dottoressa,la prego mi aiuti!

Che cosa ci induce a soffrire piu' di quanto potremmo? Fragile autostima, depressione, insopprimibili sensi di colpa, disamore di sé, sfiducia nel proprio valore e nelle proprie capacità, frustrazione, rabbia, impotenza, senso di inadeguatezza, senso di vuoto; dipendenza e dedizione a legami funesti, dominio e sottomissione. Spesso questi disturbi si manifestano attraverso sintomi e malattie fisiche di stress quali: insonnia, cefalea, ansia, disturbi gastro-intestinali, respiratori, tensione muscolari, disfunzioni sessuali… Altre volte possono complicarci notevolmente l’esistenza, inquinando le varie sfere di vita. Tutto è più complicato, faticoso o doloroso: il lavoro, le relazioni d’amore e d’amicizia, la sessualità.

Moderatore: Dr.ssa Cristina Spadoni

Rispondi
Corinne
Messaggi: 1
Iscritto il: 9 giugno 2006, 23:22
Località: Milano

dottoressa,la prego mi aiuti!

Messaggio da Corinne » 10 giugno 2006, 0:03

Sono una ragazza di 18 anni, che da circa un anno e mezzo sta vivendo una situazione diventata ormai più grande di lei.
Vivo in un piccolo paese,dove non ci sono luoghi in cui potersi divertire,come fanno tutte le mie coetanee...Da un anno e mezzo ho conosciuto un ragazzo, 11 anni più grande di me che,per motivi di lavoro vive nel mio paese! All'inizio non me ne fregava niente di lui e della sua corte spietata. Poi, ahimè, ho ceduto.All'inizio tutto bene:ci vedevamo,trscorrevamo del tempo insieme,ci sentivamo tantissimo per telefono...Alcuni mesi dopo (quando praticamente mi ero innamorata), mi disse di avere una ragazza nella sua città.Mi crollò il mondo addosso. Ma,nonostante tutto...ci vediamo ancora adesso...Non ho mai avuto il coraggio di esternargli i miei sentimenti, forse per paura di non essere ricambiata. Lui, comunque, mi sembra molto interessato a me, poi il fatto che mi cerca sempre,mi fa scenate di gelosia, mi fa pensare che non è solo una questione di sesso(che poi, tra l'altro, abbiamo fatto l'amore per la prima volta solo 5 mesi dopo che ci siamo conosciuti).In realtà non so neppure se questa ragazza esiste realmente,perchè quando varie volte gli chiesi quale fosse il suo nome, lui mi diceva ogni volta un nome diverso,inoltre non è mai successo che ha ricevuto una sua telefonata quando stiamo insieme.Solo la madre lo chiama.Io sono una ragazza molto determinata in apparenza, ma dentro ho una profonda fragilità.Vorrei tanto riuscire a dimenticarlo, a lasciarlo perdere, ma niente.Non ci riesco proprio.Dalle esperienze precedenti ho constatato che dimentichi una persona soltanto quando ne incontri un'altra capace di farti provare le stesse sensazioni, le stesse emozioni...Perchè quando conosco un nuovo ragazzo non riesco neanche a baciarlo?Perchè questa persona è entrata dentro il mio cuore e dentro la mia mente ed ora non riesce più a uscire?Come posso dimenticarlo?La prego,mi aiuti!Sto male!

