE INCONSCI. E’ così per tutti. Andiamo a ricercare, inconsciamente, una sorta di genitore che abbiamo avuto, è il tipo di amore che abbiamo conosciuto e inconsciamente cerchiamo di rimediare… Lo stesso pare accadere a lei: trova tutte donne che non la considerano. E’ questo il problema, non il fatto che tutte le donne siano così… Sono tantissime le persone che soffrono come lei di questi problemi e che con l’aiuto di una psicoterapia ne escono.
Sarebbe molto interessante sapere com’era sua madre, com’era il rapporto con lei, e con le donne della sua famiglia… e suo padre, la sua infanzia. Per capire però a cosa serve deve solo veramente ascoltare e rivolgersi a che veramente potrà conoscere il suo vero Sé e quindi aiutarla. Potrebbe sembare che in lei ci sia un bambino bisognoso e fragile che è stato alquanto rifiutato (da piccolo prima di ogni cosa)… ci credo che sia così arrabbiato!!
Nessun altro potrà darle risposte le risposte che lei cerca. Come vede la reazione che ha suscitato anche nel forum è andata in questa direzione, ma non certo perché lei non è attraente o cosa (non la conosciamo) ma per come inconsciamente tende a porsi. Questa è l’unica cosa che si può osservare dall’esterno.
Trovi il tempo di leggersi i vari post sull’argomento, dove si parla di questi schemi inconsci che si ripetono. Troverà vari spunti.

Questo è quanto le posso rispondere, chiedendole di trattenersi dallo spostare la sua rabbia nel forum. Spero la possa utilizzare per trovare risorse e solzioni. Per dare anche qualcosa e non solo prendere... la sofferenza causa anche questo. Ma anche le altre persone soffrono, ognuno ha i suoi problemi. Gli altri hanno cercato di rispondere e aiutarla, anche se per lei inutilmente...
Se non rispetterà i miei richiami mi vedrà costretta a eliminare i suoi messaggi. Cerchi di non fraintendere (anche se ovviamente so che non lo fa apposta, ma il mio ruolo è quello del moderatore e qui lei è quello che offende e aggredisce, è ovvio che gli altri seguano).
Come vede si sta ripetendo uno schema analogo a quello da lei proprosto con le ragazze che finiscono con il "rifiutarla"... non darà casuale! Da un lato chiede aiuto disperato dall'altro attacca e svaluta tutti i tentativi e le persone che cercano di aiutarla, compreso che fa questo mestiere.
Ci pensi,
Dr.ssa Cristina Spadoni

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

(weely)

Messaggio da hermi » 7 giugno 2006, 14:31

non ho letto il tuo post, solo alcune righe ...ti trovo troppo pensante, forse è questo il motivo per cui le donne non si interessano a te...Io cercavo solo di spronarti ma tu aggredisci tutti, quindi qualsiasi cosa dirai ora per me sarai solo inesistente...

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

....

Messaggio da hermi » 7 giugno 2006, 14:34

scusa weely volevo dire che ti trovo PESANTE...HO SCRITTO PENSANTE.

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 14:46

HERMI....per quello che valgono i tuoi interventi mi fai solo un piacere guarda!!! IO SARO' PESANTE MA TU SEI....INCONSISTENTE!!!

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 giugno 2006, 14:49

cioè....tu in una pagina piena di spunti interessanti riesci solo a leggere l'intervento di hermi che poi non è offensivo?! :D
non c'è miglior sordo di chi non vuol sentire
lo sai che è inutile aiutare che non vuole essere aiutato?
tu chiedi aiuto ma poni una fierissima resistenza a chi cerca di dartene anche in minima parte,non trovi nelle parole e nelle critiche spunti che ti facciano chiedere perchè a te stesso,ma solo spunti per rispondere non a tono,di più...

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 14:55

twilight....scusami ma quando mai io ti ho dato della stupida???
Piuttosto tu (e la D.SSA SPADONI) rileggetevi l'intervento di HERMI....non è offensivo? Mi ha dato del serial killer e dell'anormale....forse che prima l'avevo insultata? Non diamo letture sessualmente orientate per favore...e cerchiamo di essere obiettivE!!!

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 7 giugno 2006, 15:21

scusami weely, intervengo anche io.
di tutta una pagina ciò su cui hai riflettuto sono le poche righe per altro non offensive di una persona?
e ciò che ha scritto la dottoressa? il messaggio che ti ho mandato l'altro giorno, ci hai pensato?
o le parole ti scorrono accanto senza che t le osservi e cogli solo gli spunti che posson far sfogare la tua rabbia?
qui ha messo in atto una richiesta di aiuto, e molte eprsone, nel loro piccolo ti hanno letto, si sono interessate a te e alla tua storia, hanno tentato di conoscerti(per quanto in un forum sia possivile) di darti consigli e infine...hai attaccato tutti o quasi. come mai? perchè le risposte che ti hanno dato non sono quelle che volevi sentire:sì le donne sono tutte cattive e bastarde!! e tu poverino subisci i loro comportamenti da pazze scatanate. era questo che volevi sentirti dire?
questo non te lo dirà mai nessuno primo perchè non è vero, non è così.
guardati dentro e cerca di leggere TUTTO non solo ciò che ti fa comodo, cerca di riflettere su una possibile via di soluzione perchè la strada chestai seguendo tu non ti porterà a NULLA e tu lo sai, ma continui a seguirla ad una velocità di 200km/h.
forse è dunque il momento di cambiare strada, che ne pensi?
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 7 giugno 2006, 15:25

weely
hai dato a hermi della stupida,'sei di una stupidità avvilente' mi sembra voglia dire questo. poi magari sono stupida anche io e non so leggere l'itaGLIano

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 15:45

twilight....e quello che HERMI ha detto a me nessuno lo legge???? Non è offensivo dare dell'anormale e del serial killer ad una persona?

hermi
Messaggi: 433
Iscritto il: 16 marzo 2006, 18:08
Contatta:

ragazze

Messaggio da hermi » 7 giugno 2006, 16:06

lasciate stare tanto è inutile....weely è una persona che vuole essere aiutata a modo suo .
Non accetta sproni, pareri e consigli ....quindi assecondatelo

si , povero weely, tutti sono contro di te, le donne sono cattive e s***** hai ragione....