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 10 giugno 2006, 10:55

scusami vorrei chiederti una cosa...come mai, come tu dici, prima non te ne fregava nulla di lui e della sua corte spietata e poi.... "haimè hai ceduto"?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 10 giugno 2006, 13:14

forse perchè lei non aveva nessuna voglia di impegnarsi con un bacucco di 30 anni avendone 18?! può essere che non lo prendesse in considerazione proprio per questo motivo. se non prendi in considerazione una persona o non lo vuoi fare, puoi riuscire a non fare scattare niente anche se potenzialmente sarebbe una persona attraente.
per esempio il ragazzo che mi è piaciuto lo scorso anno. all'inizio pur percependo che era intelligente e simpatico e mi potesse piacere ecc E sebbene lui esternasse il suo interesse,io essendo fidanzata,non volevo proprio saperne,è chiaro,e non volevo mettermi in situazioni spinosi anche perchè lui era sposato. quindi non so in che modo esattamente ma avevo una specie di armatura intorno. ma istintivamente sapevo che poteva piacermi. dopo un po' che mi corteggiava che cavolo..la mia concentrazione ha avuto un black out e,come dice questa ragazza,la mia mente ha 'ceduto', mi è piaciuto molto per un periodo lungo.

Johnny b
Messaggi: 25
Iscritto il: 10 giugno 2006, 12:35

Messaggio da Johnny b » 10 giugno 2006, 15:37

Perchè al posto di cercare di dimenticarlo non provi a parlarci seriamente? Tu dici che è lui a venirti a carcare molto spesso, vero?Questo vuol dire che gli interessi. Se ti ha detto nomi diversi riguardanti la su presunta fidanzata forse lo ha fatto per vedere le tue reazioni, per vedere se sei gelosa di lui...
Prova a parlarci.

Johnny B

weely76
Messaggi: 731
Iscritto il: 16 maggio 2006, 17:08

Messaggio da weely76 » 11 giugno 2006, 16:25

twilight...quindi io sarei un bacucco???? Che finezza!!!!!

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 11 giugno 2006, 17:27

ma nooooooooo...ma dai pure io son bacucca rispetto ad una 18enne :)
mica bacucca in generale.

per corinne: certo l'atteggiamento di quest'uomo è ambiguo, e non ti resta che dirglielo!! magari riesci a fare chiarezza sulla situazione.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 11 giugno 2006, 18:38

wealy
sono anche io del 76...
ma per un diciottenne un trentenne è un po' bacucco dai
quando avevo 16 anni vedevo già bacucchi quelli di 25!!! ogni anno che passa la soglia si alza però
quindi a 30 anni non vedi vecchi nemmeno quelli di 40 che quando ne avevi 20 ti sembravano davvero vecchi...
che cavolo,te l'ho anche detto che ho 30 anni,ma tu vuoi proprio offenderti per tutto eh :lol:

Dr.ssa Cristina Spadoni
Messaggi: 402
Iscritto il: 7 febbraio 2005, 19:51
Località: Casaleccho di Reno - Bologna

Messaggio da Dr.ssa Cristina Spadoni » 15 giugno 2006, 23:40

Cara Corinne, credo che sia importante che lei cerchi di capire quello che le ha chiesto weely, che cosa ha fatto sì che “cedesse” dopo che all’inizio non le piaceva. La scelta del partner, in tutte le sue caratteristiche (compresa l’età, la personalità e le dinamiche inconsce che muovono la persona), non è mai casuale né tanto meno la relazione che instauriamo. Non sappiamo nulla di lei e della sua storia, per potere intravedere le cause della sua sofferenza. Certo è che la fragilità di cui accenna, potrebbe avere un ruolo importante. Soprattutto nel legarsi così tanto a qualcuno che ci fa soffrire e non riuscire più a “farlo uscire” dalla sua mente. Certo lui può averla tratta in inganno. Però è necessario capire come mai noi abbiamo “ceduto”, come mai dopo avere saputo che esiste un’altra ragazza siamo rimasti lì… A volte per fare questo è necessario l’intervento di uno psicoterapeuta, alla sua età può esserle utile rivolgersi allo Spazio Giovani della sua città, è un servizio gratuito offerto dall’Ausl.
Perché nel frattempo non pensa a quello che le ha suggerito Johnny?
Di cuore,
Dr.ssa Cristina Spadoni

Rispondi

Torna a “Torturami ma non abbandonarmi”