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 17:23

Gent.ma D.ssa Spadoni,
qui dentro nessuno sembra capire che il mio risentimento (rabbia, rancore, odio come dice lei) verso le donne non è la causa ma l'effetto di una situazione che mi grava sulla vita da anni ormai! E non creda che la faccia che mostro ora sia sempre stata questa....questa è, diciamo, l'ultima faccia....quella deturpata, quella su cui hanno infierito per tanto tanto tempo l'ingiuria dell'indifferenza e del menefreghismo del c.d gentilsesso!!! Naturalmente non c'è nulla di personale con nessuna di coloro che mi hanno risposto (che ringrazio), tutt'altro...con alcune c'è in corso uno scambio di messaggi privati che mi gratifica molto! Così come non c'era alcuna volontà di sminuire il suo ruolo e la sua capacità professionale. Sebbene in ambito diverso, infatti, sono anch'io un professionista credo serio e non mi sono mai sognato di classificare il mio interlocutore sul piano professionale in base al fatto che fosse uomo o donna! Anzi le dirò che qualora decidessi di andare da uno psicoterapeuta credo proprio che mi rivolgerei ad una donna, quanto meno, vista la parcella, sarebbe obbligata a sorbirsi tutte le mie rampogne verso le donne! Naturalmente scherzo! Ad ogni buon conto mi dispiace che lei l'abbia presa sul piano personale in quanto donna e professionista: le ribadisco che non c'era alcuna volontà in tal senso...a meno che poi non si voglia cogliere uno spunto, del tutto capzioso però a questo punto, per il solito retrivo argomento degli uomini che non riconsocno il valore della donna in campo lavorativo o che se ne sentono minacciati! Sinceramente la questione mi sembrerebbe del tutto fuori luogo in questa sede e, appurato che non corrisponde alla mia linea di pensiero, ritengo superfluo soffermarmici ulteriormente. Le donne che "tanto odio, disprezzo ed offendo", cara dottoressa, mi hanno per prime manifestato il loro atteggiamento in modo ben peggiore...con l'indifferenza! TUTTE! Voglio sottolinearlo ancora: questo atteggiamento, lo ammetto talora parossistico, non è la causa ma l'effetto e mi rifiuto di credere, d.ssa, che lei non lo abbia percepito! Ma quando il sottoscritto era dolce, romantico, disposto alle coccole ed alle tenerezze, quando ha speso tanti soldini nel corteggiare delle simpatiche signorine che poi non lo hanno filato, quando ha inghiottito con un sorriso di essere preferito all'ultimo arrivato dopo mesi di corteggiamento, quando ha atteso inutilmente a capo chino un cenno di interesse e avrebbe fatto qualsiasi cosa pur di ottenerlo....beh, CARA D.SSA, dove erano quelle donne di cui mi parla lei? Quelle stesse donne che oggi non si interesserebbero a me perchè sono livido e rancoroso? Era la stessa identica situazione! Solo che lì, stupidamente, mi illudevo che qualcuna potesse interessarsi a me...ora non piu'...ora è rimasto solo il risentimento per i lunghi muti soliloqui che ho fatto con me stesso tante e tante volte dopo l'ennesima "fregatura" (mi si consenta di essere un pò prosaico ma non trovo termine piu' adeguato se non questo del vernacolo)!!! L'ennesima ho detto!!! Non una o due!!! L'ennesima!!!! Lei mi dice che io prendo soltanto....ma non le sembra che io abbia già dato? Non le sembra che io abbia già dato fin troppo a queste donne in termini di tempo, di risorse, di energie....di possibilità??? Non le sembra quanto meno azzardato venirmi a dire che devo ancora "dare"?? Ma dare cosa? E soprattutto...a chi??? E per quale motivo??? Ognuno di noi ha un "punto di rottura" non crede D.ssa? E' ovvio che ringrazio Lei e tutti coloro che mi rispondono e le mie repliche altro non sono se non un ennesimo tentativo per dire "guarda che non hai visto bene, non hai visto tutto, forse non mi sono spiegato"...giammai il misconoscimento di un contributo che credo, nella maggior parte dei casi, quanto meno sincero!
Un ultima notazione, se me lo consente prima di censurarmi (Ah la censura!!! Se avessi qualche anno di piu' potrei dire...che terribile ricordo...che bavaglio morale...ma comunque...). Mi dispiace che lei abbia nel complesso dato una lettura a senso unico, mi pare, degli interventi che pure dice di aver letto con attenzione. La dimostrazione sta nel fatto che NON HA AVUTO UNA PAROLA, UNA, DI BIASIMO PER CHI MI HA DATO DELL'ANORMALE E DEL POTENZIALE "SERIAL KILLER" (...a tacer d'altro)...per altro glissando completamente su tale particolare che pure avevo portato alla Sua attenzione nel precedente intervento e per di piu' minacciando di cassare i miei interventi in replica! Il fatto che l'educatissima e delicata interprete dell'assolo virtuosissimo di cui sopra sia una donna c'entra forse qualcosa??? Lascerei a lei la parola qualora lo desideri...personalmente le repliche non le trovo mai censurabili anche se scomode o educatamente "dialettiche"....
La ringrazio

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 7 giugno 2006, 17:40

HERMI...weely non accetta la maleducazione capito? Solo questo!!
Ah ma ora ricordo!!! Tu sei quella che ci ha tenuto a sottolineare di essere "una bella ragazza"...comincio a capire di che pasta sei fatta....

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”